Droste
Scatola di Cioccolato

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


La domanda "cosa è" è la domanda fondamentale in Filosofia?

E soprattutto, citando Derrida, pensare significa sul serio porre domande? 

Porre domande sulle domande sarebbe, invero, un bellissimo passatempo se la metafisica non ammorbasse da millenni la Filosofia.

No, no... Questo incipit fa schifo: ricomincio.

Quando a fine '800 venne commercializzata la Torre di Hanoi, per pubblicizzarla, la accostarono, inventandola di sana pianta, alla leggenda di alcuni monaci induisti impegnati a spostare su tre colonne 64 dischi secondo le regole della Torre:  al completamento del gioco sarebbe corrisposta la fine del mondo. Una Torre di Hanoi a 5 dischi, e tre colonne, esige un numero minimo di 31 spostamenti...

No, fa schifo pure questo: ricomincio.

La matematica non è il mio forte perciò comincio devo iniziare questa recensione con una definizione presa dal web: "Un algoritmo ricorsivo è un algoritmo espresso in termini di se stesso"...

Mmm...

C'era una volta un re, seduto su un sofà, che disse alla sua dama "raccontami una fiaba", la dama cominciò: "c'era una volta un re, seduto su un sofà, che disse alla sua dama, raccontami una fiaba, la dama cominciò..."

Questo è un sito dove la forma artistica più seguita è la musica quindi sarebbe stato più intrigante parlare di Mise en Abyme "discettando" sulla copertina di "Ummagumma" dei Pink Floyd ma, onestamente, trovo i cioccolatini Droste, molto più gustosi: lo so, mangio troppa cioccolata. Il "cadere nell'infinito" ha sempre affascinato l'essere umano e, nonostante i capricci metafisici, od il parlare di "niente", o peggio parlare di niente, è divertente scoprire come molte teorie scientifiche, tra le più accreditate tra i nostri coevi, descrivano l'universo, od il multiverso che dir si voglia, come un'enorme scatola di cioccolata Droste. Inutile dire che se le ipotesi fossero realmente materiali la cosa non mi spiacerebbe affatto ma, purtroppo, la forza di gravità, non quella di Newton ma quella del mio procedere grave tra le cose che sfuggono alle mie sinapsi cerebrali, mi impedisce di afferrare la vera natura, o quella che vogliono farmi passare come tale, anche se persino Don Rosa, nella mia infanzia, tentò di spiegarmi la potenza immaginifica che sta dietro al gioco delle scatole cinesi: così mi limito ad osservare questa suora che porta un vassoio con sopra una confezione Droste che raffigura una suora che porta un vassoio... e, detto, tra noi è un ottimo esempio di Pop Art diventato, ahimè, icona concettuale.

Ora mettetevi tra due specchi... e che DeBaser perdoni questo mio piccolo divertissement: avevo bisogno di leggerezza, pur parlando di cioccolato.

Questa DeRecensione di Scatola di Cioccolato è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/droste/scatola-di-cioccolato/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiDue)

Skeletron
Opera: | Recensione: |
dopo due righe mi sono stracciato i maroni...eddai
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Bravissim_. M'aggrada ciùò di qui Ella scrive e il modo attraverso il quale lo fà. Orre Vuarre.
BËL (00)
BRÜ (00)

fedeee
Opera: | Recensione: |
bbbboni i dischetti della droste, una volta li ho vinti ad un gioco dell'eurochoccolate!ben due tubetti, il fatto di averli conquistati li ha resi ancora più buooooooooonii. gnamm
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
io meno che skele....
BËL (00)
BRÜ (00)

The Punisher
The Punisher Divèrs
Opera: | Recensione: |
Queste cose o fanno morire dalle risate o è meglio evitarle.
BËL (00)
BRÜ (00)

Nosebleed
Opera: | Recensione: |
Troppo avanti, ripasso a dire qualcosa di intelligente quando avrò da dire qualcosa di intelligente. Per adesso voto e basta.
BËL (00)
BRÜ (01)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ho un certa passione per le pubblicità vintage, bella bella scelta, non banale, e poi l'effetto escher-droste è noto. I droste sono un mio forte ricordo natalizio, quando andavo in italia da mia nonna per le feste, c'erano anche quelli al gusto di menta. Tu da italiana vedi più una suora, io da heidi vedo più un'infermiera da sanatorio. Quando una bella tazza di cioccolata fumante era considerata una medicina... (lo è, lo è, ancora, vero? :))
BËL (00)
BRÜ (00)

Workhorse
Opera: | Recensione: |
odradek
Opera: | Recensione: |
Questa pagina è gustosa e strappa più d'un sorriso. Domanda: ma sono ancora in commercio le scatole in oggetto(mai vista una)? - P.S. Se Kyra mi consente di eccepire, trovo bruttine quelle "d" dopo le "o" prima delle vocali della parola successiva. Limitiamoci al loro uso quando indispensabile (quando cioè anche la prima vocale è una "o")
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
L'assassino è il maggiordomo giusto?
BËL (00)
BRÜ (00)

panapp
Opera: | Recensione: |
L'opera è geniale, la recensione non brutta però migliorabile, soprattutto considerando che siamo di fronte ad una delle prime forme di arte concettuale (peraltro applicata all'industria).
BËL (00)
BRÜ (00)

KyraCollins
Opera: | Recensione: |
Ringrazio chi ha espresso apprezzamenti sul mio piccolo scritto, a proposito invito Nosebleed a non aver paura di esprimersi che qui le idee diverse sono considerate O2 ;-) Per quel che riguarda le critiche mi fa piacere la solita, costruttiva, di Panapp: hai ragione è migliorabile, anche perchè vedo che mi è sfuggito un brutto refuso nella decima riga, ma volevo essere essenziale e non dilungarmi troppo perciò, ovviamente, qualche cosa sarà sfuggita sicuramente. Accetto di buon grado anche quelle degli amici Skeletron e The Punisher anche se non ne condivido i toni, anche perchè parametri come "leggerezza" ed "umorismo" non son certo quantificabili oggettivamente perciò inviterei a non dar giudizi, in base a questi, sull'opportunità o meno di scrivere una recensione. Per il resto devo dare ragione sia a Kosmogabri, si è un'infermiera, ho controllato, chiedo scusa per l'imprecisione e, a proposito, la cioccolata è ancora una medicina potentissima ;-), sia ad Odradek, è vero sono brutte, mi son sfuggite, in futuro le riserverò solo alle "o" come fai, giustamente, notare e no, non credo siano ancora in commercio, lo erano sicuramente fino ad inizio '80 poi non le ho più viste: ne possiede una metallica, olandese originale, che usa come portagioie, una mia zia e, mi auguro più tardi possibile, l'ho precettata come parte dell'eredità che toccherà a me. Comunque son diventate oggetto da collezionismo. Ultima cosa rispondo a Jurix: no è stata una suora, è sempre colpa loro ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
Allora: della recenZione ho capito poco o niente, non ho mai sentito nominare questi biscotti "Croste", non ho mai visto le scatole in questione, non sono un amante della pubblicità vintage (anche se l'immagine in questione è carina). Detto ciò, lo scritto è assolutamente geniale ancora più per questi motivi. Mi piacerebbe sapere come finisce la storia dei monaci induisti e le 3 colonne. Allora l'assassino è la suora? mmmm...avevo visto qualcuno scappare ma era convinto fosse un pinguino.
BËL (00)
BRÜ (00)

KyraCollins
Opera: | Recensione: |
Troppo buono,grazie. Comunque per sapere come finisce la storia dei monaci devi fare questo giochino aritmetico: considera che per calcolare il numero minimo di mosse che servono a risolvere una Torre di Hanoi, come quella descritta nella recensione, devi elevare 2 alla 64esima e poi sottrarre 1. Ecco il mondo finirà, secondo questa "leggenda artificiale", all'ultima mossa: quando avrai calcolato il numero di mosse e dedotto il tempo minimo che serve per compierle tutte, diciamo un due-tre secondi a mossa, sarai d'accordo con me che possiamo dormir sonni tranquilli ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Ingredienti per un pomeriggio di relax: un bel libro illustrato di pubblicità vintage, "Ummagumma", disco 1 sul piatto del giradischi, e due-tre scatole di dischetti "Droste".
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Opera: | Recensione: |
ops, io mica lo sapevo fosse un'infermiera e non suora, ma a vederla le manca solo una croce rossa sulla fascia al braccio :) ero curiosa e ho cercato chi fosse l'autore e ma su di lui non ho trovato niente (un illustratore commerciale), però ho scoperto altresì che si è ispirato ad un artista svizzero, certo Jean Etienne Liotard, piu precisamente a questa opera Prosz� czeka�... "La serveuse du chocolat". Interessante questo Liotard... Mi piacciono queste rece che da una cosa ne fan scoprire altre!
BËL (00)
BRÜ (00)

bilquis
Opera: | Recensione: |
Quoto Jurix. Geniale: una recensione fatta a scatole cinesi! L'oggetto in questione non lo colnoscevo.
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
@KYRACOLLINS:io la sapevo leggermente diversa, ma il senso è quello. Me l'ha raccontata mi sembra una guida indiana. C'era un saggio che aveva inventato la scacchiera o che aveva donato una scacchiera (quella classica, 8 quadratini x 8) ad un re. Questi dice al saggio di chiedergli ciò che vuole e lui per ricompensa esaudirà il desiderio. Il saggio dice che ha già tutto quello che gli serve nella vita, basta solo che il re gli dia 1 chicco di riso per il primo quadratino della scacchiera, il doppio per il secondo, il doppio per il terzo etc. sino all'ultimo quadratino. Il re rimane un pò contrariato credendo che il saggio chieda troppo poco per le potenzialità di un grande sovrano come lui, ma quando i matematici di corte iniziano a fare i conti, si accorge di non poter esaudire la richiesta.
BËL (00)
BRÜ (00)

Nosebleed
Opera: | Recensione: |
Mi accorgo ora di aver messo 5 all'opera, mentre avrei voluto metterlo alla recensione...vabbeh, sono in tempo per rimediare.
BËL (00)
BRÜ (00)

fedeee
Opera: | Recensione: |
io la torre di hanoi la facevo ad analisi 1 con le successioni numeriche :DD
BËL (00)
BRÜ (00)

casamorta
Opera: | Recensione: |
...a beethoven e sinatra preferisco l'insalata, a Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie!
BËL (00)
BRÜ (00)

giola
Opera: | Recensione: |
Anch'io l'ho scambiata per una monaca. I Droste sono cari e dolci ricordi d'infanzia. Ma i blu erano i fondenti e i rossi al latte o viceversa? Ho notato di sfuggita, giorni fa in una vetrina di pasticceria, che ci sono anche i verdi...o gialli? Bhooo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: