Jim Jarmusch
Paterson

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


I protagonisti sono una giovane coppia che proviene da un'altra galassia: due persone e un cane vivono un'esistenza così semplice, piatta e minimale che per certi versi ricordano le opere di Kaurismaki senza raggiungerne le vette. Paterson fa l'autista nella città di Paterson U.S.A. e nei ritagli di tempo scrive poesie. Sciatte, ridicole composizioni fanciullesche che conserva gelosamente in un taccuino senza motivo. La moglie è anche peggio perché cinguetta tutto il tempo con un tono di voce da diabete istantaneo e ha un entusiasmo travolgente e ingiustificato per qualsiasi insulsa banalità. Sottomette con ingenuità, credo guidata dall'istinto femminile, il maritino che la adora e la venera. Sembrano corpi adulti incastrati in teste di bambini di sei anni che credono ancora a Babbo Natale. Il cane è sicuramente il personaggio più umano che cerca in qualche modo di rompere la routine e riportarli sul pianeta Terra senza successo.

118 minuti, (una durata al limite della legalità), di innocenza, dolcezza e poesia. Viviamo una settimana con questi due alieni e già a mercoledì avrei voluto strappare loro gli occhi con un coltello a punta arrotondata per cercare di fargli vedere la realtà. Una palla incredibile, specie per una persona media come me che ha bisogno di un po' di azione, di sana violenza, un paio di tette e qualche parolaccia. Z-E-R-O.

Ho sofferto ma mi è piaciuto. Ci invita a saper apprezzare ogni piccola e minuscola inezia del quotidiano, coltivare passioni a prescindere dai risultati, essere meno cinici e realisti e a fottercene dei giudizi della gente. E' una favola estrema ma che ha un senso. Avere un pizzico di ingenuità e semplicità può aiutarci a sopravvivere.

Questa DeRecensione di Paterson è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/jim-jarmusch/paterson/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Otto)

Shorty
Opera: | Recensione: |
Film ipnotico che ti lavora dentro senza che te ne accorgi.Pseudonimo scelto con intuizione

lector
Opera: | Recensione: |
Adoro Jarmush.

lector: Prima o poi riuscirò a vedere anche questo.
Larrok
Opera: | Recensione: |
Sicuramente uno dei migliori film del 2016. A tutti coloro che hanno detto o pensato "che palle" durante la proiezione in sala, consiglierei di lasciar perdere il cinema e dedicarsi ad altre attività come il calcetto o il merengue. Protagonisti e personaggi di contorno deliziosi così come in quasi tutte le opere di Jarmusch, il quale dopo "Solo gli amanti sopravvivono" riconferma la sua ritrovata vena; uno dei registi più originali in circolazione

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Inutile dire che lo vedrò al più presto, anche io adoro Jarmusch, il suo cinema e la sua estetica.

luludia
Opera: | Recensione: |
Dopo i primi minuti di spaesamento sono entrato dentro il film...davvero bello...

aleradio
Opera: | Recensione: |
bravo non mi aspettavo l'ultimo paragrafo

teenagelobotomy
teenagelobotomy Divèrs
Opera: | Recensione: |
mettere meno di cinque a questo film è un crimine contro il cinema.

Stanlio
Opera: | Recensione: |
L'ho visto quasi tutto l'altro ieri e gli ultimi 15 minuti stamattina, ma voglio raccontarne più in dettaglio sulla mia prossima ehm, breve "recensione" che uscirà a breve, fresca di giornata... ahà!


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: