dsalva e la sua DeCollezione

@ A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Filtra Sfiltra

The Doobie Brothers: Takin' It to the Streets
The Doobie Brothers: Takin' It to the Streets (Vinile - Ce l'ho - ★★★★)
A me piace e non poco....svolta o non svolta, McDonald e la sua impronta mi gustano assai!
BËL (00)
BRÜ (00)

hellraiser: Invece per me l'entrata di McDonald ha rovinato la band. Per carità, gran autore e musicista ma se devo ascoltare i Doobies lo faccio nel campo dei dischi 1970- 1975, tutto un altro tiro, un altro sound. Lui mi addormenta, meglio con altri
dsalva: Sei troppo cattivo a mio avviso, ma come sempre degustibus
hellraiser: Si passa dal folk/ rock blues di stampo sudista ad un pop rock elegante ma un po' palloso, poi ovviamente questo è un buon disco, tutto lì caro Dan ;^))
dsalva: Avanti popolo!
pier_paolo_farina: Anche a me l'entrata di McDonald nel gruppo (uno dei miei preferiti in assoluto) fece storcere il naso. Troppo soul, troppo pop, troppo adulto il suo stile.
Ma fu la perdita (temporanea, per fortuna) di Johnston a declassare l'appeal dei Doobies. Il suo impagabile talento ritmico, la sua voce imperfetta (molto nasale) ma allegra e trascinante erano elementi unici ed insostituibili per creare, assieme agli sporadici contributi compositivi dell'altro chitarrista Pat Simmons, la peculiarità dei Doobies ovvero quel misto di rock, country, blues, soul, gospel, jazz, funk, ragtime, bluegrass, pop in salsa motociclistica e californiana.
I quattro album dal '72 al '75 sono "deep in my heart" per la vita. Li adoro.
Questo Takin' It to the Streets, superato lo shock del cambio stilistico per chi ci arriva dal repertorio precedente (come accadde a me a suo tempo) è un signor disco. McDonald vi spara le sue due migliori canzoni di carriera ('Takin'... e 'It Keeps You Running') ed è proprio lui in un certo modo a salvarlo.
Sparisce d'incanto però quell'aria hippy e motoristica che aveva pervaso tutti i cinque dischi precedenti, per fare posto ad un certo manierismo soft rock-jazz-funk, un po' a'la Steely Dan ma senza il genio melodico armonico di questi ultimi.
hellraiser: Ecco, disamina perfetta. Io però non ho vissuto tutto in diretta, mi son appassionato dopo. E spero che riescano ad entrare nella Rock n Roll Hall of Fame che sarebbe anche l 'ora, ci stanno già cani e porci...
dsalva: D'accordo su tutto!
pier_paolo_farina: La R&R Hall of Fame americana è una faccenda molto mafiosa e bene fecero ad esempio gli Steely Dan, anni fa, a mandarli tutti a cagare e non presentarsi alla nomination.
...Oltre ad avere tantissimi altri meriti, i Doobies sono una poderosa band dal vivo: tirano come dannati e il groove, specie nei pezzi di Johnston, è micidiale.
E' loro successa la stessa, stupidissima sciagura dei Procol Harum con 'A Whiter Shade of Pale': l La pur perfetta ed encomiabile "Long Train Running" è solo la punta di un Iceberg, pieno di buona musica.