No One Rides for Free

Recensione scritta da per DeBaser. ()

Voto:

L'esordio dei Fu Manchu (anno di Brant Bjork 1994) è una stazione di servizio di una qualche assolata highway della California, in cui il rock anni '70 di Blue Cheer, Lynyrd Skynyrd e compagnia briscola può fare il pieno di Big Muff, riempirsi il bagagliaio di watt e mettersi sotto il cofano degli ampli da seimila di cilindrata.

Scott Hill (chitarra e voce), Edward Glass (chitarra solista, poi nei Nebula), Ruben Romano (batteria, poi nei Nebula) e Mark Abshire (basso, poi nei Nebula), però, fanno i benzinai alla loro maniera. Tant'è che, nel loro caso, la stessa etichetta "stoner" può trarre in inganno.

I Kyuss avevano la polvere di Palm Desert? I Fu Manchu hanno le spiagge di San Clemente ("a spanish village by the sea", recita il sito ufficiale della cittadina). I Kyuss avevano la droga? I Fu Manchu hanno la gnocca. I Kyuss si sono cotti il cervello al sole del deserto? I Fu Manchu hanno tirato fuori l'olio solare e le camicie hawaiane. Non è che gli uni siano necesariamente meglio degli altri: sono solo due modi differenti di intendere il rock'n roll.

Nella stazione di servizio dei nostri, difficilmente si potranno incrociare Iommi o Butler mentre si fanno dare una controllata all'olio (con l'unica eccezione, forse, dell'attacco di "Mega-Bumpers"). Ben più facile sarà dividere la coda alla cassa con lo spirito del mancino di Seattle (quello bravo a suonare), manifestatosi sotto forma di distorsioni monumentali ("Snakebellies"), in villeggiatura con graziose divagazioni southern in fase di assolo ("Ojo Rojo" rulez!). Riff semplici, ritmiche pachidermiche da tenersi fra le orecchie per poterle agitare come la Coca Cola facendo headbanging ("Superbird"), fill-in di barriti chitarristici ("Ojo Rojo"), un cantato che è l'antonomasia dello scazzo, e una ballad acustico-balneare da suonare sulla spiaggia, al tramonto, pensando ad una ragazza dal tanga interdentale che ti ha rubato il cuore ("Free and Easy").

"No One Rides For Free" è tutto questo: è musica per fare i tabbozzi col finestrino abbassato e lo stereo a palla. È musica da ascoltare mentre si sfilano con i denti le mutandine alla summer girl di turno. È musica da infilare nel mangianastri mentre si lancia la propria cadillac su un equatore d'asfalto che taglia a metà il deserto, verso un sole giallo e grosso come tutto l'orizzonte...

...Go with the Fu!

Vota la recensione:

Questa DeRecensione di No One Rides for Free è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser:
www.debaser.it/recensionidb/ID_18119/Fu_Manchu_No_One_Rides_for_Free.htm

Commenti (TrentOtto)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
rece spettacolare...disco pure
    autopilot
    Opera: | Recensione: |
    Grande recensione, il disco in questione è forse il loro migliore."Snakebellies" e Ojo Rojo" sono spettacolari.
      Festwca
      Opera: | Recensione: |
      Fighissimi, tu e loro.
        Occulto Supersovrano
        Opera: | Recensione: |
        Non mi fanno impazzire, preferisco i Nebula. Questo secondo me è il loro migliore, insieme a "In Search Of..."
          Francescobus
          Opera: | Recensione: |
          Molto sagace, divertente e coinvolgente, mi hanno incuriosito:DDD
            Bartleboom
            Opera: | Recensione: |
            Ciao a tutti!..e grazie mille!..a dir la verità il mio preferito rimane ancora Daredevil (forse i capolavori sono In Search Of.. e The Action Is Go, ma quel disco mi piace davvero da matti!!). Dei Nebula mi mancano in pratica tutti gli EP che, mi sembra aver capito, sono davvero molto belli.. @Francescobus: mi dispiace che la tua rece sui Tankard sia uscita così presto dalla casa pagina.. anche perchè mi rendo sempre più conto che siamo davvero in pochi a conoscere quel gruppo. Il problema è che ultimamente un po' tutte le rece musicali rimangono davvero poco in HP.. e spesso, come nel tuo caso, è davvero un peccato!Ciao a tutti e grazie ancora!!
              fenni
              Opera: | Recensione: |
              in effetti io in confronto a voi (quelli che sanno scrivere recensioni) sono una caccoletta...
              in effetti le recensioni rimangono poco in casa pagina
              in effetti quella dei tankard era proprio bella
              in effetti, però, anche questa è bella
              in effetti cari editors ma se provaste a mantenere più a lungo in HP le rece scritte meglio (non quelle scelte da voi)? così magari si eviterebbe di non commentarle - male minore - e non conoscere certi gruppi - male peggiore -
              sinceramente vostro.
              i nebula mi piacciono
              i kyuss mi piacciono
              mi cerco sti fu manchu...evvai!
                Ghemison
                Opera: | Recensione: |
                recensione esemplare. se trovo uno di quelli da te citati, Bartle, me lo acquisto subito... bè Fenni, come dovrebbero fare gli editors a decidere recensioni quali tenere in home-page? le dovrebbero scegliere, quindi sarebbero Recensioni Scelte Dagli Editors comunque ed allora torneremmo a lamentarci che non c'è democrazia... vedi, non c'è soluzione... è la natura umana essere insoddisfatti.
                  fenni
                  Opera: | Recensione: |
                  ehm lo so...infatti dopo averla scritta mi sono reso conto della minchiata! :-D
                    Bartleboom
                    Opera: | Recensione: |
                    Oltre a ringraziare sentitamente Ghemison (tutti dicono che In Search Of.. è il più bello, ma la folgorazione io l'ho avuta con Daredevil!) e fenni ( entrambi sempre gentili nel venire a farmi visita..), ci tenevo a dedicare questa recensione al mio caso letterario preferito: Nero.. trovo ogni sua recensione un piccolo gioiello e, in particolare, quella su Gino PaolO un vero capolavoro di idiozia.. Grazie Nero, spero davvero che il fatto di essere costantemente relegato tra i casi letterari non ti faccia passare la voglia di scrivere e postare recensioni.Ciao a tutti!
                      El Chupacabra
                      Opera: | Recensione: |
                      Non abbiatene a male ma In Search Of riesco a sentirlo solo una volta tutto di fila, perchè alla seconda già mi annoia e non poco, non ha niente di che per essere considerato un capolavoro, anche se è il loro miglior disco. Insomma bei giri ma troppo cazzeggioni, vanno giusto bene per fare i tamarri quando si ha 18 anni, ma alla lunga stufano. PS: gran bella recensione!
                        Festwca
                        Opera: | Recensione: |
                        Concordo in pieno col Chupacabra! Fighi ma veramente troppo cazzeggioni.
                          Occulto Supersovrano
                          Opera: | Recensione: |
                          ma questa è una cosa che vale per tutti i loro dischi, no?
                            El Chupacabra
                            Opera: | Recensione: |
                            Si certo, estenderei il discorso a tutti i loro dischi dato che il loro più bello mi suscita scarso interesse, son carucci e basta per quanto mi riguarda. Aggiungo solo che fidandomi di gente che li straesaltava mi son comprato il loro migliore (In Search Of) e dopo il primo ascolto ero già li che dicevo tra me e me, adesso che faccio? Under The Stress dei The Heads o Come My Fanatics degli EW? questo è il dilemma... altro che Fu Manchu, morale l'ho accantonato dopo 2 o 3 ascolti forzati, forse perchè mi aspettavo chissà cosa e invece... :(
                              il trucido
                              Opera: | Recensione: |
                              gran bella recensione su di un bel disco e su di un gran gruppo all'epoca (cioè prima di quella cagata di start the machine),il pezzo del confronto kyuss-fu manchu è mondiale...tranne che per il fatto che per me i kyuss sono necessariamente meglio, anche se sono due gruppi con spirito assolutamente diverso
                                Bartleboom
                                Opera: | Recensione: |
                                ..mmm.. in effetti quel "capolavori" del mio precedente commento può essere frainteso e me ne dispiaccio. Insomma non lo intenderei in senso assoluto.. Dei Fu mi piace parecchio quel loro essere cazzoni, però è anche vero che questo può rappreentare un limite alla lunga.. non conosco granchè le loro produzioni più recenti, però ho letto ovunque che lascino un po' a desiderare..
                                  Bonny91
                                  Opera: | Recensione: |
                                  minchia bartleboom te l'hanno mai detto che hai un talento innato per le rece?;-D
                                    Antmo
                                    Opera: | Recensione: |
                                    uuuuuhh!..... ma il migliore per me rimane Eatin' Dust.
                                      daytona
                                      Opera: | Recensione: |
                                      superba!
                                        psychopompe
                                        Opera: | Recensione: |
                                        La mia conoscenza dei Fu Manchu + o - inizia e finisce con In Search Of, sentito al tempo dell'uscita. Continua a piacere, ma già quello dopo con Tony Hawk in copertina (mi pare sia lui) già piace molto meno. La dipartita di Glass e Romano si sente e anche se arrivò il buon bjork le idee erano meno interessanti. Quindi questo potrebbe interessarmi come daredevil che mi ripropongo di prendere prima o poi...Cmq ho visto sia i Nebula nel 99 che i Fu Manchu nel 2000 e vincono i Nebula (cazzo visti con gli On Trial mica me ricordavo). Però stringere la mano a Brant fu una gioia immensa...mi basta poco
                                          JimMorrison
                                          Opera: | Recensione: |
                                          Ho ascoltato bene solo In search of... e Daredevil. Essendo la loro una discografia abbastanza ampia non mi sentirei di andarci tanto sul sicuro. L'album di fallin' lo becchi sempre, anche nelle migliori discografie. Comprate il nuovo libro del pornornitorinco.
                                            megafuzzu
                                            Opera: | Recensione: |
                                            Clà, però la copertina di The Action is Go non è una foto di Tony Hawk!!! "...lei mi cade sull'uccello!"...è Tony Alva, giro Z-Boys (Dogtown), era il 1978 è quello che vedi è il primo 'aerial' nella storia dello skateboarding!!! ma che ne vuoi sapere tu che per fare un po' di sport, al massimo tiri coriandoli controvento! cazzone.
                                              psychopompe
                                              Opera: | Recensione: |
                                              stronzo cazzone ho visto anche io il filme e sapevo che era il primo aerial...io andavo in skate che te ancora facevi le elementari....anche se son durato tre mesi....vabbeh ho sparato un nome a cazzo volevo prima scrivere peralta ma mi sembrava troppo vecchio, anche se scrivendo hawk ho fatto pure peggio! E vedi di farti rivedere su soulseek, se no ti mando a casa questo mio amico giapponese: Un Link
                                                megafuzzu
                                                Opera: | Recensione: |
                                                mortacci tua! volemo contà chi s'è rotto più ossi? eh! io mi frantumavo contro le panchine che tu ancora ti spalmavi la cacca addosso! clà, sto senza connessione a casa ormai da due mesi: vado a scrocco con i pc della'università e ho scoperto Rapidshare che è una svolta. poi c'ho una tipa tedesca che mi sta spedendo una montagna di favolose rarità che credo ti potranno interessare assai (nel lotto i Liquid Smoke di cui hai già letto).
                                                  psychopompe
                                                  Opera: | Recensione: |
                                                  se vuoi vai qui Un Link e scarichci rarità 60' e kraut progressive. Ma come funziona rapidshare? A me mi fa scaricare gratis un disco al giorno e basta.....
                                                    Antmo
                                                    Opera: | Recensione: |
                                                    come 'free' puoi scaricare solo ogni tot tempo (48 ore credo) ma con 4.50 euri fai il "premium" e scarichi per un mese quello che vuoi. la magagna è che ovviamente essendo tutto al limite della legalità, i links per gli album non puoi trovarteli dal sito ma spulciare esternamente dai blog. es. vai su google search e metti tra virgolette -"the unbelievable cazzons" rapidshare- e ti esce fuori il blog (spesso sono gli stessi mantenitori dei blog ad uploadare i file rar) col magico link. stesso procedimento con Megaupload, zShare e Sharebee. niente peer to peer, ti ciucci il disco e basta. SINOMO DE QUALITA'.
                                                      Occulto Supersovrano
                                                      Opera: | Recensione: |
                                                      prova questo programmino Un Link
                                                        Occulto Supersovrano
                                                        Opera: | Recensione: |
                                                        Antmo
                                                        Opera: | Recensione: |
                                                        porcaputtana! ho capito il perchè del tuo nick, cazzarola..... grazie.
                                                          Francescobus
                                                          Opera: | Recensione: |
                                                          Mi sono divertito un mondo ad ascoltarlo, veramente un buon lavoro:DDD
                                                            Nero
                                                            Opera: | Recensione: |
                                                            stimato Bartle, credo che non leggerai più di Nero, ormai è più di una settimana che i capi qui non mi pubblicano più nulla, neanche nei casi, per cui le ultime recensioni su libero-wind, caimano e iron maiden non le leggerai mai. a meno che non ti faccia promotore di una petizione per il mio sdoganamento. saluti
                                                              MetallaroBionico
                                                              Opera: | Recensione: |
                                                              che storia triste, nero, fossi in te ci scriverei una recensione (sulla storia)
                                                                Nero
                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                forse usando la tua faccia a mo' di carta da parati viene meglio
                                                                  MetallaroBionico
                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                  vuoi scrivere la recensione sulla carta da parati? che bella storia... io ci scriverei una recensione solo sulle tue tecniche usate per scrivere (su carta da parati)
                                                                    MetallaroBionico
                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                    pero' la recensione su libero-wind la vorrei troppo leggere... editors bastardi comunisti liberi ma non liberisti! pubblicate la recensione di nero su libero-wind! ma e' quella dell'offerta chiamate gratis dalle 7 di sera alle sette di mattina? viva il libero mercato in liberi editors!
                                                                      IcnarF
                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                      Recensione superlativa per un gruppo che mi fa saltare le palle in gola! :)
                                                                        puntiniCAZpuntini
                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                        Rimessi stamattina presto in auto come ogni primo lunedì di primavera da anni e anni ormai. Prediligo particolarmente il pezzo in cui il nostro amato Collina sentenzia Hey Ladies... (pppaappababààà)... WANT A RIDE?.
                                                                          Drikyz
                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                          Bella recensione e bellissimo album: "Ojo Rojo" secondo me è la più bella canzone dei Fu Manchu! Sono quelle canzoni pericolose da ascoltare in macchina: manco te ne accorgi e sei al doppio del limite consentito ;)

                                                                            Ocio che non sei mica loggato sul DeBasio!

                                                                            Se vuoi commentare:
                                                                            Accedi oppure Registrati

                                                                            Accedi usando un altro servizio


                                                                            DeBaser non è un giornale in linea ma una “bacheca” dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Hai dei Problemi? Leggi qui