Recensioni di tutto - alternative

Questa qui è la paginella di ricerca delle recensioni. Se non la capisci evitala, ma sappi che puoi anche usare la ricerca libera.

Risultati


Misthaven: Aces

Misthaven: Aces

di theraven | DeRango™: -8.04

Misthaven, la band del “non pensavo potesse accadere, non qui”. Già. Perchè è davvero surreale credere che un progetto del genere possa nascere nell'entroterra meridionale italiano, varcare le barriere del Matese, e spingersi al di là dei confini della penisola, fino a presentarsi, come un ologramma, persino oltreoceano. Sembra quasi…

Vittorio Zucconi: Gli Spiriti non dimenticano

Vittorio Zucconi: Gli Spiriti non dimenticano

di dsalva | DeRango™: 49.24

Premessa Non ho mai posseduto una pistola o un fucile , nemmeno giocattolo . Quando da bambini si giocava in gruppo a indiani e cowboy, il mio ruolo era inevitabilmente quello del selvaggio indiano e dovevo ricorrere al mitico sambuco dietro casa, da cui ricavavo arco e freccie. Capitolo 1…

twenty one pilots: Trench

twenty one pilots: Trench

di emi25doc | DeRango™: 27.74 Novità!

Perché mi sento così vuoto? Sono intrappolato in questa condizione senza potermene liberare definitivamente...attorno a me solo pareti grigie ed il nero è solo un ombra. Perché sono nato qui? Ci sono veramente nato o qualcuno o qualcosa mi ci ha imprigionato? Verso le 3:46 pm. mi rassegno...ma, aspetta...cos'è quello?…

Matisyahu: Akeda

Matisyahu: Akeda

di Pescegatto | DeRango™: 3.00

Per chi non lo conoscesse, Matisyahu è lo pseudonimo di Matthew Miller, americanissimo rapper ebreo, fino al 2011 ortodosso e con un passato da pot-head. In Italia, l'unico brano del cantante effettivamente entrato in chart è stato "King Without A Crown" del 2005, quindi non c'è da stupirsi che Matis…

The Great Divide (IT): Union

The Great Divide (IT): Union

di Gallagher87 | DeRango™: 12.95

Dalla California a Roma, venti anni dopo. I The Great Divide quintetto romano debutta con "Union" e lo fanno intraprendendo un sentiero, quello degli artisti indipendenti, sempre più abbandonato e meno percorso da giovani musicisti accecati dalla cavalcata della svolta, quella che per essere tale oggi passa inevitabilmente dall' appiattimento della…

Godsmack: When Legends Rise

Godsmack: When Legends Rise

di Gallagher87 | DeRango™: 8.98

I Godsmack si rifanno il trucco. Senza eccedere nel processo di avvicinamento alle sonorità rock moderne, la band dell'ormai cinquantenne Sully Erna torna a testa alta e ringiovanita di qualche anno con un album dal titolo autoreferenziale:" When Legends Rise". Ai più i Godsmack non saranno mai parsi come delle…

Suede: The Blue Hour

Suede: The Blue Hour

di GrantNicholas | DeRango™: 8.52 Novità!

“I Suede devono essere sgradevoli” Il segreto questo nuovo “The Blue Hour” è tutta dentro questa frase del frontman Brett Anderson, che ha ovviamente una chiave di lettura ben diversa da quanto si possa intuire ad una prima lettura superficiale. E’ ormai evidente che l’obiettivo di questa reunion (arrivata alla…

Low: Double Negative

Low: Double Negative

di GrantNicholas | DeRango™: 44.65 Novità!

Ci sono album che rappresentano un violentissimo punto di rottura per la carriera di una band. Qualcuno si sta affrettando a paragonare questo nuovo “Double Negative”, dodicesimo album in studio degli statunitensi Low, a “Kid A” dei Radiohead, ma (simbologia del disco di rottura a parte) siamo proprio fuori strada.…

Ovlov: TRU

Ovlov: TRU

di kloo | DeRango™: 33.27

Avevo scritto una recensione di questo disco, penso la migliore, fantasmagorica. C'è stato un refresh inopportuno ed ho perso tutto, forse era destino, forse il mondo ha letto ed ha vomitato ed avendola scritta solo 10 minuti fa, provo a ricordarmi ma le immagini non saranno mai uguali a prima:…

Radiohead: OK Computer

Radiohead: OK Computer

di POLO | DeRango™: -17.91

Scusatemi, ma questa recensione sarà un filino autoreferenziale. Qualche giorno fa ho parlato molto bene di “Kid A" e, sebbene sia risaputo che sia un grande disco, i commenti sotto mi hanno accusato di essere un po’ un coglionazzo. Vabe’, ammetto che col senno di poi nella recensione poteva essere…