Brutti, sporchi, drogatissimi ma cazzo che blues che suonavano. Passione che ti entrava nell'anima e musicisti alquanto sottovalutati, tutti ottimi; Wilson, Vestine, Mandel, Fito, Taylor e quel Grizzly pazzesco che cantava. Sette album davvero notevoli! Poi morto Wilson l'ovvia deriva tra follie e sostanze. Da sempre con me. Se volete solo un accenno, ascoltateli e guardateli (brutti brutti ma belli) a Monterey e Woodstock.
IlConte

Voto: DeRango ™: 3,99

Carico i commenti... con calma