L'elenco delle D.A.P.[s.D.]
(Domande Assai Poste [su DeBaser]).

Le DAPsD sono tante. Meglio filtrarle…
  • Seleziona una categoria:

Elenco delle DAPsD

  1. Pubblicazione recensioni (parte prima)
  2. Come faccio a impedire a qualcuno di commentare le mie recensioni?
  3. Pubblicazione recensioni (parte seconda)
  4. Pubblicazione recensioni (parte terza)
  5. Pubblicazione recensioni (parte quarta)
  6. Pubblicazione recensioni (parte quinta)
  7. Pubblicazione recensioni (parte sexta)
  8. Pubblicazione Recensioni (Dogma VII)
  9. Pubblicazione delle recensioni (corollario I)
  10. Ma che razza di recensioni pubblicate?
  11. Associazione recensione/recensore
  12. Copertine
  13. Punteggiatura
  14. Associazione nome artista/discografia
  15. Recensioni adultere
  16. Anch'io editor
  17. Contatti
  18. Perché su questo sito mangiate i bambini?
  19. Scheda recensore
  20. Anonimi
  21. Newsletter
  22. Editoriali commemorativi
  23. Mi insultano!!!
  24. Continuano a insultarmi: non ne posso più
  25. DeRango Vs DeContrasto
  26. DeBaser
  27. Problemi
  28. Posso copiare da DeBaser?
  29. Commenti ingiuriosi
  30. Perché?
  31. Editoriali
  32. Perchè la mucca?
  33. Non ho mica capito! Perchè la mucca?
  34. Perchè pubblicate editoriali finocchiosi?
  35. Perchè non avete pubblicato la mia storia d'amore?
  36. Non riesco
  37. DeFinizioni
  38. DeVoti (Mezzi)
  39. Banning

Ed ecco qua le risposte

  1. Pubblicazione recensioni (parte prima)

    Ho mandato la recensione ma non è stata ancora pubblicata. Perché? Non ho mica tempo da perdere io, sapete! La mia recensione la voglio pubblicata sennò mi inalbero!

    Le recensioni vengono valutate con cura una ad una da un gruppo di volontari denominati editors.
    Il tempo di pubblicazione dipende da quante recensioni sono ancora da pubblicare.
    Potrebbe però anche darsi che gli editors abbiano deciso di non pubblicare la recensione per motivi del tutto arbitrari. Non ci sono regole precise e spetta agli editors decidere di volta in volta.
    Potrebbe però anche darsi che semplicemente la tua recensione non sia arrivata per qualche problema tecnico. In questo caso scrivi con fiducia a editors@debaser.it.

  2. Come faccio a impedire a qualcuno di commentare le mie recensioni?

    Spesso mi capita che il cretino di turno infesti le mie recensioni solo perchè io ho parlato male di sua mamma.
    Vorrei che il cretino di turno non potesse più commentare le mie recensioni. Ma posso?

    Individua il cretino di turno su DeBaser, clicca su "I suoi sentimenti". Di che lo odi.
    Egli non potrà più commentare le tue recensioni.
    E' una forma di autobann (non autobahn).
    E' quanto.

  3. Pubblicazione recensioni (parte seconda)

    Perché non avete pubblicato la mia recensione? (parte seconda)

    Fatti queste semplici domande e risponditi da sol_:

    - era scritta coi piedi?
    - appariva già su qualche altro sito?
    - l'ho copiata?
    - non c'è uno straccio di spazio dopo virgole e punti e gli editorz sono troppo artritici per aggiungerli?
    - ho fregato il/la ragazz_ a qualcuno dello staff?
    - offendevo il pubblico pudore e/o qualche utente di DeBaser?

    ecco, speriamo tu ti sia rispost_ esaurientemente.

  4. Pubblicazione recensioni (parte terza)

    Ma DeBaser deve avere lo jus primae noctis sulle recensioni?

    Sì.

  5. Pubblicazione recensioni (parte quarta)

    Perché questa recensione non è stata scelta dagli editors?

    Ci sono cose che voi umani non potete neanche immaginare, recensioni che attraversano barriere spazio temporali, spesso grammaticali, talvolta sintattiche per giungere a noi vergini nella loro inconsapevolezza comunicativa di voler comunicare, cercando un primo respiro di una vita difficile. Il demiurgo accanto all'ingresso sa e non sa cosa questa recensione ha passato e cosa passerà, ma comunque poco importa. Il suo compito è solo quello di lasciare un piccolo segno della sua presenza, imponendo il suo sguardo severo, che non è indispensabile per i destini del mondo ma deve comunque essere presente. Talvolta, però, può scordarsi del suo compito, anche i demiurghi hanno i loro cazzi quotidiani (pagare l'affitto, fare la spesa, andare alle riunioni di condominio e bisticciare), oppure non si interroga a sufficienza perché nel frattempo attraverso lo squarcio spazio temporale altre consorelle son giunte cercando una sorte... Così il demiurgo svolge incessantemente o saltuariamente o per niente il suo compito diventando in alcuni casi una macchina per il grassetto e corsivo di tayloriana memoria, scegliendo ogni tanto, perché scegliere bisogna. Talvolta, però, l'anima di questa macchina viene ridestata da parole che forse non ne avevano intenzione ed ecco così profilarsi d'incanto una scelta (o una non scelta) consapevole che non poteva che essere quella.

  6. Pubblicazione recensioni (parte quinta)

    Perchè la mia recensione non è stata scelta dagli editors?
    Vi devo insegnare le buone maniere?

    Gentile utente, sono un editor alquanto medio e normale, ho una mia per quanto miserabile vita normale e sono iscritto a un sindacato antimafia.
    Nessuno mi chiede più che recensioni scelgo: dicono che porta sfiga, si toccano le palle. Suppongo di essere al capolinea: ieri ho scelto la recensione di "Gloomy sunday", una canzone temuta da 70 anni perchè così depressa da incitare le persone al suicidio - nei soli primi anni, 46 ne scrissero le liriche su foglio prima di traslocare in un mondo migliore di questo. All'autore (un certo Rezso Seress) la cosa pare facesse girare un po' il cazzo (lo chiamavano "suicide composer") ma il suo cazzo non girò a lungo: alcuni anni dopo se lo portò con sè giù dalla finestra e non ci fu bisogno di scrivere nulla che già sapevano tutto.
    Lo sapeva che "Kill 'em all" non doveva chiamarsi così? "Il titolo era Metal Su Per il Tuo Culo" (si fidi di me: è vero). "Kilimanjaro" doveva chiamarsi "Tutti vogliono inchiappettarsi i Teardrop Explodes", "License to ill" fino a poco prima era "Non fare il finocchio" - tutta recensioni allegre io scelgo per questo bellissimo sito: ho già da tempo rinunciato a chiedermi perchè, allora mi limito a scegliervi. Mi piacciono i Throbbing Gristle, non li conosco ma riesco a immaginare. In un concerto al London Film-Makers hanno suonato così forte che una tipa ha raggiunto l'orgasmo (è tutto vero, ma io non c'entro); da allora tutti i membri continuano ad ascoltare la cassetta per capire se sia venuta durante la botta di martello o il sibilo del trapano: tolgo quella recensione sfigata di Mason dalla editor's choise e capisco perchè con le donne fallivo sempre.

  7. Pubblicazione recensioni (parte sexta)

    Come mai la mia recensione "Ramon Al Bar & Graham Il Coscione - Quant'è basso questo (Laiv)" non è stata ANCORA pubblicata? Eh?

    Car_ Utent_,

    i tempi di de-pubblicazione delle de-recense vanno di pari passo con il flusso delle maree, il quale, come è notorio, si basa sulla combinazione di due fattori:

    * l'attrazione gravitazionale esercitata sulla Terra dagli altri corpi celesti del sistema solare: tra questi è nettamente predominante l'attrazione della Luna (a causa della sua distanza dalla Terra molto minore di quella di tutti gli altri corpi), secondaria quella del Sole, trascurabile quella degli altri pianeti.
    * la forza centrifuga dovuta alla rotazione del sistema Terra-Luna intorno al proprio centro di massa.

    Ovvero: il tempo di defenestrazione in CasaPagina non risulta assimilabile all'assunzione dell'antibiotico due-volte-pro-die a orario prestabilitissimo, bensì in rigoroso ordine dettato dalla astrale circonvoluzione dei corpi celesti.

  8. Pubblicazione Recensioni (Dogma VII)

    Cari, anzi Carissimi DeEditors (sempre siate lodati),

    volevo chiedervi se c'è qualche problema riguardo la recensione intitolata "Fears For Tears of Fears" dei Tears Of Fears For Tears pubblicato sabato alle 12.29 e inviata sabato alle ore 13.29.

    Ora è sempre sabato però sono già le 13.39 e non stata ancora pubblicata.

    Vi ringrazio molto puntualmente.

    Puntuale Utente Buon Pomeriggio,

    mi lasci dirLe (prima di tutto) che Caro sarà Lei. Anzi Carissimo.

    Le dirò: in effetti un problema c'è {(suspence) o [suspense]}:

    ..altra suspence..
    [meglio abundare] {sostenevano i latini}

    in pratica, e la taglio corta, che non vorrei tediarLa con le mie inquietanti quanto particolarmente noiose chiacch(i)ere [non parlo dei dolci, eh] la Sua DePagina,
    quella chè ha scritto l'altroieri (pare fosse sabato) {così si mormora} [ma nè è seppur moderatamente certo?] è lì chè decanta [come il vino migliore] {anzi migliorissimo} in attesa chè quelle a Lei (non mi riferisco all'autore} [hablo della DePagina] {o dovrei dargli dell'egli?} precedenti lascino finalmente spazio ad essa
    [à tempo debito] per la naturale estrapolazione all'interno della immaginifica DeCasaPagina.

    Sperando d'averLe, seppur moderatamente, (s)chiarito le proprie dubbiosità in merito all'arcano mynsterio della (non)avenuta pubblicatio, la lascio ad un ulteriore ascolto del paurosamente lagrimevole "Fears For Tears of Fears" dei Tears Of Fears For Tears.

  9. Pubblicazione delle recensioni (corollario I)

    Se la mia recensione non verrà pubblicata, oltre a non frequentare il sito, vedrò di boicottarlo (non ci vuole molto) e di presentarlo ai più per quello che è diventato: un cesso dove vengono privilegiati taluni "amici" ed un cesso dove utenti anonimi (che mai hanno recensito un disco in vita loro) si permettono di votare l'operato altrui

    È tutta colpa di Azzo.

  10. Ma che razza di recensioni pubblicate?

    Rifiuto, per l'ennesima volta, di credere che pubblichiate recensioni scritte solo ed esclusivamente per prendere il culo noi e voi... mi ritengo veramente offeso da questo vostro comportamente, credevo che almeno debaser fosse un sito serio fatto da persone serie che sanno anche scherzare ma non prendere per i fondelli! Dai ragazzi, un minimo di dignità... LEGGETEVI PERBENE L'ULTIMA RECE dell'utente XXXXXX su YYYYYYYYYY - "Non cado più"! Non è veramente possibile... cazzo di Buddha! Bollatelo sto deficente!

    Carissim_,
    Ci sono molte persone che si appassionano a DeBaser fino a sentirlo loro e fino a sentire di poter decidere cosa va pubblicato e cosa non va pubblicato.
    Questo ci fa molto piacere. Però DeBaser è quello che è anche perché si pubblica [circa] tutto.
    Ora su quel [circa], potremmo stare a scannarci per delle ore e non arrivare a nessuna conclusione. Quello che abbiamo scelto di fare e' evitare di pensarci troppo.
    Nessuno è costretto a leggere tutto DeBaser e se un qualche recensore ti da fastidio puoi evitare di leggerlo.
    DeBaser non è un sito serio. E' (o vorrebbe essere) proprio il contrario, un sito divertente.

  11. Associazione recensione/recensore

    Perché la recensione appare assegnata all'anonima recensori e non a me che l'ho scritta con tanto concentramento?

    Il problema di assegnazione della recensione al profilo Recensoreo è spesso (sempre) causato dall'utente che sbaglia nell'inserimento dei propri dati. Per veder sicuramente associata una recensione al tuo profilo devi ricordarti di utilizzare sempre lo stesso indirizzo e-mail di registrazione dello stesso, chiaro, no?

  12. Copertine

    Ho dimenticato di inviare la copertina del disco recensito, emmo' come faccio? Vi mando il CD originale per posta e vi fate un scansione?

    Figliuol_, ma mandacela in allegato, sola solerte ed in rigoroso formato jpeg, all'indirizzo di posta elettronica editors@debaser.it specificando il tuo nome utente e la recensione in oggetto, no?

    Evita altresì, per cortesia, di rimandarci 7 volte di fila la stessa recensione solo perché ogni volta dimentichi qualcosa, altrimenti ci confondi e non sappiamo bene quale pubblicare ed i nani si incazzano.

    Se recensisci robba bbuona il CD per posta è la soluzione migliore. La scansione ce la facciamo da noi, con il nostro MegaScan OPTRA3000 Ultra Slim Power.

  13. Punteggiatura

    Un editor mi ha scritto bacchettandomi per come avevo scritto la mia recensione, cosa ho fatto di male?

    Carissim_,
    gli editors si dedicano a DeBaser nel loro tempo libero, spesso sacrificando altre cose, e cercano di fare in modo che le recensioni appaiano nel miglior modo possibile. Per ottenere questo basta usare dei piccoli accorgimenti:

    - usare le maiuscole dove ce n'è bisogno (all'inizio di una frase, per i nomi propri o di band, per i titoli di dischi o canzoni);
    - usare gli spazi dopo la punteggiatura, e non prima o peggio non usarli per niente;
    - non usare le maiuscole a sproposito, PERCHE' SEMBRA CHE TU STIA URLANDO e non è proprio carino, non trovi?
    - usare gli accenti: sulla tastiera ce li hai, perché trascurarli?
    - infine ricorda: po' con l'apostrofo e non l'accento!

    ... insomma, piccole istruzioni che trovi anche nella pagina che ti appare prima di scrivere una recensione. Perché non seguirle? Gli editors sarebbero molto più felici. E tu vuoi che gli editors siano felici vero?

  14. Associazione nome artista/discografia

    Come mai il nome degli XXXX non è associato ad alcuna discografia?

    Il collegamento tra nome artista e relativa discografia non è gestito manualmente dagli editors, ma automaticamente (detta un po' semplicisticamente) attraverso una banca dati fornitissima che risponde al nome di MusicBrainz (www.musicbrainz.org). Nel caso specifico nessuno ha ancora inserito il gruppo in questione nel loro database.
    Un consiglio? Diventa editor di MB, ovvero inserisci colà i tuoi artisti preferiti e magicamente tutte le infomazioni compariranno anche sul nostro meraviglioso sito.

  15. Recensioni adultere

    Carrisim_ Editors_. Sono il/lo/la Vostr_ esimi_ utent_ Commendator_ Xxxixo_; in quanto tale esigho imediattamente ripùdiare la mea adultera de-recensiona. Comme devvo fare?

    1. Ignorate, fratelli (perché parlo a persone che hanno conoscenza della legge), che la legge ha potere sull'uomo per tutto il tempo che egli vive?

    2. Una de-recensione è per legge legata all'autore finché egli vive, ma se l'autore muore, ella è sciolta dalla legge dell'autore.

    3. Perciò, se mentre vive l'autore ella diventa de-recensione di un altro autore, sarà chiamata adultera; ma quando l'autore muore, ella è liberata da quella legge, per cui non è considerata adultera se diventa de-recensione di un altro autore. (Romani 7:1-3)

    La de-recensione è vincolata per legge per tutto il tempo che vive il suo autore; ma se l'autore muore, essa è libera di maritarsi a chi vuole, purché nel Signore. (1 Corinzi 7:39)

    3.1. E' stato pure detto: "Chiunque ripudia la propria de-recensione, le dia l'atto del divorzio".

    3.2. Ma io vi dico: Chiunque manda via la propria de-recensione, eccetto in caso di fornicazione, la fa essere adultera e chiunque sposa una de-recensione ripudiata commette adulterio. (Matteo 5:31-32)

    Se il non credente si separa, si separi pure; in tal caso il fratello o la sorella non sono più obbligati; ma Dio ci ha chiamati alla pace. (1 Corinzi 7:15)

  16. Anch'io editor

    Posso diventare anch'io editor?

    Macchitelofafa'! Se sei proprio convinto di farlo, ma convinto convinto, sappi che:

    - editare vuol dire "trasformare" il testo inviato dai recensori in documenti web.
    - ogni giorno ci sono decine e decine di recensioni da editare
    - per recensione ci vogliono MINIMO 20 minuti di tempo tuo prezioso
    - gli editors NON sono retribuiti
    - in miniera gli editors bisticciano sempre, e ce ne sono un paio davvero brontoloni, quindi se fai una cannata in miniera sono 'azzi tuoi.

    Ancora convinto? Allora sappi ulteriormente che:
    - le candidature per diventare editor vengono esaminate attentamente, e vengono accettate o respinte dopo un consulto tra i membri dello staff.
    - ogni nuovo editor ammesso deve seguire un rito d'iniziazione segreto che viene deciso ad hoc
    - chi fa il lazzarone in miniera deve fare penitenza. La penitenza è decisa dalle donne dello staff
    - non credere di candidarti per carpire i segreti della miniera, verresti sgamato immediatamente e buttato fuori a calci, infame.

    Ecco questo è quanto. Sei ancora convinto? Allora sottoponici la tua candidatura per diventare editor scrivendo a: editors@debaser.it

    Disclaimer: ti sei divertito a leggere? Bene, stavamo scherzando. No, non puoi diventare editor. Gné gné.

  17. Contatti

    C'avrei un problema/una domanda/un nonsoche/un dubbio riguardante DeBaser, chi posso contattare?

    Semplice, car_
    dipende da cosa ti interessa. Scrivi a:

    - editors@debaser.it per questioni concernenti le recensioni, la linea editoriale et similia;
    - opinionmakers@debaser.it per quanto riguarda gli editoriali;
    - claaudio@debaser.it per il mitologico Centro per la Lotta Agli Ab-Usi DI Ognigenere, per gli amici Claaudio.
    - news@debaser.it per le... news!
    - gigs@debaser.it per i... gigs!

  18. Perché su questo sito mangiate i bambini?

    Brutti Schifosi comunisti frick snob grunge, come osate parlare male di Vasa Vasa in home? Sappiate che sono offeso. Siete solo invidiosi perchè voi un presidente della regione così non ce l'avete. È il ritratto della salute. Guarda ke i comunisti come te ce li squagghiamo nell'acido. Mizzeca. Con le falci e i martelli noi ci facciamo i piloni del ponte. Kissà perchè tutti i comunisti sono dei supersfigati, ma menomale che non tutti gli sfigati sono comunisti, e questo è un bene. Skifosi, fare della satira su uno che sta morendo. Io abolirei i vostri opinionisti. Creano pregiudizi su persone che vojono scrivere e che perdono ogni tipo di stimolo solo per non avere un'opinione, io li abolirei. Anche io sono evoluto e ritengo giusto, per tutti, abolire le opinioni. Dobbiamo convergere tutti nel grande centro.

    Gentile non portatore di opinione, da quando sono arrivato su debaser sono diventato pieno di pregiudizi, tipo non ci sono piu' le opinioni di una volta, si stava meglio quando si era piu' scimmie, questi scimmie non hanno piu' umanita' e cosi' via.
    io aboliwei me stesso, se volete. anche io ho due opinioni e ritengo giusto aboliwei.
    vojo scrivere e perdo lo stimolo (uno solo) solo per essere involuti (piu' di uno).
    io aboliwei la caccia gia' che siamo.

  19. Scheda recensore

    Ehm... ma cos'è la scheda recensore? C'è scritto che dovrei inviarla a questo indirizzo (editors@debaser.it) ma non ho idea di cosa sia...

    Gent.m_,
    la scheda recensore altro non è che la vetrina-profilo utente di chi ha inviato almeno una recensione. Essì, perché quando lo fai ti si crea una seconda identità, associata alla prima dall'indirizzo e-mail.
    Seppur di una complessità degna del finale di Rat Race il tutto può risultar comprensibile anche ai più, i meno ed i per seguendo un filo logico.
    Una volta registrati a DeBaser, dalla sezione MyDeb è possibile cambiare la propria scheda "Utente", inserendo un po' quel che ti pare.
    La scheda recensore, invece, non è modificabile direttamente dall'utente quindi ci mandi il materiale (foto, classifica artisti preferiti, baggianate e simpaticherie varie) e noi te le inseriamo appena possibile.
    Sono sicuro di essere stato poco chiaro ma anche gli editors vanno in ferie e poi ritornano...

  20. Anonimi

    Perché non bannate gli anonimi?

    Anche tu all'inizio eri un anonimo, non ricordi?

  21. Newsletter

    Come faccio a cancellarmi dalla newsletter?


    Devi usare una gomma molto grande, uahahahahahah.
    A parte gli scherzi, vuoi cancellarti dalla newsletter?
    Puoi farlo da myDeB (http://www.debaser.it/my_deb.asp)

  22. Editoriali commemorativi

    Opinionisti, ieri hanno fatto 5 anni, 6 mesi e 2 giorni dalla morte del trombettista che ha suonato nella quarta canzone del sesto album dei Fletching Bones, "Do not disturb Wank in progress". Vi ho spedito un editoriale di commemorazione: perchè non l'avete pubblicato? E se mi incazzo e vengo a trovarvi non faccio bene? Era meglio quella stronzata che avete messo? Voglio subito delle spiegazioni o passo allo concorrenza. Che credete che vengo su debaser a farmi trattare cosi'?

    Gentilissimo utente,
    ogni secondo muoiono 6 persone: questo purtroppo le rende 360 al minuto, 21600 solo ogni ora - più di mezzo milione al giorno. Di questi, qualcuno faceva il pane, qualche donna la massaia, qualcuno ancora il miliardario e qualche altro il parassita, un paio morivano prima di decidere e quelli che restavano facevano gli artisti. Se partissimo dalla nascita del rock (diciamo anni '50?) questo ci darebbe 55 anni di morti; moltiplicando il tutto per la media di anni in cui un uomo morto viene ricordato (che varia dall'immortalità degli esseri inventati Dei ai 5 secondi degli esseri inventati Soli), questo farebbe qualcosa come 45750 possibili combinazioni al giorno, ognuna delle quali da commemorare.
    E' proprio per questo che mi vedi tutti i giorni correre a perdifiato rincorso dall'ineluttabilità del destino; proprio per questo non è difficile trovarmi in un angolo in un attacco epilettico di grattata di palle: è perchè dopo aver letto 45 milioni di editoriali di commemorazione, l'unica paura che m'è rimasta è di finirci dentro.
    p.s.: in 55 anni (dalla nascita del rock ad oggi) sarebbero all'incirca 6 miliardi, e cioè più o meno quanti ne saremmo vivi in questo istante.
    Da quì il famoso detto: "siamo tutti artisti".


  23. Mi insultano!!!

    Me ne vado da queste pagine, non meritate nulla! Un consiglio al moderatore: piantala di lasciare scrivere tutto a tutti sennò rimarranno solo questi 4 cretini.

    Di cretini ce ne sono tanti: casi umani, malati di mente, troll, gente annoiata...
    Meno nutri il troll, meno il troll (o chi per lui) sarà portato a riprodursi, proliferare e diffondersi come una brutta epidemia di verruche. Ignoralo, e vedrai che il troll ignorerà te ed andrà a dar noia a qualcun altro. Se anche qualcun altro lo ignorerà al troll non rimarrà altro che andare su Ondarock. E così sia!

    Amen.

  24. Continuano a insultarmi: non ne posso più

    Allora: qualche lustro fa ho inviato un e mail all'indirizzo sbagliato, ora spero che questo sia l'indirizzo giusto. Per farvi capire che dovete fare qualcosa col cosidetto utente "catarifrangen*e": non ne posso più, mi sta rovinando la vita, mi rovina le recensioni e le classifiche e mi perseguita continuando a insultarmi gratuitamente. Non ne posso più, o lo bannate o mi fate cambiare nick.

    Ermenegildo Eustachio Pistola

    Buonasera anche a Lei.

    Il suo messaggio era già stato inoltrato (da noi) all'indirizzo giusto, che è claaudio@debaser.it.
    In seguito a ciò, il team di 9 investigatori (tutti fratelli gemelli, ma non tra di loro) da noi incaricato ha setacciato per quattro giorni e otto notti (chieda a loro il perché) il sito alla ricerca del materiale incriminato.
    Sappiamo perciò ora con certezza che, fino a questo momento, il sedicente utente "catarifrangen*e" ha piazzato ben 28 commenti nel DeBaser, buona parte dei quali (per l'esattezza: il 50%) in recensioni riconducibili all'utente “catarifrangen*e”.

    Orbene, ci pregiamo comunicarle che il Comitato per la Determinazione del Livello di Sostenibilità dei Commenti Cretini (CDL-SCC) ha determinato per l'anno 2010 una quota-limite di 14.000 per utente. Il che, tradotto in parole semplici, significa che per "non poterne più" dei commenti cretini alle proprie recensioni occorre che tali commenti cretini raggiungano, nell'anno in corso, almeno il numero di 14.000 (leggasi: quattordicimila).
    Lei, come dimostrato dal certosino (e costoso) lavoro dei nove (9) investigatori (il costo delle cui prestazioni ci pregeremo addebitarLe, non appena avrà la gentilezza di comunicarci il Suo IBAN) è arrivato alla quota di 14 (quattordici).
    Al ritmo attuale con il quale Lei scrive le Sue recensioni e "catarifrangen*e" piazza i propri commenti, stimiamo che tale quota potrà essere raggiunta intorno all'anno 2031.
    Purtroppo però, la quota determinata dall'apposito comitato si riferisce, come dicevamo, a un singolo anno.

    Insomma, caro sig. Ermenegildo Eustachio (detto anche Pistola), se vuole che sguinzagliamo (come facciamo in questi casi) il nostro Comitato Cattivissimo di Castratori Polacchi (CCCP) alle calcagna del "catarifrangen*e" dovrà impegnarsi molto di più di quanto già non faccia e scrivere almeno dodici (12) recensioni al giorno, stimolando poi il "catarifrangen*e" a commentarle (cretinamente) il più possibile.

  25. DeRango Vs DeContrasto

    Q: Buongiorno. Partendo dal DePresupposto che mi trovo assolutamente d’accordo con Voi al 100% su tutto ciò che fate: è come se lo avessi fatto io, in pratica sono dei vostri, vi stimo un kasino, viva DeBaser e viva gli editors: mi illuminate su come viene calcolato derango e decontrasto? A cosa serve?

    1) Dato un insieme non vuoto A di insiemi non vuoti, esiste una funzione, detta funzione di de-scelta, che sceglie un elemento in ogni elemento di DeA.

    2) Ogni prodotto cartesiano (anche de-infinito) di insiemi non vuoti è non vuoto: dilemma di DeCartesio.

    4) Ogni insieme non è sempre ben ordinato: il DeContrasto.

    5) Tricotomia: Comunque si considerino due insiemi X, Y si ha una sola delle tre seguenti possibilità per le de-cardinalità dei due insiemi:

    {DeCard (X) < Card (Y), DeCard (X) = card (DeY), Card (Y) < card (DeX)}

    3) Lemma di (John)Zorn: Se S è un insieme parzialmente ordinato e se ogni sottoinsieme totalmente ordinato di S ha maggiorante, allora S ha un elemento massimale detto DeRango.


    Comunque: più alto è il DeRango e meglio è. Vuol dire che sei "importante" su DeBaser. Più alto è il Contrasto, meno siamo sicuri del valore del Rango. Basta come spiegazione o dovremmo sforzarci di più?

  26. DeBaser

    Cos'è DeBaser?

    Bella domanda, ce lo siamo sempre chiesti anche noi!

  27. Problemi

    Ho un problema molto serio! Posso chiedere aiuto al webmaster?

    Gentile non ben schiarito signor,

    Sono il webmashter di DeBazer. Mi si interpella ed interrompe (dal mio soliloquioso torpore temporeggiato) solo in casi di estrema gravidanza.

    Come il suo che solleva lei (quello, il problema).

    Uno stuoio di comprensori cercando di attivarsi sulla comprensione della di lei richiesta ha inceppato. Ora (io che torpiloquio torpando) non posso convertire questi inceppatti in ceppi di prigionia. Questo lei lo potrà sicuramente capire.

    Qunici eccomi ha sua disposizione più dedita ed affettuosa ha sollecitarla di esprimere in poche parole : "che cozza esattamente vuole lei lì?".

    Le chiedo di usare poche parole perché poche ne capisco. D'infatti se me se ne dice molte finisco nel tilt come un fripper. E il tile come un fripper (lo lascio macinare) non è bello. Tenga ergo ben questo in forte mente quando si esprimerà dicendomelo: "che cozza esattamente vuole lei lì?".

  28. Posso copiare da DeBaser?

    Sto scrivendo un romanzo in cui cito l'album "Vattelapesca" di Tizio, Caio e Sempronio e per completezza, volevo aggiungere qualche cenno biografico. Ricercando in internet mi sono imbattuto sul vostro magnifico sito in cui c'è una recensione di PincoPallino sul disco. Vorrei mettermi in contatto, anche tramite voi, con lui, affinchè mi accordasse il permesso di citare integralmente parte della recensione indicando esplicitamente la fonte e l'autore.

    Non siamo autorizzati a divulgare i dati degli utenti del sito. Il modo più semplice per contattare il recensore PincoPallino è iscriverti a DeBaser e tramite esso mandargli un messaggio privato.

    In linea di massima le nostre recensioni sono sotto licenza Creative Commons, e quindi ri-utilizzabili citandone la provenienza (DeBaser.it) e l'autore (in questo caso PincoPallino). Avere il consenso diretto del recensore sarebbe però raccomandabile.



  29. Commenti ingiuriosi

    Salve,
    sono un utente molto medio, mangio un panino al posto di lavoro e smezzo l'insalata col partner la sera alle 21; porto i miei figli a messa, vado alle feste aziendali e faccio il cenone di Natale coi parenti. Quando leggo frasi ingiuriose nei commenti delle recensioni di DeBaser impietrisco: incalcarisco, ohimé ohibò. Perché permettete tutto ciò?

    Caro utente medio,
    Premesso che Debaser si pone come sito di recensioni musicali, e sulla musica fonderebbe almeno in teoria l'interscambio dei commenti degli utenti, per il clima di immensa liberalità prestabilito da chi il sito fondò e gestisce, viene data libertà di parola a chiunque, e laddove viene data libertà, non c'è mai controllo preventivo: questo in parole povere significa che ogni discussione, come può evolvere, così può degenerare. Ciononostante, osserviamo con buona costanza gli atteggiamenti sconvenienti e/o offensivi a titolo gratuito: in caso di deformazione professionale degli attributi di almeno il 97,5% degli utenti aventi diritto, si prendono provvedimenti nei confronti dei recidivi attraverso un periodo di educandato presso l'Istituto di Recupero Trasgressivi Ordinari; chi passa il test ha diritto alla reintegrazione in comunità magna cum laude e bacio accademico.

  30. Perché?

    Perché, dico io, perché?

    Gentilissimo utente,
    bella domanda.
    Sono duemila anni che l'uomo si chiede perchè, senza ottenere risposta.
    E ora lei lo chiede a noi. Nei periodi storici di massima ipocrisia dire la verità è di per sè un gesto rivoluzionario, quindi non sappiamo che dirle.
    Il mio amico Tomek ha sempre un sacco di perchè e devo dire che anche se gli voglio bene è rimasto senza amici. Lui è mezzo somalo e mezzo polacco - e si chiede il perchè - e ogni volta che mettiamo i Libertines non capisce mai niente di quello che dicono, e neanche perchè mi viene a trovare capisce, e neanche perchè al concerto c'era un inglese che lo prendeva a calci nel culo.
    Non fa ridere, ma ridiamo lo stesso.

  31. Editoriali

    Buondì...
    Sono un essere umano ancora vivo e pensante. Ma mettete caso che mi venga la malsana idea di scrivere l'editoriale: posso? se posso, come posso? Sono posso?

    Caro fratello,
    manda pure i tuoi capolavori a questo indirizzo, che sarei me mededimo essere pensante:
    opinionmakers@debaser.it, oppure se è una cosa veramente spassosa mandala a staff@debaser.it, così facciamo ridere tutti.
    Ti avverto che - a fronte di una media di proposte di editoriali lette di circa il 30%, e del fatto che oggi mi sono svegliato bene - lo stesso affronta una possibilità di essere letto di circa il 37%.
    Quindi nel caso in cui non riuscissi a sopportare la potente e immaginifica mia indifferenza, manda pure il capolavoro all'indirizzo editors@debaser.it.
    Ma mi raccomando, fai presto: se tutto va bene e san gennaro ci fa il miracolo, tra poco dovrebbe partire la potente e immaginifica mia ispirazione, che si prenderà un po' di spazio e farà schizzare al 100% la tua goduria su debaser e la mia potente e immaginifica indifferenza verso qualunque cosa.
    passa questa email a 10 amici tuoi, e per conoscenza a san gennaro, o riceverai sventure e vomito per 10 giorni, e invitali a fare altrettanto per non rompere la catena.

  32. Perchè la mucca?

    Mi chiedevo il significato di quel bovinaccio vicino al logo? È così insispensabile?

    Bovinaccio sarà lei, cornuto!

  33. Non ho mica capito! Perchè la mucca?

    Vaffanculo!

    Vaffanculo tu!

  34. Perchè pubblicate editoriali finocchiosi?

    Salve. Sono un lettore leggenda vivente.
    Vi lascio alle vostre descrizioni di nullità umane, siete degli aborti umani, vi lascio alle home page ributtanti dell'ennesimo disco dei pink floyd oltre che agli editoriali più finocchiosi mai partoriti da aborti umani.
    L'editoriale medio di debaser faceva cagare talmente tanti giavellotti che durante le olimpiadi c' è stato uno sciopero della fame da parte degli atleti per mancanza di aste.
    E' uno schifo che uno si sveglia alla mattina con seri problemi esistenziali e sia costretto a leggere un editoriale finocchietto.
    Gli rovina la giornata.
    Io proporrei l'abolizione degli aborti umani e del finocchio su debaser. Il finocchio fa cacare talmente giavellotti che uno di questi sull'orlo di scoppiare ha cominciato a cacare finocchi.
    Addio.

    Gentile lettore leggenda umana lettore di verdure,
    a parte che non ho la benchè minima idea di come possa apparire un editoriale finocchioso;
    a parte che non ritengo immaginabile tanto la sofferenza dell'atto stesso quanto che (semprechè sopravvissuti all'atto) un giavellotto riesca ad entrare perfettamente nello spazio angusto di una tazza del cesso;
    a parte questo mi sembra doveroso ed onesto da parte mia farle notare di come secondo me i Pink Floyd non c'entrano niente all'interno del suo commento.

  35. Perchè non avete pubblicato la mia storia d'amore?

    Maledetti casi umani, vi ho mandato la recensione della mia storia d'amore. A distanza di 20 minuti ancora non la vedo pubblicata. Neanche come editoriale. L'ho incontrata a due passi dalla fine dell'estate, quando nell'aria era denso e palpabile il languore della stagione finita, che non è solo rimpianti e nostalgie ma qualcosa di più, di superiore, un alito cosmico di malinconia che si fonde con l'afa e ti appesantisce le palpebre. Comunque lei era propriò lì, vera come un miracolo, sul ballatoio del condominio dove trascorri la villeggiatura, portata lì da amici o parenti, che importa. Ora attendo la disperazione di quando saprò di averla dimenticata ma non scordata, e come un cieco, andrai rovistando nel buio della mia mente per indovinarne i lineamenti, i colori e le movenze. Ma lei è andata. Tutto per colpa vostra. Stramaledetti, almento come editoriale potevate pubblicarla, 'sta minkia di storia.

    Gentilissimo racconta-storie,
    grazie infinite per lo splendido scritto, che trasuda invero rimpianti nostalgie e languore. Ti amo come un fratello e scrivi benissimo, mi piaci un kasino, davvero.
    Però.
    Però non si può pubblicare. Manca l'argomento. Debaser non è un blog, un editoriale o una recensione dovrebbero avere un argomento. Non puoi pubblicare che sei andato in vacanza e non hai scopato. Capisci quello che intendo? Questo al limite può essere messo come approfondimento alla recensione della stagione dell'accoppiamento.
    Debaser è un sito di notizie (lo sapevi che recentemente è stato premiato come il sito di notizie piu' spakkabudella nel mondo? Se ti inventi che lo gestisci, addirittura ti pubblicano un libro...). Quindi una notizia ci deve sempre stare.
    L'"alito cosmico di malinconia che si fonde con l'afa" non fa share. Se sto sbagliando, per punizione mi torturerò con il flagrum. Il flagrum è uno strumento di tortura usato dai flagellatori dell'impero romano e veniva spesso utilizzato da due tortores, uno a destra del condannato e l'altro a sinistra. Solitamente il torturato veniva legato ad una colonna per evitare che si muovesse o che addirittura scappasse. I cristiani lo adotterano in sintonia con la con-passione di Cristo. La con-passione di Cristo è un ottimo argomento per un editoriale.
    Se trovi un solo cristiano che pubblicherebbe 'sta cosa, per penitenza mi flagello col cilicio. Il cilicio è un ottimo argomento per editoriali. Per esempio, si potrebbe dire che è una veste intessuta di peli di capra, ruvida e scomoda, che era in uso ai soldati dell'esercito Romano. Da loro passò agli anacoreti cristiani che erano soliti indossarlo sulla nuda pelle per fare penitenza e mortificare la carne. Restò in uso ai penitenti, ad alcuni pellegrini e come arma di santificazione e purificazione in alcuni ordini o confraternite religiose. Con la qualità della scrittura che tu hai, verrebbe fuori un editoriale o una recensione magnifica.
    Mandamelo non appena l'avrai scritto.

  36. Non riesco

    Ehh, cè questa cosa che non mi va..., prima andava, poi non andava più....

    Per il demonio benedetto.

    Sono quattordici mail di gente che dice: "Non riesco". Ora a me mi piacerebbe assai sapere perché non riesci! Non riesci perché ti si è fratturato l'indice? Ti è saltata la corrente in casa? Tua nonna ti prende a calci in culo ogni volta che vede la nuova vacca? E che diamine. Un po' di dettagli! Uno screen! Che browser usi? Va in errore? Quando? Prima? Dopo?
    Insomma, a me va tutto bene e non ho nessun errore. Quindi va tutto bene e non c'è nessun errore.
    Ecco.

  37. DeFinizioni

    Maledettamente Esimi Editors! Ci fosse almeno una volta che quando mettete le cose nuove queste (le cose nuove) si capiscano senza dovercisi rimbecillire per capire come funzionano. Insomma: come si fa a scrivere una DeFinizione degli Artisti contemplati e contemplabili nel magico DeDatabase? Eh?? Come si fa??? Mah!

    Carissim_,

    ha presente quello spazio [in CasaPagina] posto in alto alla destra del Suo Monitor (è indifferente ch'esso sia catodicizzato e/o liquidocristallizzato) ove si possono (eventualmente) ricercare nomi di Artisti, Opere, Omissioni, Cose, Animali, Città, Tipi-di-Pizza, e così via disputando?

    Ebbene: Vi si posizioni immettendovi in esso (no Karburante relationshippes) un nome, peresempio, di un grande e noto Artista ammirato dalla collettività tutta: Burzum.

    Una volta immesso il nome dell'Artista Burzumme deve criccare su di esso (non sul Signor Burzum, bensì sul tastino di Ricerca): vedrà che esso secernerà tutto il possibile e l'inimmaginabile relativo al meraviglioso Artista al quale Ella ritiene di dover/poter appioppare la Sua immaginifi*a DeFinizione.

  38. DeVoti (Mezzi)

    Carissimi Editors,
    Ve l'avranno già chiesto 1.000.000.000 (molte) volte, ma non sarebbe il caso di mettere i mezzi voti?

    Prima di tutto: Carissim_ sarà Lei.

    Partendo dal presupposto (come oramai Ella saprà) chè, nell'ordine, non esistono più:

    * le mezze stagiuoni (di una volta)
    * le mez man (dette anche, anticamente, mezze maniche)
    * le mezze mazze mozze
    * le mezze punte (o sono punte-punte oppure son centrocampisti)
    * le mezze seg... mentature


    la attuale DeGiurisprudentiae è vieppiù orientata à ritenere ché anche i mez vo (comunemente detti mezzi voti) abbiano perso la propria arcaica integrale utilità et efficacia.

  39. Banning

    Mi avete bannato! Mi avete limitato i commenti! Siete delle troie, delle carogne, dei rotti in...
    Perchéhhhhhhhhh???

    Banzai! bannare un bantù o un bancario in bancarotta col banjo sulla banchisa di bangok, non è mai banale.
    Forse nel bananeto il bananicoltore banalizza ma intanto la bananicoltrice banditesca e la sua band banchettano. E allora? Bang! Mi bancogiro il bancoposta! Venga banditore e mi bandisca... sono all'asta.
    Capito?