L'affaire Armstrong

"L’impegno per la preservazione di figure che sono importanti per la storia del calcio e dello sport italiano deve essere serissimo da parte di chi, per esempio come noi, orienta l’opinione pubblica."
(Andrea Monti, Direttore della Gazzetta dello Sport)

Premessa A: Della frase sopra m'interessa solo “orienta l'opinione pubblica” e il fatto che a dirla sia stato un giornalista.
Premessa B: Una Lex ad Personam può essere fatta per favorire qualcuno ma anche per danneggiarlo.

Nel 1988 Pedro Delgado vinse il Tour de France. Nella stessa competizione venne trovato positivo al Probenecid (un diuretico che al tempo veniva associato a pratiche dopanti in quanto agente coprente degli steroidi anabolizzanti) ma non venne squalificato perché quel principio attivo era illegale per il CIO ma non per l'UCI (e a dire il vero lo sarebbe diventato una quindicina di giorni dopo: ma non in seguito alla positività del ciclista spagnolo ma per un calendario deciso mesi prima dalla federazione ciclistica)

Nel 1996 Bjarne Riis vinse il Tour de France, nel 2007 indisse una conferenza stampa in cui ammise pratiche dopanti (tra il '93 ed il '98) e si disse disposto a rinunciare al suo nome nel palmarès. Praticamente subito gli organizzatori del Tour lo cancellarono ma dovettero (a malincuore immagino) reinserirlo perché il reato era coperto da prescrizione (dieci anni: qui chi è malizioso può pensare che il buon Bjarne ne fosse consapevole, evidentemente gli organizzatori della Grande Boucle e l'UCI no).

Dal 1999 al 2005 Lance Armstrong vinse sette Tour consecutivi passando indenne cinquecento test antidoping (si parla di un costo di mille euro a controllo quindi circa cinquecentomila euro buttati al vento: forse la WADA prima di cantar vittoria dovrebbe riflettere su questo).
Ora sembra che grazie ad un dossier del USADA (mille pagine circa che lo inchioderebbero soprattutto grazie a testimonianze di “pentiti”, e già qui... ma uso il condizionale perché potrebbe uscire che prove concrete ce ne siano) gli verranno tolti (quindi io non ho capito se l' UCI ha modificato la regola dei dieci anni, ma sembra di no e comunque mi correggerete voi, o lettori, se sbaglio se ancora non sa che esiste o se semplicemente farà una legge ad personam perché in caso contrario almeno quattro Tour sono “intoccabili”).

Ora non mi è mai piaciuto Armstrong (neanche prima della malattia e ricordo come uno dei giorni tecnicamente più poveri del ciclismo la sua vittoria mondiale del 1993) per vari motivi: per le frequentazioni con Conconi e Ferrari (che peraltro lui non nascondeva), per il modo da “pistolero” di gestire la squadra e i rapporti del potere, per quell'essere testimonial/padrone di un Tour da manifesto pubblicitario, eccetera...

Non mi è mai piaciuto ma mi sta abbastanza antipatico che nessuno ancora abbia fornito all'opinione pubblica (quella che va orientata secondo il direttore della GdS) delle circostanze concrete oltre a delle sensazioni di qualcuno o qualcosa che sembra preoccupato più che altro a distruggere un personaggio diventato improvvisamente ingombrante proprio nel momento che non serve più.
Prevengo chi potrebbe fare parallelismi con il caso Pantani ricordando che il ciclista romagnolo non fu mai squalificato ma semplicemente fermato per quindici giorni in via cautelativa (motivi di salute riguardanti il tasso di ematocrito troppo alto) ed il resto fu un inferno che si costruì (quasi, perché a essere onesti i Media ci misero del loro) da solo.
Ma a parte questo qualcuno (magari l' UCI tramite chi orienta l'opinione pubblica) ci può dire come e soprattutto perché abbia potuto farla franca, fino ad adesso, visto che moltissimi altri suoi contemporanei furono beccati "in diretta"?

Una cosa positiva c'è: quei Tour (se revocati) non verranno riassegnati.
Qualche federazione (non ciclistica) sportiva dovrebbe rifletterci su.

emofiliaco , Il 11 febbraio 2013 — DeRango: 0,00

BËL (00)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

geenoo
Io credo tu abbia scritto l'editoriale tempo fa e precisamente prima di questa notizia: Doping, Armstrong confessa
L'Intervista di Oprah Winfrey
AUSTIN (Stati Uniti), 18 gennaio 2013
L'intervista integrale che segna la fine di un'era. "Ho preso Epo e sostanze proibite negli anni Novanta e fino al 2005. Senza doping non si vincono 7 Tour. Questa storia era perfetta per così tanto tempo: battuto il cancro, vinto tutto, un matrimonio perfetto. Ma non era vero. Su 200 corridori al Tour ce n'erano 5 puliti. Ferrari è una brava persona, non un mostro". Da Gazzetta dello Sport
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri: si in effetti l'editoriale è datato a ottobre scorso. Forse non lo dovevo pubblicare....
geenoo: No, perché? Solo un consiglio: invece di mettere la data di pubblicazione, perché non mettete la data di ricevimento dell'editoriale? Per me sarebbe molto più giusto ed eviterebbe equivoci.
MorenoBottesin: Infatti gli ultimi 3 li ho spediti datati, m'ero già posto la questione.
geenoo
Detto questo io butterei un'atomica su Ferrari, Armstrong & compagnia bella. Ma ti preoccupi che un personaggio pubblico "venga distrutto"? E non ti preoccupi che delle regole (sportive tra l'altro!) vengano infrante sempre in nome del dio denaro e del dio successo? Ma su! Cipollini idem. La Gazzetta fa delle inchieste come è compito dei veri giornalisti. Chiaro che se hanno fatto un buco nell'acqua la pagheranno cara, ma non penso sia il caso tanto da arrivare a pubblicare una cosa del genere. E comunque credo che la realtà del ciclismo (e non solo) sia molto ma molto più brutta.
BËL (00)
BRÜ (00)

federock
la mia foto dovrebbe essere eloquente sull'argomento... c'è stato un solo ciclista negli ultimi 20 anni: Marco Pantani, vittima di un attacco multilaterale da parte di istituzioni sportive, media e opinione pubblica, quando di lì a poco, una volta tolto il coperchio dal pentolone, sarebbe venuto fuori di tutto e di più sul doping, con classifiche del tour stravolte ogni anno e squalifiche sempre più frequenti.
Il livello di ematocrito riscontrato nel sangue del Pirata, fra l'altro, se ben ricordo sarebbe poi
stato lecito quando, successivamente, la soglia di precauzione prevista dai regolamenti fu alzata.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: Come ero contrario a crocifiggerlo allora ora sono contrario a santificarlo: ripeto, nella sua "rovina" c'ha messo anche molto del suo. Poi personalmente faccio fatica a ricordarlo con affetto: quel giorno io ero sul Mortirolo e la delusione me la porterò dietro sempre.
federock
Armstrong si vedeva da subito che era poco pulito, le voci giravano, ma non si è mai colpevolmente scoperto nulla. Riassegnare i titoli successivamente è ridicolo, è bello vincere sul campo, è l'unica vera gloria possibile; le vittorie assegnate successivamente servono solo per le statistiche
BËL (00)
BRÜ (00)

federock
anche se in ritardo rispetto alla confessione recente di Lance, bell'editoriale Cpt, finalmente ciclismo su Deb!
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
chiunque abbia praticato sport agonistico si rende conto che percorrere 200 km al giorno a una media di 30/40 km/h in salita è inumano. chiunque abboa pratcato sport agonisctico è sicuro che tutti i ciclisti siano dopati. chiunque abbia praticato ciclismo agonistico a livelli giovanili dai 17 anni in poi ne ha avuto la conferma. ps: non capisco il pezzo in cui sei infastidito, a me il caso armstrong ha infastidito pure quanto quello di tutti gli altri ciclisti beccati, ma da quanto scrivi mi è sembrato che tu nutra dei dubbi sulla veridicità della cosa. magari ho capito male, ma se ho capito bene volevo farti presente che armstrong ha anche ammesso tutto.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes: sorry: 200 km al giorno per 3 settimane... e non ditemi che fanno 2/3 giorni di sosta...
Patatrac : Impooooara a digitare i tasti cazzo !
MorenoBottesin: L'ho scritto 4 mesi fa (insieme ad altri 6-7 che ho mandato per far "fare magazzino" di editoriali a K ;-D) ma il discorso generale mi sembra ancora attuale. Sbaglio?
MorenoBottesin
Ovviamente l'editoriale l'ho scritto tempo fa e adesso pare vetusto ma il discorso (e ringrazio per questo K per averlo comunque pubblicato) di fondo è ancora attuale e lo riassumo in questi punti: A) accertate ora le responsabilità di Armstrong qualcuno può spiegarmi come l'UCI non lo abbia mai beccato in tutti quegli anni (era forse "connivente?) B) trovo disgustoso che per "fermare" Armstrong abbiano dovuto promettere sconti di pena ai vari pentiti (perchè non hanno mai parlato a tempo debito?) C) mi fa schifo che ci siano sport che non hanno ancora una vera normativa contro il doping mentre il ciclismo sembra passare come il male più efferato -continua-
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: D) molti giornali (che qualcuno qui sopra accosta alla nobile parola "inchiesta") continuano a riportare in modo sbagliato le notizie (per esempio la questione dei 7 Tour è ancora tutta da definire, ripeto, almeno 5 sono in prescrizione e a meno che non si faccia una legge ad personam, cosa dal mio punto di vista disdicevole, per il momento non la vedo così facile toglierli) solo per mero tornaconto alle vendite E) qui non si tratta di difendere qualcuno ma porre un argine a un modo di fare che potrebbe prima o poi colpire chiunque (anche chi adesso difende a spada tratta certi diffamatori di professione)e comunque un giornalista che si mette in bocca una frase come "orientare l'opinione pubblica" dal mio punto di vista andrebbe radiato. Probabilmente mi sfugge qualcosa ma la limite ripasso.
geenoo: Dai Moreno, lascia stare. Perché arrampicarsi sugli specchi? Sei un fan di Armstrong? Di Cipollini? bene, anche io, ma quando la merda viene a galla non faccio sconti per nessuno.
MorenoBottesin: Fai bene ad incazzarti (e sarò diretto: non hai capito una cippa dell'editoriale, o non l'hai letto, se dici che sono fan di Armstrong) ma il problema è che t'incazzi su quello che gli "altri" ti lasciano incazzare: mai una volta a chiederti perchè certe cose vengono a galla in certi momenti precisi, mai a guardare nelle pieghe, mai un dubbio su nulla, sempre manicheo nelle divisioni e nelle elecubrazioni, sempre dritto alla meta(?). Un po' ti invidio perchè sicuramente vivrai meglio così. Detto questo quello che ho scritto non va nella direzione dell'offenderti (perchè so già che lo sarai) ma solo a dirti che non so più cosa dirti: mi arrendo, hai vinto tu.
geenoo: Sono offeso, che si sappia. Detto questo, tu non hai capito una Emerita Cippa della mia risposta. Se parti sempre in quarta non riesci a decifrare quello che ti scrivo. Ma non voglio offenderti eh! No, hai vinto tu! Tu che vedi sempre qualcosa di "altro" dietro una notizia.
Io, fino a prova contraria, mi fermo lì. Tu invece ti fai un mega segone immenso e può darsi tu abbia ragione... però... trovo strano che per il 2012 non ti sia rinchiuso in un convento buddista.
MorenoBottesin: E cosa c'era da capire nella tua risposta?
geenoo: Quello che non hai capito.
geenoo: Più che altro chiediti se nella tua esposizione sei sempre chiaro oppure ti incartapecori da solo. E guarda che non è un'ipotesi remota. Non ti offendere, eh!
MorenoBottesin: Illuminami. Cos'è che non ho capito?
geenoo: Illuminami tu perché a parte la dietrologia non hai detto e spèiegato nulla: chi sarebbe il Grande Vecchio? Cosa c'è dietro? Perché proprio ora? A che pro? Chi è che vuole buttare nella fossa questi poveri corridori? Ma ti rendi conto che per salvare le chiappe ad Armstrong tiri in ballo la "prescrizione" di 5 tour in base ad una legge ecc ecc. Ma dai, DAI. Altro che ad personam, ma ha pure confessato, di che stiamo parlando?
MorenoBottesin: A parte che più che salvare il culo ad Armstrong io mi preoccupo della cattiva abitudine di creare norme (estemporanee ma che poi pesano sul futuro) atte a danneggiare (ma pure a favorire qualcuno) qualcuno o qualcosa (perchè ora è capitato ad Armstrong che magari se lo merita ma un giorno, in un altro ambito, potrebbe capitare nel tuo piccolo e senza aver combinato nulla anche a te e poi voglio vedere quanto sarai giustizialista) e soprattutto non invoco la prescrizione ma dico che di fatto (va infomarti) quella regola esiste, tutto qui. -continua-
MorenoBottesin: Siccome ho l'impressione che tu sia l'unico a non aver capito queste due cosette ripeto la domanda: cosa mi è sfuggito della tua risposta? (sei pregato di rispondere e non usare trucchetti dialettici da quattro soldi). Comunque guarda che il dietrologo del sito sei tu perchè chiedersi come mai improvvisamente dopo 500 controlli andati a vuoto si va a ricattare ex compagni di Armstrong per sbattere il mostro in prima pagina (mentre è il sistema ad essere marcio) è pura lucidità mentale. Ps. Se avessi capito l'editoriale forse ti saresti soffermato sul quinto paragrafo (non contando la citazione iniziale). Stammi bene.
geenoo: Moreno forse nessuno (forse qualcuno ha intuito) ha capito quello che c. volevi dire. Detto questo:"Comunque guarda che il dietrologo del sito sei tu perchè chiedersi come mai improvvisamente dopo 500 controlli andati a vuoto si va a ricattare ex compagni di Armstrong per sbattere il mostro in prima pagina (mentre è il sistema ad essere marcio) è pura lucidità mentale" EEHHHHHHHHHHHH? E questa sarebbe la tua sbandierata chiarezza????
geenoo: Per quanto riguarda la mia risposta c'era poco da capire. A me non frega del mezzo (inchiesta giornalistica, supposta legge contra personam, prescrizione mancata, sei milioni di esami...) a me interessa il risultato. Ed il risultato è che Armstrong ha barato! Non si tratta di farselo piacere. Io, ad es., lo consideravo un semi-dio. Davvero, mi sembri Berlusconi: 500 analisi che ci hanno fatto spendere un sacco di soldi (vedi intercettazioni): e grazie al c.! Questi se ne inventavano una nuova ogni giorno per coprire l'assunzione di sostanze! E pure la prescrizione ci hai messo (berlusca docet...)! Si, in queste cose sono estremamente giustizialista. E sinceramente non vedo proprio perché no. Chi tifavo io? Un cazzo di drogato furbetto?
MorenoBottesin: Contento tu, contenti tutti.
geenoo: Io non sono contento, men che meno di questa tua rispostina all'acido lattico. Vado a dormire.
Patatrac : certo che se le intercettazioni fossero state usate anche per gli ultimi SCANDALI da decine di miliardi di euro e non solo per vedere quando uno va a mignotte , sarebbero anche piu' utili che sempre di soldi pubblici si tratta
federock: a me l'editoriale è parso chiaro e ne approvo il senso. Solo, credevo che Emofiliaco fosse CptGaio, ma a questo punto: Cpt e MorenoBottesin sono/siete la stessa persona? Devo chiamare la Fletcher.
federock: ehm...ho appena visto il tuo profilo e mi sono risposto da solo... non sapevo avessi tutte queste personalità!
MorenoBottesin: Ginuzzo macchè acido lattico: semplicemente non so più cosa dirti,si accettano suggerimenti @Fede: sono uno e multiplo allo stesso momento: mistero della fede :-D
geenoo: Morè, dopo il sacro fuoco sportivo, ti volevo rassicurare: tu ce l'hai contro certa stampa (per te deviata), contro certi poteri forti (per te forti sono a comando) e vedi questi sportivi quasi come vittime sacrificali. Avevo capito. Bene, invece io ho spostato il punto di interesse proprio su questi sportivi. Perché alla fine sono uomini e sicuramente c'è stato il momento in cui potevano scegliere se essere campioni artificialmente o sportivi normali. Non penso gli abbiano iniettato nel sonno dosi di droga o quant'altro. Ecco, questi uomini sportivi mi hanno fortemente deluso.
MorenoBottesin: No, non hai capito bene perchè io non ce l'ho nè contro certa stampa nè contro i poteri forti: io ce l'ho con dei sistemi acquisiti che stanno barbarizzando le varie utenze. Se avessi letto bene l'editoriale ti saresti soffermato sul paragrafo dove ragiono su Armstrong come atleta e uomo ma evidentemente tendi sul serio a spostare troppo i discorsi, detto con rispetto sia chiaro. Con questo la chiudo qui. Ciao.
iside
iside Divèrs
ma qualcuno ha mai preso sul serio il ciclismo?
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: Io si. Dovresti anche tu.
iside: no, preferisco i tornei di freccette o di calciobalilla al volo. Calciobalilla Grosseto finale gioco al volo 22 gennaio 2013
geenoo: Io pure, e lo pratico anche. Ecco perché
mi incazzo abbestia.
nes: Grande Iside.
extro91: Direi che è il commento più sensato e in perfetta sintonia col tuo editoriale, cpt! Lo quoto
Mike76: Guarda, io fino a poco tempo fa pensavo che il ciclismo fosse uno schifo di sport dove tutti si dopavano. Adesso ho cambiato leggermente prospettiva ritenedolo uno dei pochi sport che cerca di fare qualcosa contro il doping senza curarsi troppo del fatto che si vanno a colpire pesci grossi autoscreditandosi. Nel calcio o in altri sport richhi per ora questo è un miraggio.
MorenoBottesin: Che il ciclismo sia lo sport che maggiormente stia facendo qualcosa contro il doping è lapalissiano ma crocifiggere qualcuno (anche se molto "grosso") lasciano impunite le sicure connivenze è solo fumo negli occhi.
Mike76: Beh, punire chi ha barato è comunque un merito e spero venga preso ad esempio da altri sport, sul fatto che siano lasciate impunite le sicure connivenze è presto per dirlo visto che la storia non è affatto conclusa e Armstrong potrebbe vuotare il sacco fino in fondo collaborando con l'agenzia antidoping americana: Doping, Armstrong potrebbe collaborare l'Usada concede altre due settimane - Corriere.it
MorenoBottesin: Boh. Non so da quanto segui tu il ciclismo ma io abbastanza da dirti che ogni volta sembra quella dove si va a colpire il pesce grosso (e qui stiamo parlando dell'UCI e dell'organizzazione del Tour) e poi alla fine ci sia accontenta di sputtanare qualcuno (che magari lo merita eh): ripeto, comunque, che personalmente io sono sempre stato anti-Armstrong. Ciao.
kosmogabri
kosmogabri Divèrs
non lo so se vale la pena d'incazzarsi per lo sport odierno Geenoo. In fondo la tua è un'incazzatura nostalgica dei bei tempi che furono quelli di meckx e moser - citando quelli vissuti dalla nostra generazione - e di innumerevoli sportivi (nuotatori tennisti calciatori) che ancora non si affidavano alle tecnologie che hanno preso il sopravvento su tutto dai tessili da indossare, i peli da depilare eccetera e infine alla tecnochimica da ingerire. Pensa essere un ragazzino di oggi che si appassiona allo sport... che pacco. Io invece ringrazio di aver potuto assistere ad uno sport forse ingenuo ma perlomeno il senso di limite era ancora chiaro a tutti e quando era superato ci esaltavamo (il mio mito più assoluto è stata la Sara Simeoni). (poi sono arrivate le nuotatrici tedesche dell'est iperanabolizzate e transgender e tutta la magia finì).
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo: Ti dirò, sono un ciclista della domenica ed ogni tanto affianco ciclisti ex professionisti (affianco nel senso che mi sorpassano ed ho appena il tempo di scambiare due parole): bè, per loro, nel ciclismo non ce n'è uno pulito. Ed ho il timore che questa cosa vada avanti da decenni, anche nel periodo da te citato. Mi ricordo di un episodio di un ciclista schiattato in salita perché pieno di droga. Comunque, almeno per me, non si tratta di nostalgia; mi fa veramente incazzare come un caimano che ci sia qualcuno che bari, che violi le regole, che tenti di fottere il prossimo all'insegna dell'io sono più furbo di te e ti fotto. E' una cosa cosa orripilante, allora ti dico: caro mio idolo ciclistico: ma vattene affanculo te ed il tuo sangue ossigenato.
MorenoBottesin: Eh si bei tempi di Merckx Giro d'Italia 1969 Eddy Merckx positivo all'antidoping e Moser Sono stato una cavia felice - Corriere della Sera . Lo sport non è mai stato ingenuo K nemmeno De Coubertin lo era...
kosmogabri: sinceramente per me oggidì il distinguo si dovrebbe fare solo tra coscienti di doparsi e incoscienti dopati dalle loro società sportive. E' davvero l'unico distinguo e se c'è bisogno d'incazzarsi è sulle vittime di ingordigia altrui e non di quelli che lo fanno volontariamente. Inoltre ricordo che la farmaceutica riveste ogni settore delle attività umane. Perché t'incazzi solo per lo sport? ma incazzati per tutti quegli studenti che si fanno di anfetamina per superare gli esami o di tutte le donne che ingoiano pasticche per vomitare il pranzo allora.... è la stessa cosa.
mauro60: quando merckx era nelle palline del mare... quando rivera e mazzola erano personaggi, sì, ma umili e pagati il giusto... quando borg sfiaccava gli avversari e non recriminava mai... quando thoeni diceva "zono contento di essere arrifato uno"... sì... c'era meno arroganza più sportività... il mondo, almeno nello sport (ma non solo), era più umano
geenoo: No Kosmo, non è la stessa cosa manco per il c. E scusa la finezza. Gli sportivi dovrebbero partire tutti con i mezzi che ha donato loro madre natura e vedere chi arriva prima. Poi arriva uno stronzo che dice: adesso mi drogo e vi frego. Così facendo infrange una regola, la regola base dello sport (su cui tra l'altro si basano scommesse, soldi, contratti ma anche semplice e sciocco tifo). Lo studente non infrange nessuna regola, al limite rischia una sanzione amministrativa per uso personale di sostanze (se fossero vietate). Le donne che ingoiano pasticche stanno male e non infrangono una regola (se non quella della salvaguardia della loro salute). Cazzo, questi vogliono essere più furbi per soldi, successo e per fottere il prossimo! Non per lo studio o per anoressia.
mauro60: geeno penso che tu abbia centrato il problema: è il giro di affari che si è creato intorno allo sport in termini di sponsor, diritti tv, scommesse ad alto livello che ha generato i "mostri dello sport" più che il loro proprio agonismo. fino a 30 anni fa queste cose non c'erano o erano ai minimi termini
nes: moser chi? quello che si faceva prelevare il sangue per poi farselo reiniettare prima della gara per aumentare l'apporto di ossigeno (o quel cazzo che ne consegue) così da sentire meno la fatica? sì, grandi tempi per il ciclismo, grande sport. cioè, più che stare a parlare di ciclismo bisognerebbe capire se sono atleti o cavie per le case farmaceutiche.
nes: leggo ora che ne avete già parlato o ne state parlando, sorry.
extro91: Aldilà che se ne è già parlato quoto nes.
kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Moreno si ma erano anche altre chimiche. L'aiuto per essere vincenti nello sport c'è sempre stato sin dai tempi dell'antica Grecia. Lo sport è sempre stato cavia della scienza e della farmaceutica!! Lo sport è sempre stato materia di studio ma anche di pratica. L'ortopedia per esempio.... lo sport come la guerra, grandi palestre per la medicina. il vero problema oggi è che tutta la scienza applicata allo sport in senso chimico è accessibile anche a livello nostro di mortali umani comuni. Basti solo vedere tutte le energy drink o quant'altro barrete ipocaloriche eccetera (tanto per stare sul banale). Ai nostri tempi Merckx o non i polmoni di Mercks al limite noi ragazzi si beveva l'ovomaltina (o il ciobar)...
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: Hai ragione (i link erano solo esemplificativi per dire che l problema è antico) ma per restare sul pezzo il punto è che per beccare Armstrong (anni dopo il suo ritiro) hanno dovuto "pagare" degli ex compagni di squadra nonostante i 500 controlli fatti durante la carriera fossero risultati (o almeno così dicono) negativi (e probabilmente lo erano perchè se non non sarebbero andati a caccia di "pentiti"). Io sono il primo a dire che è giusto che Armstrong venga smascherato ma è il sistema che non funziona: bruciare la strega (quando non serve più) per dimostrare che si sta facendo pulizia non serve a nulla perchè è chiaro che Armstrong è stato tenuto su da un sistema di connivenze e infine sta pagando solo lui (per mezzo di norme create ad hoc tra le altre cose). Ripeto, io sono garantista fino alla morte (mia o dei miei nemici) e questo sitema non mi piace.
geenoo: Ah ecco! E dillo prima! Nessuno è colpevole fino al sesto/settimo/ottavo grado di giudizio e solo dopo che la sentenza è passata in giudicato! Nel frattempo facciamocelo mettere allegramente in quel posto.
kosmogabri: ma senti Geenoo a prescindere ma come si fa a considerare uno come armstrong un semidio? allora o sei ingenuo tu o forse non è chiato il concetto.... io come suissa per esempio considero un semidio il Roger nazionale. Ma non dimentico mai che è di basilea una delle capitali mondiali della farmaceutica. E dovesse saltare fuori che il Roger abbia preso qualche pozione segreta alla obelix non sarei *incazzata" e non mi sentirei "defraudata". Probabilmente delusa ma di certo non illusa.
geenoo: Kosmo ovvio, ma ho avuto anche io 15 anni e a 15 anni uno sogna che il mondo sia pulito. Poi si cresce col pelo sullo stomaco, si diventa cinici, si diventa insensibili, si diventa freddi. Evidentemente io sono l'eccezione. :-)
extro91
extro91 Divèrs
Per una volta sono più o meno d'accordo. Che paghi con i suoi titoli ritirati ci sta, cioè non ci vedo nulla in contrario. E' il fine con cui dovrebbero utilizzare questo fatto che lascia basiti. Il fine sembra quello semplicemente di far vedere che UNO ha sbagliato. Mentre il sistema stesso dall'alba dei tempi del ciclismo(e dall'alba dei tempi dell'atletica come dice kosmo) è sempre stato "disonesto". Se nelle regole implicite ci sta anche "essere più furbi" allora non vedo quale sia il problema, nonostante sembri esserci(un problema), date le ipocriti organizzazioni che riportano un'infrazione delle regole. Questione di sistema. E il ciclismo è uno dei sistemi peggio gestiti per quanto mi riguarda. Smisi di guardarlo con regolarità alla morte di mio nonno. Come la F1.
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri: la F1 è morta con Ayrton.
extro91: Per me con mio nonno e Hakkinen
proggen_ait94: Mio nonno è ancora vivo, ma prende sonno sempre prima.
pirata
Si, ok lui ha sbagliato, così come tutti quelli che si dopano. Ma mi chedo come mai bisogna aspettare anni per venire a sapere certe cose, quanto un'analisi del sangue del cazzo si fa in pochissimo tempo. E' tutto il sistema ad essere marcio. Gli atleti dopati non sono la causa dello schifo, sono l'effetto. Prendi ora con cipollini, cioè dopo 10 anni cazzo. Che senso ha dopo 10 anni? Dev'essere un giornale a far venire fuori ste cose dopo 10 anni? MEDICI DEL CAZZO!!!! Questa è la verità. MEDICI DEL CAZZO.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Perchè Armstrong non è stato scoperto prima nonostante i controlli? Semplice, quando hai un giro di soldi miliardario con potenti sponsor che ti proteggono è relativamente facile farla franca: basta "foraggiare" i controllori. Quando però hai finito l'attività e molti non hanno più il tornaconto a proteggerti può capitare che qualcuno ti sputtani. Sinceramente è da circa tre quattro anni che guardo tutto lo sport con occhi diversi, chiedendomi se certe prestazioni siano umanamente possibili.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76: Ad esempio quando 4 donne afroamericane con i glutei grandi come cocomeri battono di un secondo e mezzo un record che resisteva da 27 anni stabilito da tedesche comuniste dopate dichiarate non posso fare a meno di avere un "sospetto". Lo stesso tipo di "sospetto" che mi viene con nuotatrici che fanno frazioni più veloci degli uomini o calciatori che al 120' fanno scatti da centometristi.
Mike76
Penso che anche noi spettatori facciamo parte più o meno inconsapevolmente dell'ingranaggio, ci esaltiamo di fronte ai record e alle imprese storiche, i 7 Tour, i 7 Roland Garros o i 7 Wimbeldon, il nuovo record dei 100 mt o dei 100 stile libero. Ci piace vedere gli atleti belli freschi e pimpanti dopo 5 ore di tennis e nei tempi supplementari di una partita o scattare come saette su per le salite delle grandi corse. Facciamo parte anche noi di questo sistema che crea eroi per fare soldi e che poi a volte (e solo a volte) li distrugge.
BËL (00)
BRÜ (00)

federock: mah, questo non è sempre vero. Quando guardo uno sport, io tendenzialmente tifo per il più debole sperando faccia l'impresa, tranne quando correva il Pirata o gioca la Juve, i miei unici 2 casi di tifo. Nel tennis ad esempio preferisco un Fognini che vince in coppa Davis che vedere il solito Slam di Djokovic...
Mike76
Certo, ma anche il tifo per il "più debole" presuppone che ci sia il "più forte" contro il quale fare l'impresa, e tanto più sarà titolato questo "più forte" tanto più sara calmorosa l'impresa del "più debole". In ogni caso se ti guardi le partite di Djokovic o del Barcellona sono comunque riusciti a "venderti il prodotto", anche se ci tifi contro.
BËL (00)
BRÜ (00)

senzastile
2 palle il ciclismo. 3-5 ore di monotonia giornaliera ai tour. nella mia città solo i vecchiacci dei circoli se lo cacano. mai capito perchè ci girano tanti renari sponsor e merdate varie. e io la bici la prendo eh
BËL (00)
BRÜ (00)

senzastile
contro il doping proporrei per l'anno prossimo tour downhill delle dolomiti lucane. voglio vedere se c'hanno le palle di doparsi, che alla minima disattenzione ti arricetti
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Ciao belli... rientro solo ora su DeB per via di vita superincasinata;) Comunque: editoriale chiarissimo e ben esposto. Mi viene solo da pensare che tutte quelle pilloline della foto se le comprano i sani per doparsi e che i malati veri non hanno i soldi per curarsi: sta cosa mi fa sempre incazzare, a voi no?
BËL (00)
BRÜ (00)

pourquoipas
bell'editoriale. credo che tutti gli ultimi 20 anni degli albi d'oro di ciclismo andrebbero letti con un asterisco al fianco, tutti da prendere con le pinze.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76: Vero ma il pericolo è credere che sia solo il ciclismo lo sposrt sporco. La settimana scorsa è stato ammesso da un ex-presidente il "doping di squadra" del Real Sociedad, squadra di calcio basca che nel 2002-03 sfiorò la vittoria in Liga e in cui militava un futuro campione del mondo e bi-campione d'europa. Pensi che verrà fatto qualcosa?
mariuccia
bell'editoriale sicuramente. Ho smesso di appassionarmi quasi a qualsiasi tipo di sport, tranne il rugby. Troppo di tutto, soldi, interessi, successo.. Sono stata campionessa di nuoto della Rari Nantes a suo tempo (molto suo...) quando ero una ragazza,dovevamo noi atlete pagare una specie di tassa, ho ancora le mie medaglie che ho smesso di tenere in bella vista, proprio per tutto quanto NON riguarda ORMAI lo sport, e per amore di mio padre che adorava il ciclismo ho seguito Pantani con entusiasmo prima e con dispiacere poi, senza crocifissione aggiunta, anzi con profonda pena. Da Cipollini ho avuto il colpo di grazia, un Corona sui generis, e quindi penso di aver chiuso il ciclo. Con molto rammarico.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: