Un nuovo modo di comunicare

Le Offese, oggi protagoniste assolute del nostro comunicare, del nostro essere, del nostro pensare: a volte ci auto-Offendiamo senza neanche meritarcelo. E' il sintomo inconfutabile che la nostra Società sta degenerando, corrosa da un crisi che non è soltanto economica e finanziaria, ma è anche una crisi di ideali, del rispetto, della solidarietà, dell'equilibrio, dell'etica personale e professionale, dell'educazione, della tolleranza.

Dove non c'è spessore politico, culturale, sociale, ci sono le Offese: prendono il posto degli argomenti e dominano i discorsi, che poi non sono più tali, sono solo Offese. Ogni posto, ogni luogo, diventa come uno stadio, in strada, al bar, in ufficio, alla Camera ed in Senato come al circolo e al pub, ci si schiera da una parte o dall'altra, ma sempre con Offese e capisci da che parte si sta solo ascoltando le Offese e dove vengono destinate.

In tv quanto audience grazie alle Offese? Programmi beceri che a loro volta Offendono chi li guarda.
Politici votati dopo campagne elettorali intrise di Offese, che poi governano in modo Offensivo per il Paese e quelli non eletti Offendono chi è stato eletto e poi anche chi ha pensato di votarli.

Offese in internet, tra gente che neanche si conosce.
Offese a tutti livelli, Offese a chi lavora, e a quelli che non lavorano.
Offese agli animali, al verde, alla natura, a questo pianeta.
Offese a chi l'ha generato, a chi ci ha generato, ne abbiamo per tutti.

Quando penso che questo Paese è stato la culla della civiltà nel Mediterraneo per secoli... divento preda di tristezza e sconforto.

ionecapisco , Il 8 giugno 2013 — DeRango: 0,00

BËL (00)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

March Horses
Ecco, l'immagine di Sordi è azzeccata: nei suoi film, piccoli ritratti della mentalità italiana, c'è stata un'evoluzione/involuzione in tal senso; provate a confrontare *Il Vigile* con *Il Marchese Del Grillo*. Altro linguaggio, altri gradi di umorismo e di satira.
BËL (00)
BRÜ (00)

fosca
fosca Divèrs
Se ci fosse la possibilità di votare gli editoriali ti darei 5. Ma non essendoci tale possibilità e dato l'argomento dirò semplicemente STIQUATZI.
BËL (01)
BRÜ (00)

geenoo
Comunista! O forse sei un PM, pazzo da internare! Sicuramente voti comunista: un popolo di coglioni, malvestiti e maleodoranti! Oppure sei una donna più bella che intelligente. Ionecapisco, una riflessione va fatta sulla tua ultima riga che condivido in pieno. C'è solo da stabilire quando è avvenuto il passaggio dalla cultura, alla volgarità totale, alla cafonaggine imperante. Al vince chi è più furbo e chi insulta di più. In sostanza allo sdoganamento della possibilità di mancare di rispetto al prossimo senza rischiare la pubblica riprovazione. Nella nostra storia recente ci sono stati passaggi secondo me determinanti, dalla fine degli anni '60 fino ai giorni nostri.
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka: geeeno, questo scritto, se dobbiamo assegnarlo ad una posizione politica, e' tutto tranne che "comunista", anzi, e' moooolto di destra (nel senso di legata ai valori del passato) , almeno secondo me
geenoo: Ma si, le mi invettive berlusconiane era solo per far capire da chi sono stati sdoganati gli insulti pubblici e la mancanza di rispetto reciproca, in quel caso nei confronti dell'altra parte politica. Io ho vissuto in piccola parte l'epoca del CAF, quindi di Forlani, Andreotti, Craxi, mi ricordo Moro, Berlinguer ecc. e mai ho ascoltato attacchi diretti e cafoni come quelli di Berlusconi. Poi, l'ducazione secondo me non ha un colore politico perchè se certi valori (l'educazione??) sono di destra (tra l'altro smerdati alla grande negli ultimi venti anni da chi la destra ha rappresentato, sempre il Cav) la tolleranza ad es. mi sembra sia invece di sinistra.
gnagnera: poi ora abbiamo il nuovo berlusconi almeno a livello di metodi di comunicazione. Uno dice che i giornalisti sono contro di lui perchè comunisti, l'altro che i giornalisti sono contro di lui perchè fanno parte del regime e della ka$ta. Uno dice che il Parlamento è inutile e che i parlamentari sono gente che non ha mai lavorato, l'altro che il Parlamento è una cloaca e che tutti i parlamentari sono ladri. Uno dice che chi non lo vota è un coglione o è pagato, l'altro che chi non lo vota o fa parte della ka4ta o è un coglione... e così via
geenoo: E certo gnagnera, ha visto che Berlusconi insultando a destra ed a manca ha conquistato l'Italia dei cafoni, perché non farlo anche lui? Solo che gli intenti e molte finalità di Grillo appaiono sani, quelli del Cav. sono stati da sempre marci fin dal midollo.
ionecapisco: genoo e gnanera...come nadal-federer di roma 2006....piaciuti molto!
Patatrac
Il debito continua ad aumentare e geenoo continua ad ingrassare . E ho detto tutto .
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
prova
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666: perché questo funzia e il resto no?! AAARGH!
jdv666: mah, a me sembra un po una raccolta di luoghi comuni a dirla tutta (che poi come tutti i luoghi comuni
jdv666: ok, il problema sembra essere la punteggiatura tedesca, temo mi toccherà scrivere tutto senza accenti e apostrofi o al massimo usare il correttore automatico... :/
jdv666
ricapitoliamo: allora, innanzitutto apprezzo la genuinità dello sfogo e capisco il voler criticare la nostra società contemporanea, ma il tutto mi sembra essere per certi versi una raccolta di luoghi comuni (che poi, come tutti i luoghi comuni, ha anche una sua correttezza di fondo, per carità...). il fatto è che è perlomeno dai tempi di cicerone (oh tempora, oh mores!), ma sospetto pure prima, che la si mena con la crisi dei valori e il degrado morale.
BËL (01)
BRÜ (00)

jdv666: semplicemente l uomo rimane, dietro alla patina di civiltà, pur sempre un animale, egoismo, volgarità etc. fanno parte di noi, ci sono sempre stati e hanno sempre attratto il pubblico (che anche in passato andava a vedersi i gladiatori e le pubbliche esecuzioni, non certo dibattiti filosofici sui massimi sistemi)
jdv666: e anzi direi che semmai è proprio oggi che il maggior numero di persone ha accesso ad istruzione e alle nobili arti e alle scienze. allo stesso modo i moderni media hanno fatto si che un gran numero di persone possa informarsi e partecipare al dibattito politico-sociale e ad attingere in maniera più critica a diverse fonti di informazione...
jdv666: il fatto è che non è mai esistita un epoca in cui tutto andava bene ed ervamo tutti bravi, belli e razionali; l uomo come già detto ha anche un lato animale, istintivo e primitivo che puntualmente e ciclicamente salta fuori, in maniera più o meno eclatante...
jdv666: l umanesimo e il razionalismo ci hanno lasciato in eredità un immagine distorta e fortemente utopica/idealista della natura umana...
ILM_igliore: IL discroso non fa un piega... peccato non funzioni o faccia comodo a molti. L'animale ti serve per uscire dalla merda nella vita (dai momenti di difficoltà) per il resto ci devi mettere l'intelletto (buon senso e virtù).
ionecapisco: una delle cose migliori lette.
ionecapisco: il problema..è che spesso...esce solo l'animale...anche quando no vivi una difficoltà...perchè dentro non c'è altro...l'intelletto...buon senso e virtù...non sono più necessarie e quindi non coltivate..
ionecapisco: jdv...cosa c'entra tutto ciò che dici con le offese?
jdv666: c entra col fatto che qui si parla piú in generale del solito decadimento dei valori e del "i giovani d oggi non sanno piú cosa sono il rispetto e il duro lavoro"... e cmq è limitata la vostra visione di istinto/primordialitá come completamente opposta ed estranea al lato razionale; un altra deviazione mentale occidentale è suddividere il mondo in due estremi che si autoescludono a vicenda, cercate di superare il becero dualismo di matrice cattolica!
ionecapisco: ...mai parlato di giovani che non hanno rispetto e il duro lavoro, ecc. ecc...ho parlato di offese...
jdv666: che nell editoriale si inseriscono in un piano più allargato, cito:" la nostra Società sta degenerando, corrosa da un crisi che non è soltanto economica e finanziaria, ma è anche una crisi di ideali, del rispetto, della solidarietà, dell'equilibrio, dell'etica personale e professionale, dell'educazione, della tolleranza." etc
jdv666: e cmq a grandi linee vale anche per le offese solamente quello che ho detto.
macaco
Beh, m'hai fatto pensare e non é poco.
BËL (00)
BRÜ (00)

Goldfinger
Le tue considerazioni sono più che giuste,bastava anche solo il primo paragrafo per rendere l'idea della società in cui viviamo.
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Fondamentale (e banale) come un bicchier d'acqua...
BËL (00)
BRÜ (00)

ionecapisco: ..banale come un'offesa....
zaireeka
Comunque dai, arrivare a dire che gli abitanti di questo Paese (perche' e' su di essi mi sembra sia incentrato l'ed) sono responsabili del degrado dell'intero pianeta e del disamore universale verso il Creatore mi sembra eccessivo ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

dosankos
dosankos Divèrs
Ma sarà colpa ancora dei Magistrati comunisti, dei centri sociali o dei giornalisti bolscevichi ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

ranofornace
L'incapacità di rispettare l'individuo é dovuta dalla mancanza di "educazione sentimentale" da parte delle generazioni, ammassate a cozzare nella stessa società. Resta solo che tutto finisca, con noi stessi ovviamente.
BËL (01)
BRÜ (00)

ionecapisco: ottimo...come sempre rano!
ranofornace: merci io..
proggen_ait94
Posso dire? Sostituirei l'editoriale con il commento di jdv. Il vero malanno è che siamo passatisti di natura, e più aumenta l'età più lo si diventa. Offese qua, offese là. Ma per favore, lo sappiamo tutti che è sempre stato così. Però il modello di moderazione, averlo fa sempre comodo... Anche se in realtà non c'è.
BËL (01)
BRÜ (00)

ionecapisco: ..ci sarebbero di cose da sostituire...prima di questo editoriale....
proggen_ait94: ma sì, era per dire come la penso.
fosca
fosca Divèrs
Ieri sera ho (finalmente) visto "Romanzo di una strage".. "e che c'entra?", direte voi? C'entra, c'entra... In effetti è vero che non è mai cambiato nulla, in senso moolto ampio. Forse ora però non ci sono più freni, per cui tutto si nota di più. Ma in effetti, le acque in cui navighiamo sono da anni le stesse, per nulla limpide, nè rassicuranti. Sarà anche la natura dell'uomo, ma che tristezza...PS: il film mi è piaciuto molto, tanto quanto mi ha amareggiata...
BËL (00)
BRÜ (00)

ionecapisco: ???????
ZannaB
ZannaB Divèrs
Bello il tuo sfogo, più che altro utile per aprire il dibattito, ma come jdv non concordo affatto. Certo sarebbe bella e auspicabile una società più rispettosa, attaccata a valori sani, istruita ed educata allo stesso tempo, ma per quanto possa essere auspicabile è altrettanto utopica. Inoltre le offese sono dappertutto ma non sono da parte di tutti! Il fatto che l'insulto domini spesso in tante situazioni non significa che tutti insultino tutti. Un ultimo appunto (lievemente polemico/provocatore, lo ammetto): <<... a questo pianeta. Offese a chi l'ha generato, a chi ci ha generato...>> non ho mai sentito nessuno offendere il big bang e ritengo che se qualcuno offende i propri genitori siano solo fatti privati suoi.
BËL (02)
BRÜ (00)

jdv666: anche perchÈ a volte i genitori se lo meritano! ;)
ZannaB: I miei no, non se lo meritano. Ma sono consapevole del fatto che in giro ci sono tanti genitori non tale appellativo non lo meritano affatto...
ionecapisco: ????..l'argomento è chi si merita le offese...?...oppure chi offende......????? chi si merita le offese va offeso???
ranofornace: roba da matti! Offendere gli altri è permettere a noi stessi di "autonegarci". Insultare di noi stessi, proprio ciò che di più nobile abbiamo intimamente, "l'Intelligenza"
ILM_igliore: IL discroso non fa un piega... peccato non funzioni o faccia comodo a molti. L'animale ti serve per uscire dalla merda nella vita (dai momenti di difficoltà) per il resto ci devi mettere l'intelletto (buon senso e virtù).
ZannaB: Ionecapisco, l'argomento mi sembra chiaro: un mondo senza offese è utopia, ci sono sempre state, ci sono, ci saranno. Perché scandalizzarsi oggi? Chi si merita le offese va ignorato, non ho giustificato nessuna offesa io. Inoltre il fatto che le offese esistano non vuol dire che tutti le usino: se alla televisione 9 su 10 offendono vuol dire che nel mondo il rapporto è lo stesso? Io non credo proprio...
ZannaB: Ranofornace, cos'è roba da matti? Offendere? Per me non è da matti, è da ignoranti, la pazzia è altra cosa...
ZannaB: Migliore, il discorso non fa una piega, ma credo che tu non l'abbia capito per come lo intendevo io.
ranofornace: "roba da matti": abbiamo perso il lume della ragione, offendere gli altri è atto distruttivo, non mi consola l'idea di calpestare la dignità del prossimo. Io in questo mondo fatto così non ci sto, e nessuno riuscirà convincermi di accettare una simile condizione socio-individuale. Poi ragazzi non credo che voi abbiate l'età mia, voi siete ancora abbastanza freschi per andare in piazza ad incazzarvi ed esprimerevi nelle forme che meglio credete.
ZannaB: Un attimo, facciamo le dovute distinzioni: insultare è una cosa, offendere è un'altra! Io posso offenderti anche senza insultarti. Se ho capito bene si parla di offese sempre più presenti in vari campi ma io semplicemente dico che l'intelligenza ogni tanto prevale, basta non guardare sempre la solita vecchia tv. PS: chi offende è vile, chi insulta offende solo se stesso...
ionecapisco: ...rano....sempre più grande...
ranofornace: ione...dai dopo mi commuovo....
ILM_igliore
è sempre colpa della velocità vibrazionale... tutto crolla (vibra) e tutto si deflagra. Rimarremo nudi (in mutande) contro il vento, senza palcoscenico, senza cazzate... forse poi avremo il coraggio di guardarci dentro.
BËL (00)
BRÜ (00)

ILM_igliore
HO LETTO UNA MAREA DI CAZZATE: Il discorso dell'animale (l'istinto rettiliano vds R-complex - di cui una parte è il Sistema limbico in cui risiede ATTACCO-FUGA) non fa un piega... peccato non funzioni o faccia comodo a molti. L'animale serve per uscire dalla merda nella vita (dai momenti di difficoltà) per il resto ci devi mettere l'intelletto (buon senso e virtù). DEVI ESSERE PRESENTE A TE STESSO. tradotto: nella vita prima di incazzarti TI DEVI RICORDARE (più facile a dirsi) DI USARE L'INTELLETTO. VENITE SU DEBASER AD ASCOLTARE MUSICA POI QUANDO ASCOLTATE "SHINE ON YOU CRAZY DIAMOND" VI GASATE MA IN PRATICA QUANDO DOVETE DIRE COSE INTELLIGENTI DITE SOLO CAZZATE. IL SOLITO PENSIERO CAPRO-SUINO ITALIOTADEBASERIOTA.
BËL (00)
BRÜ (00)

ionecapisco: ...per favore...non sfociamo nelle solite offese.....ancora.....sotto un editoriale che parla di offese.....
ILM_igliore: Perdonami se ho urtato la tua suscettibilità... ma qui di offese ne ho lette parecchie anche io (all'intelletto). Fatti non foste per viver come bruti ma perseguir virtude e conoscenza... devi scendere negli inferni atomici per sapere davvero chi sei. Quando avrai avuto il coraggio di osservare la tua metà in ombra, solo allora potrai sciogliere i limiti che hai edificato su dei confini che avresti sovuto superare, solo allora potrai essere "presente a te stesso" e decifrare gli insegnamenti intrinseci della vita. Il tuo editoriale è Ok ma non confondere la moralità con la sensibilità, quest'ultima ti ha permesso di sdegnarti davanti la mediocrità delle masse. La moralità edificherà limiti sui confini...e sarai fottuto.
ionecapisco
Quanto mil lasciano perplesso le tante giustificazioni...."tanto ci sono sempre state" :::e quindi? prima si moriva per un'influenza ma oggi c'è l'antibiotico..."ma no continuiamo a morire, perchè si è sempre morti per l'influenza perchp dovremmo smettere?"....che discorsi...che non tengono conto dell'evoluzione di una specie, ..la sensibilità?? una persona che rinnega le offese è sensibile??? forse è civile.....forse....ecco perchè la tv ci propina quella robaccia...riflette solo quello che siamo e che vogliamo....dio mio....
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB: La mia non era una giustificazione Claudio, cercavo solo di capire il perché dello stupirsene adesso come se fosse cosa nuova? Per la cronaca un antibiotico per inciviltà e maleducazione non l'hanno ancora inventato...
jdv666: "continuiamo a morire"... beh in effetti è proprio così, il tutto è solo rimandato... in ogni caso il discorso era appunto che la cosa c`è sempre stata e anzi mi sembra, che con tutti i difetti, oggigiorno ci sia già una maggiore sensiblità riguardo, tanto vanno di moda temi come il politicamente corretto, il mobbing, etc... arrivando addirittura a distorsioni, ma questo è un altro discorso... cmq la vita è anche conflitto, che non è negativo in assoluto, anzi
jdv666: e poi meglio un fanculo detto col cuore che un'ipocrita sorriso, mica possiamo piacerci tutti e andare tutti d amore e d accordo :D
ZannaB: Continuando il parallelo con l'influenza: noi e gli altri paesi "civilizzati" (virgolette d'obbligo) non moriamo più di influenza, ma nel terzo mondo ancora si! Io al lavoro, in famiglia, con i miei conoscenti non vedo tutte queste offese. In TV e in rete si! La cosa fa pensare alquanto...
ionecapisco: jdv....no comment...
ionecapisco: zanna..."l'antibiotico" se vogliamo continuare a giocare con le parole...è nella civilità di un popolo....esiste...ma non lo usiamo...
jdv666: @ionecapisco: non essere maleducato! :P
proggen_ait94: mah, io e jdv continuiamo a pensarla alla stessa maniera... tu stesso hai ripetutamente suggerito che una volta era diverso, blabla... io ho ribattuto che è un luogo comune vedere la situazione odierna peggiore di quella vecchia/antica
jdv666: poi per essere un autodichiarato sostenitore della cultura, della civiltà, buone maniere etc. si sta dimostrando parecchio ostile ed intollerante verso nuove idee, nonché chiuso verso il dibattito! ;D
ZannaB: Ionecapisco ma un popolo civile (come anche gli altri popoli!) ha al suo interno sia persone educate che maleducate, sia istruite che ignoranti, sia tolleranti che intolleranti, sia intelligenti che stupide. La pretesa che l'insulto (in quanto sintomo di ignoranza e maleducazione) sparisca del tutto è (lo ripeto) utopia pura! Io posso anche indignarmi per l'ignoranza che porta all'insulto (giusto farlo) ma dire che essa è figlia degli anni 2000 e che in un paese come l'Italia in quanto civile (beneficio del dubbio riguardo l'ultima affermazione) dovrebbe scomparire è a mio parere non corretto.
ZannaB: PS: la civiltà esiste, è quella che ci fa scambiare commenti da un paio di giorni senza insulti da parte di (quasi) nessuno.
jdv666: soprattutto è quella per cui al massimo finiamo per insultarci piuttosto che prenderci a mazzate in testa! :D
hjhhjij: Quindi la poso, la mazza ?
jdv666: peró tienila a portata di mano, che non si sa mai... ;)
ionecapisco: l'insulto non è sintomo di maleducazione ed ignoranza...a masterchef (programma vomitevole) ci sono chef stellati che non sono maleducati ed ignoranti...eppure offendono ed insultano i loro allievi...scusate ma è la prima cosa che mi viene in mente...oppure i ragazzi che vivono in fammiglie di avvocati e medici ben educati e colti..ma appena fuori casa insultano ed offendono...in tv ci si offende perchè è figo..come in strada non perchè siamo ignoranti e maleducati...in itutti i paesi ci si offende...ma in Italia da qualche anno ci hanno insegnato che è figo...
ILM_igliore
Adesso capisco perché gruppi come gli Slayer si siano fatti una marea di risate e soldi sulla degenerazione delle masse... piova sangue su tutti voi! Satan Laughs as you Eternally Rot!
BËL (00)
BRÜ (00)

ranofornace
in natura c'è lo "ione... negativo" e lo "ione... positivo" qui abbiamo a che fare con il secondo tipo.....inutile menarla.
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB: Quando ho letto il commento pensavo volesse andare a parare da tutt'altra parte. Ho visto dopo che era il tuo, troppo corretto per battute così volgari... ;-)
fosca: La faccio io Zanna: in realtà questo editoriale parla della massa di ioni del terzo tipo, una folla di milioni. si milioni di ..............
fosca: Lo faccio io Zanna: in realtà questo editoriale parla degli ioni di terzo tipo, la maggior parte della popolazione mondiale. Una moltitudine, una folla di milioni di........
ZannaB: Ah! Ho capito: i mil-ioni! :-)
ranofornace: Zanna, romagnolo di dove? Anch'io sono romagnolo.
kosmogabri
kosmogabri Divèrs
io penso che sia vero che la questione sia antica antecedente storica. Ma non in maniera così diffusamente popolarmente. Lo dico da straniera ma l'italiano seppur caciarone e magari anche volgare aveva stile ('na volta) . Il "vaffanculo" letterale e figurato è entrato nel pensiero collettivo MONDIALE altrettanto quanto il fuck you anglofono, rendiamoci conto. Ma per una questione di stile e non in senso volgare. Per contro è unicamente tutto italiano ma davvero italiano il "ciao bella", espressione altrettanto popolare nel globo. Ecco: oggi non esiste più quella leggerezza volgarotta e leggera del "ciao bella", quella gioia di vivere all'insegna della bellezza genuina e della passione per la buona vita. Inutile specificare perché, sennò si casca nel solito "reductio a berlusconibus".
BËL (00)
BRÜ (01)

geenoo: Non è solo Berlusconi, ma sicuramente lui con la sua potenza di fuoco ha sdoganato la volgarità, anzi peggio, il dileggio verso chi doveva schiacciare. Ricordiamo la gogna a cui regolarmente sono stati e vengono sottoposti chi stava sul c. a lui: avversari, giudici e c. Lui che si fa bello della legge contro le intercettazioni e poi prende sottobanco una bella bobina inutilizzabile per sputtanare Fassino. Oramai sembra demagogico, sciatto ed anche popolarmente stolto addossare le colpe a Berlusconi, ma in realtà io penso sia stato così ed ovviamente non solo a causa sua: pensiamo a tutti i lacchè, gli animaletti da compagnia, gli stipendiati insomma a tutti i nani e ballerine intorno a lui che sembrano sempre pronti a buttarsi nel vulcano pur di salvagli le chiappe, sparlando, insultando, dileggiando esattamente come lui. Il ciao-bella di felliniana memoria, del vitellone in Romagna, mi mette nostalgia a questo punto della nostra storia.
ZannaB: Per dovere di cronaca: in Romagna "ciao bella" (e anche "ciao bel", versione maschile) si dice ancora abbondantemente!
fosca: Anche a Milano. E non lo reggo...
geenoo: Fosca, beh, meglio dell'ABBOOOOONA! romanesco. Però certo, è sempre un modo maschilista e cafonetto di rapportarsi.
gnagnera: Concordo con Fosca, a Milano il "ciao bella/o/e/i è diventato un modo di salutare che trovo insopportabile, anche perchè viene usato con chiunque, insomma niente a che fare con complimenti vitelloniani
hjhhjij: Gnagera non diciamo cazzate. Si dice: ABBBONAAAAA, con tre BBBì e una sola O (due come variante possibile) e un quantitativo di A che può variare dalle 3 (minimo consentito) alle 10.
jdv666: io "ciao bella/o" come saluto lo odio da sempre! :D
jdv666: ABBBONAAAAAA o, in romagna, BELLA GNOCCONA! :D
hjhhjij: Concordo è un saluto di merda pura.
Psychopathia: ma per esempio cia bbella dalle mie parti si dice normalmente e senza intendimenti sessuali. in tal senso non mi pare volgare. certo, qui quando un bimbo ha la febbre si dice po(ve)ra bestia... :)
ZannaB: Ma noooo! In Romangna "ciao bella" o "ciao bel" si usa solo con gli amici! Se lo dici ad uno sconosciuto è capace di mandarti affanculo (giusto per restare in tema con l'editoriale). E poi non è maschilista, c'è anche la sua controparte...
jdv666: ma a me non da mica fastidio per eventuali intendimenti sessuali, il fatto è che a)lo trovo un saluto burino, anche e soprattutto perchè b)finge un'intimità o amicizia profonda che il più delle volte non esiste ^_^
ZannaB: Ma io lo uso solo con gli amici... :-| Sono burino???
jdv666: ma, con gli amici pure io, a volte... però lo usiamo più come presa per il culo ;) in ogni caso a me danno fastidio quelli che manco ti conoscono e già ti danno pacche sulle spalle, ti chiamano ciaobbello, etc. come se ci fosse chissà quale confidenza
ZannaB: Beh dalle mie parti quelli che di prendono la confidenza sono rari, anche perché di solito si beccano "ma chi ti conosce?"
jdv666: giusto! :D
ionecapisco: cosmogabri...proprio unq uestione di stile..come il fuch you...che chi lo dice e lo scrive tutto ha tranne che stile...la mia mamma è americana....per cui..lascia stare lo stile....
kosmogabri: kosmogabri con la kappa grazie, fokiù pure. Quello che volevo dire anche se forse non si capisce è che l'offesa, lo sberleffo, l'ingiuria, il vilipendio, l'insolenza sono sempre esistiti. E' che oggi tuttora attualmente siamo noi che siamo più sensibili all'insolenza altrui. Ma sopratutto all'offesa altrui rivolta a terzi. Comunque questo editoriale poteva essere pubblicato unicamente su debaser, quanti di noi avremmo voluto scrivere qualcosa di simile? ci siamo passati in molti (desistendo fortunatamente). Una sorta di vaccinazione.
ionecapisco: che l'insulto sia sempre esistito l'hanno scritto tutti...che fa stile invece solo tu! ciao.
fosca
fosca Divèrs
Mi scuso per i commenti doppi, ma il pc dice che non sono loggata quando lo sono, e non mi fa vedere i commenti postati quando li posto. Anzichenò.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo: Fosca, io non vedo commenti doppi. Ti va un bel caffè macchiato? :-)
fosca: Ci sono geenoo, ci sono..cerca bene.. un bel caffè ammucchiato però....
ZannaB: Tutto ciò è perché il Debasio ti vuole bene e vuole ribadire quello che dici!
geenoo: Un caffè ammucchiato non so quello che possa essere, non riesco nemmeno ad immaginarlo. Ho cercato ma non ti trovo, mi pijio un caffè pure io.
fosca: : - * Buona giornata!
ionecapisco
La realtà delle cose è che abbiamo preso ad esempio dei riferimenti sbagliati, tanti, troppi, ed uno di questi sono le offese. Non è maleducazione, non è ignoranza, è un nuovo modo di essere, di comunicare. Sei attuale, sei figo, sei anglosassone addirittura qualcuno dice qui. IO credo che invece siamo solo quello che ci hanno insegnato ad essere: noi dobbiamo pensare poco, guardare programmi per handiccapati, tifare per della gente stramiliardaria, e offendere, offendere sempre e comunque.
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666: ti consiglio di cambiare giro di amicizie peró, se da te son tutti messi così eh!
ZannaB: Ione (bello Ione, mi piace come nome!) ritorniamo al discorso di prima: delle gente lobotomizzata dai media c'è, non lo nega nessuno, e può anche essere giusto indignarsi per questo, ma non facciamo di tutta l'erba un fascio per piacere! Di persone con un cervello che vanno al di là del modo di essere imposto che hai appena descritto ce ne sono, e tante! Solo che non fanno notizia (o editoriale) come quelle lobotomizzate...
ionecapisco: i cervelli..quelli veri...dall'italia stanno andando tutti via zanna...qui sono sottopagati e lavorano negli scantinati universitari.,.all'estero sono strapagati ed hanno tutte le strutture migliori... a.noi resta jdv666 che fa battute su argomenti MOLTI seri..questa non l'angoscia di una persona depressa..è la consapevolezza che questo è un paese che ha perso il midoloo, la colonna vertebrale . Ripeto tutti i paesi hanno ignoranti, ceti sociali didagiati ecc., qui è diverso...anche chi ha un'educazione ed una cultura ha assorbito l'ideale della furbizia e della scaltrezza ...e dell'offesa...proprio qui..in queste pagine ho subito un'offesa gratuita in una mia recensione...mi si mandava "affanculo", chi lo ha fatto non è nè ignorante e nè maleducato: ho letto le sue recensione .e credo sia amche in gamba. Quindi, era solo un modo di comunicare...nuovo...attraverso le offese..
ionecapisco: questo episodio è solo un granello nella tempesta di sabbia che c'è fuori..nella società..e dobbiamo prenfderne atto, e fin quando non ne prendiamo atti ma ne facciamo solo battute non cambieremo nulla...zannatu difendi l'indifendibile..ti fa onore ma nient'altro...
jdv666: cmq, a parte paesi come la scandinavia e il canada, che hanno pochi milioni di abitanti in poche città, con territori enormi e pieni di risorse, quali sarebbero questi fantomatici paesi in cui tutto funziona alla grande e meglio che in italia? paesi come la spagna, la grecia, gli usa, l inghilterra o la francia? la cina? lo zimbabwe? la siria? no giusto per capire...
ZannaB: Ione tu hai ragione, il tuo concetto generale è condivisibile e non voglio che tu (ed altri anche) pensino che a me questa mentalità diffusa italiana piaccia. Io la odio, te lo giuro, se non fosse per i legami con persone molto care me ne sarei andato già da tempo! Però la tua esposizione dei fatti mi sembra esagerata e il fatto che tu creda che questa tendenza all'insulto (era quello l'argomento no?) sia solamente italiana e che nel resto del mondo ci sia il paradiso della civiltà mi lascia pensare che tu abbia un'idea un po' vaga dei paesi esteri (senza accusa alcuna eh, magari è una mia impressione sbagliata) e anche il fatto che tu prenda ad esempio un sito internet per valutare il livello italiano non mi sembra corretto.
ZannaB: Comunque Ione ripeto che la cosa che ti preoccupa l'ho capita e credo sia condivisibile, solo non credo che la questione sia della portata che dici tu e assolutamente non credo che sia una cosa che riguarda solo l'Italia. Magari sbaglio. Ma magari no.
jdv666: ma assolutamente no! poi fosse la volgarità il nostro principale problema staremmo messi bene... ^^
jdv666: anzi l italia se confrontata con altri paesi addirittura da una grossa importanza a tutto il lato umanistico-culturale
ZannaB: L'ultima che hai detto Jdv non lo so... Non ho abbastanza esperienze per confermare una cosa del genere, anzi se devo dire la verità forse le poche esperienze che ho dicono il contrario. Però la perdita dei valori non la vedo come cosa solo nostra e rimando al (intelligente) commento di Sotanaht qua sotto.
jdv666: beh, può darsi anche che dipenda molto dai giri di amicizie... ^_^
ZannaB: Giri di amicizie? Credo di aver capito male il tuo commento allora. Dicevi "l'italia [...] da una grossa importanza a tutto il lato umanistico-culturale". Intendi l'Italia come stato o la sua popolazione? La prima direi assolutamente no, la seconda... boh, dipende!
jdv666: intendevo entrambe! beh, peró a livello di stato, posso dirti che se paragonato per esempio alla germania, in italia vengono molto piú finanziate cose come le biblioteche e anche a scuola viene dato un peso molto maggiore all umanistica... in germania invece sono molto piú sbilanciati verso la tecnica, le scienze, etc (cosa che ha indubbiamente i suoi vantaggi eh, ma tende a rendere la gente un filino meno interessante imho, sono meno abituati a mettere in discussione e farsi i pipponi mentali ^^)
ZannaB: Ma a me piace la cosa, io sono un uomo di scienza! :-)
ILM_igliore
Nessun problema SIETE SOLO OMOLOGATI ...educati con il bastone e la carota.
BËL (01)
BRÜ (00)

Sotanaht
La tua riflessione è interessante, ma ahimè inesatta. Esistono da sempre nell'uomo pulsioni di prevaricazione, di offesa, di sopruso, sono una costante universale di ogni società, dalla più antica alla più moderna. La tua lettura sociologica sul degrado morale di una civiltà veniva fatta già il secolo scorso, ed il secolo precedente ancora, ed ancora, è una costante pure questa, quasi si avvertisse ad ogni epoca il senso perduto di un tempo migliore, quando "si stava meglio quando si stava peggio". Se per una volta si sostituisse a questa visione limitata una prospettiva più grande, realmente antropologica, allora si comprenderebbe meglio l'uomo nella sua complessità, difficile, contorta, ma inevitabile, perché ci appartiene da sempre.
BËL (03)
BRÜ (00)

jdv666: no, non dire così che poi ti dicono che non capisci gniente e che nascondi solo la testa nella sabbia! :D
ionecapisco: mai detto che prima si stava meglio...una disanima che non c'entra nulla con il tema.
ionecapisco: chissà forse...qualcuno vuole leggere cose che non ho scritto..."negli altri paesi si vive bene", "un tempo in italia si stava meglio"...ma quale editoriale avete letto??? io ho semplicemente detto che la cacca è dappertutto...ma in italia chi fa la cacca è figo!!!! riuscite a comprenderne la differenza....chissà...
jdv666: ssh, va tutto bene, non agitarti che poi ti si alza la pressione e rischi di avere problemi cardiaci... cmq riguardo al fatto che tutti non capiscono mi sovviene una barzelletta: Un automobilista sta ascoltando il giornale radio,che viene interrotto per una comunicazione urgente: "Attenzione,attenzione...a tutti gli automobilisti...un pazzzo ha imboccato l'autostrada del Sole contromano!". Appena ascoltato il messaggio,l'uomo esclama,schivando le macchine: "Per fortuna che doveva essere solo uno...qua saranno un centinaio!"
jdv666: ps: cosa avrä voluto dire? :O
Sotanaht: A Ionecapisco: ti assicuro che prima di postare un commento io leggo sempre molto attentamente, qualsiasi cosa. E se leggessi pure tu con attenzione il mio messaggio ti renderesti conto di come sia rivolto proprio alle tematiche da te suggerite. In merito al tuo editoriale ne ho criticato l'inattualità del tema, l'inconcludenza dell'idea, certamente non la qualità della scrittura. E ti ho fatto notare come la tua sia stata un'analisi senz'altro interessante ma dalla visione limitata (anche se rapportata alla realtà italiana). La stessa realtà italiana di cui tu decanti il degrado (anche mediatico anche politico) esiste da sempre, ma nel passato si è espressa in forme differenti. Ed esiste pure negli altri paesi.
Sotanaht: Il tutto appare parziale, ristretto, univoco a miei occhi. Se guardi alla storia (dell'italia, dell'europa, del mondo intero), se poi guardi all'evoluzione (!) dell'uomo, come pensiero, ti rendi conto che non è cambiato niente per ciò che concerne le problematiche da te esposte (e da me sottolineate)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: