Il Balletto di Bronzo: YS
CD Audio Ce l'ho ★★★★★
Uno dei dischi più belli ed originali del progressive italiano tutto, raffinato e peculiare nel suo "essere audace". Una caotica, rumorosa, oscura orgia di tastiere cacofoniche, moog, mellotron e diavolerie varie con a capo quel piccolo genietto (giovanissimo qui tra l'altro) di Gianni Leone, esplicitamente adepto di Keith Emerson. Grandissimo album.
  • Dragonstar
    30 dic 14
    Grandissimo e un po' ostico, ma è sacrosanto chiamarlo capolavoro. Su questo ramo del prog preferisco però Emerson Lake & Palmer.
  • SydBarrett96
    30 dic 14
    Ostico si, però, anche se deve molto a certe atmosfere alla ELP, non risulta affatto derivativo.:)
  • hellraiser
    30 dic 14
    Ottimo, a mio parere non da 5 ma si ascolta molto volentieri....
Il Rovescio Della Medaglia: Contaminazione
CD Audio Ce l'ho ★★★★★
Classico di nicchia del Progressive italiano, su idea e musiche di Bacalov. Mezz'oretta di magniloquenza e pomposità rock tanto vicine a Yes ed EL&P, unite ad uno stile smaccatamente classicheggiante.
Il Volo: Il Volo
CD Audio Ce l'ho ★★★
Buonissimo disco pop con incursioni nel progressive più melodico. Tra l'altro gli stessi (eccelsi) musicisti che suonano qui sono gli stessi di "Anima Latina", anche se tra i due dischi trovo vi sia quasi un abisso. 3,5.
Ivan Graziani: Ballata per 4 stagioni
CD Audio Ce l'ho ★★★★
Album ben fatto, con ingenui richiami al jazz e testi ancora legati a certi schemi "cantautoriali" che già dal successivo saranno accantonati. Title-track ed "E sei così bella" le vere gemme. 3,5-4.
  • Dragonstar
    24 mar 15
    Cavolo Syd, già valutato? Che velocità! Beh, comunque lo hai definito bene, quindi...ah, viva il Graziani "old school".
  • SydBarrett96
    25 mar 15
    Ho avuto tempo per assimilarlo bene. :) Comunque giudico già il successivo superiore, questo qui è senz'altro caruccio però.
Ivan Graziani: Nove
CD Audio Ce l'ho ★★★
Qui purtroppo già siamo al declino. I "Nove" pezzi sono anche carucci e si lasciano ascoltare anche con piacere, ma forse risentono troppo del marasma pop anni '80.
Ivan Graziani: I Lupi
CD Audio Ce l'ho ★★★★
Il primo e vero disco dove comincia a delinearsi meglio la sua poetica, quella dei personaggi-reietti della provincia, con un'ottima produzione che vanta l'amico Venditti al piano, ed il duo Calloni-Bullen alla sezione ritmica. Bell'album di composizioni ispirate, dove su tutte svetta il suo primo piccolo grande capolavoro: "Lugano Addio". Evviva il Cross, evviva il Motocross!
Ivan Graziani: Agnese dolce Agnese
CD Audio Ce l'ho ★★★★★
Il punto d'arrivo definitivo della poetica Grazianiana, in tutte le sue molteplici sfaccettature. Album ispiratissimo dove non c'è un solo momento sottotono, ma sinceramente ho un debole per la Title-Track, "Fuoco sulla Collina" e "Canzone per Susy". Storia della musica e del Rock italiano.
  • Dragonstar
    19 mar 15
    Hai dimenticato Taglia la testa al gallo. :)
  • SydBarrett96
    19 mar 15
    ..Se ti becca nella schiena! :) Comunque mi è capitato di trovare un cofanetto con sei dischi di Ivan (sono quelli che vanno in toto dal 1976 ai primi anni '80) a pochi euro e l'ho preso. Bene conoscevo soltanto Agnese, I Lupi e Pigro. Non so se sentire prima "Viaggi ed intemperie" o "Ballata per 4 Stagioni".
  • Dragonstar
    19 mar 15
    Ballata per 4 stagioni tutta la vita. L'altro mi lascia l'amaro in bocca, è un lavoro che spianò la strada all'album ononimo del 1983, che inizia ad essere un po' troppo ruffiano per i miei gusti. Che fortuna comunque, non ho mai visto niente del genere dalle mie parti, ma dove lo hai trovato in un negozio specializzato o in uno di quegli ipermercati dov'è ammassato un po' di tutto?
  • SydBarrett96
    19 mar 15
    Allora parto da quello. :) Di V&I conosco solo "Firenze", che mi piace molto. Comunque l'ho trovato di passaggio alla Feltrinelli. ;)
  • R13569920
    19 mar 15
    'll Prete di Anghiari'.
  • tia
    19 mar 15
    bellissimo!!!!
  • Dragonstar
    19 mar 15
    Il prete di Anghiari..................chi è?
  • macaco
    20 mar 15
    La mia preferita.
  • ui
    20 mar 15
    grande Ciccio Graziani! Ah, no
  • SilasLang
    21 mar 15
    Il mio concittadino. Grande stima.
Ivan Graziani: Viaggi E Intemperie
CD Audio Ce l'ho ★★★★
Bel disco, che ne guadagna soprattutto per la presenza di quel capolavoro di "Firenze" ma che in parte ne perde per una produzione non troppo all'altezza (malgrado la presenza di un musicista come Giovanni Tommaso), il quale tende forse un po' ad oscurare la spontaneità "live in studio" del chitarrista abruzzese. Album molto buono comunque.
  • hjhhjij
    29 mar 15
    Mi stai facendo un bel bignamino su Graziani artista che voglio davvero approfondire.
  • SydBarrett96
    29 mar 15
    Graziani è un grande, non si discute e va approfondito, però gli Zingari prima di tutto. :)
  • hjhhjij
    29 mar 15
    Intanto mi riascolto Godot. Sono molto in vena di dischi "chitarra acustica-voce" anche se qui è solo puro accompagnamento e quindi una galassia molto lontana dai "chitarra acustica-voce" che sto ascoltando al momento, quelli dei britannici, chitarristi straordinari. Insomma il concetto è chiaro, ora attacco Godot.
  • Dragonstar
    29 mar 15
    Questo non è fra i migliori di Ivan. L'ononimo poi è ancora più ruffiano. Per quanto riguarda la sua opera, continuerò sempre a citare la fortunata trilogia Lupi/Pigro/Agnese, che basta e avanza per conoscere il patrimonio musicale lasciatoci da questo straordinario cantautore.
  • SydBarrett96
    29 mar 15
    @Dragon: concordo con te sulla trilogia Lupi/Pigro/Agnese, per me tutto Ivan alla fin fine è racchiuso in questi tre dischi, però anche questo e "Ballata per quattro stagioni" mi piacciono. :)
  • Stanlio
    31 mar 15
    a me ha sempre fatto morire "monna lisa"
Ivan Graziani: Pigro
CD Audio Ce l'ho ★★★★★
A mio parere il suo apice, insieme al successivo. Dieci pezzi che contengono, nella loro interezza, il vero marchio di fabbrica di Ivan: desolazione adolescenziale, le paranoie della provincia, i quadretti "paradossali" dell'uomo comune, e tanta tanta ironia (fin dalla copertina). Musica a livelli molto alti, il Rock italiano è passato anche per qui. "E l'inquietudine cresce dentro come un cancro, e ce n'è di che se io mi lascio andare."
  • Martello
    16 lug 20
    Anche se sono otto i pezzi. Gesù toccò questo album e lo moltiplicò
Bel disco di cantautorato Pop-Rock caraibico, con sprazzi qui e là di Reggae e Folk: "E di nuovo cambio casa" il capolavoro dell'album, senz'altro.
  • Zimmy
    25 ago 15
    Hai visto che alla fine nonostante tutto era un bel disco! :) Adesso però devi fiondarti a sentire "La pianta del tè", che aspetti!? ;)
  • SydBarrett96
    25 ago 15
    Si, quello resta la priorità. :)
Utenti simili
Mc Sampyr 

DeRango: 0,00

Morgan

DeRango: 0,11

poddoski

DeRango: 0,73

Hal

DeRango: 5,95

Gruppi