L7
L7

()

Voto:

Le L7 sono state le capofila delle "Riot Grrl", la prima vera scena completamente (o quasi) al femminile nella storia del rock. Nell'arco di tre lustri, dal 1985 fino allo scioglimento nel 2000, sono state le più rappresentative esponenti del movimento delle belle, giovani e incazzate come api: più delle Hole, troppo mainstream e troppo adombrate dalle personalità enormi di Cobain prima e Billy Corgan poi; più delle Babes in Toyland, troppo primitive e sanguigne per venire incontro ai gusti del pubblico; persino più delle Bikini Kill, che pure hanno avuto un peso non indifferente nel rock alternativo del periodo, non solo femminile; più delle Bratmobile, delle 7 Year Bitch, e naturalmente di tutte le band di seconda generazione come le Sleater-Kinney.

Le L7 furono anche le prime a giungere al traguardo dell'album d'esordio, battendo di almeno un paio d'anni tutte le colleghe: questo "L7" esce nel 1988, per la Epitaph di Brett Gurewitz (che ancora non era il colosso discografico di metà anni '90), qui figurante anche come produttore. L'album in questione, nonostante sia ancora un poco acerbo, contiene già tutti gli elementi del suono della band, ed è facile intuire le influenze primarie (peraltro mai nascoste): il primo punk, l'heavy metal delle Girlschool, la psichedelia più grezza e acida... tre addendi che sommati danno come risultato "Grunge", e in effetti col cambio di decennio verranno anche loro buttate nel calderone mediatico insieme a tutte le Riot-Grrl. Nelle 11 canzoni dell'esordio, ad ogni modo, prevalgono ancora i primi due rispetto alla componente psichedelica, che si ritaglia il suo spazio praticamente solo nella lunga e distorta "Uncle Bob"; il resto è composto da assalti metal ("Metal Stampede", "Cat-O'-Nine-Tails") e pezzi in bilico fra hard rock sguaiato e punk ("Bite The Wax Tadpole", le runawaysiane "Runnin' From The Law" e "Let's Rock Tonight"), con barlumi di melodia ruffiana ma efficace a far capolino ogni tanto (l'intro arpeggiato di "Cool Out", il ritornello di "Ms. 45").

In sostanza, un buon album, che scorre bene senza picchi né le vette di eccellenza dei lavori successivi. E' proprio questo in effetti il difetto maggiore dell'album: mancano i pezzi, i singoli, le canzoni memorabili, i classici, chiamateli come volete. Manca insomma una "Pretend We're Dead", una "Shove", una "Fuel My Fire" a dare la classica mezza stelletta in più; quelle arriveranno comunque, e d'altro canto non si può pretendere troppo da un album d'esordio. 3,5 arrotondato per difetto, perchè il meglio doveva ancora venire.

Questa DeRecensione di L7 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/l7/l7/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Quindici)

jdv666
Opera: | Recensione: |
del movimento RRRRRRRRRRiot conosco solo le babes in toyland e le hole... cmq se non ero L7 era il simbolo usato per indicare le lesbiche no? già solo per quello rispect! ^^
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Rorix: "L7" era un modo di dire slang degli anni '50 per indicare le persone "square"...ora cosa significa "square" non lo so spiegare di preciso :D
SilasLang: “Square" dovrebbe essere una persona come dire, inquadrata, bigotta, o qualcosa del genere.
Pinhead: Loro lo sanno di sicuro the creeps - ain't no square
Kurtd: io sapevo che significasse hell's heaven, un gioco di parole per dire inferno paradiso L7.
Pinhead
Opera: | Recensione: |
Una canzone come «Pretend We're Dead» meriterebbe da sola cinque pallette. Io, comunque, il 3,5 lo arrotondo per eccesso, considerata l'importanza delle ragazze per la scena di allora, sotto ogni punto di vista, come hai ben evidenziato.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Darkeve
Opera: | Recensione: |
Questo non lo conosco,però effettivamente ste luride cagne han sfornato pezzi mica male...il nome l7 ha in sè pure il gioco di parole "hell's heaven"
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

jdv666: a quanto pare é un nome pieno di significati e chiavi di lettura... anche se io preferivo la versione lesbica :P
Darkeve: Perchè tu sei uno sporcaccione
jdv666: io?! naaaaaaaaa! :P
SilasLang
Opera: | Recensione: |
Tiè. Meglio Bricks Are Heavy, ma per me Bikini Kill e Babes In Toyland gli facevan mangiar la polvere a queste zotiche.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Kurtd
Opera: | Recensione: |
Preferisco smell the magic ma anche questo non scherza
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

jdv666
Opera: | Recensione: |
ah, cmq ho ritrovato la rece su cui ne parlavano, a quanto pare L7 é il termine usato in america dalle lesbiche per indicare il 69...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Rorix: Ecco vedi, non lo sapevo...non si finisce mai di imparare huhuhuhuhuhu
jdv666: é a questo che serve debaser :)
ProgRock
Opera: | Recensione: |
QuestI non li ho ancora ascoltati, ma dovrebbero essere docili come I Babes in Toyland.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

FabbioAW
Opera: | Recensione: |
Caruccie nullappiù.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
Eh bè, 'stequa ci sapevano fare eccome. Questo e "Smell The Magic" sono 2 dischettoli proprio belli.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Danny The Kid
Opera: | Recensione: |
qualche anno fa mio fratello mi aveva regalato una sua vecchia musicassetta con "Bricks Are Heavy" su un lato; peccato che sull'altro c'era "Live Through This" delle Hole, che mi aveva letteralmente rapito, quindi alle L7 non ho mai prestato poi tanta attenzione, anche se mi sembra di ricordare che a parte "Pretend We're Dead" fossero un po' poca roba.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

LostJohnny
Opera: | Recensione: |
Bellino. Breaks Are Heavy però è di tutt'altra pasta (4,5 pannocchie)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

madcat
Opera: | Recensione: |
copertina grunge che più grunge non si può, bellissima, loro non le conosco, conosco anche io le hole ovviamente e pigramente, che peraltro non mi sono mai piaciute
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

JURIX: Onestamente: metà della prima "Bite the Wax Tadpole" spaZZa via la discografia delle Hole in un BATTERbaleno.
madcat: infatti sono proprio a digiuno delle riot girl, ora vado a utubizzare la tua citata jurix
ilTrattoreRagno
Opera: | Recensione: |
love for L7
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

skua83
Opera: | Recensione: |
Buona recensione però secondo me è un bel disco. Mi piacciono tutte le canzoni in special modo "Snake Handle" e "Cool Out". La canzone che qui non c'entra niente è "Uncle Bob"
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

skua83
Opera: | Recensione: |
riscrivo: buona recensione però secondo me le canzoni memorabili ci sono.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: