Sto caricando...

Johann Sebastian Bach
Goldberg-Variationen (BWV 988)

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


A seconda di come lo si osserva, l’edificio si mostra un romitaggio montano, uno svettante palazzo barocco, un diamante perfettamente sfaccettato o un intricato castello di carte.

Visto da una certa distanza, con l’orecchio teso, il fine intenditore può dire: «che raffinato passacaglia».

Un tempo, le sgombre stanze che gli scalcinati muri oggi rinserrano, ospitavano un insonne ambasciatore ed un giovane musicista, che il notturno tedio di questi carezzava.

L’aria, che in quelle trenta stanze senza posa transitava, assumeva forma di costellazione.

Il costruttore dell’edificio, che soppesando la propria idea di spazio e di variazione aveva lasciato ai posteri questa sonora levigatezza, non era certo nuovo a questo modo di concepire la visione d’insieme.

Un’anticamera, di nitido splendore ed arcana semplicità, che lasciava —e tuttora lascia— intorno a sé un fremito impalpabile.

In un misurato errare, la passeggiata nel cristallino edificio si fa ben presto percorso labirintico: in ogni stanza, la stessa e non la stessa di quell’anticamera, il gioco di specchi palesa il proprio respiro.

Non è facile seguire il filo che il compositore, come un’ironica Arianna, ha sdipanato. Eppure, tutto suggerisce che questo filo ci sia.

Quella stessa anticamera, la cui fisionomia è ormai familiare a chi, stordito dal dedalico peregrinare, infine vi torna, segna l'uscita dal labirinto ed il suo stesso compimento.

Si ricongiunge con se stessa, l’aria carica di tutte le sue variazioni. Solo allora, l'occhio può cogliere l'intera figura.

«Ora —può dire tra sé e sé il novello Teseo, tornando alfine sui suoi passi— so cos’è il barocco: questo strano senso di vertigine.»

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiSei)

123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Perdonate, il video non si vede.


123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Dedico questa paginetta ad @[algol], il quale disdegna, contravvenendo ad ogni buona creanza, le costruzioni barocche
e a @[Kyrielison], la cui magnifica pièce sull' arte della fuga è per me imperituro sollazzo.
Saluti,
*


Kyrielison: Troppo buono, caro Asterisco...
algol: Buono e barocco anche tu asterisco.
L'affinità al medioevo musicale purtroppo non mi è stata tramandata da mio pater, attivo in un coro di un certo livello.
Se può consolarti sappi che queste note mi sono inflitte ogni volta che mi reco ad omaggiare i miei vecchi.
Devo quindi riscontrare mio malgrado analogie tra utenza e family.
JOHNDOE
JOHNDOE
Opera:
Recensione:
fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Un po' di sbrodolamenti, ma il ragazzo ha talento ... 🤪


123asterisco: Mersì bocù. Quel 4 a Bach però non si può vedé.
fedezan76: Il 4 è motivato esclusivamente dal mio gusto. Nonostante abbia studiato anche un po' di piano classico, non sono mai stato un amante del genere. Questa comunque è tra le opere che conosco di Bach e mi piace. Il 4 alla recensione invece, che è ben scritta ovviamente, è perché a me piace si parli anche dell'aspetto musicale.
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Conosco tutta la classica dalla a alla z soprattutto le vocali e questa Variationen della bmw non va per nulla male, ha un bello scatto.

Non ho capito nulla, savansadir ma mi sembra uno scritto gradevole e fine (o fino).


123asterisco: Ahahahaha
Grazie Nobile.
hjhhjij
hjhhjij
Opera:
Recensione:
Bach è l'armonia perfetta. Ancora oggi.


zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
È una di quelle tue recensioni, molto Capish (come a volte sono anche le mie), e su questo sono d’accordo con fedezan, per cui bisogna fermarsi su ogni parola, frase e metafora, almeno quel paio di secondi per apprezzarla/le (e capirla/le). Cosa non facile. Comunque, anche se forse è casuale, sono felice se il mio paragonare BW a JSB ti ha fatto venire voglia di scrivere di quest’ultimo 🙂


123asterisco: In verità l'avevo scritta già prima, e non ci ho nemmeno pensato. Però siamo spesso sintonizzati reciprocamente, lo sai.
zaireeka: Si lo so, ed è molto suggestiva la cosa, forse c’e qualcosa, qui o altrove, che attira l’attenzione di entrambi e che è fuori dslla portata della nostra coscienza ..
123asterisco: Queste son cose di cui si occupa solitamente @[Caspasian], io non saprei azzardare ipotesi.
Caspasian: In effetti ci vuole un'icoscenza astrale per compenetrare e farsi compenetrare dalle cose, in effetti sto nel settenale nel cercare di "sentire" l'invisibile che ci circonda, in effetti è tutto una matrioska infinita. 🌹
zaireeka: 🤔🙁🤨🤪😱😂
Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
I palazzi trasformati a piacimento come un Escher iper velocizzato sul film del Dottor Strange...


Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Fai un'operazione, com'è nel tuo stile, filologicamente impeccabile, essendo il primo sul sito a parlare dell'opera originale (per clavicembalo) prima che migrasse nelle mani sapienti di un Gould o di un Lang Lang per più celebri versioni al pianoforte. Questo salva gli intenti, ché già leggendo il titolo dell'opera recensita avevo nicchiato pensando all'ennesima disamina sull'opera più chiacchierata di Bach. Mi limito solo, a questo punto, a imporre lo sfraghìs del #capishapproved nonostante quella passacaglia lì al maschile (ma magari tu che sei più esperto di me, sai qualcosa di più a riguardo). Sul soggetto, per carità, non c'è nemmeno da discutere.


123asterisco: Troppo buono Enea, davvero. Sul(la) passacaglia non saprei, domani controllo. Probabilmente ho preso un granchio.
JOHNDOE: Ed io che avevo messo 5 solo per PASSACAGLIA
123asterisco: In effetti è femminile, ma (per traslato) si può dire "che raffinato [tema in] passacaglia".
Quindi lo lascio così, cospargendomi il capo di cenere.
123asterisco: @[Eneathedevil]: è una sorta di operazione vintage di DeB. Mancano solo gli anonimi.
lector
lector
Opera:
Recensione:
Tutto very capish!
Ma, questo Bach, non sarà un'altra meteora, un effimero successo destinato ad essere presto dimenticato?


lector: Il Barocco è, da sempre, una delle mie fissazioni. Ne ho scritto parlando di Stradella: io lo amo tutto, anche quello che la Critica e la Storia dell'Arte bolla come "cattivo gusto"; tipo il Barocco letterario.
123asterisco: Persino il barocco Beefheart, che tanto ricorda G.B. Marino.
123asterisco: Anch'io ne sono smodatamente attratto, ovviamente.
lector: Sembran fère d’avorio in bosco d’oro
le fere erranti onde sí ricca siete;
anzi, gemme son pur che voi scotete
da l’aureo del bel crin natio tesoro;
o pure, intenti a nobile lavoro,
cosí cangiati gli Amoretti avete,
perché tessano al cor la bella rete
con l’auree fila ond’io beato moro.
O fra bei rami d’or volanti Amori,
gemme nate d’un crin fra l’onde aurate,
fere pasciute di nettarei umori;
deh, s’avete desio d’eterni onori,
esser preda talor non isdegnate
di quella preda onde son preda i cori!

Altro che Beefheart! In quale altro periodo sarebbe stato possibile scrivere una cosa così? Una poesia dedicata ai pidocchi della propria donna!
Altro che Punk!!
zaireeka: Direi quasi Trash Metal più che punk 😝
lector: Giusto....
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
Prof, guardi..... mi ha tanto incuriosito la poesia che sono andato su wikipedia a cercar notizie dell’autore... Onestamente di lei mi fido, ma dal tono della voce, da alcune cose, dal fatto che manchino informazioni sulla data e luogo della morte, dal fatto che sia del 500 ecc ecc, mi viene il sospetto che questo Poeta lo abbia inventato Lei insieme alla bellissima Poesia e alla voce su wikipedia. Domani vado a casa dei miei e lo cerco sulla UTET. Le faccio sapere. Nel frattempo tanti complimenti per la bellissima poesia...


lector: Allora, Anton Maria Narducci, è solo uno dei miei mille pseudonimi!
Ebbene sì, maledetto Carter, mi hai scoperto.....
Dislocation: E l'ultimo chiuda la porta.
zaireeka: @[lector] Ti nascondi tu anche dietro Stanislao Moulinsky??? 😲
lector: Moulinsky ç'est moi!
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
@[lector] Il commento andava sopra 😆


123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
@[Dislocation]: ho seguito il tuo consiglio, indugiando in abbondante lavor di lima.
Mersì.


Kyrielison
Kyrielison
Opera:
Recensione:
Dimenticavo il voto.


CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
Questa è invero una chicca messer asterisco..

Devo ammettere altresì la mia abissale ignoranza per la musica classica (non so, per esempio, se il barocco sia proprio per me).

Avrei bisogno di consigli per costruirmi un percorso tenendo conto dei miei gusti.
Se ho ben capito, per esempio, da amante dei loop dovrei fiondarmi su Satie. Già, ma poi?


123asterisco: Grazie!
Ti consiglio anzitutto il Clavicembalo ben temperato, suonato rigorosamente al clavicembalo, non a quello strumento ottocentesco che è il pianoforte. Delle 100mila versioni, quella di Wanda Landowska è la mia preferita.
Certo, non c'è nemmeno bisogno di dirlo, ci vuole attenzione nell'ascolto.
123asterisco: Se proprio vuoi farti del male, segui la rubrica frescafresca di radiocapish: tutti i lunedì, un assaggio di barocco del XVII sec.
CosmicJocker: Ok proverò, prima o poi (cit.)..

123asterisco: UH! (cit.)
Ci stiamo scambiando i ruoli.
CosmicJocker: È tutto molto bellissimo! (cit.)
123asterisco: Molto capish interloquire per citazioni.
Dislocation
Dislocation
Opera:
Recensione:
Su Bach che vogliamo fare, discutere?
Anche sul Nostro estensore, poi, nulla da dire. Vedrete che il giovine si farà.
Sempre se già adesso non si fa di qualcosa.


123asterisco: Tré jentil, Disleacateur.
Giovine mica tanto.
Nei confronti vostri e di @[odradek], forse.
lector: Si fa, si fa.....
Flame
Flame
Opera:
Recensione:
la recensione mi è piaciuta assai anche se non ci ho capito una fava ... vammi a capire


123asterisco: Tutto calcolato.
Grazie fiaccoletta!
Confaloni
Confaloni
Opera:
Recensione:
Recensione bella per il suo stile ermetico. Per il resto, parlar male di Bach (nonché altri come Mozart, Beethoven, Debussy, Ravel, Satie ecc.) è pressoché impossibile. Chi oserebbe dimostrebbe solo di disprezzare i piaceri della vita. Da ricordare, comunque, anche un pianista come Keith Jarrett che si è cimentato brillantemente nell'esecuzione dell'opera di Bach recensita.


Farnaby
Farnaby
Opera:
Recensione:
Di classica, a parte nonno Giles e poco altro, non sono ferrato. Le Variazioni rientrano in quel poco. Nelle due magistrali versioni di Gould.
Anch'io come @[IlConte] e l'amico Fiamma, della pagina ci ho capito meno di un belino. Ma mi par davvero bella. Grazie.


123asterisco: Grazie! Non credevo di aver scritto una cosa così ermetica.
Farnaby: Ermetica no...
123asterisco: il bel è per il voto @[Farnaby], mersì.
Farnaby: Mersì a tì!
bluesboy94
bluesboy94
Opera:
Recensione:
Doppio cinque.
Ps: Di Bach amo troppo le due Passioni e i Concerti Brandeburghesi, ma anche le Variazioni di Goldberg le ascolto di tanto in tanto.


TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:

Bach non si può criticare ma credo di preferirgli Vivaldi. Comunque trovo che la chitarra sia un buon sostituto del pianoforte.


123asterisco: Sulle preferenze non si discute.
Di Bach ci sono molte partiture per liuto suonate alla chitarra. Partendo dalla constatazione ovvia che composizioni come questa sono universali, suonabili con ogni strumento, il clavicembalo (NON il pianoforte!!) è quello in cui rende meglio.
123asterisco: Grazie per il passaggio, Taty!
TataOgg: Giustamente. Il pianoforte è del 700 inoltrato e non so quanto Bach l'abbia conosciuto, non so perchè ma dal link che hai semi-condiviso ho pensato al pianoforte..scusa, il sonno.
123asterisco: Non ti preoccupare, sono io che rompo sempre le scatole
Farnaby: Io a Vivaldi preferisco l'uva passa che mi dà più calorie...
TataOgg: La cantava sempre anche Bach al mattino, prima di indossare la parrucca e incipriarsi il naso.
Anche lui #capisc
123asterisco: Ma il peggiore è il frigezpankinglese. Quello proprio Bach non lo poteva soffrire.
TataOgg: Già, era uno delicatino. Sempre a lamentarsi di tutto....
Infatti ricorreva spesso all'omeopatia I rimedi floreali di Bach
Farnaby: Inciuci familiari...
snes
snes
Opera:
Recensione:
bellissima pagina.
Su Bach non mi esprimo, un po' perchè ne so troppo poco, un po' perchè siamo su un sito in cui si parla di trap, prog rock, Nolan e Super Mario.


123asterisco: Ma è un bene o un male?
snes: che io non ne parli? un bene meraviglioso.
123asterisco: No, che si parli perlopiù (che poi non è nemmeno vero) di trap prog nolan videogames.
snes: direi che è un bene. meglio legger vaccate su nolan o tarantino piuttosto che non su Bach o Puccini: quelle su Nolan o Tarantino le riconosci come tali da lontano.
123asterisco: Ok ho capito, anche se tra Puccini e Bach ce ne passa!
snes: Naaaah, è tutta roba che se non hai studiato l'argomento, se non hai i mezzi per parlarne, è meglio tacere.
123asterisco: Sì, su quello è vero. Ma questo vale per tutto, in un certo qual modo, no?
snes: Non serve aver studiato per parlare dei metallica o dei 16 horseman power, e i mezzi per analizzarli sono decisamente più alla portata rispetto a quelli necessari per studiare (i metallica li analizzi, bach lo studi) la musica classica.

Poi io non so un cazzo manco di tarantella e blues, e quindi cerco sempre di parlare il meno possibile della musica in senso stretto (va beh, non è che lo faccio il meno possibile: non lo faccio e basta, manco saprei da dove cominciare) e quindi sono d'accordissimo con te quando dici che dovrebbe esser sempre così. ma ecco, non è che posso pretendere che TUTTI parlino SOLO di quello che conoscono alla perfezione, non lo faccio neanche io, ma ecco, la classica lasciamola a chi la ascolta. e facciamocene una ragione: non esiste melomane al mondo che potrebbe trovare debaser interessante.
Quindi se sei qui, al 99%, la classica è meglio se la lasci perdere.
123asterisco: Difatti non ne parlo sempre. Anzi, non sono certo un esperto, anche se la conosco (sopratutto il '6-'700, il resto molto molto meno) abbastanza.
Bach è però talmente universale che credo possa risultare quantomeno interessante per tutti.
snes: E infatti ho dato il voto massimo alla recensione.
123asterisco: Chapeau.
snes: Ma no, chapeau a te: le pagine di debaser servono a leggere roba bella e magari imparare qualche cosa.
snes: Se uno vuole sapere come suona veramente un disco che vada a comperarei una rivista specializzata (oppure puo' aprire il disco su youtube , che è decisamente più esauriente)
iside
iside Divèrs
Opera:
Recensione:
a me il clavincembalo fa venire in mente Edo...


iside: ho messo un ascolto.
123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Caz non volevo autovotare, giuro!
@[G] come si fa a togliere il voto?


123asterisco: Vedi @[Falloppio], questo è un esempio di autodefecazione a confermare quanto detto prima.
G: ehhh. il voto è un po' come il saluto! Non si può togliere.
Ciao
123asterisco: Veramente il saluto si può togliere eccome!
Vabbè troppo tardi.
123asterisco: Grazie comunque, @[G]
sfascia carrozze: Veda amabile @[123asterisco]
qvando Sua Sommità @[G]
Le dice una cosa Lei deve (solamente) prenderne atto senza discutere.
Perché deve sapere che eGli discetta di concetti che noi subhumani non siamo in grado di intendere anche sè a volte abbiamo la illusione ottica di poterlo fare.
Se adesso Lei, lì, va sulla DePagina del DeUtente chiunque/chicchessia e provvede a "salutarl_" voglio proprio vedere sé poi Ella riesce (a posteriori) à togliere il saluto appena messo.
Io c'ho messi 16 lustri a decodificarlo.
Ma alla fine ce l'ho fatta.
#forse
Farnaby: Ma cazzo si! Viva l'autovoto...anzi datti una stellina in più...
123asterisco: Guarda, dal cellulare già tanto se non sbaglio le parole come @[odradek]
123asterisco: @[sfascia carrozze]: voi che siete conoscitore fine del De-meccanismo, vi chiedo: se mi voto 3 si annulla, vero? Nel senso che non altera il rango.
Farnaby: Dillo a me, che anche la vista inizia a fare i capricci...
Farnaby: Ho fatto prova...mi ha fatto mettere uno (zero no) poi ho rimesso five...
Farnaby: Comunque fregatene...
sfascia carrozze: @[123asterisco]
Io, fossi in Lei, lì, a qvesto punto voterei direttamente un orgogliosissimo 1+1
123asterisco: Sì è che sono un belinun.
Farnaby: Nel senso di grosse doti?
sfascia carrozze: Se vuole lo faccio io al posto Suo.
Qvando c'è da dare una mano lo si fa sempre volentieri.
Si sà.
Farnaby: Mister Sphasha, lo DeBanni!
123asterisco: @[sfascia carrozze]: lo facci lei, lo facci.
123asterisco: @[Farnaby]: ahahahahahahahaha
sfascia carrozze: Essia!
UH!
Eneathedevil: Ho fatto qualche prova, ma l'algoritmo sembra solido!
G: Sembra....
Un caro saluto a tutti quanti.
Specialmente a @[sfascia carrozze] che mi capisce anche quando non mi capisco io.
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Ma qvesti Skid Row guidati da Sebastian Bach non si erano sciolti?


123asterisco: Sì, nell'acido.
Ma poi hanno fatto pace.
sfascia carrozze: Poffarbacco!
123asterisco: Difatti è proprio quello che hanno esclamato.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Goldberg-Variationen (BWV 988) è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link