In "Bimbus" di Karl Hans Strobl, ci troviamo di fronte a un'opera avvolta in un'atmosfera enigmatica e sinistra, ma soprattutto permeata da una fervida adesione al nazismo da parte dell'autore. Rispetto a figure come Hann-Heinz Ewers, Strobl emerge come un individuo ancor più controverso, animato da una devota e fanaticamente convinta fede nel regime nazista. Pur essendo ineludibile riconoscere questa dimensione oscura della sua vita, i suoi racconti emergono come autentici capolavori dell'arte letteraria.

La complessità di Strobl come scrittore si manifesta pienamente nel suo fervente abbraccio del nazismo, un elemento che non può essere sottovalutato né giustificato. Tuttavia, come accade per altri autori controversi quali Louis-Ferdinand Céline, Ernst Jünger o Ezra Pound, l'opera letteraria di Strobl continua a esercitare un fascino irresistibile, al di là delle sue inclinazioni personali e politiche.

In ogni racconto di "Bimbus", si dispiega un viaggio interiore, in cui i protagonisti si scontrano con i loro demoni interiori e le paure più profonde. "L'automa di Horneck" ci trasporta in una scenografia gotica dove creature meccaniche si animano con una malvagità inquietante. In "Il manoscritto di Juan Serrano", esploriamo le selvagge terre dell'America del Sud, dove antiche maledizioni si intrecciano con segreti sepoli nel passato. Ma è con "Serata di ballo" che Strobl raggiunge vertici di tensione e angoscia narrative, trasformando una semplice rappresentazione teatrale in un incubo vivente, dove la linea tra realtà e illusione si dissolve in un turbine di emozioni contrastanti.

La scrittura di Strobl è un inno alla potenza dell'immaginazione e della suggestione, capace di trasportare il lettore in mondi al di là della realtà tangibile. La sua prosa, intrisa di simbolismo e metafore, penetra nella mente del lettore come un veleno lento ma irresistibile, lasciandovi una sensazione di inquietudine e meraviglia al tempo stesso.

In conclusione, "Bimbus" emerge come un'opera straordinaria, capace di immergere il lettore in mondi oscuri e inesplorati. Con la sua prosa evocativa e i suoi personaggi indimenticabili, Strobl ci invita a esplorare le più oscure profondità della nostra anima, a confrontarci con i nostri demoni interiori. Un libro che lascia un'impronta indelebile nella mente di chiunque abbia il coraggio di immergersi nelle sue pagine.

Carico i commenti... con calma