IO NON PANICO MAI.

"DON'T PANIC" - ci dice l'istruttore-robot del gruppo degli schiavi italiani. L'hanno istruito bene, l'istruttore: prima lo hanno formattato e poi gli hanno riempito per bene la memoria RAM. Praticamente dobbiamo chiamare a casa dei gggiovani di oggi e fare delle domande tipo "ma Lei che rapporto ha con la sua stampante: a) amata b) amico c) oggetto" (eh, pure oggetto), oppure tipo "ma Lei in una copertina di cd vede prima le cosce o le tette?" (eh, hanno mancato il culo).
A me sta pure bene, IO NON PANICO MAI. Patricia, invece - quella del gruppo degli schiavi spagnoli - stamattina HA PANICATO, e domani non viene più. L'avevo sentita sputare 4000 bestemmie in spagnolo al gggiovane di oggi, e nel culo gli aveva detto di infiliarsi pure la stampante del cazzo e i cd con copertine da rattuso.
E' una brava ragazza, Patricia. Quando l'ho conosciuta mi disse che voleva fare la giornalista free-lance per "Ok", la rivista che oggi pubblica "Jessica: guardate che megapoppe s'è fatta", e in prima pagina c'è Jessica tutta contenta mentre mostra a milioni le sue megapoppe giganti nuove di zecca.
Però io le voglio bene, a Patricia, e se Lei questo vuole, a me sta pure bene.

MaledettaPrimavera , Il 2 marzo 2005 — DeRango: 0,00

BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: