Her Space Holiday
Manic Expressive

()

Voto:

Non si può non provare simpatia per un americano che si chiama Marc Bianchi (Marc con la c, oltretutto...). Quando poi lo si vede dal vivo, alto e magrissimo, occhialoni, aspetto da vero nerd che passa più ore col laptop che col resto dell'umanità, tatuaggi ovunque e camicia di flanella very very cheap, diventa all'istante il proprio idolo, colui che ognuno di noi avrebbe sempre voluto essere senza averne avuto mai il coraggio, quasi un supereroe, un simbolo di riscatto verso una società fondata sull'esteriorità.

Fa quasi tenerezza Marc Bianchi, ma quando si sente la sua musica si sente che ha veramente le palle. Her Space Holiday è il monicker dietro al quale si cela per fare la sua cosa, e la fa parecchio bene. "Manic Expressive" è un disco del 2001, e, per inciso è un grande disco. Fondamentalmente si tratta di pop da cameretta, una sorta di "Kid A" molto più pop ed inciso con un budget molto basso. È glitch pop con un'anima, dove preponderano sintetizzatori anni 80 style, molto liquidi ed avvolgenti, accostati ad arpeggi chitarristici, accompagnati da ritmiche sincopate e spesso guarniti da orchestrazioni cameristiche di archi che sembrano uscite da una composizione di Bach (non riesco ancora a capire se siano campionate o meno...). La voce di Bianchi è incerta, titubante, degna rappresentazione della sua personalià, e si sposa in maniera ideale con la musica dell'autore; in ogni caso siamo su livelli molto alti. Tra i brani presenti, fantastici "Lydia" (molto evocativo, che suona come gli Everything But The Girl remixati dai Telefon Tel Aviv), "The Ringing In My Ears" (da manuale il sottofondo di archi), "Polar Opposite" (arpeggio di chitarra killer guarnito da synth caldissimi, con colpo di scena finale dato dall'entrata di un'orchestrazione molto cinematografica che rende quasi drammatico il pezzo).

Disco ideale per viaggiare in macchina di notte per le strade deserte, senza meta alcuna, accompagnati dai propri pensieri, lasciandosi cullare dalle atmosfere riflessive costruite dal supereroe Marc Bianchi.

Questa DeRecensione di Manic Expressive è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/her-space-holiday/manic-expressive/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Cinque)

kosmogabri
Opera: | Recensione: |
bravo Federicozz, recensione equilibrata, quanto questo ragazzo speciale. Voto disco 3.5
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

donzaucher
Opera: | Recensione: |
bravo lui, bravo tu
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

ZiOn
Opera: | Recensione: |
Ho visto un loro video su YOS e mi hanno subito intrigato. Li ascolterò meglio, bella recensione ;-)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
li ho visti dal vivo di supporto ai The Go! Team e non sono affatto male, diciamo 3,5-4
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
ah, gli archi sono campionati, loro sono solo 3
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: