Recensioni di tutto

Questa qui è la paginella di ricerca delle recensioni. Se non la capisci evitala, ma sappi che puoi inserire un testo nel campo in alto a destra.

Risultati


Stan Bush: Every Beat of My Heart

Stan Bush: Every Beat of My Heart

di Mark76 | DeRango™: -8.00

Stan Bush, “Every Beat of my Heart” (1992), LA Records Dove eravamo rimasti? Appena reduce dai fasti dei “Transformers”, Stan Bush conferma di non tradire le consegne ricevute dalla stratosfera dei signori dell’AOR. Le danze si aprono con “Straight to the Top”: un incedere incalzante, anche se non pienamente convincente.…

Franz Kafka: Il Messaggio dell'Imperatore

Franz Kafka: Il Messaggio dell'Imperatore

di CosmicJocker | DeRango™: 44.00  Scelta degli editor    Komatsu

“L’unico grande problema della comunicazione è l’illusione che abbia avuto luogo.” George Bernard Shaw Mi sapreste dire quante volte nella vostra vita DeBaseriana avete detto o vi siete sentiti dire una delle seguenti affermazioni?: “Non hai capito un cazzo!”; “Non intendevo dire quello”; “Guarda, forse non mi sono spiegato”; “Mi…

Robert Miles: Everyday Life

Robert Miles: Everyday Life

di Abraham | DeRango™: 11.00

Prima che me lo chiediate: no, se Robert non fosse morto di cancro la settimana scorsa probabilmente non avrei recensito quello che per me rimane, ad oggi, il suo miglior brano in assoluto. O meglio, non lo so. "Everyday Life" (1997) mi piace, mi piace tanto, mi è sempre piaciuta.…

Dennis Gansel: Napola - Elite für den Führer

Dennis Gansel: Napola - Elite für den Führer

di sotomayor | DeRango™: 4.00

Alla fine questo qui è un film sul nazismo, ma che non per questo necessariamente si presta a essere considerato solo e unicamente in quello che fu il contesto storico della Germania hitleriana del 1942 e in cui il regista ha voluto ambientare la storia. Dennis Gansel, nato a Hannover…

Henry Flynt: You Are My Everlovin / Celestial Power

Henry Flynt: You Are My Everlovin / Celestial Power

di Takanibu | DeRango™: 36.00

Henry Flynt è uno di quei personaggi che porta con sé una delle storie più interessanti e controverse del secolo scorso. Filosofoso e compositore di musica d'avanguardia, nasce nel 1940 a Greensboro, in North Carolina. Inizia i propri studi musicali in giovane età. Ai tempi del college incontra Tony Conrad…

They Might Be Giants: A User's Guide to They Might Be Giants

They Might Be Giants: A User's Guide to They Might Be Giants

di Almotasim | DeRango™: 34.00

They Might Be Giants – A User’s Guide To They Might Be Giants (Rhino/Elektra, 2005) I più fortunati di noi, se addito uno “strumentopolo misterioso”, se abbozzo un “ballettopolo”, se dico “Tisca Tusca Topolino”, sanno di cosa parlo. La sigla della non infausta (lo dicono gli aruspici) serie 3D “La…

Meursault: I Will Kill Again

Meursault: I Will Kill Again

di noveccentrico | DeRango™: 28.00 Novità!  Consigliata

Dimmi Meursault e comincio a sciorinare annate e vini come un intenditore di bottiglie francesi. Wine lover? Io? Io che agito il bicchiere sul tavolo stile seduta spiritica? No. La vita ha voluto che ne sapessi qualcosa, la vita ha voluto che conoscessi eccellenze vitivinicole, ma è la stessa vita…

Robyn Hitchcock: Robyn Hitchcock

Robyn Hitchcock: Robyn Hitchcock

di ALFAMA | DeRango™: 3.00

Non posso parlare di ritorno, Robyn Hitchcock è sempre stato presente. In minore chiave acustica,ma sempre con quel paio di pezzi che molti giovincelli si sognano. Penso che sia ora di smetterla di associarlo a un Barrett in chiave minore. Il nostro Robyn è più grande di un Barrett. Eccolo…

Antonius Rex: Zora

Antonius Rex: Zora

di caesar666 | DeRango™: 20.00

L’epopea degli Antonius Rex è sicuramente una delle più affascinanti ed oscure del panorama prog italiano degli anni ’70. C’è un alone di misticimso – bati pensare al medium Franz Parthenzy - e di mistero che avvolge Antonio Bartocetti a partire dagli Jacula, un progetto indubbiamente ammantato di leggenda. Il…

FIS & Robert Thorne: Clear Stones

FIS & Robert Thorne: Clear Stones

di ALFAMA | DeRango™: 4.00

Il pianto di un pianeta pulsante. Canto di balene cosmiche. Primordiali voci figlie della Natura e umile manipolazione umana. Unico corpo sonoro inaudito. Requiem ad una civiltà che ormai fa cerchio toccando i suoi estremi. Strumenti figli di un passato lanciati in aria, manipolati da una autistica elettronica. Scuro monolito…