QUANDO LESTER BANGS DEMOLI' I BLACK SABBATH - I miei articoli pubblicati

Il grande Lester demolì anche Black Sabbath
Ahahahahahahahahahah
Se ne ho voglio dedicherò qualcosa ai più Nobili di tutti.
Tranquilli era solo il suo pensiero...
BËL (01)
BRÜ (00)
IlConte Dieci giorni fa — DeRango: 3,00


Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti all'ascolto

luludia
oddio, magari non gli piacevano...succede...
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte: Magari ti vuoi ergere a protagonista e siccome non sei diventato come le tue odiate rockstar perché non sai suonare un cazzo ti lanci in insulti e provocazioni...
Comunque a me dei critici di professione mi frega meno di 0
E Lester, ripeto, come tipo di lettura rimane interessante (detto da uno che non capisce molto non so se è un complimento o il contrario ahahahahah)
Ne ha sparate di veramente grosse. Se non ti piace un gruppo, inutile recensirlo se non per ergerti a “,protagonista”
luludia: possibile, di solito i grandissimi sono degli spostati...odio e frustrazione sono un grandissimo propellente artistico, proprio per questo bisognerebbe scrivere più stroncature visto che in genere, comunque la si pensi, sono letture piuttosto eccitanti...dovrebbero essere pane anche per i tuoi denti visto che sei un cazzutissimo passionale...mica ti fermerai al fatto che uno scritto non dice quello che ti piace?....troppo facile...l'energia cazzuta scorre aldilà delle opinioni...comunque, mi sa, che se il lester invidiava qualcuno eran gente tipo i velvet, van morrison, o qualche gruppo garage...che raramente invidi quello che non ti piace...
IlConte: E qui sbagli ... a lui non piacevano perché avevano quel successo, comprensivo di fama soldi e figa che lui non aveva.
Io sono un passionale ma non sopporto chi sparla tanto per
Non mi sentirai mai sparlare di Dylan o dei Velvet così a scopo di dir la mia per sport o peggio per “lavoro”
La passione la dedico a chi mi fa godere non a chi non mi dice più di tanto
A me sembra semplice
IlConte: Ma va bene
Torno a farmi i cazzi miei (2)
Ahahahahahah
luludia: io poi, in realtà, lo conosco poco, ho dato un'annusata ai suoi libri, ma in quel momento avevo poca voglia ed ero in altre faccende affaccendato...quindi odio e invidia li ho presupposti dal tuo discorso...comunque non si è grandi scrittori se non si ha un particolarissimo immaginario e tutte le cose che con quello cozzano.le senti con un orrore quasi fisico, questo porta la penna a danzare sul fuoco, letteralmente...l'odio in fondo è qualcosa di nobile e umanissimo e se c'è perché non tirarlo fuori?...ciao super conte!!!
woodstock
Scusa conte ma la recensione incriminata dov'è? Io mi ricordo bene l'articolo, o forse erano due, dove LB parlava dei Black Sabbath. Li elogiava, e spendeva grandi complimenti sia per il disco che per il gruppo, parlando dei singoli componenti. Per curiosità sono andato a riprendermi Deliri Desideri & Distorsioni, la lunga "recensione" sta tra p 252 e 276.

E allora la domanda sorge spontanea: ma di cosa stiamo parlando?
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte: Ciao Woodstock la recensione come c’è scritto nell’articolo era su Rolling Stone (ovvio nel 70 scriveva per loro) e come leggi la stroncatura è devastante. Poi io non l’ho mai letta, figurati.
Oggi mi è venuto in mente che avevo letto dei Sabbath oltre a Zepp e Stones...
tieni presente e tu lo saprai meglio di me visto che hai tutto di Bangs che negli anni dopo cambiò parecchie opinioni o almeno in parte... così io ricordo di aver letto su parecchie riviste degli anni ottanta... magari però mi sbaglio io o chi ha scritto questo articolo così dettagliato.

Ma non prendertela io sono un inutile cazzone, tranqui...
IlConte: Magari sbaglio, mi ricordavo pure i Sabbath e l’articolo confermerebbe ma poco importa.
Di Bangs ho una mia opinione che non è per nulla negativa, anzi ... basta leggere BENE ciò che ho scritto sotto la recensione. Diciamo che non capisco alcune cose... ma sono io che non ci arrivò, probabilissimo.

Hasta
woodstock: Giusto dire che nel corso della sua (breve) vita ha cambiato spesso opinioni. Ho letto tutto quello che hai scritto, non sono d'accordo quasi su nulla. Credo che su alcuni punti tu non ci abbia preso, tutto qua. Io personalmente ho avuto un rapporto quasi fisico con questi libri, come se a un certo punto mi fossero entrati sottopelle. Quindi mi piace molto discuterne. Ciao carissimo
IlConte: Continuo a dire che probabilmente mi sono spiegato male o che voi siete un po’ troppo di parte. Da quello che ho letto (non tanto come te ma sparse qua e là soprattutto da piccolo tanta roba) ho provato empatia primordiale per Bangs, ovvio... c’era gente che diceva che non poteva non piacermi perché “sei peggio di lui”... notavo da subito però anche una vena iconoclasta troppo accentuata, a mio avviso forzata (a mio avviso!) ... il perché lo individuo nel suo carattere che adoro pregi e difetti ma anche in una dose di invidia (magari sbaglio ma è ciò che “sento”)
Alcune “letture” le trovo gratuite e non perché toccano i Led Zeppelin, i Deep Purple, i Sabbath, Stones, MC5 e Jim Morrison (in questo caso si butta in giudizi molto personali senza praticamente averlo conosciuto). Ovviamente ora mi è venuta voglia di leggerlo più approfonditamente perché il suo stile merita e la sua foga e la sua passione per il Rocchenrolle sono anche le mie. Il garage lo amiamo entrambi ... poi ci dividiamo spesso ma questo non è un problema anzi. Siccome leggevo troppe cose stra belle da fan (non è una offesa!) ho fatto il bastian contrario all’eccesso... tipico di noi cazzari... e di Lester ahahah
Ciao e grazie.
Mi sa che mi leggo un suo libro intero dai!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: