David Mackenzie
Hell or High Water

()

Voto:

Dopo le claustrofobiche inquadrature e i corpi sudati nelle celle del bellissimo “Starred Up”, passato in sordina qualche anno fa tra l’indifferenza generale, il britannico David Mackenzie si sposta nelle ampie praterie del Texas occidentale per filmare una delle sorprese dell’anno. Se in “Starred Up” la ricostruzione di una famiglia passava per un racconto di formazione dietro le sbarre, in “Hell or High Water” i personaggi cercano di salvare quello che rimane di una famiglia e la sua eredità prima che le banche si portino via tutto.

La riproposizione degli stilemi narrativi e stilistici calati in un contesto moderno fa ricadere “Hell or High Water” nel filone Neo-Western, in un Texas dove i cowboy non devono difendere le loro case dalle scorribande indiane ma dalle scadenze dei prestiti ipotecari. Nei dialoghi ben scritti e intrisi di malinconia si può scorgere l’ombra dell’America “great again” di Trump, dove sono due fratelli del posto senza nulla da perdere a ricoprire il ruolo di bandidos che di solito spetta ai messicani, tra la sorpresa generale dei due Texas Ranger al loro inseguimento.

Scritto da Taylor Sheridan e rimasto in cima alla black list delle sceneggiature di Hollywood per diversi anni, “Hell or High Water” non prova a fare nulla di nuovo, ma quello che propone lo mette in campo con una tale solidità e consapevolezza delle lezioni dei maestri che non si può che applaudire. Mackenzie ha fatto i compiti a casa, serve sul piatto un film che respira dei suoi paesaggi sconfinati e risplende di poesia quando si ferma a prendere fiato un attimo prima della tempesta.

Distribuito in America ad agosto, quasi a monito di cosa sarebbe successo alle presidenziali di pochi mesi dopo, in Italia lo si può trovare sul catalogo Netflix per i fortunati possessori di un abbonamento, anche se i suoi campi lunghissimi avrebbero meritato il buio di una sala. Tre parole sugli attori prima di chiudere. Se Chris Pine si stacca finalmente dal cliché del belloccio per proporre una solida performance e Ben Foster conferma la fama di giovane caratterista tra i più sottovalutati in circolazione, Jeff Bridges ruba prevedibilmente la scena a tutti. Guardare il suo Texas Ranger arrancare con la panza ansimando e biascicando per l’ultima caccia al ladro prima del ritiro, scherzare col suo partner sulla morte che potrebbe arrivare da qualsiasi angolo in qualsiasi momento, e che tutto sommato per lui sarebbe meglio così, è uno dei più grandi piaceri di questo triste 2016 ormai agli sgoccioli.

Questa DeRecensione di Hell or High Water è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/david-mackenzie/hell-or-high-water/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Quattordici)

Hellring
Opera: | Recensione: |
Ce l'ho nella lista delle cose da vedere al più presto.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead
Opera: | Recensione: |
Mi è venuto da pensare un po' a «Un Mondo Perfetto» un po' a «Non È Un Paese Per Vecchi», ma magari non c'entrano niente.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Il voto al film è partito per sbaglio ...
masturbatio
Opera: | Recensione: |
molto molto bello
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anatoly
Opera: | Recensione: |
Bellissimo, e dire che, personalmente, Starred up non mi era piaciuto granché. Questo invece è tra i miglior film USA dell'anno.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

IlConte
Opera: | Recensione: |
Non visto. Ispira pero'!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

pixies77
Opera: | Recensione: |
condivido quasi tutto, film molto solido. addirittura film Trump-iano, dai è ancora presto lol
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

lector
Opera: | Recensione: |
Da vedere.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stanlio
Opera: | Recensione: |
Lo voglio vedere anch'io al più presto!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stanlio
Opera: | Recensione: |
intanto ne ho visto metà in lingua originale, mi piace ma il streaming s'è bloccato...
spenderei due parole solo per dire che le musiche son firmate da Nick Cave & Warren Ellis e niente, vediamo se riesco a trovare 'naltro sito per terminare il film...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
sembri descrivere non è un paese per vecchi ma senza originalità. Mah...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Red shred: Il film non si avvicina minimamente alle vette deii Cohen. Ripeto, non fa nulla di nuovo ma quello che c'è è decisamente grande cinema, avercene
axel
Opera: | Recensione: |
Mah, carino. Un film solido che gioca col classico ma senza risultare per questo vecchio. Non rivoluziona nulla ma ha tutto al suo posto: dei bei dialoghi, personaggi sufficientemente costruiti, una messa in scena solida che è particolarmente funzionale durante le sparatorie….insomma è un film che ha poco o nulla da farsi rimproverare ma neanche così personalità da farsi ricordare, anche il pathos per me rimane roba troppo superficiale.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stanlio
Opera: | Recensione: |
è vero Jeff Bridges resta il migliore (ma anche la ragazza della reception che cavalca a tette ballonzolanti nel letto non è da buttare...), insomma alla fine son riuscito a vedermi l'altra metà del film stavolta in italiano e devo ammettere che in americano era decisamente meglio
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

macaco
Opera: | Recensione: |
Bella rece
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Larrok
Opera: | Recensione: |
"Starred Up" e "Hell or High Water" sono davvero una bella doppietta che fa ben sperare per il futuro di questo regista
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: