Recensioni di tutto

Questa qui è la paginella di ricerca delle recensioni. Se non la capisci evitala, ma sappi che puoi anche usare la ricerca libera.

Risultati


My Dying Bride: The Voice Of The Wretched

My Dying Bride: The Voice Of The Wretched

di Rooster | DeRango™: 3.85

Una cosa è certa: i My Dying Bride non hanno scordato le loro origini. Lo si capisce anche solo osservando la tracklist di questo live uscito nel 2002, le dieci canzoni presenti coprono l'intera carriera della band inglese toccando ogni suo album, eccezione fatta per "As The Flowers Withers". Il…

Voivod: War And Pain

Voivod: War And Pain

di AndJusticeForAll | DeRango™: -2.44

Mi appropinquo (quanto mi piace questo termine) a recensire il primo lavoro dei canadesi Voivod, chiamato War And Pain. Il disco è stato da poco rimasterizzato per una maggiore qualità, ma con l'aggiunta nello stesso di alcune demo (la Metal Massacre vi dice nulla?), un disco con vecchi show live…

Belle And Sebastian: The Boy With The Arab Strap

Belle And Sebastian: The Boy With The Arab Strap

di janis | DeRango™: 49.18

I miei occhi molli continuano ad osservare la notte, troppo densa di parole fastidiose come sonagli allucinati nella quiete della notte. Ma inaspettatamente qualcuno mi mette fra le mani questo disco, non posso che sorridere con una punta di malinconia mentre si sciolgono le note di "It Could Have Been…

Yngwie J. Malmsteen: Odyssey

Yngwie J. Malmsteen: Odyssey

di R1095852 | DeRango™: 4.66

Yngwie J. Malmsteen, il supremo chitarrista con la grande particolarità che dovrebbe essere nota a tutti: l'avere imparato a suonare senza ricorrere l'uso di un maestro, di lezioni e di corsi. Nonostante sia quindi completamente autodidatta i risultati tecnicamente parlando si vedono: assolo numerosi, chilometrici e stupendi. Un vero peccato…

Pedro The Lion: Achilles Heel

Pedro The Lion: Achilles Heel

di murmur | DeRango™: 9.24

Non è Chris Martin dei Coldplay, non è una cover band dei R.e.m. o di Will Oldham, no niente di tutto ciò; ma se avete già avuto occasione di sentire Pedro the Lion, alias David Bazan, vi sarete già posti queste domande. Il timbro vocale di questo artista e le…

Ill Niño: Revolution Revolución

Ill Niño: Revolution Revolución

di CoolOras | DeRango™: 0.06

Esordio esplosivo per gli Ill Nino, che con questo Revolution/Revolucion mischiano in 13 canzoni violenza, melodia e influenze latino americane. Gruppo fondato da Dave Chavarri (ex batterista dei Soulfly), provengono dal New Jersey, ma in loro pompa sangue latino, sono in sei e sono prodotti dalla Road Runner (stessa label…

Kent: Vapen & Ammunition

Kent: Vapen & Ammunition

di charles | DeRango™: 5.87

Interamente cantato in svedese, atmosferico, sperimentale. In sostanza è questo il contenuto di Vapen & Ammunition, penultimo lavoro in studio degli svedesi Kent datato Maggio 2002. Le atmosfere sono pressochè le stesse alle quali i Kent ci hanno abituato con Isola e Hagnesta Hill, ma in alcuni tratti questo album…

Joseph Arthur: And The Thieves Are Gone

Joseph Arthur: And The Thieves Are Gone

di benzo24 | DeRango™: 6.00

Il 2004 è stato prolifico per Joseph Arthur, infatti, il giovane songwriter americano ha pubblicato proprio negli ultimi giorni di dicembre uno stupendo Ep dal titolo And The Thieves Are Gone, sei canzoni provenienti dalle stesse registrazioni di Nashville che hanno concepito l'intenso Our Shadow Will Remain (a mio parere…

Polyrhythm Addicts: Rhyme Related

Polyrhythm Addicts: Rhyme Related

di ZiOn | DeRango™: 0.00 Samples!

I Polyrhythm Addicts sono una supercombo formata da quattro pesi massimi dell'underground rap, vale a dire gli mc's Shabaam Sadeeq, Mr. Complex e la signorina Apani Bee Fly Emcee, più quel genialoide del campionatore che fa nome DJ Spinna. I quattro decidono di unire le loro forze e, nell'ormai lontano…

The Go Find: Miami

The Go Find: Miami

di feelingsinister | DeRango™: 15.83

Vabbè... il disco merita 3.5 ma la copertina un po' buttata lì mi abbassa la media. Dieter Sermens, questo è il nome del bel belga, si nasconde dietro il logo di questo progetto che è cio che ti puoi aspettare da un disco non epocale della Morr. Infatti, più che piacevole…