Brian Yorkey
13 reasons why

()

Voto:

"chi ha ucciso Hannah Baker?" O meglio, chi l'ha portata a compiere il gesto estremo del suicidio?

Clay Jensen è un ragazzo intelligente e solitario che un giorno ritrova alcuni nastri durante il rientro a casa: 7 audiocassette che contengono 13 registrazioni di Hannah Baker, una ragazza del suo liceo che si è suicidata qualche tempo prima. Ciascun nastro è dedicato a una persona che ha fatto un torto ad Hannah, che sia una cosa "apparentemente" marginale (ma che invece può seriamente causare danni molto più pesanti di quel che sembri) fino alle verità più sconcertanti, che hanno spinto la ragazza all'atto estremo.

Sia chiaro, la serie non istiga in alcun modo al suicidio, anzi: cerca di far capire alla gente, sopratutto alla fascia dei 15-18 anni, di quanto un atto apparentemente così futile possa distruggere qualcosa: da una relazione alla vita stessa di una persona. E purtroppo non è finzione questa.

Anzi.. "Tredici" è forse il miglior teen drama degli ultimi tempi perchè riesce a creare una trama scorrevole, e al contempo ci mostra il mondo com'è realmente: niente personaggi ultra stereotipati, ma esseri umani con ognuno le proprie debolezze e i propri segreti. C'è chi li nasconde, chi non ne fa caso come l'introverso Clay, o chi usa la violenza e fa il bullo, come per esempio Justin o Bryce. Insomma, immedesimarsi in uno di loro può capitare più volte nel corso della serie.

Ma la vera chicca che rende la serie unica sono i colori. Sì, proprio la parte cromatica è il dettaglio visivo perfetto: abbiamo un presente dominato da colori freddi e "spento" in ogni sua scena, mentre i vari flasback di Hannah sono pieni di colori caldi e un'atmosfera serena. Almeno fino all'ultima puntata.

Comunque no spoiler. Sappiate solo che i 13 ragazzi non finiranno con la prima serie. Ce ne sarà una seconda l'anno prossimo che probabilmente tornerà su tutte le domande lasciate in sospeso nella puntata finale. Non so se avrà lo stesso impatto di questa prima serie, ma in ogni caso si vedrà. Resta il fatto che questa prima stagione è stata davvero una bella sorpresa, e nel piattume di oggi non può che far bene.

Questa DeRecensione di 13 reasons why è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/brian-yorkey/13-reasons-why/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dieci)

pleonastico
Opera: | Recensione: |
Come insegnare ai teenager di scaricare la colpa sugl'altri, non prendersi delle responsabilità e di non denunciare se si é subito un torto. Bell'insegnamento di merda. SPOLLI!



Si lamenta che non ha nessuno e alla fine qualcuno vicino lo aveva, pensiamo a persone che sono davvero sole che tirano avanti. Hannah Baker é lo stereotipo.
BËL (01)
BRÜ (00)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Tipica serie che mi ha già rotto il cazzo prima di vederla, cosa che infatti non accadrà. Puzza di minchiata lontano miglia e il tema impegnato non aiuta.
BËL (00)
BRÜ (00)

MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
Ho visto un paio di puntate e poi spezzoni. Mondezza.
BËL (00)
BRÜ (00)

MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
Ma poi che dici "piattume di oggi"? In realtà questa è particolarmente scadente rispetto a una media di cose bellissime (better call saul) e comunque belline (snatch) che stanno uscendo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Chainsaw
Opera: | Recensione: |
Dio prete che dormita mi sono fatto con due puntate di sta roba
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio
Opera: | Recensione: |
Non ho visto questa serie ma questa è una recensione su una serie. A questo proposito (le serie) volevo dire che Lie To Mie è una merda sotto qualsiasi punto di vista che esista. Lo volevo dire perché, parlando di SERIe, magari a qualcuno piace. E a me invece fa schifo.
BËL (00)
BRÜ (00)

2000
Opera: | Recensione: |
comunque siete troppo prevenuti, almeno guardatevi la serie prima di sparare cazzate.
BËL (00)
BRÜ (01)

MikiNigagi: ma no che non è il caso. Un po'di tempo ce l'ho perso, eh. Guardatevi altro.
pleonastico: Con tutte le serie nettlix fighe perder tempo su 13
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
G-giovane
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
lol blue whale raga
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
Io l'ho vista tutta. Parte anche abbastanza bene: io non ne sapevo nulla (tipo che non sapevo neanche che parlasse di un suicido) e le prime puntate mi hanno intrigato, con la storia della catena di sant'antonio delle cassettine. I problemi secondo me iniziano dopo le prime 4-5 puntate, per varie ragioni. Una volta svelato il meccanismo narrativo (una puntata, una cassetta, uno stronzo), la curiosità dello spettatore inizia a diminuire. I personaggi "colpevoli" delle puntate centrali non sono bene caratterizzati e,comunque, non contribuiscono a creare un climax sufficiente a giustificare la decisione di Hannah. L'esempio più eclatante è il tipo koreano o giù di lì, che viene descritto come uno schizofrenico del cazzo, che prima è tutto gentile o il giorno dopo sclera per niente. E in ogni caso non mi pare proprio che il suo comportamento possa avere contribuito al suicidio. Le puntate finali si riprendono un po' a livello di tensione narrativa, ma quello che manca davvero sono proprio le 13 ragioni. Proprio Hannah finisce per essere il personaggio peggio caratterizzato: per tutta la serie fa cose che non si comprendono fino in fondo, prende scelte assurde, si fida delle persone evidentemente sbagliate.La sera prima è troppo scioccata per stare con Clay (che ama e che sa che la ama) e la sera dopo va (a piedi...) alla festa a casa dello stronzo, e si mette nell'idromassaggio in mutande e reggipetto, giusto in tempo per essere stuprata. Alla fine, secondo me la serie raggiunge comunque la sufficienza, grazie al protagonista maschile (azzeccato) e, soprattutto, alla caratterizzazione degli adulti, i genitori di Hannah su tutti.
BËL (00)
BRÜ (00)

MikiNigagi: per me sei fin troppo buono. ora neppure mi ricordo, ma ci avevo trovato una caratterizzazione dei personaggi, degli oggetti e degli ambienti che dire approssimativa è poco; dialoghi imbarazzanti, recitazione di culo, filtro azzurrino, intreccio labile, un tot di cose che non andavano bene per niente, fin dall'inizio. considerando che neppure il soggetto è originale, mi pare che non si salvi un cazzo. a parte lei che è proprio bella.
delle cose nuove leggere e di poche pretese, c'è snatch che non è male. si tiene sul tamarro del film e intrattiene. delle cose pesanti c'è better call saul che sta per finire la terza stagione e madonna, incredibile. poi c'è twin peaks, twin peaks è oltre.
MikiNigagi: maaa in realtà volevo chiederti: hai visto hap & leonard? io ancora no, sono curioso. mi puzza di cagata, ma hanno scelto una roscia che comunque potrebbe valere la visione di per sé. e leonard è come avevo sempre immaginato leonard.
Bartleboom: Tieni conto che io ho iniziato a vederlo in italiano, ma fin dalle prime battute c'ho trovato qualcosa di "strano" sia nella traduzione, che nel'impostazione del doppiaggio. Non so come spiegarlo, ma c'era qualcosa di stonato ed esagerato, che proprio mi infastidiva. Così me lo sono visto in inglese e, considerato che si tratta pur sempre di un teen drama, recitato per buona parte da esordienti o giù di lì, non ho trovato né dialoghi criminali, né recitazione particolarmente da buttare (a parte l'amica nera, quella che poi si mette col giocatore di basket, ma poveraccia quella s'è cuccata un personaggio molto difficile e probabilmente ci sarebbe voluto qualcuno con maggiore esperienza e più tecnica). Parlandone con un mio amico, a cui è piaciuto molto, mi sono reso conto che, se lo si analizza a mente lucida, rimane un prodotto pieno di difetti/imprecisioni/errori. Ma pieno proprio! Solo che, mentre lo guardavo, soprattutto le prime puntate, qualcosa ha funzionato e - molto banalmente - mi ha intrattenuto per una manciata di sere. E, devo essere sincero, è tutto quello che volevo. Sulle altre serie, non ho molto da dire: sto recuperando roba vecchia che non avevo visto (es: Romanzo Criminale) e come roba nuova sto guardando soltanto American Gods, che mi sta piacendo moltissimo, ma credo dipenda dal fatto che è una trasposizione quasi letterale di un libro che, al tempo, mi era piaciuto molto. Però di Hap & Leo ne aveva parlato benino Caz nel gruppo 'zzo guardi, se non ricordo male...

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: