Recensioni di musica - metal

Questa qui è la paginella di ricerca delle recensioni. Se non la capisci evitala, ma sappi che puoi anche usare la ricerca libera.

Risultati


Conception: Re:Conception

Conception: Re:Conception

di Ale79 | DeRango™: 0.00 Novità!

Il giorno finalmente è arrivato! 20 anni sembrano passati in un soffio quando ascolto le prime note di quello che per tanti, compreso il sottoscritto, è stato un miraggio, un sogno proibito, una speranza morta negli anni e riaccesa qualche mese fa e che sinceramente mi suonava più come un…

Ottone Pesante: Apocalips

Ottone Pesante: Apocalips

di BortoloCecchi | DeRango™: 24.17 Novità!

Il… Brass… Metal…? Ecco. I lombardo-romagnoli Ottone Pesante, con il loro secondo album “Apocalips”, prossimamente in uscita il 2 di novembre, continuano la proposta del primo lavoro uscito nel 2016 (“Brassphemy set in Stone”), ovvero conglobare il genere metal ad una formazione batteria-tromba e trombone. Chiaramente i fiati sono già…

Brand of Sacrifice: Interstice

Brand of Sacrifice: Interstice

di nightytheshow | DeRango™: 1.14 Novità!

Pensare che questa band sia composta da ex membri di una band progressive metalcore (gli afterimage, per chi non li conoscesse) fa parecchio strano, dato che in questo breve ep i generi buttati insieme sono lo slam, il djent, il deathcore e qualche pizzico avantguard, mai mi sarei aspettato un…

Yvyy: Metaphysics of Death

Yvyy: Metaphysics of Death

di Zio Gufo | DeRango™: 11.87 Novità!

Un uomo vaga a lungo nel fitto della foresta, annichilito da una tremenda maledizione, e dopo lunghe ore di cammino giunge davanti ad un grande albero, con un segno inciso sul tronco. L' uomo bussa sul tronco, e dopo qualche attimo sull'albero si forma una porta, che si apre lentamente,…

Misthaven: Aces

Misthaven: Aces

di theraven | DeRango™: -8.25

Misthaven, la band del “non pensavo potesse accadere, non qui”. Già. Perchè è davvero surreale credere che un progetto del genere possa nascere nell'entroterra meridionale italiano, varcare le barriere del Matese, e spingersi al di là dei confini della penisola, fino a presentarsi, come un ologramma, persino oltreoceano. Sembra quasi…

The Tony Danza Tapdance Extravaganza: Danza III: The Series of Unfortunate Events

The Tony Danza Tapdance Extravaganza: Danza III: The Series of Unfortunate Events

di nightytheshow | DeRango™: 5.53

Se dobbiamo parlare di una band che ha cambiato le regole della musica estrema contempornea, i tony danza sono di diritto un punto su cui argomentare, la creatura malata di jesse freeland nel tempo ha saputo mutare forma senza togliere gli occhi dall'obiettivo : La fottutissima V-I-O-L-E-N-Z-A, partendo con un…

Godsmack: When Legends Rise

Godsmack: When Legends Rise

di Gallagher87 | DeRango™: 9.02

I Godsmack si rifanno il trucco. Senza eccedere nel processo di avvicinamento alle sonorità rock moderne, la band dell'ormai cinquantenne Sully Erna torna a testa alta e ringiovanita di qualche anno con un album dal titolo autoreferenziale:" When Legends Rise". Ai più i Godsmack non saranno mai parsi come delle…

Mind Funk: Mind Funk

Mind Funk: Mind Funk

di GenitalGrinder | DeRango™: 24.00

Ho provato a contattare l'esimio isolano per uno scritto a quattro mani; ma la sua onerosa richiesta economica mi ha visto costretto a rinunciare all'ennesima collaborazione debaseriana. Ed allora vai da solo mio buon Genital Grinder. Chi fa da se fa per tre (senza nessuna polemica verso l'esimio di cui…

Michael Romeo: War of the Worlds, Pt. 1

Michael Romeo: War of the Worlds, Pt. 1

di loStraniero | DeRango™: 0.00

In un lido paludoso alla ricerca di The Master Gli anfibi cominciavano a pesare. L’odore infame che al principio pensavo provenisse da questa landa tumefatta, una volta lido turistico, molto probabilmente esalava dai miei calzettoni compressi nel cuoio nero. Distratto dal fetore pervasivo, non mi ero reso conto di un…

Between the Buried and Me: Automata II

Between the Buried and Me: Automata II

di BortoloCecchi | DeRango™: 25.32

Partiamo da qui per analizzare la seconda parte di “Automata”: https://www.debaser.it/between-the-buried-and-me/automata-i/recensione Per valutare nel complesso l’opera “Automata I” era necessaria l’uscita di “Automata II”, perché le copie sorelle, di fatto, costituiscono un unico album. Poteva essere un capolavoro, dicevo nella prima recensione, ma, post-ascolto, devo dire che non lo é.…