Hercules and Love Affair
Hercules and Love Affair

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Capitolo I

Se nell'adolescenza, oscillante tra Pistols e Clash, Wire e Joy Division, mi avessero detto che mi sarebbe piaciuto un disco del genere, avrei portato la mano alla pistola. Seppur abbia sempre adorato danzare, ho sempre pensato che la "disco" fosse da disprezzare sempre e comunque. Con il passare degli anni, e ripetuti soggiorni in terra d'Albione, la puzza sotto il naso mi è sparita. Per dire, anche l'ultima volta che sono stato a Londra, non sono andato a vedere alcun rock show, ma il venerdì ho pernottato al Fabric. Insomma, sono passato dal voler impiccare ogni dj (perché la musica che suonano costantemente, non mi dice niente della mia vita) al verificare febbrilmente quale sia il posto più vicino dove mette dischi James Holden.
Indi per cui, in questi primi mesi del 2008, l'omonimo esordio di "Hercules and Love Affair", progetto del dj newyorchese Andy Butler, coadiuvato da un paio di signorine e dall' immenso, in ogni senso, Antony Hegarty (quello di Antony and The Johnsons, per intenderci) alla voce, è, naturalmente, il mio disco del momento.

Uscito per i tipi della DFA Records (LCD Soundsystem, Rapture, etc.), e prodotto da Tim Goldsworthy (cofondatore non solo della DFA ma anche della Mo'wax) è, quel che si dice, un disco dance perfetto.
Come altre produzioni DFA, risulta infatti essere il compendio di tre decenni di musica da ballare. Partendo dal funky commerciale dello Studio 54 e dalla disco italiana (qui sarebbe necessario aprire una lunghissima parentesi sul fatto che sia stato l'unico genere che siamo riusciti ad esportare e che tuttora ha un'influenza enorme su molta musica pop), passando per i Talking Heads (ed i Tom Tom Club, ovviamente) ed il pop elettronico inizio anni '80 (Bronski Beat e Yazoo su tutti), per arrivare alla house del ventunesimo secolo, qui c'è dentro tutto. Con il valore aggiunto della voce di Antony, lead singer in quattro delle dieci canzoni che compongono l'opera.
Così l'altra sera, quando verso mezzanotte, mi è capitata in casa la mia ex bassista, che invece è cresciuta a Shellac e Unsane, e stava girando sul piatto il remix che Frankie Knuckles ha approntato per quella bomba che è "Blind", e lei si è messa subito a danzare, non ho potuto fare a meno di farmi una risata: "disco" rules!


Capitolo II

Signori, l' Unz Unz è morto...

Ercole ed il Problema d'Amore lo seppelliscono definitivamente dopo averlo manipolato a furia d'innesti seventies su una Pianta Pop.

A guidare l'ardita operazione discobotanica nascosta dietro al mitologico nome d'arte, un DJ della Grande Mela: Andy Butler accompagnato in metà delle tracce presenti dalla voce del grande Antony Hegarty (lo ricordate con i Johnsons?) e nelle altre da un paio di vocalist, tali Nomi e Kim Ann Foxman, dolci signorine dotate di linee vocali che sembrano spuntare direttamente dalle Sale Culto della Disco Music.

Signori, l'Unz Unz è risorto...

Non dev'esser stata cosa facile per il buon Andy pigliare a pistolettate 30 anni di Musica "Shakeyourbottom" solo per estrapolarne le cose migliori e fonderle insieme in un dischetto che trasuda, per tutta la sua durata, di notti passate tra luci stroboscopiche e paillettes: si perché ascoltare (e ballare) "Hercules and The Love Affair" è come fare un viaggio (ma non a ritroso, anzi, magicamente proiettato nel Futuro del Genere) tra le sonorità ballabili migliori che le nostre orecchie abbiano mai ascoltato (ed i nostri culi danzato). Tribalismi e Riff Techno si rincorrono in un vortice scatenato da atmosfere, si, Anni '70, ma "infestate" da richiami Synth Pop della decade successiva. Così incontriamo Fantasmi Musicali benevoli che non spaventano ma invitano solo ad entrare nel Groove dell' Alcmenide Dancettaro NewYorkese. Un incedere ipnotizzante da ballare fino allo sfinimento.

Se il futuro della Dance passerà di qui lo diranno solo gli anni. Io credo proprio di si

L'Unz Unz è morto, Viva l' Unz Unz.

Questa DeRecensione di Hercules and Love Affair è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/hercules-and-love-affair/hercules-and-love-affair/recensione-azzovshowdy

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentOtto)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
dopo un adolescenza passata tra Joy Division e Wire, mettiamoci pure l'Inter, spero di non finire come Azzo ;) forse mi salvo perchè non mi piacciono i clesk e le altre mezze tacche. che dio mi assista!!! :) un saluto pure al capitano.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
ancora non l'ho mica sentito... bravi, voi due!
BËL (00)
BRÜ (00)

maryg
Opera: | Recensione: |
bravissimi! ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

Barbanera
Opera: | Recensione: |
iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
eh eh eh la disco music, LET'S GROOOVE ma sopratutto SHAKE A LEG (non quella dei AC/DC ma nel senso di BALLARE!!!)ps esportavamo la DANCE non la DISCOMUSIC a parte MORODER
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
@Isi: hai ragione, la mia è stata un'impropria traduzione del termine "Italian disco", tanto in voga a New York (uno dei dischi dell'anno 2007 per Pitchfork è una raccolta di dance italiana minore che si chiama, ovviamente, "Italians do it better"). Un grazie a tutti gli altri per i complimenti per questa, improvvida, improvvisazione!
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Mi aggiungo al ringraziamento del mio Socio sopra ;-) @Isi: beh Moroder fu gia' qualcosa no? @Alessio: suvvia un po' di rispetto per gli anziani! ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Vivis
Opera: | Recensione: |
quest'omo ha una voce spettacolare. Pure quando si mette a fare dance ti entra sottopelle e non ti esce più!ho sentito solo blind, da paura e me fido de voi!è tempo di ballare? e ballamo allora..
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Bene bene... da questi però caro azzo mi tengo a debita distanza e torno dal mio Strano Dottore, tzè!
BËL (00)
BRÜ (00)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
azzo, però la bassista che vaga tra shellac e unsane la dovresti presentare. che fai la nascondi? non sta bene così... non costringermi a metterti uno fino alla fine di debaser :)
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
@Ale: infatti volevo dirTelo, mi pareva strano che non mi chiedessi della mia ex bassista:-). Purtroppo per Te è fidanzata e normalmente si fidanza solo con batteristi. Mi dispiace...credo Ti saresti innamorato prima del secondo accordo di "Louie, Louie". @ Ole: maddai, mollaTi un po', lascia perdere quei freakettoni:-). Vabbè, mi sa proprio che non Ti possano piacere, e fai meglio a stare alla larga.@ Vivis: e mò già Te lo dissi un paio di venerdì fa che volevo ballare con Te!
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
@@CPT ma MORODER è più tedesco che italiano ;-))
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
anche Carolina Kostner e Manfred Moelgg sono più tedeschi che italiani eppure corrono per la nostra bandiera. dunque teniamoci stretto anche il Giorgione nazionale...
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Beh se vogliamo fare i precisini non e' nemmeno 'striaco ma Ladino e comunque per restare in tema sciistico quando ho visto sue interviste l'ho sentito esprimersi meglio nella nostra lingua di quel che riesce a fare, per esempio, l'italianissimo Tomba...percio'.... ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB
ZannaB Divèrs
Opera: | Recensione: |
La rece a 4 mani è sempre una figata, non c'è niente da fare. Questi magari li ascolt ma io (a differenza di azzo) c'ho ancora la puzza sotto il naso :-) Ciao burdèl!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
piano Capitano... quello di Tomba è un italiano parlato scorretto, da una persogna ignorante. quello di Moelgg è proprio italiano parlato da uno straniero, magariazzecca di più le regole ma l'accento è inequivocabilmente germanico.
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Allora, di tutta la truppa altoatesina del nostro sci (e ringraziamo che ci sono loro che sennò staremmo ancora qui a parlare di Tomba e Compagnoni) i fratelli Moelgg son quelli che parlano meglio l'italiano, anche come accento. Ascoltatevi un'intervista a Nicole Gius, per esempio, e poi mi direte. Comunque io il Sudtirol lo frequento abbastanza e vi posso assicurare che molta gente l'italiano lo mastica ancora pochissimo e comunque la maggior parte non si sente affatto italiana, per loro il vero confine è quello con il Veneto non quello con l'Austria. E d'altronde non può che essere così, visto che l'Alto adige per noi è terra conquistata in guerra e non ha nulla a che spartire con l'Italia, nè lingusticamente nè culturalmente.
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Vabbe' amici miei (Ole e Ghemi) la mia era ovviamente una battuta (avete visto l'emoticon?) sull'italiano parlato da Tomba, Moroder, Moelgg etc. etc.e non voglio addentrarmi troppo in questioni politiche, sottolineo pero' il fatto che magari culturalmente e linguisticamente gli Alto Atesini non son italiani (cosa che in tempi di speranze di Europa Unita comunque mi fa un po' ridere) ma ricordo che tutto sommato rispetto ad altre minoranze in giro per l'Europa (vedi Baschi, Bretoni, Corsi etc. etc.) hanno avuto da parte dello Stato delle concessioni dal punto di vista dell'autonomia abbastanza ampie,anzi molto ampie che non giustificano piu' ,a mio modo di vedere, certi discorsi del tipo" beh ma son stati anche invasi pero'" tanto meno come gia' detto, in tempi in cui i popoli (per fortuna) dovrebbero unirsi e non badare a confini culturali, fisici o linguistici. Ribadisco la mia stima e l'affetto per entrambi e vi ricordo che prima o poi il Pop vincera' ;-). Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Son perfettamente d'accordo con te, infatti adesso loro, a parte qualche frangia estremista, stan benissimo così (e con tutti i soldi che si intascano vorrei vedere!). E' solo che a volte si fan polemiche inutili (vedi Zoeggeler alle olimpiadi) sul fatto che non parlino un italiano perfetto ecc. Ad esempio ho sentito un sacco di gente ignorante che si lamenta perchè quando van lì le insegne dei negozi sono in tedesco e la gente parla tedesco, e ti credo, è la loro lingua madre!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
anche io stavo scherzando. mi fa soltanto strano vedere questi messi tedeschi che vincono medaglie sotto la bandiera italiana. il post sopra sembrava un po' aggressivo, ma è soltanto che non ho l'abitudine di utilizzare le faccine...
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Non ti preoccupare Ghemi, il tuo intervento era assolutamente legittimo, la mia frase effettivamente poteva esser fraintesa percio' ci tenevo a chiarire, tutto qui. @Ole:penso che il problema maggiore non sian le insegne o gli usi in tedesco ma l'abitudine (ora piu' rara) di trattar male chiunque provenga da Mezzocorona in giu', che e' assurda per due motivi: A)quelli etici che son ovvi e non sto a chiarire B) quelli commerciali:parlar tedesco tra di loro e' naturale e legittimo ma penso che trattar male e/o rifiutarsi di parlar italiano con i turisti, per esempio, sia solo darsi la zappa sui piedi da soli...
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Beh fino a qualche decennio fa era comprensibilmente così soprattutto in alcune zone e con le vecchie generazioni, ora le cose sono molto cambiate direi. Frequento l'Alto Adige da 20 anni e personalmente non ho mai trovato nulla da ridire nel loro comportamento (parlo della Pusteria), anzi se devo scegliere dove passare le vacanze, tra Veneto e Alto Adige, non ho alcun dubbio a scegliere l'Alto Adige. Poi sarà che io appena varco i confini mi sento subito meglio, sia Germania, Austria o Alto Adige non importa, per me "di là" l'erba è sempre più verde :-))
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Sara' che sei crucco dentro ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Vabbè noi si fa la rece del miglior disco dance dell'anno e Voi state qua a parlare di crucchi e sci. Vorrà dire che la prossima la faccio sulla banda di Ortisei, così potete venire a parlare di lesbiche newyorchesi;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
io il disco lo ho ascoltato perchè Antony ha una voce eccezionale ma non ho ancora fatto il tuo outing verso la dance azzo! Ascoltando "Hercules' theme" mi viene in mente quella scena del film " In & out" con Kevin Kline che si sottopone al test della virilità con l'audiocassetta che detta le regole e con il sottofondo del disco di Gloria Gaynor dice "un uomo vero non balla: resisti! pensa a Schwarznegger, lui non balla..a stento cammina" E' chiaro che Kevin Kline non resiste e cede al ritmo...
BËL (00)
BRÜ (00)

fusillo
Opera: | Recensione: |
In due per recensire 'sta roba? Ma dove andremo a finire...:-)
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
@Azzo:Ah beh, di lesbiche newyorkesi parlo quando vuoi...;-) @Fusillo: se vuoi ne facciamo una a tre per il nuovo di Elio... :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

turkish
turkish Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ma voi lo sapete che DeBaser è di Bolzano-Bozen? Comunque, vi regalo una perla di conoscenza: nessuno degli indigeni di lingua tedesca si definirebbe mai altoatesino, bensì sudtirolese. Aloha!
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Infatti, io non sono sudtirolese e li chiamo altoatesini ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
P.s: avevo dei sospetti sull'origine visto che uno dei de-negozi e' da quelle parti li...
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
che bella discussione!!! MORODER tedesco perché lavorava in germania ( monaco di baviera) dove produceva la miglior discomusic elettronica del mondo. lungi da me l'idea di tracciare dei confini politici fra i monti e i mari di questo pianeta. già faccio fatica a distinguere qual è il bene qual è il male.................... (ps lo sci italiano senza il SudTirolo avrebbe davvero vinto poco)
BËL (00)
BRÜ (00)

gabbox
Opera: | Recensione: |
Notevole. Suona irresistibile nei pezzi dance ma ancora meglio in quelli sospesi tra attitudini funk, jazz e soul. La voce di Antony fa la differenza.
BËL (00)
BRÜ (00)

reverse
Opera: | Recensione: |
da ascoltare. grazie a chi mi ha segnalato tutto ciò
BËL (00)
BRÜ (00)

Alex84
Opera: | Recensione: |
Quest'album è davvero spettacolare. Hercules'theme soprattutto è irresistibile. Apprezzo molto la recensione perché è stata scritta da uno che dice essere cresciuto a rock.^_^
BËL (00)
BRÜ (00)

Kid_A
Kid_A Divèrs
Opera: | Recensione: |
Il massimo a tutti: disco a recensore. Il disco è uno scopiazzo palese di roba sentita e risentita, ma, mio Dio, è il miglior lavoro di copiatura mai fatto. Godibilissimo. Era dai tempi delle prime colonne sonore di Tarantino che non mi divertivo tanto con le atmosfere revival. Il recensore ha capito tutto (bravo anche ad inserire la cosa nel contesto delle produzioni DFA, particolare non irrilevante: prima o poi dovranno a New York dovranno erigere una statua a James Murphy e ai suoi amichetti). Che poi tradurre "Love Affair" con il "Problema d'Amore" sia un po' una sciocchezza da scuola media, lo sorvoliamo volentieri.
BËL (00)
BRÜ (00)

AzzoVsHowdy
Opera: | Recensione: |
Errata Corrige: "Love Affair" si traduce con "Storia d'Amore". Ace.
BËL (00)
BRÜ (00)

eldiablo
Opera: | Recensione: |
Altro disco che ho consumato nell'ultimo periodo....
Lo trovo sensazionale.... Blind è sì il capolavoro, ma anche Athena non è da meno.... Grandissimo Hercule, visto peraltro al Sonar dal vivo a giugno! E non ha deluso!
BËL (00)
BRÜ (00)

Yosif
Opera: | Recensione: |
discone, ballabile ma con una classe immensa, come da tradizione, tra le rivelazioni dello scorso anno, recensione un po meno, anche se alcuni punti, come quello sulla disco, studio 54 non possono che essere condivisi, peccato per quell'alone di teatralità eccessiva che la ricopre. album sempre ad alti livelli, e le voci,soprattutto antony, fanno sicuramente la differenza, le migliori senza dubbio you belong, iris, athene, raise me up e blind.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: