Recensioni di film e video - storico

Questa qui è la paginella di ricerca delle recensioni. Se non la capisci evitala, ma sappi che puoi inserire un testo nel campo in alto a destra.

Tipo d’opera

Opzioni

Menzione

Approvata dal Comindeb Artista del Popolo Caso letterario Colonna sonora Consigliata Grunged Immaginifica Isolabile JukeBox Komatsu Levitation Novità PsychoKill Santo Natal Scelta degli editor ScieMenZia Suono meglio Vapore ZOT!

Ordinaggio

Periodio

Genere d’opera

Risultati


Martin Scorsese: Silence

Martin Scorsese: Silence

di joe strummer | DeRango™: 13.25 Novità!

Dal mio blog. Qualcuno ha detto: «Rispetto a Silence, gli altri film dell’ultimo Scorsese appaiono come degli esercizi di stile o poco più». Vero, questa volta il buon Martin ha fatto un lavoro dal peso specifico elevatissimo, un film meditato per trent’anni, dai contenuti impegnativi, per usare un eufemismo. Il…

Eduardo De Filippo: Natale in Casa Cupiello

Eduardo De Filippo: Natale in Casa Cupiello

di TwiggyTrace | DeRango™: 9.73 Artista del Popolo   Santo Natal

Si avvicina Natale. Ogni anno per la maggior parte dei Napoletani arriva il momento del tradizionale "sguardo" a Natale in Casa Cupiello. Immagino e so che questa cosa non può essere pienamente compresa da tutto il resto del mondo ed in qualche caso, anche per molti Napoletani, potrebbe rappresentare una…

Quentin Tarantino: Inglourious Basterds

Quentin Tarantino: Inglourious Basterds

di Stanlio | DeRango™: -11.92

Sarò breve (come sempre si sa oramai). A me di tutte le diatribe sulle citazioni effettuate a proposito o a sproposito da Quentin Tarantino non può fregarmene di meno. Inglourious Basterds mi è piaciuto per i seguenti motivi: Ha un bell’inizio che promette bene..., Fa fuori un bel numero di krukki…

Martin Scorsese: Gangs of New York

Martin Scorsese: Gangs of New York

di joe strummer | DeRango™: 22.02

Non credo sia fondamentale capire se davvero nella New York dell’Ottocento la violenza fosse così diffusa ed estrema. Con Gangs of New York infatti Scorsese porta avanti un discorso sulla violenza che abbraccia tutta la storia americana e non va letto solo come ricostruzione storica puntuale, bensì come raffigurazione simbolica…

Wolfgang Petersen: Troy

Wolfgang Petersen: Troy

di joe strummer | DeRango™: 20.98

Di questo film ricordavo soprattutto i commenti aspri di amici e compagni di liceo, oltre che l’immagine indelebile dell’Achille di Brad Pitt. Ho voluto allora rivederlo, in versione Director’s cut (oltre 3 ore) per capire se veramente si trattava di una porcata oppure di semplice sfortuna critica. Una cosa è…

Michael Almereyda: Experimenter

Michael Almereyda: Experimenter

di sotomayor | DeRango™: 9.15

OBEY. Il tema centrale di questo film è quello de l'obbedienza e come questo tema è stato sviscerato e analizzato nel corso di controvesi esperimenti comportamentali nel corso degli anni sessanta e poi negli anni a seguire. Intanto bisogna subito dire, prima di entrare nel merito delle diverse questioni proposte,…

Luchino Visconti: Senso

Luchino Visconti: Senso

di RIBALDO | DeRango™: 16.83

Senso. Mi piace dare una duplice interpretazione sul perché questo film, ed il relativo racconto di Camillo Boito da cui è tratto, si chiamino così. Da una parte il senso inteso come passione, senso amoroso, da un’altra il senso che può avere una guerra. In entrambi i casi, però, il…

David Wnendt: Er ist wieder da

David Wnendt: Er ist wieder da

di sotomayor | DeRango™: 4.63

BEST-SELLER. 'Er ist wieder da' di Timur Vermes aveva già costituito a suo tempo un caso letterario in Germania (in particolare) e successivamente in tutta Europa. Il libro, diventato in breve un best-seller, oltre che essere ben scritto, era molto documentato e scritto con una accortezza tale da non solo…

László Nemes: Il figlio di Saul

László Nemes: Il figlio di Saul

di joe strummer | DeRango™: 5.80

Bastano pochi minuti per capire la statura di questo film. La sua grandezza sta infatti principalmente nelle scelte formali del regista Nemes. Raccontare l’Olocausto infatti non è di certo una cosa nuova, ma farlo in questo modo ha ben altro significato. Sono due gli elementi decisivi: da una parte la…

Giulio Ricciarelli: Il Labirinto del Silenzio

Giulio Ricciarelli: Il Labirinto del Silenzio

di MobyDick | DeRango™: 0.00

1958, si parla di dopoguerra, in germania. Tutto va bene e siamo una grande nazione, “il più bel paese dove vivere” come cantano i bambini nelle scuole. Grazie al governo Adenauer tutto è dimenticato e i nazisti reintegrati nei loro posti di funzionari pubblici. L’opinione pubblica preferisce non ricordare e…

DeBaser non è un giornale in linea ma una "bacheca" dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Informativa sulla privacy