Miglior artista . degli anni sessanta secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior artista . degli anni sessanta" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

The Red Krayola
Indubbiamente uno dei gruppi più sottovalutati di tutti i tempi e il primo album è uno dei massimi capolavori della psichedelia in formato libero e del rock sperimentale, veri anticipatori del krautorock tedesco dei primi anni '70, della new wave americana di fine anni '70 e del punk rock. fate23
Blue Cheer
li avevo sentiti nominare spesso ma mai ascoltati... ho recuperato di recente e cacchio, ho fatto bene! praticamente lo stoner e quasi tutto l'hard&heavy derivano da qui! jdv666
The Velvet Underground
In questi giorni vedo un sacco di gente che si fa il selfie con una banana... sono finalmente diventati famosi? Cunnuemammadua
The 13th Floor Elevators
..una delle più geniali ed influenti band di sempre ingiustamente dimenticata...nel 1966 pubblicarono The Psychedelic Sounds Of The 13th Floor Elevators, di fatto uno dei primissimi e meglio riusciti album psichedelici della storia del rock. j&r
Pink Floyd
Che sono grandi si sa, ma il fatto che siano troppo spesso sbandierati da chi vuol darsi un tono da esperto di musica "difficile" mi urta. E smettetela di dire che erano meglio con Barrett, è una puttanata. Meco
MC5
7 MC5
Con tanti saluti ai Ramones e ai Sex Pistols. Claypool
Tim Buckley
Artista sottovalutatissimo che ha fatto dischi molto, molto interessanti, ricchi di idee sonore e con la sua inconfondibile voce da navigatore delle stelle. Love me, as if someday you'd hate me... bonny99
Miles Davis
Il genio assimilatore. Il catalizzatore. Il leader dei leader. Contemplazione
John Coltrane
..A Love Supreme!!..uno dei gioielli più splendenti del jazz..divino coltrane!! j&r
The Incredible String Band
La versione acida del folk inglese , bucolici e psichedelici. Leggenda. CristianoDA
Ornette Coleman
Uno di quegli artisti per cui è lecito provare affetto e gratitudine. Fantascientifico. L'uomo che portò la musica dal futuro. solveetcoagula
Cream
13 Cream
l'eiaculazione del blues Emerson
The Stooges
"T.V. Eye" ha il miglior inizio della storia del rock, pochi cazzi. Una canzone che da sola vale la discografia dei Mudhoney. Rorix
Dr. John
un piano saltellante polkatulk88
The Jimi Hendrix Experience
IL ROCK. Gli altri tutti dietro. stonecoldcrazy
The Rolling Stones
Dopo Exile è meglio lasciar perdere ma il poker rifilato tra il 68 e il 72 è da antologia, 4 dischi imprescindibili che ormai sono parte integrante del mio dna. Non amo certi paragoni forzati e fuori luogo ma di sicuro le pietre rotolanti li schiacciavano gli scarafaggi hehe Belghazi
Silver Apples
Beep, droni, ritmi ossessivi e bozze di melodia con cacofonie a iosa. Con un ensemble minimale di voce, batteria, percussioni e un oscillatore artigianale, ciò che viene fuori da questo bizzarro duo newyorkese è forse la più genuina avanguardia rock elettronica dei '60. In una sola parola: alieni. Izo
The Fugs
Sgangherati, volgari, folli, totalmente indipendenti. Il primo collettivo punk della storia. Almeno 3 capolavori : The Fugs' First Album (1965), The Fugs (1966) e Virgin Fugs (1967) da annoverare tra i miei dischi preferiti di sempre. Un certo Frank Zappa prenderà appunti... SilasLang
The Who
20 The Who
Rock = The Who il giustiziere
Frank Zappa and the Mothers of Invention
Semplicemente straordinari, "visionari". Pazzi e fusi mentalmente, eccellenti musicisti, stralunati, creativi, unici insomma... hellraiser
Captain Beefheart & His Magic Band
"Safe as Milk" è uno dei dischi più belli degli anni '60 e probabilmente non solo. Artista rivalutato enormemente, e nonostante continui a non impazzire per un disco comunque oggettivamente geniale come "Trout Mask Replica",penso che bastino dischi come Safe e "Mirror Man" per elevarlo a mito. Artista seminale. (Eccezionale… hjhhjij
Love
25 Love
in linea "teorica" non sarebbe proprio il mio sound. Da ragazzino, uno più grande mi disse "se ti piacciono i Doors dai un ascolto anche a questi" (Forever Changes era l'album). Come non detto, scintilla immediata per quel suono in cui c'era un po' tutto. E poi adoro i "pazzi"… IlConte
The Byrds
E pensare che mi facevano cagare... c'è sempre tempo per rimediare, nella vita. Tranne che coi Queen. March Horses
Alexander
"Oar" è imperidibile. Kino
Grateful Dead
Tra i più grandi di tutti i tempi. Immensi. senzanome
The Pretty Things
Uno dei più grandi gruppi inglesi di sempre e tra i pesi massimi del rock anni '60. Sia come interpreti e poi autori di rock'n roll e garage nel'65 sia come autori di un bellissimo e seminale disco di psichedelia come "S.F. Sorrow". Un grazie a Phil May (grandissimo vocalist… hjhhjij
The Beatles
Ozzy Osbourne dei Black Sabbath li cita come principale influenza. Lemmy dei Motorhead li eleva molto, ma molto, al di sopra degli Stones. Matlock dei Sex Pistols li adorava. George Benson folgorato da "Abbey Road" rifece subito una sua versione dell'intero album. Robert Fripp decise di diventare musicista dopo aver… white68
The Kinks
Favolosi punto. Avrebbero potuto continuare a fare casino (gran bel casino!) come agli esordi ed essere uno dei tanti grandi gruppi della British Invasion. Ma i ragazzi erano diversi, una band unica per merito di quel meraviglioso cantastorie di Ray. Le loro vicende interne un'epopea, con il rapporto burrascoso (ma… IlConte
King Crimson
Uno dei gruppi che mi ha iniziato al Progressive Rock. Unici e incommensurabili in ogni loro reincarnazione, l'immagine della poliedricità. Almeno una volta nella vita, ognuno di noi dovrebbe chiedere umilmente udienza al Re Cremisi... Kotatsu
The Deviants
Band inglese seminale degli anni '60, un bel mix di energia, aggressività, anarchia, tutto racchiuso nel loro ottimo lavoro del 1967, "Ptooff!"... hellraiser
Donovan
36 Donovan
L'artista più odiato dall'utente Danny The Kid. Felo
Jefferson Airplane
Gruppo straordinario e Grace Slick era una figa spaziale con una voce ammaliante. Mr Funk
Soft Machine
I signori di Canterbury. Esordio scoppiettante, secondo disco fondamentale, che getta le basi per il rock di Canterbury, terzo disco monumentale. Lodi infinite a Wyatt, Ayers, Ratledge e soci. Dopo "Third" e l'ottimo "Fourth" con l'abbandono di Wyatt, la virata Jazz-Rock che ha prodotto comunque buone cose ("Six"). Immensi. hjhhjij
Family
42 Family
Una delle rock-band inglesi più creative della loro generazione (capitanata da un cantante fuori dall'ordinario, tra l'altro). bluesboy94
The Crazy World of Arthur Brown
Un torrente di selvaggia psichedelia extro91
Os Mutantes
Psychedelia Brasileira Loconweed
The Beach Boys
La band più odiata da Felo. ProgRock
Blossom Toes
Band di pop/psichedelico inglese attiva per pochi anni a cavallo dei '60/'70, è stata artefice di almeno un paio di ottime opere, come il loro glorioso debutto del 1967, "We Are Ever So Clean", gemma dimenticata di grande bellezza, dallo stile raffinato e di grande fantasia, contenente il loro singolo… hellraiser
Fleetwood Mac
Primi due dischi splendidi lavori di Rock-Blues. Terzo disco "Then Play On", il capolavoro assoluto. Poi senza il genio di Peter Green al songwriting e alla chitarra, è cominciata la discesa, dall'ingresso di Lindsey Buckincul e della Nicks addio ciao e buonanotte a tutti. In quei tre anni scarsi in… hjhhjij
Kevin Ayers
Un Talento raro nel "deformare" la canzone pop. bluesboy94
Amon Düül II
Talmente complessi e cervellotici da imprimere nella memoria dell'ascoltatore nuovi passaggi e sfumature, ad ogni singolo ascolto. Non basta una vita intera per poterli apprezzare appieno. Dragonstar
Can
51 Can
Zio JURIX

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.