Isabella Marchiolo
10 grandi donne dietro 10 grandi uomini

()

Voto:

Se mi chiedessero di stilare un decalogo di cose, persone o categorie da salvare, un ipotetico bagaglio utile del mondo di oggi da portare con noi nel futuro, io non potrei fare a meno di pensare alle donne. E non è per una sorellanza di genere, perché anch'io sono una donna. No, questa sarebbe semplicemente un'associazione logica: le donne generano vita, e senza di loro a un certo punto dell'umanità non rimarrebbe comunque nient'altro da salvare. Insomma, questo significa che non potete estinguerci o decidere di cancellarci da un elenco ideale delle cose importanti. Inoltre credo poco alle possibilità della scienza di procreare al di fuori di un grembo femminile. Dunque, almeno nel futuro che fino ad adesso riusciamo a immaginare, siamo ancora indispensabili.

Queste sono le prime righe dell'ultimo libro di Isabella Marchiolo, scrittrice e giornalista calabrese.

Di chi leggiamo nelle pagine di "10 grandi donne dietro 10 grandi uomini"? Ve le elenco: Michelle Obama, Antonietta Vendola, Rita Borsellino, Hillary Clinton, Mina Welby, Harper Lee, Pilar Saramago, Anna De Grazia, Taherer Saeedi, Yoko Ono.  A parte che alcuni nomi non mi convincono, leggi Hillary Clinton e Yoko Ono, ma è il significato che si vuole dare alla "cosa", che mi piace meno: vedere le donne non più dietro gli uomini ma di fianco!

Possibile che non possiamo stare davanti qualche volta, sempre che ce lo meritiamo? Linketto 1.

"Anche l'Italia verso la womeneconomics": il termine è relativamente nuovo e significa, letteralmente, economia delle donne, ed è stato coniato qualche anno fa dall'economista Kathy Matsui. Si può addirittura parlare di un movimento che si batte per la valorizzazione dell'occupazione femminile.

I dati mondiali della "sotto-occupazione" femminile sono disarmanti, ma lo sono ancora di più in Italia: noi itagliane sappiamo bene come i nostri maschietti ci retrocedono o ci sgambettano per farci cadere.

Allora mi sono chiesta: sono veramente solo 10 donne che possono essere raccontate? Siamo così poche degne di attenzione? Credo proprio di no, Linketto 2.

Le donne hanno dimostrato che hanno successo anche in settori ritenuti maschili, eppure i media continuano a mostrarci un modello  femminile al lavoro, convenzionale ed immutabile: insensibile, spregiudicato, umanamente scarsino, Linketto 3.

Forse avrei dovuto recensire "Perché gli uomini sono stronzi e le donne sono rompicoglioni", se l'avessi comprato, ma ero troppo inca**ata per le stupidaggini e i luoghi comuni sulle "quote rosa": come è possibile che l'Italia sia la nazione più maschilista d'Europa?

Vabbé, alla fine, un uomo c'è che ha capito noi donne, o almeno che si è accorto dell'inferiorità maschile... meglio di niente!  Linketto 4.

Questa DeRecensione di 10 grandi donne dietro 10 grandi uomini è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/isabella-marchiolo/10-grandi-donne-dietro-10-grandi-uomini/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiTre)

sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Bhè, anche Lui ha capito qualcosa :P

BËL (01)
BRÜ (00)

tomgil
Opera: | Recensione: |
Che noia queste discussioni tra sessi che proiettano tutto sul lato economico e produttivo. Poi già dal titolo mi sembrava l'ultimo libro di Vespa. Ve lo dico io come andrà, nonostante le premesse dell'autrice tra massimo un secolo saremo tutti mezzi androidi e nasceremo già adulti da uteri artificiali dove nel periodo di gestazione ascolteremo a manetta Mozart e Beethoven con qualche spruzzatina di Pink Floyd per i più nostalgici. E se ancora vi girano andate a leggervi "Ave Mary" della Murgia, piuttosto che questo ciarpame.
BËL (00)
BRÜ (01)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
davanti ad ogni uomo di potere c'è spesso una donna e di solito è a 90 gradi.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Opera: | Recensione: |
Alcune cose che penso. 1) Quanto è triste la frase per cui ci sarà sempre la necessità di una donna per fare figli perché "credo poco alle possibilità della scienza di procreare al di fuori di un grembo femminile". A parte che, dal punto di vista scientifico, credo sia proprio una cosa facile da realizzare. Ma oltre questo, perchè una donna deve scrivere una frase del genere? Perché si deve abbassare a questo punto, come a dire tanto di noi non vi libererete mai perché saremo noi a mandare avanti la specie? Ecco questo mi sembra subito un bell'autogol di quelli fatti in tuffo e di mano. Voi donne siete necessarie come noi uomini per tutto! Non solo per fare figli, perché vi sminuite così? 2)Il concetto di 10 grandi donne DIETRO a 10 grandi uomini mi rattrista parecchio. Perché non fare un libro su dieci grandi donne e basta? 3) In ultimo, tra quelle citate, vedo solo donne di carattere come ne vedo tantissime tutti i giorni che tirano la carretta per tutta la famiglia. Quante mamme che si fanno un culo così mentre il marito va a caccia, pesca e bici? Quante donne subiscono in silenzio soprusi inenarrabili per il bene dei figli? In definitiva, dalle tue righe mi sembra un libro un pò troppo "catchy-per-donne-in-cerca-di-rivin cita".
BËL (01)
BRÜ (00)

geenoo
Opera: | Recensione: |
Però adesso scusate ma debbo rispondere a Sfascia, oltre che per alleggerire un pò i toni...

BËL (00)
BRÜ (00)

popcornshooter
Opera: | Recensione: |
L'ho visto! L'ho visto !!!! Ah no, scusami, mi ero confuso con "dieci grandi uomini dietro 10 giovani donne." pardon...
BËL (00)
BRÜ (00)

The Decline
Opera: | Recensione: |
Altro che Womeneconomics. Qui ormai diventa sempre più difficile trovare una donna che ti voglia aiutare a lavare i piatti e pulire casa... :) E, come se non bastasse, invece che al mare il week-end tocca pure passarlo in piazza, dannazione!

BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Opera: | Recensione: |
Ciao raga, sto libro mi è stato regalato e alla fine non ho resistito alla tentazione di review estiva:) Non riesco a capire però, perché le peggiori nemiche delle donne sono proprio le donne che tentano di difenderle:D Comunque: @Jargo, ho visto molti uomini a 90° e mannaggia c'avevano pure il lato B migliore;) @Geeno mi dispiace affermare che, per il momento, nessun'altra cosa può sostituire il grembo materno, belive me:)
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Geo@Geo
Opera: | Recensione: |
Thanks, Macaco: hai scritto una pagina bellissima, che non conoscevo, decisamente meno "aggressiva" della mia, ma molto vera e tangibile:)
BËL (00)
BRÜ (00)

GustavoTanz
Opera: | Recensione: |
E meno male che non ti convince affatto leggere il nome di Hillary Clinton tra le donne in questione. Riporto dal blog di Fulvio Grimaldi: "A una conferenza stampa a Washington, in cui Hillary Clitnon magnificava le sue guerre, un veterano, Ray McGovern, 71 anni, le volse le spalle in protesta. La guardie gli saltarono addosso, lo ammanettarono per terra, lo picchiarono, poi lo buttarono sanguinante in cella. Hillary non sbattè palpebra e continuò. Il manifesto l'aveva chiamata "angelo". Già, una donna.".
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Abbastanza d'accordo con Geenoo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Opera: | Recensione: |
Bene, amici maschi convenuti, ho deciso: andrò a Casablanca;DDD I commenti zero femminili, mi fanno pensare che o non ci sono più femmine sul DeB o sono tutte rassegnate:-(( Approfitto per augurare buone vacanze: eheheh, stacco per godermi un po' di meritatiSSSimo mare e per far godere pure a voi una meritata vacanza da me... Vi curerò da lontano, baci Geo :-**))
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
ma, sarò io che son cresciuto in un ambiente aperto e progressista ma tra quelli che conosco io non c'è ne è uno/a che pensi che le donne siano meglio/peggio dei maschi. Trovo triste che nel 21 secolo ci sia ancora bisogno di menarla con questi argomenti triti e ritriti... Ah e comunque continuo ad essere dell'idea che femministe=maschilisti=sbagliato; bisognerebbe essere per la parità dei diritti e basta; il femminismo invece spesso si trasforma a sua volta in una voglia di rivalsa e pretesa superiorità rispetto al genere maschile
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
poi comunque in italia la confindustria e guidata da una donna, poi c'è hilary clinton in america, poi ricorderei anche la merkel che è giusto a capo di una delle 5 nazioni più potenti al mondo... in effetti di donne che hanno raggiunto qualcosa ce ne sono, senza bisogno di parlare di quelle che stavano dietro al loro maritino.
BËL (00)
BRÜ (00)

GustavoTanz
Opera: | Recensione: |
Geo, purtroppo ci sono poche donne su DeB attualmente, mi sa... :( @JDV666: di quelle che citi una l'ho già trattata sopra, l'altra è una vergogna d'essere (e la Camusso ha saputo solo spalarsi guano addosso stringendoci una specie di alleanza) e l'ultima non lo so. Sì alle donne che raggiungono qualcosa, ma non qualcosa di questo tipo. Non parliamo poi del Bilderberg...
BËL (00)
BRÜ (01)

scaruffoditurno
Opera: | Recensione: |
intendi dire inclusa la tua di figura muliebre, credo anch'io cosi'non e'mica pero'poi che mi fai un pezzo tipo villaggio ne_di che segno sei quando risponde per rime all'automobilista che invitava quelle manifestanti ad andare a fare la calzetta no eh??
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
beh, caro gustavo ma alla fine se guardi alle cosidette "donne di successo" è molto probabile trovarsi davanti persone stronze e ciniche, ma esattamente come lo sono i loro corrispetivi maschili, semplicemente perchè è quello il tipo di gente che arriva in alto nella nostra società.
BËL (00)
BRÜ (00)

Tsunami
Opera: | Recensione: |
Mingone e Giacobazzi hanno la stessa visione delle cose e sono due grandi cabarettisti;) @JDV, ne hai appena nominato tre di donne; @Scaruffo, Villaggio affronta il tema in modo più serio, mi sembra. Alla fine mi viene da pensare che, se è vero che ci sono sette donne per ogni maschio, ebbè allora è una questione di sopravvivenza:D ciao, Geo
BËL (00)
BRÜ (00)

madcat
Opera: | Recensione: |
poi capirai che differenza tra uomini e donne, qualcosa di più da una parte, qualcosa di meno dall'altra e il gioco è fatto :D
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Opera: | Recensione: |
@Mad sei proprio uno stregone... manipolatore;D
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Debbo commentare: è la review, fra le mie, che in assoluto è stata la più visitata:)) Potenza del titolo:DD
BËL (01)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: