La lista d'ascolto



hellraiser
hellraiser |
Da Eisenhower a JFK, 100 classici della musica americana (70)... Barrett Strong - Money (That's What I Want)


AlephZero
AlephZero |
Can't Take My Eyes off You Per ora la versione più recente di "Can't Take My Eyes Off You" è dei Muse in Dead Star del 2002


iside
iside |
" questo pezzo lo dedico a Patty Pravo che la incisa per me e lei l'ha chiamato Grand Hotel siccome è stronza non le bastava chiamarla Motel ha dovuto chiamarlo Grand Hotel. Vaffanculo" cit. RZ Patty Pravo - Grand Hotel la citazione è presa qua al minuto 41,15 circa Renato Zero- TRAPEZIO LIVE -1976


AlephZero
AlephZero |
Boys Town Gang - Can't Take My Eyes Off You ... ad esempio c'è questa versione di un gruppetto meteora simil "Village people", Boys Town Gang, primi anni '80, nella versione lunga molto utilizzata dai DJ per fare i cambi in battuta


ALFAMA
ALFAMA |
IL SABATO IL MIO AMICO DEMENTE MANDA 3 lP QUESTO è IL 3° DELLA SCALETTA . Dumblegore - Misanthropic Ritual (Full Album 2017)
OGNI SABATO BENVENUTI NEGLI INFERI







AlephZero
AlephZero |
Hanno fatto a gara in molti nel tempo per suonare/cantare questo pezzo anni '60, ognuno con la propria interpretazione, l'originale è di Frankie Valli Frankie Valli - Can't Take My Eyes Off You (Official Audio)


Lao Tze
Lao Tze |
'Noi, ragazzi di oggi - tre anni dopo' (32)
Loredana - Sex pe canapea (Official Video)
Milf romena e toy-boy sul divano.


Almotasim
Almotasim |
Didja Get Any Onya?
#peripheralscrutinizer (12) Sopravvivere con Frank Zappa a questi giorni.


MrDaveBoy73
MrDaveBoy73 |
ALFAMA
ALFAMA |
iside
iside |
avevo 14 anni e per la prima volta vidi un LP in casa. Il mio futuro cognato era partito per la naja e lasciò in custodia il suo impianto (un lurido mangiadischi comprato tramite selezione del Reader's Digest) a mia sorella con annessi sei o sette dischi un paio dei DP fra cui Made in Japan, uno senza copertina de I Rovescio della Medaglia ( la Bibbia, una palla mostruosa). due di un cantantucolo all'epoca abbastanza sconosciuto (Invenzioni e Trapezio di un certo Renato Zero), qualcosa dei Blue Öyster Cult più alcune cose sparse fra Rolling Stones, Beatles e altra paccottaglia rock dei primi anni '70. Beh fra tutti questi ellepì più o meno gradevoli all'orecchio di un 14enne il cui idolo peteva essere Little Tony più che Faber c'erano altri dischi d'un fottuto #genio e così fra gente che fingeva d'esser sana m'innamorai pure di questo stravagante cant'attore. in questa fa piazza pulita di tutti i cliché che accompagnano i cantanti. anni dopo gli stessi argomenti verranno ripresi anche da Edoardo Bennato in Sei Come Un juke-Box Giorgio Gaber - Suona Chitarra (1969)