Sto caricando...

Miglior artista Progressive degli anni duemila secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior artista Progressive degli anni duemila" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

Alamaailman Vasarat
Il mondo musicale ci riserva sempre delle bellissime sorprese quando meno ce l'aspettiamo. Io l'ho avuta poche settimane fa quando ho avuto tra le mani un cd di un gruppo dal nome impronunciabile... Alamaailman Vasarat (gruppo finlandese nato nel 1997 dalla costola degli Höyry-Kone). Se qualcuno mi chiedesse di etichettarli… [di più]
Anatrofobia
<<La maggior parte degli avvenimenti sono indicibili, si compiono in uno spazio che mai parola ha varcato, e più indicibili di tutte sono le opere d'arte, misteriose creature la cui vita, accanto alla nostra che svanisce, perdura>> (R.M.Rilke) A qualcuno sarà capitato. A me no! Il nome bizzarro del combo… [di più]
Areknamés
Freddi quasi come i VDGG parte 3 [urlicht]
Bardo Pond
Pezzi grossi della psichedelia degli anni 90 (e non solo) con all'attivo almeno due tripponi-capolavoro come bufo alvarius e amanita; per non citare il progetto hash jar tempo in collaborazione con montgomery. non immediatissimi nella loro miscela di stoner-space-psich-drone ma una volta compresi non li molli più! [jdv666]
Beardfish
sono come Balotelli, classe innata gettata alle ortiche. Virtuosi, tortuosi, irritanti per come non arrivino mai al dunque. [Rage]
Cartoon
26 Cartoon
Vi avverto, non sarà facile reperire questo disco, almeno non lo troverete nel negozio sotto casa, in un megastore e neanche sui mailorder più famosi. Ed è un vero peccato, perché vi perderete l'effetto spugna di questi folli brasiliani, capaci di saccheggiare quarant'anni di rock ed uscirsene con la fedina penale… [di più]
Charalambides
Market Square...un capolavoro assoluto degli anni '90. [SilasLang]
Cheer-Accident
Spesso è bello anche osare un po' di più... e questo è quello che fanno da quasi 20 anni i Cheer Accident. Combo di Chicago che annovera tra le sue fila membri appartenenti a bands di tutto rispetto (You Fantastic, Gastr Del Sol ecc.) formatasi per volontà del tastierista/batterista Thymme… [di più]
Conqueror
I Conqueror, longevo gruppo italiano di prog, celebra, attraverso un bel cofanetto dal vivo, i 20 anni di attività. Il disco, intitolato “L’altra verità”, contiene un cd e un Dvd e dè stato registrato ai Giardini Naxos il 16 maggio 2014 durante il tour che promuoveva il recente “Stems” (2014).… [di più]
D.F.A. (Duty Free Area)
Si è detto spesso, e a mio parere sbagliando in pieno, che il prog italiano degli ultimi 20 anni abbia prodotto poco e di qualità misera. Per confutare, ancora una volta, questa funerea ed erronea espressione, corre obbligo presentare la nuova uscita di questo poderoso e portentoso gruppo veneto. I… [di più]
David Cross
Musicista gigantesco. [hjhhjij]
Discus
34 Discus
Ne parlai di sfuggita in un'altra recensione e vista la caratura del gruppo mi sento in dovere di proporre la recensione del loro primo disco. Sono Indonesiani e hanno avuto la forza e il coraggio di proporre una musica particolarmente complessa mascherandola, grazie alle loro indiscutibili abilità strumentali, per (quasi)… [di più]
Dungen
37 Dungen
Da un po' di anni a questa parte il ruolo delle riviste nel prefigurare nuove tendenze e nuovi filoni musicali sembra affievolirsi irrimediabilmente, sovrastato e sorpassato dalla massiccia (e gratuita) presenza di molteplici siti web, del file sharing selvaggio e dei milioni di blog che si aprono ogni giorno. Se… [di più]
Estradasphere
Estradasphere: il nome ti rimane in facilmente in testa, la musica no. Sono convinto che non sia sbagliato l'inquadrare la musica in un genere, in un movimento, in un periodo: facilita la comprensione della medesima, l'approccio e l'identificazione. Un gruppo punk può fare musica punk per chi tende a voler… [di più]
Fonderia
Ecco un nome che finora non ha iniziato a circolare in modo significativo nel music-biz come meriterebbe: la Fonderia, magico gruppo romano che nel 2006 ha dato alle stampe il suo secondo album, dopo un esordio già buono. I primi riferimenti che mi vengono in mente per descrivervi la loro… [di più]
Frogg Café
I toni sono cupi: sembra di avanzare sotto un cielo coperto di pesanti nuvole scure dentro cui si riverberano gli echi di fulmini minacciosi. Devi trovare riparo perché il nubifragio sta per scoppiare da un momento all'altro; lo avverti costantemente nell'incoerente incedere di bassi e xilofono, in quel violino lacerante,… [di più]
Gargamel
Freddi quasi come i VDGG parte 2 [urlicht]
Gatto Marte
Troppo, troppo sottovalutati e sconosciuti. Il merito elevatissimo che ha questo ensemble è quello di essere arrivato qui, dopo sei splendidi album in studio, dimostrando coerenza e sensibilità senza pari e tutto senza fare botti di mercato, senza aver mai svenduto una sola nota del repertorio e senza preoccuparsi minimamente… [di più]
Glass Hammer
Come tutte le grandi band della musica contemporanea anche i Camel possono vantare un tributo ufficiale. E non importa se le formazioni aderenti al progetto siano più o meno conosciute al pubblico progressivo, ciò che conta veramente è la testimonianza di affetto verso una band che tanto ha dato a… [di più]
Groovector
Trovatomi, come spesso accade, a Metz (sede della Musea Records) per lavoro, faccio incetta di dischi prog e quello che sto per proporvi, chiamatelo dovere di cronaca. Girate immediatamente pagina se la cosa vi disturba, oppure accomodatevi e ascoltate in silenzio. (Vabbè il silenzio non è necessario). Questo è il… [di più]
Hidria Spacefolk
Di tale Ozrichiana influenza s’innesta tal complessucolo che pare inutile discuterne in manier siffatte o nuove, ma pur gaudendo di tal smisurato suono di spazial-ethnico-jazzato ho da dirvi che qualcosa in più si puote spendere redarguendo e contenendo un idioma simil- crittografato. Davvero una bella sorpresa sti hidria, da prendere… [di più]
Hostsonaten
 A sei anni dall'ultima raccolta di brani inediti ("Springsong", 2002) e a dieci dalla sua nascita, torna uno dei progetti più sinfonici e legati al classicheggiante creati dal prolifico musicista genovese Fabio Zuffanti, Höstsonaten. Monicker che in svedese significa "Sinfonia d'Autunno", ispirato dichiaratamente al film di Ingmar Bergam del '78,… [di più]
IQ
61 IQ
Se i GENESIS avessero continuato a incidere dischi come si deve, oggi si chiamerebbero IQ [PrincipeAnchisi]
Isildurs Bane
"Tarots and the North" (dodici scritti abbinati ciascuno ad un Arcano Maggiore di Luis Royo) "XII. The World" Volgere lo sguardo alla strada percorsa è proprio di chi si avvicina alla meta. Osservare il silenzioso annientamento delle innumerevoli impronte lasciate lungo il cammino, travolte dalla neve immacolata di angusti passi… [di più]
John Zorn
Il più grande musicista della storia dell'uomo. [odesso]
Karcius
66 Karcius
I Karcius sono un gruppo canadese che ha all'attivo due lavori. L'esordio "Sphere" è datato 2004 e, a due anni di distanza, questo "Kaleidoscope" conferma quanto di buono e interessante la band ha da proporre. Lo stile è moderno e la tecnica compositiva ed esecutiva da leccarsi i baffi. Siamo… [di più]
Karda Estra
La fine di un amore è un evento critico, devastante, carico di elementi contrastanti e incomprensibili, che segna per sempre la delicata superficie di un cuore, inciso talmente a fondo dalla sofferenza, da ritrovare impressa su di sé una cicatrice permanente, come prova di ciò che è stato e monito… [di più]
Karmakanic
Come fondare un progettino parallelo per svagarsi un po' e trasformarlo, in pochi anni, in una delle migliori band prog in circolazione. Parliamo dei Karmakanic, band fondata nel 2002 da Jonas Reingold, bassista dei Flower Kings, e giunta nell'agosto 2011, alla quarta release ufficiale. È indubbio che la prolungata pausa… [di più]
KBB
69 KBB
Era l'epoca dell'inganno, di guerre travestite da missioni di pace e di politicanti con aureole di cartone sopra la testa. L'epoca delle verità taciute, rimpiazzate e accuratamente occultate da inutili estetismi, programmi ipnotici, pubblicità invasive e vana gloria mondana. L'epoca della soppressione dello spirito per mezzo di forme d'intrattenimento contaminate… [di più]
La maschera di cera
La Maschera Di Cera è una formazione genovese dedita alla riscoperta e alla valorizzazione del suono degli anni ‘70, quello sognante e immaginifico della grande stagione del rock italiano. Dall'anno della sua formazione (2001) il gruppo ha prodotto due dischi in studio ed uno dal vivo. Ha portato sui palchi… [di più]
La Zombie Et Ses Bizons
La Francia è un'altra di quelle nazioni dove l'universo musicale ha sempre avuto una vastità di proposte a dir poco impressionante. Così tra i vari Aznavour, Brassen, Bécaud e Montand, si è sempre sviluppato un mercato avanguardistico, fatto di nomi semisconosciuti ma dalle proposte di una qualità estremamente intelligente. Passando dal… [di più]
Machine and the Synergetic Nuts
Nel 1997 accade qualcosa di nuovo nel mondo della musica. Siamo in Giappone, più precisamente a Tokyo, e quattro talentuosi musicisti cercano di dare alla luce una nuova incarnazione del jazz-prog che nacque in quel di Canterbury circa trent'anni prima. Il batterista Sudoh Toshiaki, il sassofonista Mahi-Mahi, il bassista Suzuki… [di più]
Miriodor
Esponenti di picco del prog meno convenzionale, sono figli di quel Quebec dove il vento in opposition ha levato le sue spore. Trentacinque anni senza mai cadute, grazie a una vena creativa che fonde composizioni complesse, melodie affabili, in una discografia eterogenea nell´ensemble e negli arrangiamenti. [macaco]
Moongarden
Il mio gruppo neo-prog italiano preferito. Meraviglioso Moon sadness, il disco italian neo-prog che preferisco in assoluto, fantastico anche Brainstorm of emptiness, ottimo anche il recente Songs from the lighthouse (e buoni i due precedenti). Peccato per l'ultimo disco, per me appena sufficente, ma sono sicuro che sapranno rifarsi, in… [hjhhjij]
miRthkon
DeBaser mi sta perseguitando. Non riesco piú ad ascoltare musica in pace che subito i miei pensieri corrono a formare concetti con l'intuito di inserirli in contesto recensorio. Nulla é piú come prima. È giá da qualche mese che preme in me la volontà di ritornare su queste pagine, purtroppo… [di più]
Nosound
94 Nosound
Come un novello Prometeo che ruba la conoscenza alla divinità per donarla agli uomini, così Nosound ruba l'anima ai Pink Floyd, ai Porcupine Tree, ai Projekt Erde, David Sylvian, ai No Man per regalarci un disco formidabile ed intimista al contempo... Ecco, così potrei iniziare questa recensione e potrei anche… [di più]
Omni
95 Omni
Omni è un progetto formato da Frankie Broyles (ex Deerhunter) e Philip Frobos (Carnivores). Con questo disco qui, intitolato 'Multi-Task', il gruppo è alla seconda pubblicazione in due anni dopo l'esordio 'Deluxe', uscito nel luglio 2016 sempre via Trouble In Mind Records, l'etichetta che ha preso il duo sotto la… [di più]
Olive Mess
Siete pronti a sovvertire ogni immagine che gira nella vostra testa a proposito di musica? Siete pronti a prendere i King Crimson e farli sposare con i Beatles, con Pierluigi da Palestrina, con Mozart, con gli Henry Cow, con gli Hatfield and The North e i Dün? Se siete pronti… [di più]
Peter Gabriel
Grande artista, sia con i capelli che senza. [Falloppio]
Peter Hammill
Artista con la A maiuscola e una delle voci più belle, emozionanti e versatili di sempre!! Cantata da lui anche "Finché la barca va" sarebbe un capolavoro... [Mr. Money87]

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.