Una chiave di lettura

Non apprezzò, il nostro, ai tempi della sua discesa in campo che Il Giornale in una vignetta lo avesse messo in barca con dei mafiosi.

Non amò mai nessuno dei vari autori che negli anni lo presero di mira per farne oggetto di caricatura, critica, ironia, parodia, sarcasmo o (sia mai) scherno. Non Fo, non Guzzanti, non Luttazzi, non Grillo. Non Crozza non Benigni, non Vauro, ma neanche Fede, in fondo.

Ora molte cose si chiariscono. Ora che è emersa chiara la sua natura per anni malcelata di fauno vizioso, riusciamo bene a immaginare quali siano i conflitti che lacerano e hanno lacerato da sempre l'animo il cuore e lo spirito indomito dell'indefesso leader minimo. Il satiro non ama la satira.



©foto di Joel Peter Witkin - Satiro (1992)
G , Il 23 luglio 2009 — DeRango: 3,00

BËL (01)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Stanlio
Ehm, il vostro satiro non ama nulla men che meno i bellissimi souvenir del Duomo.

PS necessita rinnovare ©foto di Joel Peter Witkin - Satiro (1992) poichè nulla di quanto sopra fa ora intravedere...
BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: