harlequin e i Quindici artisti che ha definito

Celestino Telera

Celestino Telera

di harlequin | DeRango™: 0,00

«In certi scrigni nascosti si trova roba di ottima fattura. Se riesco ad ascoltare meglio i suoi ultimi lavori magari recensisco qualcosa.»

Andrea Chimenti

Andrea Chimenti

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Cantautore intimista, capace di proporre una forma originale di art rock. Voce calda, arrangiamenti per lo più acustici, testi poetici e a volte graffianti.»

Pino Marino

Pino Marino

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Mi ha accompagnato per un periodo. Non è tra i miei preferiti ma si fa ascoltare.»

Baustelle

Baustelle

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Non riuscivo a farmeli piacere e pensavo fosse colpa mia. Poi ho letto qui su Debaser diverse definizioni che hanno dato voce al disagio che provo dell'ascoltarli. Grazie debaserizzatori!»

Otto 'P' Notri

Otto 'P' Notri

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Ma allora esistono davvero? Non me li sono sognati! Pop-rock snob, si autodefinirono. Se ritrovo la cassetta di Secondo la legge del caso, l'ascolto bene e li recensisco.»

Jovanotti

Jovanotti

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Lo snobbavo ai tempi di Ghimmifaiv, poi però mi piaceva fare il ragazzino figo con dei passi sulle sue canzoni, poi l'ho odiato poi l'ho apprezzato a metà anni '90. Poi l'ho ignorato.»

Francesco De Gregori

Francesco De Gregori

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Gemme preziosissime, ma anche tanta bigiotteria scadente. Troppi live, troppa spocchia.»

Charlie Haden & Pat Metheny

Charlie Haden & Pat Metheny

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Un connubio estemporaneo ma efficacissimo. Contrabbasso e chitarre disegnano trame leggere, dense, a tratti commoventi.»

Luciano De Crescenzo

Luciano De Crescenzo

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Un ingegnere prestato alla filosofia, attraverso libri cinema e tv ha raccontato vezzi e contraddizioni di Napoli, come spunto per offrire le proprie riflessioni filosofiche.»

Riccardo Zappa

Riccardo Zappa

di harlequin | DeRango™: 0,00

«Basta la sua 12 corde a dare un suono pieno e coinvolgente. Dai brani più dolci a quelli più ritmati ti porta in un mare di suoni profondi e brillanti. 13 pezzi di Zappa da lui sapientemente rielaborati. Essendo l'unico lavoro che conosco mi limito a de-finirlo, ma meriterebbe una…»