HOPELESS e i suoi commenti

Opera: | Recensione: |
Stranamente per una volta le voci non mi disturbano troppo su un disco di elettronica e questo è un bene. Sì, ricorda un po' Apparat e High Intelligence Agency a tratti, ma anche Com Truise, J-Walk, Kodomo, Loyalty Freak Music, Music For Sleeping Children, Polastar, Port Blue, Falling For a Square, addirittura qualcosa di Kalkbrenner e diverse cose club. Buon lavoro davvero comunque, misurato. Ma attenzione, in Italia non manca per niente una buona produzione attuale di elettronica (Retina.it -anche se non proprio di primo pelo-, K-Conjog, Voices from The Lake, ad esempio, ma ce ne sono parecchi altri, Sick Luke (strumentale) fa buone basi secondo me, e addirittura il figlio di Leali!!!), e dei '90 andrebbe sempre ben ricordato almeno Lory D (Anti-System, per lo meno). Per il resto, buona segnalazione e ascolto piacevole con la pioggia di oggi, me lo procurerò [3,5 al disco].
Per la cronaca, ultimamente ascolto: Viagra Boys, Bobby Joe Long's Friendship Party, Adam Parfrey/S.W.A.T., Deproducers (con Marok, buona elettronica/narrazioni scientifiche, ascolta Planetario + D.N.A.) e Macelleria Mobile di Mezzanotte ;-). Bentornato alle reviews Battle! Hula.
BËL (01)
BRÜ (00)

Battlegods: Ti ho taggato in un uno o due pezzi qualche giorno fa! E comunque grazie per i suggerimenti! ;)
HOPELESS: Si visti The Stockholm Monsters. Mai piaciuti Battle, nonostante fossero in Factory.
Battlegods: Beh quel dischetto violento è in stile Factory ma in realtà sono più vicini all'indie/Postcard sound.
Opera: | Recensione: |
"Città di Interzona, Cucina Trascendentale. Sulla città aleggiano odori di cucina di tutti i paesi, una bruma di oppio, hashish, il rosso fumo resinoso dello Yage, odore di giungla e d'acque salmastre, di fiumi putrescenti, di escrementi secchi, di sudore e genitali". Naked Lunch 1959

"Bill, esistono ad una pressione diversa". Nova Express 1964

William Seward Burroughs.

BËL (02)
BRÜ (00)

Stanlio: per esattezza William Seward Burroughs II pecora nera di una famiglia di ricchi... (1914 – 1997) da non confondere con William Seward Burroughs III (1947–1981) suo figlio...

Così Jack Kerouac parla dell'amico William Burroughs (Old Bull Lee), nel suo capolavoro Sulla strada: “Ci vorrebbe una notte intera per raccontare di Old Bull Lee; per adesso diciamo solo che faceva l'insegnante, e a buon diritto, si può dire, perché passava tutto il tempo a imparare; le cose che imparava erano quelle che considerava e chiamava “i fatti della vita”; le imparava non solo per necessità, ma per scelta.
Aveva trascinato quel suo corpo lungo e sottile in giro per tutti gli Stati Uniti, e in gran parte dell'Europa e del Nord-Africa, ai suoi tempi, solo per vedere cosa succedeva; negli anni Trenta aveva sposato una contessa russa in esilio solo per strapparla ai nazisti. [...]
Faceva tutte queste cose solo per sperimentarle.
Ora si dedicava allo studio della tossicodipendenza. [...]
Passava lunghe ore coi libri di Shakespeare in grembo; il “Bardo Immortale”, lo chiamava. A New Orleans aveva cominciato a passare lunghe ore in compagnia dei codici Maya, e anche quando parlava con gli amici teneva il libro aperto in grembo.
Una volta avevo detto: “Cosa ci succederà quando moriremo?”, e lui aveva risposto: “Quando si muore si muore, ecco tutto”. [...]
Bull aveva un debole sentimentale per l'America dei vecchi tempi, soprattutto degli anni Dieci, quando [...] il Paese era selvaggio, rissoso e libero, libertà di ogni genere in abbondanza per tutti. La cosa che odiava di più era la burocrazia di Washington; subito dopo venivano i progressisti; poi i poliziotti.
Passava il tempo a parlare e a insegnare agli altri.
Jane sedeva ai suoi piedi; io anche; e anche Dean (Neal Cassady, ndr); e in passato anche Carlo Marx (Allen Ginsberg, ndr).
Avevamo tutti imparato da lui.”
(cit. wiki)
Opera: | Recensione: |
Black Madonna.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahahahahahahahahah che tu sia lodato... anzi dannato, è meglio!
Opera: | Recensione: |
Smokey Blues.
BËL (00)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Right man..
Opera: | Recensione: |
Because, I'm Happy When it Rains.

BËL (02)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Tu mi vuoi far piangere con i Jesus..ah se non fossi ormai ateo..
Opera: | Recensione: |
Conosco Shame e Interiors (bellissimo e... interiore). Ok, Dema, kO.
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Conosci i primi due dischi; questo da me recensito è l'ultimo. Credo che resterà tale dopo quanto è successo a Shawn.
Opera: | Recensione: |
Così le salta in mente, all'improvviso, che esistono gli dei,
e dagli dei proviene, per esempio, la numerosa serie dei profumi,
e lei se esistono gli dei sarebbe prediletta dal maestoso
ordigno in argentato, sovrumano tubo di scappamento
con solenni alucce o pinne da raffreddamento.
BËL (02)
BRÜ (00)

Falloppio: Così gli dei sarebbero un difetto di pronuncia?
Opera: | Recensione: |
Io lo odio Johnny Marr, profondamente....
Ho coperto perfettamente con del nastro nero isolante laddove il suo nome tronfio appare
Bell'affare assorbire, respirare questo disagio da Condominium stile Ballard.

E le notti in solitaria e carbonara e Public Image Limited.
BËL (00)
BRÜ (00)

Caspasian: Che poi quei tre dischi degli Electronic (Sumner & Marr) mi gustano... E Nerone che un attimo prima di venire ucciso esclamò: "AH! Che grande poeta che perde il mondo..." Grazie ancora di avermeli fatti conoscere. "L'irrefrenabile impulso di rubare i calzini di Soko e di annusarli segretamente". Ricordi d' infanzia... Ciao.
Opera: | Recensione: |
Progressione di accordi/disaccordi e ritorno/anticlimax. Partenza da atmosfere quasi Western e passaggio ad atmosfere quasi Noir, poi l'eterno ritorno campestre. Passione e sangue, per dirla col Conte, da te e da loro. Juke Box Wurlitzer 2000 è leggenda.
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Eh, grazie, Hope. Commento meglio della rece! Il Wurl, a dire il vero, l'ho ipotizzato con slancio. Quale fosse la marca precisa non so. Ma e' l'unica licenza.
HOPELESS: Aspè Almo, intendevo la "tua" progressione/degressione, il "tuo" far viaggiare tra western, noir e ritorno. Insomma ottimo testo (hai scritto). Il mini disco lo conosco, lo preferisco pure all'omonimo lp.
Almotasim : Ok! Beh, sei preparato si tutti i fronti, visti gli ascolti recenti...