The Wilde Flowers
The Wilde Flowers

()

Voto:

Questa è una favola di fiori selvaggi iniziata in un lontano 1963 in quel di Canterbury. Terra di leggende e profumi

Fiori selvaggi non volevano rimanere in vasetti in terracotta, volevano volare come cavalieri della Tavola Rotonda , essere favola, amati nel tempo.

Personalità diverse, armate di vecchi polverosi dischi jazz, blues spurio, pensieri liberi, figure ballerine e patafisica .

Giovani menti disordinate in tazze di caldo te

Giovani Robin Hood volutamente sbagliavano il bersaglio,il pop con alieni tempi jazz, cambi mai sentiti, ritmo attorcigliati su voce angelica.
Corde sconosciute, frecce che diedero vita a favole indimenticabili

Hanno cambiato nome ,incantesimi ma come ogni favola c'è sempre una Bella addormentata.e una punturina sul dito per rivivere la favola in tutto il suo splendore.

Passato e futuro

Questo è solo il bacio del Principe Azzurro.

Questa DeRecensione di The Wilde Flowers è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-wilde-flowers/the-wilde-flowers/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dieci)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Canterbury, atto primo. Le basi della leggenda.
BËL (01)
BRÜ (00)

Buzzin' Fly: l'inizio di una più belle favole. Personaggi immensi, trame, incontri, rincontri , amicizia, morti e fantastiche testimonianze
imasoulman
Opera: | Recensione: |
qui ti paraculi gli elogi dei super-progster, eh? ;)) ma qui c'è pure il bimbo Kevin Ayers, e tanto basta
BËL (01)
BRÜ (00)

Buzzin' Fly
Opera: | Recensione: |
e da questi ingranaggi cose è nato ?

BËL (02)
BRÜ (00)

Buzzin' Fly
Opera: | Recensione: |
Ho il riscaldamento spento e tanto Rum , quindi continui la favola

BËL (04)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Bella rece nel tuo stile per un disco incatalogabilmente libero (non free) e così seminale. E' arrivato tardi ma è arrivato il dovuto omaggio a Daevid (rip, personalmente la perdita degli ultimi anni per me più dolorosa)... proprio in questi giorni stavo soppesando se non fosse il caso di recensire qualcuno dei dischi del satiro. Ottimo parlare di questo disco! Però per soddisfare il mio autismo ci vorrebbe anche la rece in negativo: quella super aneddotica perché dietro questo disco c'è un mezzo romanzo
BËL (03)
BRÜ (00)

luludia
Opera: | Recensione: |
Questo mi manca...
BËL (00)
BRÜ (00)

Kotatsu
Opera: | Recensione: |
Ho sempre trovato curioso che un fenomeno variegato come la cosiddetta "Canterbury School" sia nato da un unico gruppo di adorabili scalmanati pazzoidi...
BËL (01)
BRÜ (00)

hjhhjij: C'è anche il filone Carol Grimes/Miller ecc.
lector
Opera: | Recensione: |
Quoto @[proggen_ait94] : dietro questo disco c'è un mezzo romanzo che sarebbe bello raccontare.
BËL (02)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
I fanciulli e il primo ovettoon di Canterbury. Che gioia, felicità e balzano divertimento c'era in loro.
BËL (01)
BRÜ (00)

Kotatsu: "I wish i was there to see it"
Buzzin' Fly
Opera: | Recensione: |
Si è vero c'è una bella storia da raccontare , per non parlare delle varie ramificazioni successive. Ma raccontare storie non è il mio forte
BËL (02)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: