tenson95 e i suoi commenti

Opera: | Recensione: |
Forse I due precedenti erano più corposi, ma anche con questo per quanto mi riguarda si toccano vette altissime come Una Voce Orlando, La ditta dell'Acqua Minerale, Il Nuotatore, Mia madre e la morte del gen. Sanjurjo.

Opera: | Recensione: |
Disco compitino, forse un po' più freddino e melodico del solito; io ora mi sto ascoltando l'ultimo degli Off With Their Heads e se dovessi fare un paragone vince quest'ultimo a mani basse.
Rece eccelsa e sopratutto condivisibile l'analisi politica; non sapevo del loro supporto alla Clinton.



AssafetidaLover: Grazie. Musicalmente, ripeto, mi è piaciuto abbastanza - meno dei due precedenti. Sul contenuto sorvolo, "disco compitino" è la meglio definizione.
Clinton fa pari con Kerry nel 2004...
Opera: | Recensione: |
Conoscevo la tragedia; veramente un brutto colpo. In realtà già Perfect Pitch Black e sopratutto White Silence erano dischi molto più tirati e riconducibili ai Cave In degli esordi. Final Trasmission invece mi sembra un sorta di Antenna più cupo e indurito. Unico neo, e non so se e eventualmente in che misura sia collegato alla morte di Caleb, è la produzione: davvero una merda con dei suoni scavatissimi. Peccato perchè invece il disco a livello musicale è davvero figo e tra le cose migliori uscite quest'anno in ambito post-hc.

In: OK Computer di POLO
Opera: | Recensione: |
Perdonami i voti un filino autoreferenziali.

cico57: Solo un pochino?
Opera: | Recensione: |
Bah. Eccetto TalkTalk a me è parso una cagata...
Mi piace pensare sia andato di traverso a chi continua a rompere le palle con questo "Nuovo album dei Tool", manco stessimo parlando delle reunion di Fugazi e Unwound.

proggen_ait94: io voglio che esca strumentale a sto punto
Alexander77: Che commento da asilo. Come a dire "io sono fiko perchè ascolto i fugazi". Ma per favore. A parte che i fugazi possono al massimo portare gli strumenti ai Tool, i gusti rimangono gusti e sono sacrosanti. Ma come musicisti non c'è nemmeno paragone.
Chainsaw: Avevo letto "reunion" e "Unwound" nella stessa frase e ce l'avevo già barzotto
In: Sister di ygmarchi2
Opera: | Recensione: |
Forse il disco della gioventù sonica a cui sono più legato. Bel lavoro.

Opera: | Recensione: |
Sto ascoltando adesso e mi da l'idea di una perfetta sintesi tra le incursioni melodiche di Axe To Fall e la cupezza incendiaria di All We Love We Leave Behind. La produzione mi sembra un po' più pulita rispetto al solito....
Ancora troppo presto per dare un giudizio completo (sto alla quinta traccia), ma si sente che come al solito siamo su livelli altissimi. La rece è ottima, ma anche di quest'ultima non avevo dubbi.
PS: è appena subentrato l'arpeggio della title track con Jacob che sussurra e vorrei piangere dalla gioia.

ZeroKanada: Finale di Dusk In Us e tutti a casa.
Opera: | Recensione: |
Don't believe the fife acme dell'intero live. Esperienza totale e sicuramente uno dei più bei concerti della mia vita. Il turnista ragazzino e la batterista sono stati grandissimi.

Opera: | Recensione: |
Sinceramente il da molti apprezzato White Album a me non disse granché (decisamente più carino "Everything Will Be Alright In The End") . Ho promesso più volte di riascoltarlo attentamente.
Onestamente non ho mai condiviso la tendenza di Rivers Cuomo a rendere partecipe i propri fan di qualsiasi cosa la band componesse a intervalli di tempo eccessivamente brevi (3 dischi tra 2008 e 2010, 4 se includi Death To False Metal; e questo sarebbe il terzo disco dal 2014 oltre ai due sovrammenzionati) . Se si prendessero il loro tempo sono convinto che potrebbero fare lavori power-pop molto più genuini.
Poi forse sono strano io: se escludiamo il Blue Album e Pinkerton (capolavori inarrivabili,ma non servo io a dirlo) penso che il miglior disco dei Weezer degli anni 2000 sia il da tutti massacrato Make Believe.

aleradio: no, non sei l'unico. Quello è il loro lavoro, robe tipo this is such a pity, freak me out, pardon me, we are all on drugs, sono la loro storia quando poppano, make believe è la soluzione pop che prende il SI se si parla di weezer. Cosa che non è ad esempio feel like summer
tenson95: Condivido al 100 %
GrantNicholas: Make Believe è un grandissimo disco, anche per me
Opera: | Recensione: |
La mia adolescenza non è morta ma per molti aspetti ci ho messo la pietra sopra. Io di loro adoravo il da tutti criticato "Ignorance Is Bliss",unico lavoro che sostanzialmente si distanziava dai loro canoni standard, almeno in termini di sfumature. Questo lo ricordo per giusto 3 o 4 pezzi (Disconnected, You've done Nothing,Pastel,You've got a Problem etc). Comunque grande gruppo capace di grandi cose nel proprio genere....Disconnected resta per sempre.

Taurus: Questo tendenzialmente è considerato la loro miglior prova. Mi posso solo fidare e ci credo. Però live a me comunque hanno divertito molto, anche con le ultime cose. Ignorance is Bliss non lo conosco.
princexero: Ottimo avatar :)