Lauretta e le sue classifiche



Stanley Kubrick - Lolita
Bello anche il film, ma intendo il romanzo di Nabokov
Jorge Luis Borges - Finzioni
I Pitard, Lettera al mio giudice, La camera azzurra, Cargo, di Georges Simenon
Philip K. Dick - Ubik
Ma gli androidi sognano pecore elettriche? E :Scorrete lacrime disse il poliziotto, sono i miei preferiti
Henry Miller - Tropico Del Cancro
La nausea di Sartre
Truman Capote - A sangue freddo
Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar
Fëdor Michajlovic Dostoevskij - I fratelli Karamazov
La figlia del tempo Josephine Tey
George Orwell - 1984
Il libro dell'inquietudine di Fernando Pessoa
Gabriel Garcìa Màrquez - Cent'Anni Di Solitudine
Come Dio comanda di Ammanniti
Tom Tykwer - Profumo - Storia Di Un Assassino
Intendo il libro di Patrick Suskind.
Charles Baudelaire - I Fiori del Male
Favole al telefono di Gianni Rodari
Albert Camus - Lo Straniero
Tutti i racconti autrice Flannery o'connor
Elsa Morante - La storia
Le anime morte di Gogol
Alexandre Dumas - Il Conte Di Montecristo
Il giovane Holden e 9 racconti di JD Salinger
Philip Roth - Pastorale Americana
Ho trovato questo di Roth, magari e' anche molto bello. Ma il mio libro in classifica e' Il lamento di Portnoy
Don DeLillo - Underworld
Uno abbastanza recente
Italo Svevo - La Coscienza Di Zeno
Madame Bovary di Gustave Flaubert
Charles Dickens - David Copperfield
L'immoralista, La porta stretta di André Gide
Emily Bronte - Cime Tempestose
Se muoio prima di svegliarmi autore Sherwood King
Jane Austen - Orgoglio e Pregiudizio
Gita al faro, o più correttamente: Al faro, di Wirginia Woolf
Stanley Kubrick - Shining
Il libro è di King
Hermann Melville - Moby Dick
Memorie di una ragazza per bene autrice Simone de Beauvoir


I commenti a questa classifica

musicanidi
Avrei quasi voglia di rileggermi 100anni ma ho ancora più voglia di leggere roba nuova...
BËL (00)
BRÜ (00)

Lauretta
Caro musicanidi, la mia roba nuova si ferma a 100 anni di solitudine, cose molto recenti purtroppo non le ho lette. Volevo inserire nella lista anche Sartre, (la nausea) ma non me lo da, cioè, un motore di ricerca serio Sartre dovrebbe trovarlo. E mi piace anche la sua compagna (memorie di una ragazza per bene)
BËL (00)
BRÜ (00)

musicanidi: Non so da dove peschi il debaser...sentiamo il capo, @[G]
Lauretta: Può anche essere che sono io che sbaglio, però 4 me l'ha trovate.
G: Avete ragione... purtroppo il db di debaser è limitato alle opere recensite, per quanto riguarda libri e dvd, invece per la musica si appoggia a musicbrainz. In ogni caso nella pagina dell'autore è possibile aggiungere un opera...
G: Un'opera... naggia...
musicanidi: Ma non ci si può appoggiare a qualche db online?
Lauretta: Vuol dire che se trovo l'autore ma non l'opera. Metto in classifica quello che trovo, poi specifico con una didascalia quale è l'opera che avevo cercato. Del resto l'ho già fatto con Simenon. Ottimo scrittore, ma pessima persona.
G: Guarda... è un po' nascosto, ma -a far bene- in tutte le pagine autore (tipo questa Georges Simenon - Bibliografia - Recensioni ) trovi un pratico pulsante "Invia un'opera"... @[musicanidi] si potrebbe in effetti, ma non è così semplicerrimo... tu ne conosci qualcuno...
musicanidi: Il database sui libri sconta un problema: La traduzione dei titoli, cosa che non accade per la musica
Lauretta: Dovrei scrivere il titolo in lingua originale?
Lauretta: Va beh, per ora mi basta così. Qualche titolo di libri che mi piacciono sono riuscita a metterli. :-)
musicanidi: No Lauretta, dicevo a G...
G: @[Lauretta] Bella domanda, d'istinto mi vien da dire "il titolo della versione che hai letto" quindi in italiano. Però... bella domanda...
G: @[musicanidi] anche... vedi sopra...
Lauretta: @[G] nell'ascolto di lector sui perdenti il quinto (Daniel Johnson) negli ultimi due commenti ci potrebbe essere una domanda buona per te :-)
algol
Tutto bello a parte il primo posto che brucerei sul rogo e l'assenza di DFW. Intrigante la presenza di Dick ... io ho preferito Ubik, ma ottima scelta. Che poi de gustibus, ma per me ottimi gustibus i tuoi :-)
Aloha
BËL (00)
BRÜ (00)

Lauretta: Io Dante l'adoro, non penso d'essere l'unica. DFW dovrebbe essere David Foster W, non ho mai letto niente di lui.
algol: Si. Siete in tanti, pure troppi :-)
hjhhjij: Che hai contro Dante dottò ? Che l'Inferno è una delle cose più roccherolle mai scritta.
Lauretta: Dici proprio bene, l'inferno roccherolle, ci sta benissimo. Allora aggiungo che il Purgatorio lo vedo come il certe garage bands che lavorano negli scantinati, il paradiso invece, è la nona di Beethoven. (L'inno alla gioia)
Dan Erre: Be', se pensiamo che Aldo Busi detesta Dante perché lo giudica un moralista e Allegri giudica migliore, in quanto più ritmato, Jovanotti di Beethoven...
algol: è un pò come per bittols e roling stones, mi fan cacare tutti e due. Ma so di essere io ad aver problemi. Non nego certo la statura altissima di costoro.
Dan Erre: E con Sceispir, Dastoieschi, Diccchens e Servantes come sei messo?
algol: loro son fichi :-)
Lauretta: Moralista Dante, Busi, che è persona di cultura dovrebbe ricordarsi di che periodo era Dante prima di scrivere certe cose, la morale cambia continuamente, basta pensare come erano considerate le donne o anche gli omosessuali 50 anni fa, oggi è completamente diverso. Cambia anche secondo la latitudine, Busi secondo me ha voluto solo dire una frase ad effetto, ma che ci creda davvero ho i miei dubbi.
Dan Erre: Mah, io trovo sconcertante che l'eccellente autore di "Seminario sulla gioventù" dica scemenze. Fra l'altro, basta leggerlo, Dante, per vedere che al suo moralismo cristiano, che ovviamente c'è per via dell'impostazione stessa dell'opera, si associa sempre una forte pietas, per Paolo e Francesca come per Pier delle Vigne, se non addirittura la presenza di omaggi, come per Farinata, Brunetto Latini e gli "spiriti magni", o Arnaut Daniel e Provenzan Salvani nel Purgatorio. Insomma: basterebbe leggerlo con attenzione. E mi fermo ai contenuti. Sulla forma è anche inutile esprimersi...
Lauretta: Vorrei vedere se qualcuno avesse a che dire sulla forma. Busi è un grande intellettuale e mi risulta anche ottimo scrittore, non certo uno che dice scemenze, ma é anche uno che adora le frasi ad effetto quando è in presenza di un pubblico (non è l'unico) Ricordo che una volta disse: gli uomini chiavano talmente male, che se la donna andasse a farsi un giro in funivia col vento tra le cosce, godrebbe sicuramente di più.
Dan Erre: Certo che ne ha di fantasia
Lauretta: Fatto sta, che non si può giudicare uno intriso fino al midollo della morale del 1200, 1300 se si vive al giorno d'oggi, si rischia di dire stupidaggini.
Lauretta: Si, è non mi è neanche antipatico.. solo che davanti ad una telecamera...
algol: inquadrato benissimo il fenomeno Busi. Pur di far parlare di se e alimentare il suo narcisismo girerebbe col pisello di fuori.
Lauretta: Non so se arriverebbe a quello, ma è certamente un po' narcisista, Sgarbi forse lo farebbe
Lauretta: Ora chiudo è ora di cena
Cialtronius: addirittura bruceresti sul rogo... te l'ha fatta odiare benigni per caso?
algol: anche.
Miss Kinotto
si si bella, per carità ... poi dick ... ubik ... okey, però il terzultimo di anna todd dove lo mettiamo?
BËL (00)
BRÜ (00)

Miss Kinotto: ma soprattutto, cos'è un'operanaggia?
Lauretta: Non conosco neanche Anna Todd.
Miss Kinotto: Non badarci. Ieri sono capitato da queste parti, non ricordo più come, con un po' di stupideira in corpo da sfogare, sorry.
Lauretta: Ok, no problem
imasoulman
quando scopro una dantista appassionata, dopo puoi anche metterci Liala e Sveva Casati Modigliani. Brava!
BËL (02)
BRÜ (00)

Lauretta
Grazie, un canto lo so a memoria (Ulisse). Mi sono accorta che sei uno dei più informati, anche se non commento, leggo.
BËL (00)
BRÜ (00)

imasoulman: sei timida? ;)
Lauretta: Da cosa lo evinci? Dal fatto che leggo e non commento? Quando scrivo no, però in genere si, c'hai preso.
imasoulman: ma dai, si scherza...comunque, lasciati andare senza problemi, in questa gabbia di matti
TheJargonKing
Ottimo, non ho capito "il delta di venere" sotto a Stephen King. Forse la Nin non è nel DataDeb? Comunque autrice fantastica, hai letto "Incesto"? Un libro di una profondità, di una bellezza struggente.
BËL (01)
BRÜ (00)

Lauretta
Si, non l'ho trovato nel database, quindi l'ho scritto dove avevo posto. Lo farò anche con : La Nausea di Sartre e anche con quello della sua compagna Simone de Beauvuoir :Memorie di una ragazza per bene. Poi, se man mano che me ne vengono in mente altri, farò lo stesso. Incesto non l'ho letto, ma se lo consigli tanti caldamente, lo metto in lista d'attesa, ho già letto la recensione e sembra molto bello, tra l'altro costa meno di 10 euro. Ciao grazie di essere passato.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lauretta
Ci sono un paio di sbagli fatti dal correttore. Ciao
BËL (00)
BRÜ (00)

Lauretta: :-)
Anatoly
Mi complimento per la cultura letteraria. Di Roth consiglio anche "Il Teatro di Sabbath", se non lo conosci poi "Middlesex" di Eugenides, che sto leggendo di recente, e andando sui mostri sacri qualcosa di Faulkner.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lauretta
Grazie @[Anatoly ] , mi segno i tuoi consigli su Roth, in quanto a Eugenides ho già letto la recensione, credo che sia giusto per i miei gusti, lo leggerò. Ciao
BËL (00)
BRÜ (00)

Almotasim
Nella tua top, a parte il divino Dante, che e' ingiudicabile, quoto Borges, Finzioni e' sublime. Interessante selezione!
BËL (00)
BRÜ (00)

Lauretta
Grazie, molti sono classici, forse uno dei pochi che non conosce quasi nessuno è Se muoio prima di svegliarmi, dal quale è tratto il film: La signora di Shangai
BËL (00)
BRÜ (00)

Almotasim : Beh, si'. Come mai sotto vari titoli ci sono opere di altri? Esempio: Orwell e Pessoa, o il sorprendente Rodari e Baudelaire? Hai fatto dei paralleli? Istituito analogie? Io avrei messo anche Kafka, Musil, Joyce, Calvino, Boll, Mann, Cervantes, Kerouac, Salinger, ... effettivamente alle classifiche dei dischi penso molto piu' facilmente che a quelle dei libri. Sei stata brava! Non ti conveniva fare una classifica a parte per le poesie?
Lauretta: Salinger c'è, con due libri. Rodari è il migliore scrittore italiano per bambini (anche per i grandi, perché no?) del secolo scorso. Stile unico, pulizia e semplicità sono i suoi segni distintivi. Kafka, Calvino, Mann, l'ho trovati un po' pesantucci, lo stesso vale per Gadda (il pasticciaccio) e Proust. Pure Joyce, anche se il soliloquio di Molly Bloom è meraviglioso. Il mio scrittore ideale è Salinger mentre Kerouac l'ho letto tanto tempo fa, mi piacque, ma ho paura che se lo rileggo magari cambio idea, il film non m'è piaciuto. Non ho fatto paralleli, ma ho scritto da sola quelli che non trovava il motore di ricerca. Comunque sono gusti, lo so che Kafka o Proust sono tra i più grandi di sempre, definirli pesantucci è forse troppo. Anche Gadda é bravissimo, ma la sua scrittura (meravigliosa) è troppo ricercata
Almotasim : Ok, non avevo capito che andavano letti entrambi I titoli, per limiti del Debasio. Anche perche' alcuni titoli sono commentati. Cosi' la tua classifica e' ancora piu' bella. Hai perfettamente ragione su Rodari, che poi mi piace sempre (ho comprato Il libro degli errori l'anno scorso!). La parola pesantucci va bene per definire quegli stili eleganti, molto intellettuali. Kafka l'ho apprezzato ancora di piu' dopo aver approfondito, a lungo, l'ebraismo. Gia' che citi film, ti consiglierei di guardare Il processo (di Kafka) di Orson Wells. Sui libri non azzardo consigli, sei una vera esperta. Questa sezione Classifiche del Debaser, mi era praticamente oscura, grazie per avermi incuriosito coi tuoi Migliori.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: