Sheer Heart Attack

Recensione scritta da per DeBaser. ()

Voto:

Amavo tantissimo i Queen quando avevo 13-14 anni. E amavo tantissimo questo disco, forse più del celebrato "A Night At The Opera" che tanto mi fece sognare e imparare nella mia primissima adolescenza. Poi venne la scoperta dell'hip hop, del grande pop inglese, del rock alternativo, del metal, della psichedelia e dei grandi classici della musica del dopoguerra, ma questo è un altro discorso. Il mio primo approccio alla musica fu a 8 anni con i Beatles: poi, subito dopo, vennero i Queen.

“Sheer Heart Attack" fu l'ultimo dei cd che comprai del loro catalogo, negli anni (1993/1994) in cui ascoltavo SOLO ed ESCLUSIVAMENTE loro, ma per ragioni ignote è anche uno dei pochi che mi sia rimasto nel cuore, nonostante la scoperta di "Monster" dei R.E.M. mi fece completamente ridefinire la mia crescita musicale e il mio modo di intendere il rock.
“Sheer Heart Attack" mi riporta ai miei 14 anni, l'ingresso al liceo, i miei primi goffissimi approcci con le ragazze, le prime crisi d'identità giovanili. La pioggia di Novembre. E' un album che ascolterei adesso solo nel caso piovesse, anche se so già che a metà dovrei spegnere lo stereo. Troppi ricordi di quel moccioso che ero e di cui ho comunque una certa nostalgia. E poi i Queen ora non riesco neanche ad ascoltarli, li trovo ridicoli e pacchiani, malgrado Mercury. Ma il riff di "Brighton Rock" ce l'ho sempre in testa quando improvviso con la chitarra, "Killer Queen" sarà sempre un classico delle mie compilation da ascoltare in autoradio, l'arpeggio di "Tenement Funster" sarà quasi sempre la prima cosa che suonerò non appena imbracciata la chitarra acustica, "Lily Of The Valley" è la ballata al piano che vorrei avere scritto io.
E poi "Flick Of The Wrist" è uno di quei pezzi che sembra quasi di conoscere da sempre anche se non lo hai mai ascoltato prima d'ora: perchè se c'è un esempio per potere descrivere al meglio cosa era il rock'n'roll nel 1974 e cosa succedeva a Londra in quegli anni,nulla può funzionare meglio di "Sheer Heart Attack". L'album è pervaso da un lacerante senso di decadenza, amaro sarcasmo, geniale follia e vampate di calore che sfociano una caldissima tensione erotica ("Now I'm Here", l'ironica "Misfire").
I testi, per la prima volta nella carriera dei Queen, sono a "misura d'uomo": oltre le esotiche visioni mercuriane di guerre destinate a non finire mai, di gigli di valle e dei sette mari di Rhye, si accostano quadretti di solitudine di periferia (i fantasmi del passato di Roger Taylor), di puttane e di papponi (questi ultimi molto probabilmente sarebbero i dirigenti della Trident), di fragilità e sottomissione interiore (il lamento di Brian May nella turbata "She Makes Me").
E poi, tanto glam: quasi a volere raccogliere il testimone da Bowie, che nel frattempo aveva scoperto l'America e il soul bianco. Schizofrenico come solo i dischi dei '70 potevano essere, l'album spazia dalla tragedia lirica di "In The Lap Of The Gods" alla sferragliata heavy metal di "Stone Cold Crazy" (un vero caposaldo del genere) per culminare nella farsa anni '20 di "Bring Back That Leroy Brown".
La stupenda, e velenosa, ballata "In The Lap Of The Gods...Reprise" viene interrotta bruscamente da un fragoroso fulmine scagliato da Zeus, che incenerisce qualunque suono per lasciare solo il silenzio e il senso di vuoto.

Con quel tuono, finiscono i Queen umili e genuini, che diventeranno un'altra cosa dopo il successo di "Bohemian Rapsody", finisce un album giustamente considerato il migliore della sterminata discografia del quartetto regale, e io… smetto di ascoltarli e inizio a crescere.

Vota la recensione:

Questa DeRecensione di Sheer Heart Attack è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser:
www.debaser.it/recensionidb/ID_3123/Queen_Sheer_Heart_Attack.htm

Ultimi Cinquanta commenti su CentoQuarantaTre

R2061478
Opera: | Recensione: |
e morirete tutti.. TUTTI VI DICO!!! muAHHHAHAHAHAHHH!
    Anonimo
    Opera: | Recensione: |
    vai innu dacci dentro.....
      Anonimo
      Opera: | Recensione: |
      hard rock solo qualcuna a tratti, ma a me che mi frega? anzi, comunque ogni canzone (eccetto dear friends) è uno spettacolo originale
        Anonimo
        Opera: | Recensione: |
        mitico
          Anonimo
          Opera: | Recensione: |
          francis, io credo che dovresti scendere dal gradino troppo alto che ingiustamente occupi. adesso sembra essere diventata una moda "essere superiori" alla musica dei queen e forse è perchè i vostri (bacati) cervellini pensano che sia giusto ascoltare generi commerciali di merda che (secondo voi) sono più rock dei queen (es. new metal di merda). forse nn sai che i queen sono pilastri del rock e, a mio parere, anche di altri generi musicali xkè le loro sonorità nn si limitano al uaua (per carità niente da dire a chi lo usa, amo molto anche i guns, i led zeppelin, i deep purple, black sabbath, ac/dc ecc ecc) ma spaziano oltre il rock. praticamente hanno accennato quasi tutto ciò che nn è musica classica.

          Ju

            innuendo84
            Opera: | Recensione: |
            Anche la musica classica visto che Barcelona di Freddie s'avvicina molto..e anche i cori operistici di Bohemian Rhapsody..eheh!
              Anonimo
              Opera: | Recensione: |
              si è vero, quello che volevo dire è che cmq la musica classica è venuta prima loro hanno aperto le porte a stili nuovi
                Anonimo
                Opera: | Recensione: |
                ops ho dimenticato di mettere il nome. Ju
                  Anonimo
                  Opera: | Recensione: |
                  FRANCIS, DARE SOLO 4/5 A UN ALBUM COME QUESTO? ROBA DA PAZZI, MI PIACEREBBE TANTO SAPERE CHE TI ASCOLTI!
                    Anonimo
                    Opera: | Recensione: |
                    i queen.
                      Anonimo
                      Opera: | Recensione: |
                      A COSA DARESTI 5/5?
                        Anonimo
                        Opera: | Recensione: |
                        eh si! Per Francis ascoltare i Queen è roba per bambini, per ragazzini deficienti che non sanno niente e invece chi è maturo che si ascolta? Che razza di domanda è mai questa? Ma i REM naturalmente (simbolo di maturità musicale)
                        Sarà, se per te maturità significa ascoltare musica (già di per sè è un idea sbagliata perché uno la musica può non averla mai ascoltata ed essere maturo) e ascoltare il pop inglese (che poi tra l'altro si identifica spesso in parecchie canzoni dei queen così come la psichedelia e il rock originale o alternativo: guarda proprio quest'album). Personalmente per me maturità musicale significa che ogni canzone deve essere completamente diversa dall'altra per stile e sound (e questo lavoro lo sanno fare solo i queen). Per i REM qualche volta cambia lo stile ma il sound è sempre quello
                          Anonimo
                          Opera: | Recensione: |
                          Non è che qualcuno di voi sa dove posso trovare magliette o poster dei QUEEN?
                            Anonimo
                            Opera: | Recensione: |
                            a, scusate, mi ero dimenticata i voti.
                              Anonimo
                              Opera: | Recensione: |
                              SONO I MIGLIORI E QUESTO DISCO NE E' LA TESTIMONIANZA. Certa gente e' capace solo a criticare, ed e' per questo che al posto di ascoltare musica preferiscono stare qui a offendere le recensioni dei fans (loro si' che sanno ascoltarla, la musica). Grande Francis!
                                Anonimo
                                Opera: | Recensione: |
                                Queen forever!
                                  luca reed
                                  Opera: | Recensione: |
                                  I Queen passano alla storia (non sono io a dirlo, ma le enciclopedie del rock) come un mix tra Black Sabbath (primi dischi) Led Zeppelin 10 c.c. e Todd Rundgren/Utopia, quindi che vi piaccia o no sono stati Anche un'hard-rock band. "Stone cold crazy" per i tempi era durissima, almeno quanto un hit degli Uriah Heep. Nondimeno, a me non sono mai piaciuti, ma non ho alcun dubbio: è questo il loro capolavoro
                                    luca reed
                                    Opera: | Recensione: |
                                    I Queen odiati dalla critica, che vi piaccia o no era/è ancora così
                                      luca reed
                                      Opera: | Recensione: |
                                      Bohemian Rhapsody... ehm non è Il barbiere di Siviglia? Forse mi sbaglio
                                        innuendo84
                                        Opera: | Recensione: |
                                        Apprezzo la tua sincerita' e la tua genuinita'! Hai ammesso ke non ti piacciono i QUEEN pero' cmq..sai apprezzare qualche loro lavoro e questo ti fa onore..! Al contrario di certe merde ke odiano un gruppo a priori e sparano stronzate senza sapere niente su di esso! E soprattutto senza avere mai ascoltato per bene!

                                        Per quanto riguarda i tuoi gusti..be'..anke io concordo con te: e' il mio disco preferito SHEER HEART ATTACK!! STONE COLD CRAZY e' uno dei primissimi pezzi davvero pesanti..!!!! NOW I'M HERE e' il simbolo del ROCK anni '70 per eccellenza! E poi..be'..c'e' anke il resto!
                                        Un saluto!

                                          francis
                                          Opera: | Recensione: |
                                          I Queen hanno assolutamente fatto hard rock nei primi anni '70..negarlo è semplicemente assurdo...e inoltre hanno persino ispirato quasi un intero genere musicale, l'epic, che riprende i testi di Mercury dei primi dischi.
                                            Anonimo
                                            Opera: | Recensione: |
                                            La catalogazione hard rock del disco ci può stare, se ci si capisce qualcosa di musica. Ma ho letto bene...il recensore dice di essere cresciuto e ora ascolta i REM???? O_O
                                              Anonimo
                                              Opera: | Recensione: |
                                              luca reed va e viene bah...,disco MONUMENTALE!
                                              PS; chi ha scritto la recensione cos'ha 50 anni? fatemi sapere...
                                                Anonimo
                                                Opera: | Recensione: |
                                                La recensione per certi versi sarebbe anche accettabile...solo che casca tutto il palco una volta che il nostro Francis dice di aver mollato i Queen perché...è CRESCIUTO...e adesso INFATTI ascolta i REM!
                                                Ma che cazzo, manco avesse scritto che è passato all'avanguardia di Schonberg e Boulez ahah
                                                  Anonimo
                                                  Opera: | Recensione: |
                                                  Per innuendo 84: non è vero che gli u2 non hanno mai fatto rock! Certo,le loro canzoni non sono propriamente rock,ad esempio,ci sono dischi come pop e zooropa,basati più sull'elettronico e,direi,anche sperimentale,ma se ascolti i primi u2,come boy,war,october,il rock c'è,non proprio puro,mischiato anche un certo stampo punk,a sonorità irlandesi tanto care alla band...ma il rock c'è! Negli u2 c'è il rock,poi dipende da canzone a canzone ("fine OT" ) Spero di non aver detto nulla di blasfemio... :)
                                                    innuendo84
                                                    Opera: | Recensione: |
                                                    Infatti i loro primissimi dischi mi piacciono da impazzire!!! In BOY, OCTOBER, UNFORGETTABLE, ecc..sono fenomenali..e originali..! :-)
                                                    Al contrario degli ultimi album..!
                                                      Anonimo
                                                      Opera: | Recensione: |
                                                      Ahhh,ok,allora avevo interpretato male il tuo messaggio,credevo che dicessi che gli u2 non hanno proprio MAI fatto rock,chiedo scusa per l'equivoco! :-) cmq veramente stupendi gli album che hai citato! ;-) Tornando all'album dei queen in questione...uno dei migliori in assoluto dei Queen,è il loro terzo lavoro mi sembra,perle incredibili di emozioni che non smettono mai di farmi e di fare sognare! Grazie magici Queen!
                                                        Anonimo
                                                        Opera: | Recensione: |
                                                        ma tu guarda quante critiche a 'sta meraviglia (ci sta perfino la scopata alla fine di SHE MAKES ME, silenziosa però!). Caro Fransis dalla mente perversa, per trovarsi una moglie ci vuole ben altro che mortificare i primi queen di fronte al pop più pacchiano.
                                                        Caro CAZ, il discorso di Fransis nei commenti (nei commenti però) ne fa oche di pieghe:
                                                        In Europa i beatles sono conosciuti un pò di più dei queen. Ma in Asia e soprattutto in Sudamerica non c'è confronto: i queen sono molto ma molto più conosciuti dei beatles. Poi fa il confronto fra gli abitanti d'europa e quelli del sudamerica...
                                                          Egli
                                                          Opera: | Recensione: |
                                                          Mhm, devo dire che quest'album mi è subito piaciuto molto, quando l'ho ascoltato, soprattutto Now I'm Here e Brighton Rock (magari un po' troppo lunghina), non ha una sola caduta di stile, ma non riesco fisicamente a dargli più d 4 stelle (k in miei decimi sarebbe da 7 a 8-)... X Innuendo '84: devo dire che sei uno dei fan più ragionevoli che abbia mai incontrato... l'ultima volta che ho provato a parlare ad un mio amico superfan dei Queen ed a dirgli che secondo m Hot Space era bruttino ho quasi rischiato la vita....
                                                            Fiammy
                                                            Opera: | Recensione: |
                                                            Il disco mi piace tantissimo, Killer Queen geniale, come l'attacco tra Lap of the gods e Stone cold crazy.
                                                            Cari ...caz... e Mr_Iko, possibile che ogni volta che scrivete siete inveleniti come 2 vipere e finite sempre per dire le solite cose con la vostra aria intellettualoide, supponente ed indisponente? Guardate che non fate assolutamente una bella figura. Il vostro modo di esprimervi col cazzo ogni 5 parole e quest'aggressività ingiustificata non riesco proprio a capirlo.
                                                            Se dovete farvi il fegato così amaro per delle recensioni su un sito, almeno FATEVI PAGARE, prendetevi un sito ben sponsorizzato che vi paghi le cure che vi serviranno per i vostri prossimi esaurimenti nervosi. Così sarete anche sicuri che nessuno vi contraddica, che ne dite, vi piace l'idea?
                                                              Fiammy
                                                              Opera: | Recensione: |
                                                              Dimenticavo
                                                                puntiniCAZpuntini
                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                Guarda che il disco piace molto anche a me, l'ho votato bene varie volte. Ciò non toglie che questa recensione sia ricca di puttanate stile "Caposaldo dell'heavy Metal", e che nei commenti si trovino perle tipo "Queen iconograficamente più famosi dei beatles". Inoltre, scusa un attimo ma tu avrai letto 10 reecensioni su 6000, mi spieghi da dove trai il tuo presunto "ingiustificato"? Leggiti tutto il sito, tutti gli interventi di Francis, e poi puoi parlare.
                                                                  Anonimo
                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                  CAZ ha ragione (questa volta): Francis ha detto un sacco di puttanate: oltre a quelle già citate la cosa più grave è definire crescita il passaggio da SHEER HEART ATTACK all'hip-pop e ai REM. Non so cosa ha in testa ma a me è successo il contrario e lo considero crescita (tutto è soggettivo però che senso ha considerarsi superiori? Certo, questo discorso ha comunque certi limiti (nek, blue, tiziano ferro, menguzzi e co.)
                                                                    Anonimo
                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                    Altra cazzata: INNUENDO ha preso da KASHMIR: per favore KASHMIR dei Led innanzitutto non centra niente con INNUENDO e poi questa volontà di sminuire le canzoni dei queen a questi livelli è il colmo. KASHMIR è bella se sentita tre o quattro volte ma poi diventa una palla mortale. Innuendo è altra cosa, siate obiettivi e non fate i saputoni!
                                                                      Anonimo
                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                      mr IKO di merda, scopati Scaruffi e tutti i "critici".
                                                                      x CAZ e quel coglione di mrIKO: iconograficamente i Queen sono molto + famosi dei beatles in Sudamerica, i beatles sono un pò più famosi dei queen negli USA. In Europa la situazione quasi si equivale (tieni conto che i queen sono surati circa 20 anni, i beatles neanche la metà.
                                                                        Fiammy
                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                        ...Caz..., non mi riferivo al fatto che il disco ti piaccia o meno, ma al fatto che tutte le volte che leggo i commenti di voi 2, c'è questa ingiustificata carica aggressiva. Il sito è fatto così, le recensioni dei dischi possono essere fatte da chiunque ed in qualunque modo. Potete dissentire o essere d'accordo, ma non vedo il motivo di tanto accanimento, dato che DeB è fatto in questo modo. Il fatto che un recensore scriva cose che non vi stanno bene e che non condividete non vi autorizza comunque a dileggiarlo. Gli date un voto basso nel voto della recensione e stop. E comunque i vostri commenti al vetriolo li ho letti anche in altre recensioni, quindi non penso che l'accanimento sia solo contro Francis, ma anche verso altri Derecensori. In ogni caso siete liberi di continuare così, anche se i vostri messaggi a ruota con le solite battute sarcastiche e fondamentalmente offensive non migliorano né il sito, né la vostra posizione verso gli utenti. Un saluto.
                                                                          Anonimo
                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                          è un disco stupendo soprattutto brighton rock.Da scoprire
                                                                            Anonimo
                                                                            Opera: | Recensione: |
                                                                            Stupendo
                                                                              Freddie1992
                                                                              Opera: | Recensione: |
                                                                              Solo una parola:CAPOLAVORO
                                                                                pretazzo
                                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                                Uno dei migliori dischi dei Queen. Maturo ed equilibrato, contiene la prima composizione del mitico John Deacon, mio idolo d'adolescenza: Misfire, solare pop-rock elettro-acustico. E poi il bluesaccio di Taylor (Tenment Funster), la magica Lily of the Valey (80 secondi di poesia ed intenso lirismo, trait d'union col disco precedente), la spacca-culi Stone Cold Crazy (in anticipo sui tempi di una decina d'anni nel panorama hard'n'heavy, per potenza+velocita'+perizia esecutiva), la trascinante In the Lap of the Gods...revisited (arena-rock 3 anni prima di We are the Champions), la velenosa Flick of the Wrist (prove generale per il capolavoro Death on two Legs, su ANATO), la grandguignolesca Lap of the Gods, la folle Bring Back (uno dei loro vertici), l'entusiasmante Brighton Rock (in cui May dimostra di essere uno dei chitarristi piu' creativi di sempre, con un assolo di tre minuti intenso come pochi altri, tra cui forse quello di Blackmore in Child in Time). Killer Queen poi si commenta da sola, un brano esemplare del Queen-Style. Urenda invece She makes me. Insipida Dear Friends. Cosa manca? Ah, Now I'm here, debole sul disco, devastante dal vivo.
                                                                                  innuendo84
                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                  PRETAZZO..il tuo commento mi trova quasi TOTALMENTE d'accordo!!! Mitico!!!
                                                                                    Anonimo
                                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                                    questo disco è spettacolare nn c'è una canzone ke nn mi piace... quando lo sento divento subito allegra ... mi diverto proprio a sentirlo... e poi la voce di freddie è spettacolare... tutto il gruppo è spettacolare, hanno fatto delle canzoni stupende... la mie preferita di questo disco sono: In The Lap Of The Gods…Reprise xke mi fa commuovere ogni volta ke la sento... e Flick Of The Wrist xke mi mette troppa allegria cmq w i queen e q il rock n' roll
                                                                                      gunserina88
                                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                                      il cd è spettacolare... mi è piaciuto dal primo istante ke l'ho ascoltato... è spettacolare... qst cd mi mette troppa allegria... mi diverto un casino ad ascoltarlo poi la voce di freddie è una cosa indescrivibile è bellissima , tutto il gruppo è spettacolare... secondo me è uno dei gruppi ke rimarrà sempre nella storia nn si finirà mai di ascoltarlo i queen rimarranno nella storia della musica forever le canzoni + belle anke se nn c'è ne una ke nn lo sia x me sono : in the lap of the gods... riprese xke è una canzone ke ogni volta ke la sento mi fa commuovere e Flick Of The Wrist xke mi mette troppa allegria addosso.... cmq w i queen e w il rock n' roll
                                                                                        PIXELID
                                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                                        concordo che i beatles sono un po piu popolari dei beatles, ma che mercury musicalmente sia un gradino sotto lennon è una cazzata, semmai mercury, è 3 gradini sopra lennon. vorrei ricordare che i queen sono queen perche' c'era freddie.
                                                                                          blasiluc
                                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                                          "puntinicazpuntini" i Queen per essere grandi non hanno bisogno di essere sempre hard rock.
                                                                                            Anonimo
                                                                                            Opera: | Recensione: |
                                                                                            Ragazzi ma non avete altro da fare? Questo puntinicaz... perchè ti stai facendo esplodere un polmone? Ma ce l'hai una ragazza? Andate a donne invece di scannarvi...dai...ne vale la pena?
                                                                                              Anonimo
                                                                                              Opera: | Recensione: |
                                                                                              Recensione un po' misera per uno dei grandi capolavori dell'hard rock ed haevy metal anni'70. Sul mio sito FROM BURN TO NOW, vi è una recensione molto più dettagliata di questo album, composto dai Queen nel loro periodo più Haevy
                                                                                                brusko
                                                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                                                bel disco, anche se nella seconda facciata vi è qualche riempitivo di troppo. Orrenda She Makes Me, Geniale Brighton Rock, Esplosiva Stone Cold Crazy. A quello del commento di sopra vorrei dire che mi sembra un po' esagerato definire i Queen Haevy Metal, Hard Rock si, ne han fatto parecchio, ma metal no, sebbene Stone cold crazy di fatto si possa definire un primo esempio di metal, ma è comunque solo un episodio. Son stati comunque un gruppo eclettico e versatile.
                                                                                                  stonecoldcrazy
                                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                                  Uno dei migliori dischi in assoluto della Regina. Brighton Rock con l'assolo mostruoso di Brian May basta da sola a spingere l'album nella leggenda, senza dimenticare il proto-metal di Stone Cold Crazy, la classe sopraffina di Killer Queen, ed altri capolavori come Now I'm Here, Flick Of The Wrist, Tenement Funster(cantata da un ispitratissimo Roger Taylor) Lily Of The Valley, In The Lap Of The Gods... Revisited. Il resto lascia spazio a divagazioni sperimentali piu' o meno riuscite... Voto 5 solo perchè non si può dare di più...
                                                                                                    Silvaplana
                                                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                                                    Se sei cresciuto passando all'hip hop o al metal o al pop inglese allora ti dico che non sei cresciuto affatto. Sai io dopo i Queen a cosa sono passato? Alla musica classica. Adesso vivo solo di quello. Ma impara a crescere!!!!!!!!! La musica che ascolti adesso può anche essere sotto al livello di Sheer heart attack. Cresci ragazzino!

                                                                                                      Ocio che non sei mica loggato sul DeBasio!

                                                                                                      Se vuoi commentare:
                                                                                                      Accedi oppure Registrati

                                                                                                      Accedi usando un altro servizio


                                                                                                      DeBaser non è un giornale in linea ma una “bacheca” dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Hai dei Problemi? Leggi qui