sergio60 e i suoi commenti

Opera: | Recensione: |
bhe..di solito un serpente in un pollaio è la "pietanza"...i polli e le galline lo spolpano in pochi minuti....
BËL (03)
BRÜ (00)

Opera: | Recensione: |
concordo con falloppio,pur essendo un fan del grunge e della scena di Seattle ,questi Brad mi sono nuovi....una bella scoperta ,per me,un grazie a demargaper avermi dato l'opportunità di un nuovo ascolto...
BËL (01)
BRÜ (00)

Falloppio: Concordo con Sergione che concorda con me
De...Marga...: E' davvero un Signor progetto sergio!!!
Opera: | Recensione: |
purtroppo operation mind crime è e resta il loro capolavoro,nel senso che tali vette non le hanno più toccate,dopo ci sono stati buoni lavori ma tutti con una fantasia in decrescere,molto mestiere,brani anche ben fatti ma stereotipati nel genere,roba per neofiti o completisti,oppure per ci come me vuol sentire del buon metal prog(più metal che prog)in auto senza troppa attenzione a ciò che scorre nei diffusori...
BËL (01)
BRÜ (00)

Falloppio: Già ti vedo in macchina a Rocca di Papa con il finestrino giuro a Tamarrare.....
sergio60: azz!..hai anche poteri di veggenza....me cojoni!
Opera: | Recensione: |
Il massimo dei voti... Non fosse per la contagiosa simpatia di Falloppio, che al di là di opinioni di parte, ha talento così come il resto della band, non esistono solo Skiantos o Elio e le storie tese... Nossignori...
BËL (01)
BRÜ (00)

Falloppio: Te lo ripeto sempre, sei il numero 1 !!!!! Grande Sergione.
Opera: | Recensione: |
bhe..che dire, bel lavoro ragazzo,il blues è la mia musica,Sonny Boy è tra i miei preferiti in assoluto,ci suona Dixon....bene ...continua così....
BËL (00)
BRÜ (00)

Mr Wolf: Grazie Sergio.
Opera: | Recensione: |
E co' chi giocava sto fenomeno? Non in serie A... Io i campionati esteri non li seguo...
BËL (03)
BRÜ (00)

Opera: | Recensione: |
Oddio... Nun ce posso crede... Sto gnummaro... Allora me sa che volesse fa il verso agli Squallor..
BËL (00)
BRÜ (00)

Opera: | Recensione: |
personalmente non bado alla forma della recensione,guardo più al contenuto,certo qui non ti sei prodigato molto ma per me che conosce a menadito il disco la cosa non ha rilevanza poichè so perfettamente di cosa parli,al contrario chi non conoisce l'lp o peggio il gruppo può dare un impressione negativa.ricordo perfettamente quando uscì questo disco,poichè fù uno dei dischi acquistati "in diretta" non come magari stand up che acquistai anni dopo l'uscita e i giudizi preconcetti si sprecarono....dopo a passion.. e sopratutto il pessimo war child cosa ci si poteva aspettare da un gruppo ormai bolso?....invece ne uscì un lavoro che se fosse uscito due o tre anni prima sarebbe stato inserito nei capolavori assoluti del gruppo,cosa che in effetti è,ma si era alle soglie del punk ...e certe sonorità non erano più "di moda"...salvo poi registrare che il punk resta un periodo di cui poche cose hanno passato il vaglio del tempo e i Jetrho tull ancora calcano i palchi diu tutto il mondo(anche se ad oggi a nome di I.Anderson )ps benvenuto..
BËL (01)
BRÜ (00)

Farnaby: Opinabile il fatto che poche cose punk abbiano passato il vaglio del tempo...soprattutto parlando di un certo prog...e di certi dischi prog...
sergio60: Bhe... Il pawn hearts del punk non l ho mai sentito,e in fin dei conti come disse Lake.. Si,il punk ha dato una scossa ma noi facevamo musica... È qui c'è poco da obiettare
Farnaby: Quando si discute di musica (grazie a dio) tutto (o quasi) è opinabile...la scossa del punk (e che scossa) ha cambiato il concetto di fare musica e di per se questa è già una rivoluzione...alcuni dischi sono invecchiati male,certo,ma l'impatto e l'influenza che il punk ha avuto sulla musica da lì in poi è la dimostrazione che ha retto eccome il vaglio del tempo.Non amo le etichette:per me ''Pawn Hearts'' è un capolavoro a prescindere come lo sono i dischi di debutto di Ramones e Clash...
Opera: | Recensione: |
Ad ogni buon Conto... Comprate il libro Frank Zappa domani, di Gianfranco Salvatore... Tutto vi sarà più chiaro...
BËL (01)
BRÜ (00)

Opera: | Recensione: |
Ebbene si... L album di Zappa che all epoca sembrava più lo sfizio di un musico megalomane che un progetto con una sua precisa connotazione, è allo stato di fatto la realizzazione dello Zappa compositore, le vicende che accompagnano questo LP sono note e solo nel recentissimo passato se ne è compreso l importanza e lo spessore delle partiture, quando uscì, a parte la Musica, tutto era in tono dimesso, l'artwork della cover, una delle più orrende mai viste, il confezionamento di un opera così complessa in una veste così misera da non comprendere chi vi suona, ingegnere del suono e tutte quelle note che avrebbero potuto fare la differenza in sede di ascolto specie per un lavoro atipico per un pubblico rock. Restava la Musica.... ostica, complessa... Ma dal fascino speciale come era lui, mai banale, anche nelle riproposizione di brani già editati in altre versioni e forme come Duke of prunes che in questa veste prende una superiore dignità facendo pensare che forse... probabilmente... questa può essere la versione originale e quella su absolutely free la copia o se vogliamo la cover rockeggiante... Il discorso appare più chiaro in seguito con la pubblicazione di altri lp orchestrali che daranno il senso compiuto del genio che albergava nel siculoamericano.... Da ascoltare con molta attenzione e rispettoso sussiego, non capiterà più per i prossimi 50 anni di poter avere un Artista così completo, eclettico, creativo, dissacrante e originale, di sicuro è stato la mente creativa più grande da Stravinsky in poi e cosa non di piccola portata fu quello che portò il rock in Accademia e l Accademia nel rock facendo solo quello che si chiede ad un Musicista.... Fare ottima musica...
BËL (02)
BRÜ (01)

ErosGiannini: Pienamente d'accordo su tutto. La copertina fa sembrare un lavoro dimesso, ma se la osservi bene, è un'opera d'arte, alla Dalì, dove compare un ghigno mostruoso col ciuffo alla Presley. La trasposizione grafica della musica di Zappa, fatta con la solita autoironia graffiante.
luludia: beh, si sa che zappa voleva fare un quadruplo e non glielo fecero fare...questo disco era quindi parte di un'opera ben più vasta spezzettata (criminalmente) dalla casa discografica...lui non voleva proprio farlo uscire così, per questo non ci sono note...riguardo a "Duke of prunes" credo sia meravigliosa anche la versione di "Absolutely Free", ma, come dire, il genio sta proprio qui, ovvero nella differenza abissale delle due versioni...nel complesso, forse, preferisco quella molto folle e free form del suo secondo disco con le mothers, ma qui il primo minuto porta in paradiso, quasi come quella piccola cosa perfetta che è "peaches en regalia"...
Alfredo: No, anche Ligeti è sopra Zappa. Per cortesia, eh
sergio60: ma lygeti non era eclettico come zappa,era un accademico molto preparato e serio ,ma non aveva certo la fantasia di zappa ne di Stravynski,...
Alfredo: Non era eclettico come Zappa? Ma se ha creato capolavori sia nelle forme classiche che nelle forme moderniste? Se intendi che non maneggiava robe kitsch o faceva continua ironia sicuramente, ma resta probabilmente il più grande genio puro dopo Stravinsky del '900.
Caspasian: Zappa la buttava in cagnara, questo può essere divertente ma lo scherzo è bello quando dura poco. Ligety non era eclettico, era galattico.