1978: Gli dei se ne vanno, gli arrabbiati restano!

Recensione scritta da per DeBaser. ()

Voto:

Poverini, nel '77 credevano di aver fatto la rivoluzione, invece hanno solo fatto musica del cazzo. Volevano dare una scossa al panorama musicale, che incassa e risponde con tonnellate di album che con una sola canzone si inculano tutta la discografia punk dal '77 al 2020. Perché non c'è un cazzo da fare, quattro ragazzini rincoglioniti convinti di essere dei ribelli mentre erano semplicemente dei falliti pigri, a certa gente, devono solo fare grandi ed appassionati pompini a risucchio.

1978, gli arrabbiati veri, i veri ribelli, la gente con i coglioni che ballano fra la minchia ed il buco del culo, mandano a cagare qualsiasi misero tentativo di oscurare ciò che rende grande i musicisti: La Musica.

Il punk è solo una cosa: un offesa alla musica.

Ma vi rendete conto che quei poveri idioti pretendono di fare musica senza saperla fare, senza avere idee... solo per poter gridare a squarciagola : FUCK YOU!
Ma non potevano andare allo stadio al posto di sparare puttanate? O ancora meglio, ma non potevano fare musica al posto di vomitare troiate senza senso in un microfono? Ma no, sennò sarebbero persone, invece come dicevo sopra, sono idioti.

A me non le leva nessuno dalla testa, il punk è solo una misera e banale versione per bambini del Rock: è più semplice, tutto uguale per cui assimilabile, e diretto per essere capito anche dai bambini più piccoli e teneri, e soprattutto ignoranti. Lo Zecchino d'oro è l'unico ad aver preso colpi dal punk, è l'unico ad aver subito la sua influenza, la musica non è stata manco sfiorata da quei poveri idioti.

1978: spazzare via qualsiasi tentativo di infangare la buona musica è stato semplicissimo, è bastato sedersi e fare un dischetto. Questo è un buon disco per essere degli AREA, certo non il migliore ma senza alcun dubbio s'incula dritto dritto qualsiasi disco punk, dal primo all'ultimo passando per quelli di mezzo. Cinque stelle solo per il concept che manda tutto il punk a cagare.
I coglioni fanno il punk? Gli Area rispondono con FFF, Acrostico in Memoria di Laio, Interno Con Figure & Luci, Ici On Dance!, Vodka Cola e quella bionda cicciona che non ricordo mai come cazzo si chiama manda in onda un bel programma: Piccoli Punk. O era Piccoli Fans? No no, era proprio Piccoli Punk, che teneri, che carini, poveri piccoli falliti frustrati, fanno tanta tenerezza. A chi si riferirà Stratos in Acrostico in Memoria di Laio quando parla di poveri giovani cresciuti male in mezzo a questa brutta società? A chi eh?
Mah, io un'ideuzza ce l'ho. Gli Dei Se Ne Vanno, gli Arrabbiati Restano; Restano dagli anni '60, quelli del '77 erano solo gli ultimi arrivati, i bimbi: poveri idioti arrabbiati con la mamma e col papà.
Ma andatevene un pochetto a giocare in giardino, dai. Che ve lo dicono con simpatia gli Area, però andateci in giardino e non rompete il cazzo alla musica.

Noi non non vogliamo ballare commerciale, duri, cattivi...
Pro-gre-ssivi.

Dai bimbi punk, cantate con Stratos: ...tattàùùùù....tattaùùùù...tattàùùùù...tattàùùùù...

Vota la recensione:

Questa DeRecensione di 1978: Gli dei se ne vanno, gli arrabbiati restano! è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser:
www.debaser.it/recensionidb/ID_5129/Area_1978_Gli_dei_se_ne_vanno_gli_arrabbiati_restano!.htm

Ultimi Cinquanta commenti su TrecentoTrentUno

Cimbarello132
Opera: | Recensione: |
CAZ. Sei un mito. Questa rece é da incorniciare. Il disco é da 4. Inutile dire che riguardo il punk, concordo con te al 100 %
    fede7989
    Opera: | Recensione: |
    tanta rabbia amico, troppa rabbia..grande demetrio, oramai da trent'anni a cantare da lassù
      ngw
      ngw
      Opera: | Recensione: |
      La cosa interessante è che il proggie che odia il "punk" (questo enorme "megagruppo", il "punk") è uno stereotipo incredibilmente divertente. Tipicamente il proggino, non l'ha proprio ascoltato, tale "punk". Odia la parola, o il fatto che il musicista non si sia rotto il cazzo in un conservatorio 10 anni, ma la musica mica l'ha sentita.

      E' molto divertente questa cosa, criticare a livello di alta/bassa cultura un movimento dimostrando nel contempo di essere assolutamente distanti da qualunque genere di cultura (alta/bassa che sia). Complimenti alla ciurma :D

        Stoney
        Opera: | Recensione: |
        Commento 284: uno dei pochi intelligenti letti su questo sito.
          Stoney
          Opera: | Recensione: |
          P.S. La recensione è divertente e a tratti fa anche tenerezza.
            Stoney
            Opera: | Recensione: |
            Dimenticavo il voto
              puntiniCAZpuntini
              Opera: | Recensione: |
              Proggino neanche per sogno, e siccome sono stato bambino anche io, di punk ne ho sentito a tonnellate. Quello che ha 40 anni e li ha passati tutti a sentire la stessa cosa qui sei tu, non io. E lo sai benissimo, dato che abbiamo discusso giorni interi sia di gruppi validi (validi anche per me) sia di gruppi di merda (per me e ricordo anche per te). Se poi sei rincoglionito e non ti ricordi niente ok, ma io ho un ottima memoria. Stoney, la recensione è un cazzeggio che ora non puoi capire in quanto non puoi ritrovare l'homepage in cui era inserita.
                giustiziere
                Opera: | Recensione: |
                "Volevano dare una scossa al panorama musicale, che incassa e risponde con tonnellate di album che con una sola canzone si inculano tutta la discografia punk dal '77 al 2020." me fai morì! :))
                  ngw
                  ngw
                  Opera: | Recensione: |
                  Oh signore, spegniti la coda di paglia che dai fuoco a tutto. Che poi io abbia passato 40 anni ad ascoltare la stessa cosa, è oggettivamente e dimostrabilmente falso soltanto seguendo i miei commenti, ma non c'è problema, ormai abbai alla luna.
                    puntiniCAZpuntini
                    Opera: | Recensione: |
                    Sì è vero, dimenticavo tutte le recensioni di House, Jazz e World Music che hai scritto. Scusa.
                      ngw
                      ngw
                      Opera: | Recensione: |
                      Ah ! Recensioni scritte = musica ascoltata ? Di bene in meglio, complimentoni.
                        puntiniCAZpuntini
                        Opera: | Recensione: |
                        Wow, quante deduzioni. Io non ho scritto mica quello, o forse abbiamo tutti la coda di paglia, in quanto esseri umani? Tu non hai scritto che ti riferivi a me, ed io non ho scritto che pensavo quello. Siamo lì.
                          ngw
                          ngw
                          Opera: | Recensione: |
                          Pazzesco :D E quale altra deduzione sensata può venire da quello che hai scritto ? Quale coda di paglia ? Soprattutto, riguardo cosa ?
                            puntiniCAZpuntini
                            Opera: | Recensione: |
                            Ti faccio la stessa domanda: E quale altra deduzione sensata può venire da quello che hai scritto (tu, sopra) ?
                              Franci!
                              Opera: | Recensione: |
                              Il prog è molto, ma molto, più autoreferenziale del punk (basta sentire gruppi post-punk come i Wire o il Pop Group). E ricordate che non sono ambiti ermeticamente separati... Qualcuno si è sentito Half-Mute dei Tuxedomoon? Ecco, datece n'ascortata. Recensione abbastanza divertente, và. Tragicomica.
                                ngw
                                ngw
                                Opera: | Recensione: |
                                No guarda, li sei proprio paranoico tu: ho specificato un'altro soggetto, ovvero la folla applaudente e ignorante che si esalta verso questa massa di luoghi comuni dimostrando in parole di essere, appunto, una massa ignorante. Che tu non sappia un cazzo di quel che parli l'ho appurato anni fa, non ho assolutamente bisogno di reiterare sul concetto.
                                  puntiniCAZpuntini
                                  Opera: | Recensione: |
                                  << il prog è molto, ma molto, più autoreferenziale del punk (basta sentire gruppi post-punk come i Wire o il Pop Group). >> Ok, ma non parlavo di Post Punk. Fra la musica degli Wire e quella dei Buzzcocks c'è una bella differenza, e non solo perchè una è cacca l'altra e cacao, sono proprio differenti (come i clash con i sex pistols). << Che tu non sappia un cazzo di quel che parli l'ho appurato anni fa, non ho assolutamente bisogno di reiterare sul concetto. >> Groar.
                                    Franci!
                                    Opera: | Recensione: |
                                    Bè, tanti gruppi Post-Punk senza i Pistols o i Buzzcocks non sarebbero nemmeno esistiti. Che poi si misero a fare tutt'altro è un'altra storia. Se usi il termine Punk non puoi non fare i conti con i figliocci :) Rimango comunque convinto che anche il più cazzuto dei proggabbestia non sappia resistere a un attacco della chitarra di Johnny "cicca-accordi" Ramone! Ciao
                                      ngw
                                      ngw
                                      Opera: | Recensione: |
                                      Sempre più in basso. I primi due dischi dei Wire, che evidentemente non conosci, sono assolutamente simili ai pezzi dei Buzzcocks e agli stilemi che "condanni". I Buzzcocks, che evidentemente non conosci, hanno fondato il pop-punk per poi andare decisi sul post-rock con i Magazine. Ma si, tipicamente quando una band ha un nome differente da un'altra ci sono anche differenze nella musica, se è questo che intendevi. Lasciamo perdere, non ho ne tempo ne voglia di rilanciarmi in discussioni infinite per difendere qualcosa che onestamente ne ha ben poco bisogno, da scemenze di questo tipo.
                                        puntiniCAZpuntini
                                        Opera: | Recensione: |
                                        << Bè, tanti gruppi Post-Punk senza i Pistols o i Buzzcocks non sarebbero nemmeno esistiti. >> Non quelli che hai citato tu, che nel caso degli Wire, si sono formati addirittura prima dei Sex Pistols. Post-Punk prima del punk, perchè i critici del tempo si accorsero subito che, malgrado non fosse nè rock standard nè rock progressivo, di certo non era punk. << I primi due dischi dei Wire, che evidentemente non conosci, sono assolutamente simili ai pezzi dei Buzzcocks e agli stilemi che "condanni". >> No.
                                          puntiniCAZpuntini
                                          Opera: | Recensione: |
                                          E poi, se proprio vuoi fare il pignolo, semmai sono i Buzzcocks a copiare dagli Wire, dato che hanno esordito parecchi mesi dopo. Ma comunque, no, non sono per niente simili. Un disco dei Buzzcocks ha un suono (suono, non note o altro, solo suono) povero, misero e striminzito. Un disco degli Wire è registrato sei o sette milioni di volte meglio, e non è per niente cosa da poco, per me.
                                            ngw
                                            ngw
                                            Opera: | Recensione: |
                                            Stronzate: il primo EP dei Buzzcocks è del 1976, Pink Flag del 1977. Questa è l'ennesima cazzata del carnet, credo che anche i bambini sappiano che i buzzcocks sono stati tra i primi, a differenza dei Wire. Per il resto, chi se ne incula, ormai è pratica diffusa prendere il nome di un disco e metterci una manciata di aggettivi attorno tanto per darsi un tono. Interessante anche la teoria sui Wire, se soltanto fosse vera. Si sono formati nel 1976, anno di esordio dei Sex Pistols, formatisi con l'arrivo del buon Rotten nel 1975. Davvero, io non ti voglio male, ma ne dici troppe, tutte volte a sposare le tue idee bislacche e i tuoi gusti. Se tu davvero volessi parlare dell'argomento saresti più onesto, per questo dopo un po' la gente si rompe le palle di ascoltarti.
                                              puntiniCAZpuntini
                                              Opera: | Recensione: |
                                              L'ep dei buzzcocks non lo conoscevo. Sul resto, ti ripeto: no. Per me puoi dire quello che vuoi, ma sei troppo ignorante sulla musica in generale per poter capire quello che dico. Per te "avere larghe vedute" significa muoversi fra quattro o cinque sottogeneri del rock n roll, e sei convinto di parlare di chissà che cosa.
                                                Franci!
                                                Opera: | Recensione: |
                                                << semmai sono i Buzzcocks a copiare dagli Wire, dato che hanno esordito parecchi mesi dopo >> Ehi Caz, tu mi stai simpatico, ma NGW ne sa a palla più di te e su qua ti smerda alla grande nel commento dopo. Quindi te la butti qua: << sei troppo ignorante sulla musica in generale per poter capire quello che dico. Per te << avere "larghe vedute" significa muoversi fra quattro o cinque sottogeneri del rock n roll, e sei convinto di parlare di chissà che cosa. >> Insomma, svii palesemente (state parlando di Punk, non di Coltrane). Hai scelto la persona sbagliata con cui fare Punk Vs Resto del Mondo, inzomma.
                                                  ngw
                                                  ngw
                                                  Opera: | Recensione: |
                                                  E tu come fai a saperlo che sono ignorante sulla musica in generale ? L'unico dato di fatto certo e comprovato per ora è che hai scritto una recensione (peraltro molto banale e bambinesca) parlando di cose che non conosci affatto.
                                                    Blackdog
                                                    Opera: | Recensione: |
                                                    L'EP "Spiral Scratch" uscì nel gennaio '77, la mitica Bandiera Rosa fu stampata su label Emi\Harvest (parecchio "punk", eh) a novembre d quell'anno straordinério. Eppoi, apart forse l'esordio della band d Colin Newman (già piuttosto anomalo), spiegatemi il senso della sfida a cazzotti Wire-Buzzcocks: io not lo trovo. Importanti ambedue, of course. Anke se dall'agosto '78 d "Practice Makes Perfect" cambiano molte cosucce.
                                                      ngw
                                                      ngw
                                                      Opera: | Recensione: |
                                                      In teoria i Wire sono bravi, i Buzzcocks no. E' comunque inutile perdere tempo, ci sono ottime probabilità che dei Buzzcocks abbia sentito solo Ever fallen in love e dei Wire solo 154. A lui manca proprio il concetto di "movimento", se 2 dischi hanno delle similitudini ad un qualsiasi livello per forza c'è qualcuno che ha copiato da un'altro (anche se si tratta di signori come Devoto e Newman).
                                                        brusko
                                                        Opera: | Recensione: |
                                                        uh, ma bene, sta recensione si sta rianimando alla grande nonostante l'età. Già solo per questo meriterebbe il 5. Comunque, Puntinicazpuntini è così, c'ha le sue idee, e le dice senza troppi problemi, a volte calcandoci un po' troppo la mano, ma almeno è uno coerente. A me il punk non fa impazzire, ma manco il progressive. Però ritengo che il punk abbia avuto i suoi bravi motivi di esistere, anzi, secondo me, è stata proprio la risposta ad un certa musica rock, che verso metà anni '70 ha cominciato a diventare fin troppo sbrodolona con suite infinite, orpelli, frizzi e lazzi, che erano pure belli, difficili da suonare, ma spesso anche dannatamente stracciapalle, soprattutto per le nuove generazioni. Alla fine penso che chi vuole ascoltare del buon rock non sceglie quattro sballati che urlano nel microfono, ma manco cinque fighetti da conservatorio che hanno l'unico scopo di dimostrare quanto sono bravi.
                                                          pixies77
                                                          Opera: | Recensione: |
                                                          i negli ottavi dopo Wire vs Buzzcocks e Nirvana vs Zappa vorrei Velvet Underground vs Mario Merola
                                                            puntiniCAZpuntini
                                                            Opera: | Recensione: |
                                                            << E tu come fai a saperlo che sono ignorante sulla musica in generale ? >> I tuoi commenti, ed ovviamente i tuoi ascolti. Ed anche il fatto che ti impunti tanto su chi è uscito un mese prima degli anni, in quel "meraviglioso 76 dove tutto ebbe inizio". Non ti ho mai visto su di una recensione Jazz od una delle sue diecimila derivazioni, non ti ho mai visto su una recensione di elettronica od una delle sue diecimila derivazioni, non ti ho mai visto su di una recensione metal od una delle sue diecimila derivazioni, non ti ho…
                                                              puntiniCAZpuntini
                                                              Opera: | Recensione: |
                                                              E poi questa è una recensione su di un gruppo di Jazz d'avanguardia, e riguarda il 1978. Era ovvio citare il punk perchè anche i musicisti lo citano nel titolo, ed io sono andato di conseguenza. Non ho scritto l'ennesima recensione dei Dead Kennedys (che non mi fanno cagare ma neanche mi esaltano, giusto per evitare di sapere da te come si chiama la zia del batterista) dicendo "che merda", ma ho scritto degli Area dicendo "che bello", infarcendolo di cazzate per non ricordo bene che collegamento con il resto dell'home page che c'era quel giorno. Sei tu che vuoi convincere me di qualcosa, non il contrario. E ste stronzate "In teoria i Wire sono bravi, i Buzzcocks no" tienitele per te, io non le ho scritte. E degli Wire se proprio proprio il mio preferito è Pink Flag, non 154. Li ho tutti, ma Pink Flag l'ho addirittura comprato. Dei Buzzcocks un mio coinquilino aveva la discografia completa originale (tranne quell'ep che dici, di cui ignoravo l'esistenza), l'ho sentita sei milioni di volte, e mi fa cagare.
                                                                puntiniCAZpuntini
                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                << Hai scelto la persona sbagliata con cui fare Punk Vs Resto del Mondo, inzomma. >> Prima di tutto, tu ti sei inserito in una discussione che dura da 3 anni (con salti di anche un anno), quindi non puoi minimamente sapere un cazzo del perchè io parlo così con lui. E soprattutto, a me non frega un cazzo di parlare di punk vs. resto del mondo, dato che trattasi proprio dell'unico genere musicale di cui non mi frega una minchia. Come al solito è lui che arriva qua a dare dell'ignorante a destra ed a manca, sminuzzando particolari inutili. Fra un po' tirerà fuori la vecchia storia di quando era a Washington con le spille da balia nelle sopracciglia, sentiva la roba straight edge però fumava e fotteva, ed altre mille puttanate che sò già a memoria. Non ce l'ho con te Franci, solo ti informavo del fatto che - qui dentro - io so sempre perfettamente a chi sto dando del coglione, ed a chi sto dando della gran persona. Non perchè sono dio, ma semplicemente perchè ci sto da 6 anni (anche qualche mese in più della data di iscrizione), ed ho avuto molto tempo per maturare le opinioni. E per finire: per me saperne a palla di punk è un demerito.
                                                                  /stricnina/
                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                  Ma dico io, ma chi se ne fotte? Ma chi se ne incula? Ma dico, nessuno t'impedira' di godere quando ascolterai 'sto disco, e non impedirai a nessuno di godere nell'ascoltare il Nevermind The Bollocks...mettendo da parte che il tuo e' un ragionamento un po' confuso, ma non son problemi miei, ma davvero, chisseneincula? Nessuno (spero). Ah, questi Area...il gruppo piu' grande della musica italiana. Qui pero', un po' sottotono.
                                                                    puntiniCAZpuntini
                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                    Non lo sò, chiedilo a lui. è lui che ogni anno torna qua a dirmi "non ti piace il punk perchè non lo conosci", per me la discussione è morta tre anni fa. A me diverte rispondergli, e sinceramente non baso le stronzate che scrivo qui dentro pensando se "a qualcuno gli fotte qualcosa", io sto semplicemente parlando con lui da tre anni, e tu sei l'ennesimo coglione che si è letto 3 post su 400 (non sono tutti qua, e diciamo che sommo i miei più i suoi) e non ha - giustamente - capito un cazzo. Però ha bisogno di intromettersi, e di dire la grande frase del "chisseneincula". A lui evidentemente gli incula, che vuoi che ti dica, magari non scriverà per un altro anno, ma prima o poi tornerà a ripetere le stesse cose, ed io sempre volentieri ripeterò le mie. Piuttosto, ma tu chi cazzo sei?
                                                                      /stricnina/
                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                      Mi dispiace, ma i commenti me li sono letto tutti. La recensione l'ho letta 3 settimane fa, l'ho pure riletta, figurati. Ecco. Ho cercato di capire qualcosa del tuo ragionamento e ho tirato fuori questo: il punk puro ti fa cagare, cioe', prendiamo i Sex Pistols. Sei stanco che la gente ti dica "e i gun club?! e i minutemen?! e x e y e Pinco Pallino" ...che ti bastano e avanzano Stooges e MC5. Ecco, questo ho capito...ho cannato qualcosa? Il problema non e' questo, il problema e' che, davanti a tante stupidita' sparare alla cazzo sul punk (che brutta bestia a tre teste, 'sto panc) e giudizi confusi e confusionari su cosa e' '77, e mazzate varie, uno che vuoi che ti dica? Sei ostinato. Non e' che non puoi arrivarci, e' che sei testardo. Le creste e i vari "fuck the sistem! e anarchy, e daghela!" fanno cagare anche a me. Mi fermo qua, che l'ho detto, chisseneincula. Non e' sensato cercare di far capire qualcosa a qualcuno che manco conosci. Soprattutto se questo qualcuno ti da del coglione ed e' superficiale come lo sei tu. In questo campo, ovvio. Poi, quando parli di Mos Def, a causa tua son dovuto correre a mettere il disco in loop per 12 volte. Solo per dirti che forse stai meglio nel rap ;-) e non prendere tutto cosi' seriamente, dai, siamo su debaser...mi stai simpatico, pure.
                                                                        puntiniCAZpuntini
                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                        Non sono tutti qua, il meglio era in qualche altra recensione, ricordo tipo 300 (senza esagerare) commenti di seguito fra me, lui, jimmorrison e genoo. Qui non puoi capire perchè la cosa funzionava a salti fra una e l'altra. I giudizi sono ovviamente confusi e confusionari perchè non me ne frega un cazzo dell'argomento, è divertente la discussione in sè stessa, anche se stessimo parlando della coppà malù. Io se sto qua è per chiacchierare mentre lavoro (come adesso), non per tirare fuori chissà quale grande verità o chissà che argomento meraviglioso. Se trovi l'altra discussione magari ti fai meglio una vaga idea, ricordo un sacco di risate.
                                                                          puntiniCAZpuntini
                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                          Ah comunque mi piacciono anche i Gun Club (consiglione di ajejebrazorf), e soprattutto i Minutemen (quelli da molto di più). Magari sopra ho scritto di no, non ne ho idea, comunque è così.
                                                                            /stricnina/
                                                                            Opera: | Recensione: |
                                                                            E' appunto quello che dicevo al 314: e' solo una discussione divertente, nessuna verita', a te non frega un cazzo dell'argomento, quindi e' stupido cercare di farti capire qualcosa, quindi, chisseneincula! si ride e si passa oltre. Quello che ho detto all'inizio, e pero' m'hai dato del coglione uguale ;-)
                                                                              /stricnina/
                                                                              Opera: | Recensione: |
                                                                              E ci credo che ti piacciono i Minutemen: come si fa a fare a meno di Watt
                                                                                puntiniCAZpuntini
                                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                                No, non ci sei ancora, anzi, ti stai allontanando finendo sul filosofico, non c'è niente da spiegare e nessuno che deve capire nulla. Ti ripeto, se non leggi la recensione delle bottiglie spaccate e dei capelli senza cresta color naturale rimarrai sempre fuori strada.
                                                                                  Franci!
                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                  Ma si, è divertente la discussione e fa anche un po' sganasciare. Soltanto che, viste le circostanze, perchè parli di punk con ngw (che ne sa a palla più di te) e soprattutto perchè parli di punk che non te ne frega una minchia? Incendiatevi un peto a vicenda e a ognuno il suo. Ciao :)
                                                                                    picci
                                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                                    Molto semplicemente, questa non è una recensione.
                                                                                    Rifalla senza parolacce e vediamo quale è veramente la sostanza.
                                                                                    Comunque a me il punk piace poco (solo nella misura in cui si sviluppa, o nelle sue manifestazioni più interessanti, contenenti elementi propositivi), e gli Area sono davvero difficili da digerire per chi non è sufficientemente erudito musicalmente e non ama il rock progressivo.
                                                                                    Pur non essendo centrale, l'accessibilità di una canzone è importante. E spesso gli Area, con tutto il loro impegno, sono stati poco accessibili quanto lo è stato il punk.

                                                                                    Non c'è bisogno degli Area per criticare il punk, se si ascolta la canzone "Blind Youth" degli Human League, si vede che nel 1978 già si prendeva in giro il nichilismo "no future" del punk anche oltremanica.

                                                                                      ngw
                                                                                      ngw
                                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                                      Caz, ogni tanto mi salta in mente di aprire la pagina, mi arrivano le mail. E, regolarmente, mi tiri in mezzo. Non inventarti stronzate suvvia, io non ho mai ammorbato nessuno con le mie storie, ti ho semplicemente spiegato delle cose in risposta alla tua crassa e ormai comprovata ignoranza. Dovresti ringraziarmi, sai com'è, un giovincello che passa la vita su un sito e molla 10000 commenti per 90 recensioni la vita non deve mica averla piena piena. Ma vabbè, si parla in fondo della stessa persona che conosce a menadito i miei gusti musicali perchè commento sempre lo stesso genere (falsissimo, tra l'altro). Peccato che lo dica all'interno di una recensione degli Area, tra le ovvie risate generali.
                                                                                      Poi per carità eh, se il tuo piano è quello di provocare, prenderti un 400 commenti di risate, e nel contempo restartene davanti al computer con la faccia inebetita dalle figure di merda collezionate, ottimo lavoro, successo completo.
                                                                                        TheJargonKing
                                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                                        noooo, ma io questa, per problemi di età debaseriana, me l'ero persa proprio. Subito tra le preferite. Azzo!
                                                                                          UhuhPanicoUhuh
                                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                                          Il culo mi prude solo quando non lo sciacquo bene e mi rimane del sapone. Preferita!
                                                                                            MAH!
                                                                                            Opera: | Recensione: |
                                                                                            Scoperta per puro caso, Ma sta rece è meravigliosa AUHAUHAUHA :)
                                                                                              Rock70
                                                                                              Opera: | Recensione: |
                                                                                              apparte il fatto che ci sono una marea di parolacce e sei molto volgare...poi volevamo sapere qualcosa sull'album e non sul punk!
                                                                                                Peppe Weapon
                                                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                                                La recensione è fantastica... l'album fa parte di una fase un po' di stanca degli Area, ma è comunque un ottimo lavoro... sono pur sempre gli Area.
                                                                                                  Szazzia
                                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                                  La recensione scusami ma francamente non hai detto nulla sul disco, quini, non saprei valutarla. Seconda cosa ogni genere musicale ha delle radici e dei messaggi che a volte caro mio non sono espressi solamente con il livello tecnico dei musicisti, ma te ti rendi conto di cosa significa dire Anarchy in the U.K. e fare follie sul palco contro la corona d'Inghilterra negli anni 70?? Non è una cosa da poco; non puoi insultare il punk in questo modo solamente perché non ti piace, non ne hai il diritto (e te lo dice uno a cui il punk non piace molto ma non per questo lo sputtano senza neanche riflettere). Terza cosa neanche sai fare la divisione in sillabe: Pro-gres-si-vi
                                                                                                  1. puntiniCAZpuntini: Mamma mia, di nuovo? Ma avere l'educazione di leggersi i quattrocento messaggi che dicono la stessa identica cosa in tutta la pagina, no? Povera italia. Comunque << ti rendi conto di cosa significa dire Anarchy in the U.K. e fare follie sul palco contro la corona d'Inghilterra negli anni 70?? >> Contro la Corona? E che fai su di un palco CONTRO LA CORONA? Li hanno arrestati? NO. Quindi, non voleva dire un beneamato cazzo. << neanche sai fare la divisione in sillabe: Pro-gres-si-vi >> O hai massimo 20 anni, o non sei mai andato in discoteca in vita tua. La divisione in sillabe? Scrivi "duri cattivi progressivi" su Google e "fattene la vergogna".
                                                                                                  heartbeat
                                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                                  Francamente non riesco a capire il senso di questa recensione se scritta, com'è scritta, oltre il 1979... Perché ad un ascoltatore di fusion dell'epoca poteva ancora(erroneamente...) in mente di far configgere il jazz rock al barbarico punk, le elegie prog al pessimismo del no future, ma ora... Già dall'inizio degli anni 80 era chiaro a tutti come il punk fosse stato un salutare momento di rottura con la musica da "suono da dio e quindi ce l'ho più lungo del tuo" di certi virtuosi da 4 soldi. Ma anche che la rottura di certi steccati avesse consentito a tutti di percepire come Wire e Neu, PIL e Van Der Graf, Pere Ubu e Soft Machine(e quindi Area...) fossero del tutto collimanti. E il 77 bolognese, in tutte le sue sfaccettature, musicali, grafiche, musicali(ascoltare in sequenza Maledetti degli Area e Confusional Quartet, per credere...) e politiche, lo dimostra. E se uno non ha l'età per ricordare tutto questo, una ripasso a ciò che ha scritto, cantato, detto Mike Patton sul conto di Demetrio potrebbe aiutare... :)

                                                                                                    Ocio che non sei mica loggato sul DeBasio!

                                                                                                    Se vuoi commentare:
                                                                                                    Accedi oppure Registrati

                                                                                                    Accedi usando un altro servizio


                                                                                                    DeBaser non è un giornale in linea ma una “bacheca” dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Hai dei Problemi? Leggi qui