Zvezdoliki e le sue classifiche


Nota dell'autore della classifica
Per ogni compositore segnalo alcune delle opere, per me, fondamentali (in lavorazione e in divenire).

Igor Fëdorovič Stravinskij
The Rite of Spring - Petrushka - The Firebird (ancora meglio la versione suite) - Pulcinella - Zvezdoliki - Card Game - Symphony of Psalms (revisione del 1943) - Concerto in D for Violin and Orchestra - Ebony Concerto for Clarinet solo & Big Band - Concerto for 2 Solo Pianos - Serenade in A - Sonata for 2 Pianos - Piano-Rag Music - The Rake's Progress - Duo Concertant for Violin & Piano - The Nightingale - The Soldier's Tale - Epitaphum
Johann Sebastian Bach
The Brandenburg Concertos - Overture Suites - L'offerta musicale - L'arte della fuga - Il clavicembalo ben temperato - Goldberg-Variationen - organo: "Christmas Hymn"BWV 769,BWV 538,BWV 542,BWV 564,BWV 565,BWV 582,BWV 547,BWV 543,BWV 548,BWV 537 - Sonate per violino e cembalo - Cello solo - Notenbüchlein für Anna Magdalena - Suite Inglesi - Magnificat - La Passione secondo Matteo - La Passione secondo Giovanni - Oratorio di Natale - Motet BWV225 - Messa in Si minore BWV232
Wolfgang Amadeus Mozart
Le nozze di Figaro - Don Giovanni - Il flauto magico (ma anche tutte le altre opere) - Sinfonie: N.35 "Haffner", N.36 "Linz", N.38 "Praga", N.40, N.41 "Jupiter" - Concerti per piano: N.20, 23, 26, - Concerti per violino: K.216, K.218, K.219 - Sinfonia Concertante K.364 - quintetto per clarinetto K.581 - Quintetto per archi K.516 - Serenate: K.239 "Serenata notturna", K.525 "Piccola", K.361 "Gran partita" - Messa K.427 - Requiem K626
Georg Friedrich Händel
Water Music HWV348/350 - Music For The Royal Fireworks HWV351 - Concerti grossi op.6 - Concerto HWV331/316 - Concerti per organo e altri strumenti, op.4 - Suite No.5 "The Harmonious Blacksmith" HWV430 - Messiah - 4 Coronation Anthems - Dixit Dominus -
Johannes Brahms
Sinfonie: N.1,2,3,4 - Concerti per piano: N.1,2 - Ouverture: op.80,81 - Piano: op.1,2,5,10,24,35,39, 56,76,79,116,117,118,119 - Piano 4 mani: 16 Waltzs, Op.39 - Cocerti per violino: op.77 - Doppio concerto, op.102 - sonate per violino e piano: op.78,100,108 - Quintetto op.34,115 - Sonata for Piano & Cello Op.99 - Trios for Piano: Op.8,87,101 - Quartets for Piano: Op.25,26,60 - 4etto d'archi Op.51,67 - 5etto d'archi Op.111 - 6etto d'archi Op. 18,36 - Sonata for Clarinet Op.120 - "Requiem" op.45
Ludwig van Beethoven
Sinfonie: N.3 "Eroica", N.5, N.7, N.8; N.9 (ma anche tutte le altre) - Concerti per piano: N.1,3,4,5 - Concerto per violino, op.61 - Trii, op.70 - op. 97 "Arciduca" - 3 Quartetti, op.59 "Rasumovski" - op.135 - Romanza per violino, op.40 e 50 - Coriolano, op.62 - sonate per piano (praticamente tutte e 32) - op.120 "Variazioni Diabelli" - op.126 "Bagatelle" - sonate per violino e piano: op.24 "La primavera", op.47 "Kreutzer" - Fidelio - Fantasia corale, op. 80 - op.123 "Missa solemnis"
Antonio Vivaldi
12 Sonate, op.1 - 12 Sonate, op.2 - L'estro armonico, op.3 - La stravaganza, op. 4 - Il cimento dell'armonia e dell'invenzione, op.8 - La cetra, op. 9 - 6 Concerti per flauto, op.10 - Concerto per 2 Mandoli RV532 - Concerto "Alla rusticana" RV151 - Concerto "L'amoroso" RV271 - Concerto in D major, 'Il grosso Mogul' RV208 - Sinfonia "Al Santo Sepolcro" RV169
Anton Webern
Passacaglia for Orchestra, Op.1 - 6 Pieces for Orchestra, Op.6 - 5 Pieces for Orchestra, Op.10 - 3 Pieces for Cello and Piano, Op.11 - Zwei Lieder für gemischten Chor und fünf Instrumete, Op.19 - Symphony, Op.21 - Concerto, Op.24 - Variations for Piano, Op.27 - Quartet for Strings, Op.28 - Cantata No.1, Op.29 - Variations for Orchestra, Op.30.
Piotr Ilyitch Tchaikovsky
Sinfonie: N.5, N.6 (ma anche le altre) - Manfred, op.58 - Concerti per piano: N.1 - Concerto per violino N.1, op.35 - Ouvertures: 1812 op.49, "Romeo e Giulietta", Capriccio italiano op.45 - "La tempesta" op.18 - Schiaccianoci, op.71 - Il lago dei cigni, op.20 - La bella addormentata,op. 66 - Variazioni su un tema rococò, op.33 - Piano: Humoresque, op.10, 6 Pezzi, op.19, Le stagioni, op.37a, - Souvenir d'un lieu cher, op.42 -
Claude Debussy
La mer - Prelude a l'après-midi d'un faune - Nocturnes - Images - Danses sacrée et profane - La boîte à joujoux - Piano: Arabesques, Suite bergamasque, Pour le piano, Estampes, Images, Children's corner, Préludes, Études - Quartetto per archi, op.10 - Fetes galantes - 5 poèmes de Charles Baudelaire -
György Ligeti
Atmosphères - Lux Aeterna - Musica Ricercata - String Quartet no.1 "Métamorphoses nocturnes" - Volumina (for organ) - Aventures - 3 Pieces for 2 Pianos - Sonata for Solo Cello - Le Grand Macabre - Requiem
Béla Bartók
Piano: Out Doors, Allegro barbaro, 14 Bagatelles, op.6, Mikrokosmos, For Children, Sonata for Piano, 8 Improvisations on Hungarian Peasant Songs - Music For Strings, Percussion And Celesta - The Miraculous Mandarin Suite - Dance Suite - Concerto For Orchestra - Dance Suite - Piano Concerto N.2, N.3 - String Quartet No.5
Maurice Ravel
Boléro - Pavane pour une infante defunte - Rapsodia spagnola - Ma mère l’oye (sia versione orchestrale che per piano a 4mani) - Concerti per piano: in sol maggiore, in re maggiore "per la mano sinistra" - Piano: Gaspard de la nuit, Jeux d'eau, Miroirs - Quartetto per archi, fa maggiore - Trois poèmes de Mallarmé - Le Tombeau de Couperin (sia la versione suite che per paino solo) - Quadri di un'esposizione (orchestrazione dell'opera di Mussorgski)
Edgard Varèse
Amériques - Hyperprism - Arcanes - Octandre - Intégrales - Ionisation - Poème électronique - Déserts (tutte e 2 le versioni) - Ecuatorial - Density 21.5
Joseph Haydn
Sinfonie: N.45 "Degli addii",N.53 "Imperiale",N.88,N.92,N.94 "La sorpresa",N.101 "pendola",N.103 "Rullo di timpani",N.104 "Londra" - Concerto per tromba - Concerto per violino - Concerto per violoncello - Piano Trio: N.26, N.39 "Gipsy" - "La creazione"
Richard Wagner
L' anello del Nibelungo (L'oro del Reno, La valchiria, Sigfrido, Il crepuscolo degli dei) - Lohengrin
Arnold Schönberg
Verklärte Nacht, Op.4 (sia la versione per sestetto d'archi che per orchestra d'archi) - 5 Pieces for Orchestra, Op.16 - Friede Auf Erden, Op.13 - Kol Nidre, Op.39 - A Survivor from Warsaw, Op.46 - Kammersymphonie N.1 e 2 - Gurre-Lieder - Pierrot lunaire -
Gustav Mahler
Sinfonie: N.1 "Titano", N.2 "Resurrezione", N.4, N.5, N.8 "Dei mille", N.9, N.10 - Il canto della terra -
Franz Liszt
Poemi sinfonici: "Mazeppa", "I Preludi", "Mephisto waltz" - Piano: 12 Études d'exécution transcendante, Sonata in si minore, Harmonies poétiques et religieuses, Rapsodie Hongroises, Rapsodie Espagnole, Grandes études de Paganini, Mephisto-Valse (III), Années de pèlerinage, Légendes, Polonaise - Concerti per piano: N.1, N.2, "Totentanz", Fantasia ungherese - Preludio e fuga sul nome di B-A-C-H (per organo) -
Sergei Prokofiev
Sinfonie: N.1 "Classica", N.5, N.6 - Concerti per piano: N.1, N.3, N.5 - Piano: "Suggestion diabolique" op.4, Toccata op.11, "Visions fugitives" op.22, Sonate - "Pierino e il lupo" op.67 - Balletti: "Romeo e Giulietta", "Cenerentola" - Colonna sonora film: "Alexander Newskij"
Giacinto Scelsi
Quattro pezzi su una nota sola - Uaxuctum - Anahit - Ko-Tha: 3 danze di Shiva - Un Adieu
Ottorino Respighi
Pini di Roma - Fonatane di Roma - Feste romane - Gli Uccelli - Trittico botticelliano - Vetrate di chiesa - Poema autunnale - Concerto a 5 - Impressioni brasiliane - Toccata - Sinfonia drammatica - Concerto in modo misolidio - Metamorphoseon modi XII
Benjamin Britten
The Young Person's Guide To The Orchestra, op.34 - Variations on a Theme of Frank Bridge, Op.10 - Simple Symphony, Op.4 - Cello Symphony op.68 - War Requiem - Spring Symphony
Muzio Clementi
Gradus ad Parnassum - Sonate per piano: op.2, op.24, op.40, op.50 "Didone abbandonata" - Sinfonie: in do maggiore(N.1), in re maggiore (N.2) -
Camille Saint-Saëns
Symphony N.3 in C minor, op.78 "Organ" - Piano Concerti: N.2,N.4 - Le carnaval des animaux - Danza macabra, op.40 - Introduction et Rondo capriccioso, op.28
Franz Schubert
Sinfonie: No.4 "Tragic", N. 5, No.8 "Unfinished", No.9 "The Great" - Ottetto, op.166 - Quintetto op.114 "trota” - Trio op.100 - Quartetto d'archi: N.12, N.14 “La morte e la fanciulla” - Quintetto d'archi D956 - Piano: "36 Originaltänze" Op.9, "Il viandante" op.15, "12 Walzer" Op.77, Improvvisi, op.142, Moment musical op.94, Tre marce militari, op. 51 (2piani) - Arpeggione e piano sonata in la minore -
Arvo Pärt
Symphony No 3 & 4 "Los Angeles" - Tabula rasa - Cantus in memory of Benjamin Britten - Summa (in particolare versioni: String Orchestra - 4et String) - Fratres (in particolare versioni: Violin & Piano - Strings Orchestral & Percussion) - Für Alina - Collage sur B-A-C- H - Festina lente - Missa syllabica
Hector Berlioz
Sinfonia fantastica, op.14 - Il Carnevale romano/ouverture, op.19 - La dannazione di Faust, leggenda drammatica -
Giovanni Pierluigi da Palestrina
Ricercari sopra li tuoni - Missa Papae Marcelli - Madrgali - Mottetti
Gabriel Fauré
Concerto per violino e orchestra, op.14 - Ballata, piano orchestra op.19a - Sonata per piano e violino n.1, op.13 - Papillon op.77 - Sicilienne op.78 - Berceuse, op.16 - Élégie, op.24 - "La Pavane" Op.50 - Masques et bergamasques (suite) op.112a - Piano: Nocturnes, Ballata op.19, Dolly op.56 (a 4 mani) - Requiem op.48
Carlo Gesualdo
Madrigali - Tenebrae Responsories
Niccolò Paganini
24 Capricci, op.1 - Concerti: N.1,N.2,N,6 - Le streghe, op.8
Olivier Messiaen
Quatuor pour la fin du Temps - Couleurs de la cité céleste - Des canyons aux étoiles - Turangalîla symphonie - Catalogue d'oiseaux
Baldassare Galuppi
Il mondo alla roversa - Il filosofo di campagna - Clavicembalo: Sonata N.6 -
John Cage
Concerto per pianoforte e orchestra - Sonatas and Interludes - Amores - Music for Marcel Duchamp - Music of changes - Imaginary Landscape - Quartets I-VIII - 4'33
Luciano Berio
Sequenze - Sinfonia (per 8 voici e orchestra) - Linea - Ekphrasis - Nones per orchestra - Allez-hop ("Racconto mimico" di I. Calvino) -
Robert Schumann
Sinfonie: N.3 "Renana", N.4 - Concerto per piano, op.54 - Piano: Papillons op. 2, Davidsbündlertänze, op.6, Toccata, op.7, Carnaval, op.9, Fantasiestücke, op.12, Symphonische Etüden, op.13/a, Fünf Variationen, op.13/b, Kinderszenen, op.15, Kreisleriana, op.16, Fantasie, op.17, Arabesque, op.18, Novelletten, op.21, Humoreske, op.20, Drei Romanzen, op.28, Klavierstücke, op.32, Waldszenen, op.82 -
Iannis Xenakis
Persepolis - Orient Occident - Metastaseis
Frédéric Chopin
Piano: Polonaise op.53 "Eroica", Polonaise-Fantasie op.61, Préludes Op.28, Prélude Op.45, Waltz N.1 op.18 "Grande valzer brillante", Waltz N.6 op.64 "Walzer in un minuto", Waltz N.7 op.64, Nocturnes op.27, Sonata N.2 op.35 "Marcia funebre", Barcarolle op.60, Scherzo No.2 Op. 31, Ballade Op.23 - Concerti per piano: N.1, N.2 -
Giovanni Battista Pergolesi
Stabat Mater - Salve Regina
Bruno Maderna
Quadrivium - Aura - Biogramma - Hyperion - Concerto per due pianoforti e strumenti - Aulodia per Lothar - Don Perlimplin -
Modest Mussorgsky
Quadri di un'esposizione (piano solo) - Una notte sul monte Calvo -
Luigi Boccherini
Quintetti per chitarra: "La ritirata di Madrid", "Fandango" - String Quartet op.24 N.6, G194 - Concerto per violoncello N.9 G482 -
Felix Mendelssohn
Sinfonie: N.3, op.56 "Scozzese", N.4, op.90 "Italiana", N.5, op.107 "Riforma" - La grotta di Fingal/Overture, op.26 - Conerto per piano N.1, op.25 - Concerto per violino, op.64 - Ottetto, op.20 - "Romanze senza parole" Op.19b-102 (8 volumi) -
Edvard Grieg
Peer Gynt Suite N.1 Op.46 - Peer Gynt Suite N.2 Op.55 - Piano Concerto, Op.16 - Suite Holberg, op.40 - Pezzi lirici op.12/71 (10 volumi) -
Jean Sibelius
Sinfonie: N.2, N.5, N.7 - Pohjola's Daughter, op.49 - Tapiola, op.112 - Valse Triste, op.44 - Violin Concerto, op.47 -
Claudio Monteverdi
Libri madrigali - Scherzi Musicali a tre voci -
Gioachino Rossini
Il barbiere di Siviglia - Guglielmo Tell - La gazza ladra
Giuseppe Verdi
Otello - Messa di requiem -
Nicolai Andreyevich Rimsky-Korsakov
Scheherazade - Russian Easter Festival Overture - Christmas Eve Suite - Capriccio spagnolo - The Snow Maiden Suite.
Henry Purcell
Abdelazer Z.570 -
Erik Satie
Trois Gymnopédies - Gnossienne - Sports et divertissements - Trois Morceaux en forme de poire
Sergei Rachmaninoff
Concerti per piano: N.2, N.3 - L’isola dei morti, op.29 - Rapsodia su un tema di Paganini op.43 - Piano: 10 preludi op.23,13 preludi op. 32, Moments musicaux, op.16 -
François Couperin
Concerts royaux - Troisième Leçon De Ténèbres -
Luigi Nono
Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz - Sofferte onde serene -
Krzysztof Penderecki
Trenodia per le vittime di Hiroshima - Anakiasis - Ubu rex
Karlheinz Stockhausen
Kontrapunkte - Kontakte
Antonín Dvořák
Sinfonie: N.7, N.8, N.9 "Dal nuovo mondo" - Danze slave (poema sinfonico) - Concerto per piano, op.33 - Concerto per violoncello op.104 - Trio n.4, op.90 "Dumky" - Serenata per orchestra d'archi op.22
Francis Poulenc
Figure humaine -
Manuel de Falla
El amor brujo - El sombrero de tres picos - Noches en los jardines de Espana - Fantasia bética - Concerto (1926) - L'homenaje -
Edward Elgar
Enigma Variations Op.36 - Pomp and Circumstances Marches N.1, op.39 - Cockaigne Ouverture, op.40 - Concerto per violino, op.61
Joaquín Rodrigo
Concierto de Aranjuez - Invocation et danse
Giuseppe Tartini
Concerti per violino: op.28, op.125 - Sonata per violino e basso continuo in sol minore "Il trillo del diavolo" - Sonata per violino “Pastorale” - Concerto 7 per flauto e archi -
Alexandre Scriabine
24 preludi per piano op.11 - Piano Sonate, N.1-10 - Il poema dell’estasi, op.54
Mauro Giuliani
Variazioni concertanti op.35 - Concerti per chitarra: N.1 op.30, Concerto N.3 op. 70 -
Luigi Cherubini
Sinfonia in re maggiore - Quartetti: N.1, N.2 -
Sir Harrison Birtwistle
Triumph of Time - Panic - Earth Dances -
Darius Milhaud
Suite for Ondes Martenot and Piano op.120c - La creation du monde op.81a - Scaramouche op.165b - Paris, suite pour 4 pianos op.284 -
Georg Philipp Telemann
Tafelmusik - Concerto in D for Trumpet & String Orchestra TWV 51:D7
Anton Bruckner
Sinfonie: N.4 "Romantica", N.7, N.9 -
Silvestre Revueltas
Sensemayá - La coronela - Hommaje a Federico García Lorca - Danza Geométrica - Itinerarios
Johann Pachelbel
Canon & Giga in D major - Chaconne in F minor (organ)
Bedřich Smetana
Má Vlast - Quartetto per archi "Dalla mia vita"
Giacomo Puccini
Madama Butterfly - La bohème -
Heitor Villa-Lobos
9 Bachianas brasileiras - Rudepoêma
Leoš Janáček
Sinfonietta, op. 60 - Taras Bulba -
Dmitrij Dmitrievič Šostakovič
Sinfonie: N.5 e N.7 - Suite per Orchestra Jazz 1 -
Alfredo Casella
La giara - Paganiniana - 11 pezzi infantili (piano)
Emmanuel Chabrier
Espana (rapsodia orchestrale) - Pièces pittoresques (piano)
André Caplet
Conte Fantastique d'après La Masque de la Mort Rouge -
Carl Nielsen
Sinfonie: N.3, N.4 -
Carlos Chávez
Sinfonia N.2 (Sinfonía India) - Soli I - Invención II e III - Toccata per percussioni -
Alberto Ginastera
Panambi op.1 - Estancia op.8 - Sonata per chitarra op.47 -
Morton Feldman
Triadic Memories -
Paul Hindemith
Ludus Tonalis -
Manuel de Zumaya
Sol-fa de Pedro - Celebren Publiquen -
Charles Ives
Central Park in the Dark - Sinfonia N.4 - Seconda sonata -
Alban Berg
Klaviersonate op. 1 - Wozzeck op.7 - Violin Concerto -
Steve Reich
Drumming - Electric Counterpoint
Terry Riley
In C - A Rainbow in Curved Air
Salvatore Sciarrino
Studi per l'intonazione del mare - Un'immagine di Arpocrate
Hugues Dufourt
Erewhon - Antiphysis -
George Gershwin
Rhapsody in Blue - An American in Paris
Gian Francesco Malipiero
Impressioni dal vero -
Richard Strauss
Also sprach Zarathustra, op.30
Pietro Mascagni
Cavalleria rusticana


I commenti a questa classifica

Slay
Bella! Ma sei J&R?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Grazie. No, non sono J&R, però credo di aver capito a chi ti riferisci, è colui il quale ha definito in maniera "roboante" Stravinskij, l'ho visto quando ho fatto la mia recensione.
luludia
ti sei dimenticato claudio baglioni...
BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Ahahah... non è ancora finita.
hjhhjij
Però sarebbe bello veramente se in mezzo, ad un certo punto, all'improvviso, tra un Handel e un Varese spuntasse Baglioni :D
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: In effetti sarebbe un po' spiazzante, chissà...
Zvezdoliki: Io ci metterei un Allevi quasi quasi...
hjhhjij: No Allevi se la tira da musicista classico, si capirebbe la presa in giro, Baglioni sarebbe veramente un colpo di scena. Ancora meglio, Loredana Bertè!
hjhhjij: Per il fattore (ex) gnocca se non altro.
hjhhjij: Tornando un momento seri... Wagner non c'è ?
Zvezdoliki: Sì, moooolto ex...
hjhhjij: Talmente ex che sono sempre più convinto che lei sia morta tipo nel 1985 e quella che noi vediamo sia tipo, non so, un goblin vestito da Bertè. Un goblin che sta invecchiando male tra l'altro.
Zvezdoliki: Non l'ho mai approfondito bene, quando succederà vedrò di inserirlo.
hjhhjij: Invece lui è uno di quelli che conosco almeno benino dai. La Tetralogia me la sono ascoltata tutta ed è un'estasi continua.
Zvezdoliki: Conosco solo qualche frammento e non l'ho mai ascoltato per intero.
hjhhjij: Be sono praticamente quattro opere che formano una tetralogia, è un ascolto impegnativo, più che altro LUNGO. Va bene anche a piccole dosi. Anche perché ad ascoltarlo tutto (dico un'opera sola se le ascolti tutte e 4 di seguito ti ritrovano pazzo, nudo e con la barba alla Matusalemme che deliri camminando sulle mani) intero ti vien voglia davvero di invadere paesi. "Gasa" tanto.
Zvezdoliki: Ascoltaro per intero vuol dire prendersi mezza giornata e forse qualcosa in più...Diciamo che fino a 2-3 ore riesco a farle tranquillamente se l'opera mi piace, quando è cantata, come in questo caso, preferirei, possibilmente avere anche il libretto.
hjhhjij: E giustamente.
j&r: ascoltare la tetralogia in un giorno non è cosa buona ne giusta...è dura spararsi anche solo il Gotterdammerung in un giorno...per quanto mi riguarda, della tetralogia mi piace moltissimo il prologo ossia il rheingold, ricchissimo di temi e duro al punto giusto...Die Walkure non mi piace per niente eccetto il primo atto...Siegfried ha un primo atto superbo, un secondo atto pallosissimo, e un terzo atto bellissimo (anche se stilisticamente non c'entra un cazzo con i primi due) ed infine c'è la Gotterdammerung, ossia Il Crepuscolo degli Dei, per me l'opera più bella di Wagner e una delle migliori della storia della musica lirica...Gotterdammerung è l'apice di Wagner, 4 ore e mezza di musica davvero sublime...d'accordo forse non è più il puro Wagner del Rheingold, forse è diventato un mega Grand Operà francese mascherato furbamente dalla lingua tedesca, forse è un po' chiassoso, roboante e persino pacchiano (come tutti i Grand Operà), però arriva a dei picchi di potenza inauditi...uno su tutti la Marcia Funebre, musica che fa tremare i polsi e polverizza legioni e legioni di metallari scandinavi...
j&r
j&r
bella classifica...bellissima...i primi 6 sono anche i miei preferiti...dico solo che non riesco a concepire Beethoven sotto Brahms...ma si tratta di gusti...di Mozart non vedo la Sinfonia Concertante k.364 (che è uno dei suoi più alti capolavori), così come non vedo il quintetto per archi k.516 (forse il più bel pezzo da camera di sempre) e infine il quintetto per clarinetto k.581 che è uno dei miei pezzi preferiti della mia vita
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: È sì! Hai ragione da vendere, dimenticanze non da poco! A cui provvederò immediatamente a porre rimedio, anche perché concordo su quello che dici. A mia "discolpa" posso dire che praticamente quasi nessun compositore ha tutte le opere, che prediligo, segnalate. L'ordine degli autori è puramente soggettivo (anche per pura affettività) e per me i primi 10 potrebbero stare tranquillamente sul primo podio tutti insieme. Non sono mai stato capace di fare classifiche, perché ognuno (anche quelli che vengono dopo) ha le sue peculiarità, e dipende dal momento la mia scelta musicale del disco da ascoltare, come si può dire è meglio Webern di Beethoven o viceversa? Almeno, io non ci riesco.
j&r
j&r
sempre più completa...se posso permettermi ti consiglio 1) la FANTASIA CORALE di beethoven; 2) il Werther di Massenet (opera stupenda) e 3) Les Troyens di Hector Berlioz...sempre se ti piace l'opera
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

j&r: anche le messe di haydn e le stagioni di haydn
Zvezdoliki: Ti ringrazio moltissimo J&R, i consigli sono sempre ben accetti, tanto più se arrivano da persone appassionate (quale tu mi sembri). "La fantasia corale" di B. la conosco ed in effetti è una delle (ancora molte) dimenticanze di questa classifica. Mentre non conosco né quella di Massenet né quella di Berlioz, in effetti ho sempre fatto un po' di fatica con le opere (ma nel tempo ho saputo apprezzarle sempre di più, tolto quelle di Mozart e poche altre che ho sempre amato anche quando ne ascoltavo davvero pochissime). Purtroppo per quanto riguarda i titoli di Haydn mi mancano e non li ho mai ascoltati, lo so, è una grave mancanza a cui dovrò porre rimedio. Grazie ancora.
Pinhead
Che bella, e pure utile per un ignorante come me, tipo "consigli per gli acquisti".
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Grazie, mi fa piacere se potrà esserti d'aiuto per conoscere meglio la "classica".
Alfredo
Concordo assolutamente su Ginastera. Noto la mancanza di Paul Hindemith, però...:)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Solo su Ginastera? (Scherzo). In effetti, di Paul Hindemith conosco solo "Ludus tonalis" (che comunque trovo splendida e che inserisco subito). Comunque la classifica è ancora incompleta (a volte sono dimenticanze e altre per poca conoscenza dell'autore o del/dei pezzi).
Alfredo: No, intendevo evidenziare un autore non molto famoso, se non tra gli appassionati. Io, devo essere sincero, ascolto al 99% la musica prodotta nel '900. Ogni tanto ascolto Beethoven e Mozart, quelli si, ma generalmente preferisco le musiche più recenti. Poi ho una certa predilezione per alcuni compositori statunitensi del secolo scorso: Copland, Schuman, Sessions ecc ecc
Alfredo: Senza dimenticare il nostro paese: Malipiero (uno dei miei preferiti in assoluto), Petrassi, Casella ecc ecc
Zvezdoliki: Di Malipiro conosco solo la "Sinfonia del mare" (che non mi dispiace per nulla, molto vicina a l'impressionismo di Debussy) Petrassi non ho mai ascoltato bene nulla, Casella è già in classifica. Tra gli italiani del '900 ho una predilezione per Scelsi, Respighi, Berio e Maderna. Mentre amo pochissimo i compositori statunitensi, di Copland mi piacciono solo alcune cose (soprattutto "Quiet City"), ma non rientra tra i miei preferiti.
Alfredo: Se non l'hai già fatto prova ad ascoltare Schuman (neoclassicismo) e Sessions, è partito con uno stile neoclassico per poi avvicinarsi alla scrittura seriale, da ascoltare il Concerto per Orchestra del 1981, vincitore del Pulitzer. Di Malipiero ti consiglio le sinfonie, i concerti per pianoforte, i quartetti. Di Petrassi la Partita per orchestra nel suo stile giovanile (neoclassico), poi anche lui ha abbracciato il modernismo, con uno stile tutto suo. Copland era molto capace, ma nelle sue composizioni del periodo "commerciale" c'è forse un po' troppa retorica, molto interessanti invece le sue ultime composizioni moderniste (2/3 in tutto)
Zvezdoliki: Grazie Alfredo, prendo nota e ascolterò. Concordo il giudizio (di massima) su Copland (ma, personalmente, lo estendo a molti compositori "classici" del americani).
enbar77
Gentile Zvezdoliki, complimenti! A questo punto potresti perfezionare la classifica indicando anche le esecuzioni più eccelse. E' qui, a mio avviso, che si dimostra di avere l'orecchio nobile :-) La bellezza delle composizioni è indiscutibile al di là delle preferenze ma sarei curioso, dal momento che sei molto ferrato, di conoscere e condividere con te le preferenze relative agli esecutori di determinati brani.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Grazie Enbar77, era una cosa a cui avevo pensato, ma lo spazio per scrivere a fianco dell'autore è molto limitato. Comunque se sei interessato mi puoi chiedere (un po' alla volta) e ti farò sapere opere per opera. Negli ascolti (shhh), comunque inserisco sempre le versioni che prediligo di un'opera.
enbar77
Mi permetto di suggerirti, solo perché mancano, l'Andante Spianato Op. 22 e la Ballade in C minor Op. 23 di Chopin, i Moments musicaux di Schubert, la Suite inglese n. 2 BW807 di Bach e la Sinfonia n. 7 "Leningrad" di Sostakovic.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Concordo con l'op.23 di Chopin, meno sulla 22, ma non sono un grande amante del pianista, anche se ne riconosco la grandezza ed alcune cose mi piacciono molto. Su Schubert, Bach (ma non solo la 2°) e Shostakovich assolutamente le inserisco subito! (alcune dimenticanze, tra le svariate). Anche di Bruckner preferisco le altre che ho inserito rispetto alla 8.
enbar77
Anche la Sinfonia n. 8 di Bruckner
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

enbar77
Grazie per avermi risposto Zvezdoliki. Volevo chiederti quali pianisti sono per te più rappresentativi nelle esecuzioni di Chopin, a prescindere da Maurizio Pollini e Martha Argerich. Puoi anche indicarmi versioni particolarmente significative.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Beh i 2 nomi da te citati sono tra i miei preferiti. Per me Arthur Rubinstein e il migliore interprete di Chopin (insieme a Cortot, l'unica cosa è che le incisioni in mono sono un mio limite). Altri di valore che ho avuto modo di sentire sono Arrau, Michelangeli, Pogorelich.
enbar77: Grazie Zvezdoliki. Di Cortot non ho ascoltato nessuna versione. Conosco quelle pregiatissime di Rubinstein anche se le ultime incisioni mostrano qualche piccola sbavatura. A dire il vero mi intimorisce molto la "misantropia celeste" di Benedetti MIchelangeli e non conosco le esecuzioni di Pogorelich, per quanto ne abbia sentito parlare benissimo. Amo molto Ashkenazi e Barenboim anche se come Cziffra sta a Liszt, Pollini sta a Chopin. Grazie,
enbar77
Di Liszt sarei curioso di conoscere chi, per te, ha meglio eseguito le rapsodie ungheresi. Più che altro per vedere se coincide con il mio di interprete prediletto. Inoltre plasma la domanda precedente per il buon Franz. Ti premetto che non amo Lang Lang :-)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

enbar77: Grazie mille.
Zvezdoliki: Per me Cziffra è Liszt, anche se purtroppo delle rapsodie ne ha incise 15 sulle 19 che ha scritto il compositore. Lang Lang non lo conosco bene, ma dubito fortemente che arrivi a Cziffra (quanto meno in Liszt). Di niente.
enbar77: Qualora non le abbia ancora ascoltate, mi permetto di consigliarti le esecuzioni delle rapsodie ad opera di Michele Campanella. Mi chiedo come Lang Lang possa essere così ben valutato. A mio avviso le sue esecuzioni sono "rumorose", troppo cariche, un po' come l'Imperatore Giuseppe ironizzava sulla musica di Mozart: "troppe note". Del resto sento di dover citare anche Jorge Bolet. Tutto il resto "può" essere noia. Grazie mille e credo che ti romperò le scatole ancora qualche volta :-)
Zvezdoliki: No, ne avevo sentito parlare bene, ma Campanella non ho mai avuto modo di ascoltarlo, di Bolet qualcosa che mi era piaciuta, ma non ho mai approfondito (ma avrò modo).Grazie molte per i suggerimenti, che accolgo sempre con piacere, soprattutto se dati da persone appassionate, come tu mi sembri. Ancora grazie. Ah, dimenticavo, concordo su Lang Lang, anche se appunto come ho già detto non conosco molto bene, ma l'effetto che ho avuto ascoltandolo è un po' quello che dici tu. Inoltre sono ben accette le tue "rotture di scatole".
enbar77: Grazie mille! :-)
noveccentrico
Una bellissima classifica. Ho notato che in mezzo a questi adorabili nomi c'è anche quello di Sciarrino. Cosa ti colpisce, in particolare, dell'estetica del compositore? (metto subito le carte in tavola: non sono un suo grandissimo estimatore).
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Sciarrino mi interessa in alcune opere che ho sentito per il suo approcio suono/silenzio, e una sorta di "immobilità" del suono che si può ascoltare in alcune delle sue opere più riuscite (come in una che non ho inserito che è "Un'immagine di Arpocrate"). Forse nella classifica è un po' troppo in alto, ma come ho scritto non è ancora definitiva e in fase di "aggiustamenti".
noveccentrico: Niè, è più forte di me: "Un'immagine di Arpocrate" mi sembra un mash-up di Ligeti, Bartok, Feldman, Cage e la parodia del concerto di musica contemporanea del film "Le Vacanze intelligenti". Pare ci siano dei testi, non so quanto autocelebrativi, ma devo risolvere questo dilemma che un po' mi mortifica: sono caduto nel limbo del pregiudizio? Io non gli riconosco nessuna estetica, se non quella di prendere qua e là.
Zvezdoliki: Che nell'opera ci siano continui rimandi ai musicisti che citi è verissimo, probabilmente tu la senti più parodistica rispetto a me.
noveccentrico
P.S. E' una classifica così ragionata e onesta che non posso non notare l'assenza di Charles Ives. Lo mettiamo al posto di Sciarrino? :D
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Ecco, ad esmpio Ives è una dimenticanza (ma aggiorno immediatamente, ma non al posto di Sciarrino...)
Alfredo
Sciarrino non l'ho mai ascoltato, ma da quello che ho letto su di lui (nei vari forum/siti specializzati) non mi sembra granchè amato dal pubblico...
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Alfredo: Comunque provvederò al più presto
noveccentrico: Su Sciarrino ho una mia idea, magari troppo severa ma tutto nasce per colpa del Surian (testo di Storia della Musica), dove lui, seppur liquidato in mezzo paragrafo viene citato, mentre Giacinto Scelsi, no. Sinceramente l'estetica sciarriniana la trovo a tratti parodistica: Cage, Scelsi, manierismi e la soprana che, come dice Jagger doppiato in abbruzzese, "fa figa". Per non parlare di "Efebo con Radio", laddove Cage, con Radio Music, aveva già detto tutto, in questo senso.
Alfredo: Scelsi è un altro che non ho mai approfondito, sinceramente. Ma non erano venuti fuori degli scandali riguardo questo compositore? Tipo che alcune sue musiche non erano veramente sue (o qualcosa del genere), può essere?
noveccentrico: Scelsi aveva un collettivo che trascriveva le sue idee e, magari - e non lo escludo - aggiungeva anche qualcosa. Pratica che oggi accade spesso e viene chiamata "produzione". Tutto accadeva, però, a causa delle sue non ottimali condizioni psico-fisiche.
noveccentrico: Per dire, anche Bach si nascondeva per carpire intuizioni di Buxtehude (a proposito, credo manchi anche lui in classifica) e "attingeva" parecchio dal repertorio profano (anche quello italiano). In più alcuni studi (da prendere con le pinze), hanno dimostrato che alcune sue composizioni potrebbero essere state scritte dalla moglie (Variazioni Goldberg comprese che - in effetti - hanno un qualcosa di estremamente femminile che avevo sempre collegato a una sensibilità incompresa del Giovanni Sebastiano).
Alfredo: Per non parlare del caso-Luchesi per Mozart :D
Zvezdoliki: Buxtehude manca in quanto ho avuto modo di ascoltare solo alcuni pezzi (che ho trovato interessantissimi), dovrei effettivamente approfondirne la conoscenza. In merito al revisionismo storico Bach o Mozart o chi per altri, prendo tutto con le molle, visto che non ci sono prove certe. Anche in certe cose come dici "femminili" perché non potrebbe essere che lo stesso Bach abbia attinto da idee musicali della moglie per poi comporre un sua opera (accade così anche ad esempio per "L'offerta musicale" che parte tutta da un tema musicale del re di Prussia).
noveccentrico: Ma infatti a me sta bene. Ci sono tantissime composizioni di musica profana che Bach utilizzò come b.c. Al mio esame di Storia della Musica 2, dissi che Bach rappresentava una sorta di avanguardia di sampling della scuola di pensiero hip hop, ma la mia commissione ottaugenaria e salottiera non accettò la mia provocazione, privandomi della lode. Io insistevo sul fatto che ogni forma artistica che ha in sé una pratica costituzionale (il rap ce l'ha) è meritevole di essere raccontata e analizzata, anche osando paragoni più o meno azzardati. Non ti dico quando saltò fuori l'argomento Scelsi (loro lo hanno boicottato in toto), ma per il semplice fatto che non usava la sua musica per fare propaganda, mica perché aveva il collettivo.
Zvezdoliki: Rispetto a te, sono un semplice appassionato, non ho alle spalle studi musicali. Il paragone, fatto a vecchi insegnanti può essere effettivamente azzardato, ma è sicuramente un punto di vista interessante, premetto che di hip hop/rap sono molto a digiuno (anche se anni fa mi era capitato di sentire un disco che non mi dispiaceva, ma ora non ricordo il nome del gruppo). Su Scelsi non ho ben capito...
Lauretta
Bellissima classifica, ma non c'è il rock.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Grazie. Se è per questo manca anche il blues, il jazz, il soul, il rap, ecc. ;)
Lauretta: Giusto, m'ero completamente scordata del jazz etc. Però davvero sembra bella, con questi nomi che la maggior parte li conosco solo per sentito dire. Di una decina conosco anche qualche brano, ma troppo poco per dire "questo lo conosco"
Lauretta
È vero che Puccini riguardo la musica di Stravinskij dichiarò: roba da matti... ?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: So che si conoscevano, ma non ti so dire su questa dichiarazione di Puccini.
Lauretta: L'ho sentita, anche se non ricordo né quando né dove, a ripensarci ha un senso perché i due facevamo musiche completamente diverse, Stravinskij rappresentava l'avanguardia (mi pare) invece Puccini l'opera nella tradizione. Un paio di arie di Puccini riescono a emozionarmi molto, e lucean le stelle.. e anche un'altra. Poi è meravigliosa la Rapsodia in blu, Rachmaninov lo suonavano nel film Shine, molto emozionante quel pezzettino. Beh, mi pare che basti, anzi, anche Beethoven è stato bravo, di lui conosco diverse cose la migliore mi sembra l'inno alla gioia della nona, ma anche Romance, chiaro di luna, per Elisa... Ciao
Zvezdoliki: Vero che sono due musicisti diversi, ma quello che so per certo è che Igor apprezzava la musica di Puccini. Sì, Beethoven era bravo :) ti assicuro che le cose migliori sono anche altre, la 9° è una sinfonia superba dal 1° all'ultimo movimento (certo "L'inno" è il più famoso dei movimenti) delle sonate per piano ce ne sono anche altre di sublime livello al pari se non superiori al "chiaro di luna" (come poi avrai notato dalla mia classifica). Ciao.
Lauretta: Non puoi scrivere un paio di titoli di queste sonate per piano pari o superiori a : chiaro di luna? E se hai voglia, magari anche un paio di titoli di sinfonie o rapsodie del livello di quella in blu di Gershwin che trovo sublime.
Lauretta: M'è venuta in mente quella che non avevo scritto, è la famosa nessun dorma, ma anche habanera di bizet o casta diva, di... non ricordo, una furtiva lacrima... Ti chiedo troppo se ti invito a scriverne un altro paio? Ciao
Zvezdoliki: Delle sonate di Beethoven per me di indubbio valore ci sono: Op. 13 "Patetica", Op. 31 No.2 "La tempesta", Op. 53 "Waldstein", Op. 57 "Appassionata", Op. 106 "Hammerklavier". Una rapsodia che amo molto, ma è di tutt'altro clima è la "Rapsodia Spagnola" di Ravel. Sinfonie sempre del Ludovico van la 7° oppure una a caso tra le 4 di Brahms (in particolare, sempre a mio gusto la 1° o la 4°) ma di sinfonie ce ne sono a pacchi. Poi immagino che tu mi chieda arie d'opera che apprezzo (tolto che per me un opera va ascoltata nel suo toto), le prime 2 che mi vengono in mente sono: "Madama Butterfly" (mi pare "un dì vedremo", ma sono tantissime le parti sublimi di questa opera) dal "Il flauto magico" di Mozart la super famosa "aaa AaA AAA" (non ricordo il titolo, ma anche qui c'è molto materiale musicale di alto livello) ;). Ciao.
Lauretta: Grazie. Appena posso le ascolterò tutte
Zvezdoliki: Di niente.
Dan Erre
Di Beethoven mi permetto di straconsigliare anche le ultime tre sonate per piano, op. 109, 110 e 111 (questa in due soli tempi), in versione di Arrau o Benedetti Michelangeli (soprattutto per la 111).
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Zvezdoliki: Verissimo, sono tre autentici capolavori pianistici, ma mi sono permesso di segnalare quelli che secondo me rimangono un po' più accessibili ad un ascoltatore abituato alla "moonlight". Arrau mi è piaciuto, mentre non amo molto le sonate di Michelangeli, ma ammetto di averne sentite solo alcune e non la 111. Personalmente prediligo le letture di Kempff nel complesso.
Dan Erre: Ah, ecco. In effetti, hai fatto bene. Il Beethoven "sfingeo" della 106, della 109, della 110 e della 111 va oltre se stesso. Soprattutto la 106 però trovo ostica, mentre le altre le capisco con facilità. Merito, forse, di un vecchio numero di "Amadeus" con guida all'ascolto... Su Benedetti Michelangeli non saprei che dire. Non sono esperto al punto da potergli fare le pulci
Zvezdoliki: Ci mancherebbe, neanche io sono un esperto, è solo questione di approccio e di interpretazione, Kempff è anche meno tecnico rispetto a Michelangeli (e ad altri), ma il suo Beethoven mi piace molto.
Almotasim
Bellissima classifica. Bach, per me, meriterebbe qualcosina in piu'. Luigi Nono, nono. Stravinskij e' gia' Rock. Ma Liszt? Ok al 19, trovato.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: