Orsú, accedi a DeBaser autenticàndotivi (su esso)

Bisogna che ti presenti… bisogna che ci dici chi sei…

DeAccount

Inserisci il tuo nome utente, poi la parola d'ordine e poi gricca su DeAccedi! (Certo bisogna proprio dirti tutto, mannaggia)

(acciocché non abbia piú a preoccuparmi di tale formalità)

Non sei registrato?

Hai bisogno di più aiuto perchè non capisci o hai perso la password? Uffa!

Per godere di alcune delle più magnifiche (ed esclusive) pagine di DeBaser è necessario essere "utente registrat_".
La pagina che hai richiesto è proprio una di queste, guarda un po’.

Ora, si danno tre casi:

  1. Non hai ancora la parola d’ordine, perché non ti sei mai registrat_
    Quale migliore occasione di questa per REGISTRARTI, allora?
  2. Hai la parola d’ordine, perché ti sei già registrat_
    Allora è tutto semplicissimo: inserisci negli appositi campi il tuo nome utente e la tua parola d’ordine (che alcuni chiamano anche password) e poi gricchi sul bottone "Accedi". Facilissimo, no?
  3. La parola d’ordine una volta ce l’avevi ma adesso l’hai (improvvidamente) dimenticata
    Accidempoli! Ma per fortuna non è veramente un problema, perché c’è un pratico modo per recuperarla (la parola d’ordine o password). Attenzione: la parola d’ordine verrà inviata all’indirizzo di posta elettronica (che alcuni chiamano email) da te fornito all’atto della registrazione. Se quell’indirizzo non esiste più, allora è davvero un problema (che alcuni dicono "son cazzi").
  4. I biscotti. Sì, può dar fastidio, ma perché il tutto funzioni per benino dobbiamo proprio chiederti di abilitare i biscotti (che alcuni poco–fiki chiamano cookies).
    A questo proposito ti comunichiamo che non usiamo biscotti di terze parti ma solo biscotti tecnici. Il che salvaguardia la tua privatezza (che i soliti sfigati chiamano privacy).

DeBaser non è un giornale in linea ma una "bacheca" dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Informativa sulla privacy