La lista d'ascolto


Carlos

Carlos : Muscolo rosso Cicciolina idealizza il

| DeRango™: 3.40    Isola

Muscolo rosso Cicciolina idealizza il cazzo.

BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: Però l'ha fatto bene.
Carlos: Senza però.
tia: L'ha fatto pene.
Dislocation: Penissimo. E comunque aveva ben ben poco da idealizzare, lei aveva nozioni solide su cui basarsi.
Kotatsu: Si appoggiava all'esperienza e non solo a quella...
Lao Tze: manco si può dire "la musica non fa per lei, dovrebbe darsi al porno"..
Kotatsu: Dai, non dire cazzat... Ah, giusto
perfect element: Lei sì che era una glande.....
Battlegods

Battlegods : 01 - Popol Vuh -

| DeRango™: 9.56    Isola


BËL ( 06 )
BRÜ ( 00 )

Almotasim : Eh!
Battlegods: Ah!
Almotasim : Uh!
Almotasim : Cioe' bel pezzo, bel commento.
Battlegods: Non dovevi specificare :D
Almotasim : Oh!
Battlegods: Il pezzo poteva finire anche dopo 10 secondi. Quegli armonici sostituiscono un'orchestra.
Battlegods

Battlegods : The Blue Nile - The

| DeRango™: 2.90    Isola


BËL ( 03 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: Un sound pulito, sognante ma non frivolo ed elegante anche di più degli Style Council del secondo periodo. #nonsipuòsceglieunasola
Battlegods: (Ancora più elegante l'hashtag non riuscito)
dipsomane: bravo Battle... i primi due album sono stupendi. Paul Buchanan, pochi anni fa, ha tirato fuori dal cilindro un disco solista bellissimo... epppperò, erano sono e resteranno 'di nicchia', vai a capire il perché...
Battlegods: Un sound così elegante, se vogliamo parlare di "underground e sottovalutato", lo riscontro negli Scritti Politti del secondo periodo, quelli di "Sweetest Girl", "Oh Patti", "World Beez". E come non nominare "Lexicon of love" degli ABC. Il bello, comunque, è che ogni band ha una sua anima, inimitabile e ben riconoscibile.
Battlegods

Battlegods : Futuro Antico - Ao-Ao (1980)

| DeRango™: 3.00    Isola

Futuro Antico - Ao-Ao (1980) Progetto di Lino Capra Vaccina. Roba aliena da Africa voodoo, ovviamente.

BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: C'è anche Walter Maioli, altra mente geniale degli Aktuala!
Battlegods: @[ALFAMA] @[hellraiser]
Battlegods: Non mi entusiasma ogni momento del brano, ma particolarmente originale è il dialogo tra fiati e bassi verso la metà del brano. Interessante anche il finale.
hellraiser: Interessante, non conosco ma lo proverò senz' altro ;^))
Battlegods: Anche se non c'è troppo la poesia mistica di "Antico adagio" di Lino!
Battlegods

Battlegods : Ashra - Deep Distance Oceano

| DeRango™: 3.66    Isola

Battlegods

Battlegods : Celestion - Riccardo Zappa Sciolgo

| DeRango™: 2.29    Isola

Celestion - Riccardo Zappa Sciolgo la fine del giorno così.

BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Dislocation: Scoglila, che intera può riproporsi.
Battlegods: Sciolgo lo scoglio :)
Dislocation: Maledetto.
Dislocation: *scioglila.
Battlegods

Battlegods : General Strike 'My Other Body'

| DeRango™: 0.00    Isola

General Strike 'My Other Body' Non ignorateli (almeno in questo pezzone).

BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

zappp: ascoltato Battle, ma con il dub non è che ho molto feeling (e competenza).. perdonami :-(
Battlegods: Ci sono vari echi in questo lavoro, ma di sicuro è la traccia che mi tira di più. Magari qualche sorpresa ce l'avrai con la canzone che ho messo ora, buonanotte!
zappp: Notte Battle!
Battlegods: Comunque i Soft Head non li conoscevo, soltanto il pezzo "Seven for lee" (suonato anche dagli Heap).
zappp: soft qui, là, sopra, sotto, eran tuttun'...di progetti parallel_rbury!
Battlegods

Battlegods : Rip Rig + Panic "Try

| DeRango™: 3.88    Isola

Battlegods

Battlegods : Never Known | The Durutti

| DeRango™: 0.00    Isola


BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

rossana roma: Ciao, buon sabato! Grazie per le tue proposte.
Battlegods: Buon sabato a te!!
Battlegods

Battlegods : Mike Oldfield - INCANTATIONS (Parte

| DeRango™: 6.59    Isola


BËL ( 04 )
BRÜ ( 00 )

zappp: ultimi vagiti validi di Oldfield
Battlegods: La 1 parte e la 4 parte di "Incantantions" sono magia pura. Devo dire che anche le 2 parti di "Taurus" (una su "Five Miles OutE e l'altra su "QE2") mandano in gloria il nome.
Battlegods: Anche se con "Taurus" approdiamo già a un sound troppo plastico. Anzi, melodie celtiche plastiche ahahah...
Battlegods: Per esempio "Taurus II" ora che la risento bene è troppo una tarantella con quelle note alte sul mi cantino tipiche di Mike...che cacchio però.
zappp: il celtico, il pastorale è sempre piaciuto a Oldfield, e mi fai pensare alle 3 meraviglie di partenza, affreschi inscalfibili all'usura del tempo
Battlegods: Eeeeh di quelli sono belli sia la 1 parte che la 2 parte...miracoli!
Battlegods

Battlegods : Sade - The Sweetest Taboo

| DeRango™: 5.29    Isola


BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: La regina degli anni 80, beccateve què. Ciao Madonna, ciao Whitney, ciao Cindy Lauper, ciao Cher. (Non ho nominato Kate Bush perchè ha iniziato sulla fine dei Settanta eh...)
hjhhjij: Be è indubbiamente migliore di tutte quelle che hai citato. Anche se la Lauper mi sta simpaticissima e forse la primissima Whitney tiene botta (anche se non mi è mai scattata tantissimo la scintilla nemmeno con quei due primi album). Sade era brava.
hjhhjij: Ma poi anche Cher non ha iniziato prima scusa eh :P
Battlegods: Si ma ricorderai benissimo il tormentone di "Believe" AHAH
hjhhjij: Certo, però a 'sto punto valeva anche Kate Bush, chiudevamo il teatro, giù il sipario e tutti, anzi tutte a casa.
Battlegods: Ma si, ma si, ma è oltre tutto. E' poesia, è arte, non è giusto inquadrarla in questi generi.
hjhhjij: Condivido. Infatti non avresti nemmeno dovuto citarla,nessuno avrebbe pensato di tirarla fuori in un discorso in cui c'era anche "Madonna" :D
dsalva: Che gnocca....brava anche ,musica raffinatissima
Battlegods: Il funky fatto bene è un genere dove TUTTI gli strumenti mi mandano in brodo di giuggiole.
Dislocation: Bastava non chiederle di alzare troppo la voce.... Bravina, niente di che, fine, misurata e chic in anni dove l'eccesso era la regola....
hjhhjij: Raffinata e di classe, forse, nel suo genere, anche più che bravina dai.
Battlegods: Grazie hj per Joan perchè non la conoscevo, rimedio subito, ora.
hjhhjij: Di niente.
Dislocation: Sono d'accordo, per quel che conta, con la prima parte del giudizio espresso da @[dsalva], quello dove cita al femminile il noto primo piatto a base di acqua, farina e patate, a volte mais.
Battlegods: Non ne trovo altri esempi di cantanti femminili che riescono a non cadere nel pop facile e frivolo ;)
Battlegods: Senti che chitarra... Sade - Cherish The Day (Official Video)
Dislocation: Figurati, quante ne vuoi.... guarda un pò cosa ti ho postato poco fa....
Battlegods: Rispondo Rip Rig + Panic - Sunken Love ;D
Dislocation: Ho sentito Cherish the day, Battle, già la conoscevo ma la clip è un'altra cosa...... Le si perdona persino di aver graffiato indegnamente la Gibson, eh? La chitarra in realtà gliela suonava Stu Matthewman, un onesto artigiano della sei corde, niente di che, ma pensa un pò.... suonare per mestiere ed avere davanti Sade, che chiedere d'altro?
hjhhjij: "Non ne trovo altri esempi di cantanti femminili che riescono a non cadere nel pop facile e frivolo" Mammica dirai in generale eh ? Per dirne una: Joan Armatrading. Grandissima.
Dislocation: Il massimo: Joni Mitchell....
Battlegods: Sono più amante della Slick... :D eppoi non dicevo nel rock, nel folk...era una riflessione solo sul genere "alla Sade".
Dislocation: Ah. Allora Samantha Fox?
Battlegods: Anche se "River" di Joni mi distrugge l'anima.
Dislocation: A me succede con "Coyote", la sua voce e il basso di Jaco che fa il coro, proprio il coro, dico.
hjhhjij: Immaginavo Battle, in quel caso segui il mio consiglio. Dislo, è verissimo, Jaco fa cori e controcanti, o proprio la seconda voce... Col basso. Una cosa che, anche se con lui non ci si dovrebbe stupire, mi stende sempre, senti anche "Refuge of the Roads". Comunque quella che mi devasta di più forse è "Shades of Scarlett Conquering", quella melodia... E comunque tutti avrebbero voluto essere più amanti della Slick, Battle.
Dislocation: Per quanto la Mitchell, nella sua non celata imperfezione... mah...
hjhhjij: Ammazza a me la giovane Joni tira un sacco.
hjhhjij: Però Grace è Grace. L'unica che è arrivata al suo livello, 10 anni dopo, è Debbie. Madò...
Battlegods: A me attizza di più il lato "gypsy". Beccatevi la cantante degli Amon e Jenny Sorrenti AHAH
Dislocation: Ennonmiparlatedelladebbbboraarri.... A qualcuno, sul DeB, devo già aver raccontato di quando mia madre vide appeso un suo poster in camera mia, dopo tanti Lennon, Hendrix, Clapton, Brown, Gilmour, Foxx... Vista la patatissima in questione se ne andò rincuorata, chissà cosa aveva temuto prima.
Battlegods: Le principesse incantate sono sempre snob e salutano con la voce bassa. Invece oggi vado a stonarmi con Jenny. (Anche se Grace non è così snob, visto che a Woodstock diceva alla gente quali pasticche prendere e quali no...a hippy, ma non vi bastava il tabacco condito? ahah) P.S. non credete al mio razzismo etico Mitchelliano eh...ahah anche perchè per stare con Nash sai quanti "viaggi in campagna"...
Dislocation: Non è riucita a salvare Jaco, peccato.
hjhhjij: Pure Renata degli Amon da giovane attizza, eccome. Deborah Harry è il TUTTO, fine della storia. Fortuna che non avevi un poster di Bowie in "The Man Who Sold the World" o "Hunky Dory".
Battlegods: Uhuhuhuh ho Bowie di profilo con "Low".
hjhhjij: Principessa incantata Deborah Harry (quella di "Videodrome") non si può sentire. La Mitchell pure peggio, la Slick te lo sei detto da solo. Erano tre infinite zozze :D
Battlegods: A me invece piace far preoccupare mamma :)
hjhhjij: " Bowie di profilo con "Low"." Vabè dai, mettici pure Numan e Almond e ti impedisco di parlare delle signore qui sopra.
Battlegods: Mi limitavo alla Mitchell ahahah ma non tanto a lei, ma al classico tipo biondino mezzo freak che però mette 37302 foto su Instangram. Questo è un discorso più sociologico ma non voglio tediarvi ahah
hjhhjij: La Mitchell a tipo 19 anni si era sposata, aveva divorziato, figliato, e affidato. No, per dire.
Battlegods: Siii, il Marc quello cotonato del periodo "The art of falling apart". Invece di Numan metto Sylvian del periodo "Quiet Life", ah!
hjhhjij: "che però mette 37302 foto su Instangram" Stai andando fuori tema.
hjhhjij: Fuori di qui Battle, qui si parla di figa!
hjhhjij: Figa anni '70 che potrebbero tutte essermi nonne, ehm. Vabè ciao.
Battlegods: La De Grenet ha 60 anni e sta con uno di 23...
hjhhjij: Brrr... Ma anche no.
Dislocation: Dunque, non avevo solo i suddetti, negli anni avrebbero seguito il Bowie di Stage, Numan, certo che sì, e Jaco col Fender Jazz che avrebbe ispirato mio fratello... ma la Harry campeggiava... rischio cecità deborah harry 1978 - Bing images
Battlegods: Ma quello è Kevin Ayers! AHAH
hjhhjij: Ti spezzo le gambe Battle, non dire eresie. Quant'èbellaquantebellaquantebella. #quantebelladebbie
Dislocation: @[hjhhjij] Tienimelo fermo, voglio essere il primo a rompergli la rotula. Io la sinistra, tu l'altra.
Battlegods: Quanta violenza per uno scambio di persona :)
hjhhjij: Va bene Dislo, prendo il cric. Ah Battle,su certe cose non si scherza. Tipo se mi dici che Natalie Portman assomiglia, che ne so, a Virginia Raggi. Te vengo a cercà :D
Battlegods: AHAHAH almeno metti un bel parallelismo bionda/biondo ;) Virgina Raggi potrebbe sembrare a Keith Richards... .. .
hjhhjij: Vi prego qualcuno elegga Keith Richards sindaco di Roma.
Battlegods: ...o Little Richards?
hjhhjij: Ma non è morto ?
Battlegods: A quanto pare no!
hjhhjij: Meno male
Dislocation: Neneh Cherry, come no? E' una di quelle che dicevamo.
hjhhjij: Pure da sola eh.
sergio60: in poppetto ben fatto gradevole e rilassante,sade aveva un pregio,che pur muovendosi in ambito commerciale da classifica,faceva comunque cose di una classe superiore,anche se da questo lp in poi perse un pò qell effetto sorpresa e la magia svanì
Battlegods: Su "Ordinary Love" mi piace ancora, poi da lì è un pò sparita.
sergio60: non lo conosco..io mi sono fermato a questo...
Battlegods: Dai la conosci...è famosissima ;) Sade - No Ordinary Love (Official Video)
sergio60: no ..non la conosco...la vedo e ascolto per la prima volta,
Battlegods: Non so che farei per avere un pezzo del genere adesso...pure uno all'anno.
sergio60: per pezzo ..intendi lei?..eh si....
Battlegods

Battlegods : Marc and the Mambas -

| DeRango™: 0.00    Isola


BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Dislocation: Almond al massimo della sua indipendenza, fulgore e vizio, c'è tutto, in questo disco.
Battlegods: Eh si! Balletti schizo anticipatori di alcune robe free dei Coil di "Horse Rotorvator".
Battlegods

Battlegods : Third Ear Band - Druid

| DeRango™: 3.01    Isola

Third Ear Band - Druid One (1969) Da ascoltare con la mente.

BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

zappp: e ti belo anche qui.
Battlegods: Gruppo stimatissimo dai nostri genietti italiani (Battiato, ovvio, poi anche Jane Sorrenti..."Fleance" sembra cantata da lei...gli Aktuala...che almeno con la titletrack di "La Terra" sono riusciti a tirare fuori un asso niente male...Claudio Rocchi)
zappp: gruppo dignitoso e mai banale.
mrbluesky

mrbluesky : Four Holes In The Ground

| DeRango™: 4.97    Isola


BËL ( 04 )
BRÜ ( 00 )

Dislocation: No, la registrazione fa schifo, per schifezza è seconda solo al live delle Orme che, come questo, contiene ottima musica ma non si può ascoltare, hai voglia a rimasterizzare.
mrbluesky: che ce vuoi fà,purtroppo questo passa il convento,e vai di Wah Wah
Dislocation: Chissà perché i Live italiani dell'epoca erano una zozzeria, dal punto di vista dell'incisione...Alcuni, come i New Trolls, arrivarono a sovraincidere delle jam sul rumore del pubblico, vedi Lying Here da Searching for a Land... Per quanto anche Eathbound, dei sommi Crimson, portasse ai conati di vomito non solo l'audiofilo...
Kotatsu: Vero, verissimo. Un grande live che se fosse stato registrato a dovere sarebbe immenso. Anche il mixaggio non scherza, eh ¬_¬
dsalva: Eathbound ed Experience di Hendrix sono le peggiori registrazioni che conosco.
Battlegods

Battlegods : Il Balletto Di Bronzo -

| DeRango™: 11.46    Isola Immaginifica

Il Balletto Di Bronzo - Introduzione Capolavorone. Allo stesso livello di "Oro Caldo" degli Osanna e delle altre meraviglie prog (Orme, Banco, PFM, Picchio Dal Pozzo) E poi, come non citare Gianni Leone, uno dei primi "dark" mischiati con il fascino "dandy decadente".

BËL ( 06 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: Il resto dell'album, che come sapete è diviso in "Primo Incontro", "Secondo Incontro"...fino a "Epilogo", ha sia dei momenti altrettanto brillanti che degli episodi che subiscono un pochettino il passare del tempo (dal punto di vista delle melodie vocali...e non sto mettendo in discussione la bellezza del timbro oscuro e misterioso di Gianni Leone, ma soltanto le linee melodiche)
sergio60: mah...cosa hai notato non lo capisco...suona più attuale ora che 40 anni fà ,dato che allora era moolto avanti,senti il contrappunto tra chitarra e tastiere all'incirca ottavo minuto...questo lo risenti tra 40 anni e suonerà sempre così....splendido e oscuro...unico!
Battlegods: Introduzione e Primo Incontro sono sublime, divine, magistrale. L'analisi critica era sugli altri pezzi, e soltanto su alcune linee vocali (punto deboluccio del prog italiano). Tecnicamente sono grandiosi. Li conosci i Jumbo?
sergio60: i njumbo?..quanto je ne faccio signò?....ce l'ho stagionati a puntino...famo 'n kilo?
Battlegods: Ahahah ecco l'effetto che si fa sull'italiano con un nome del genere. Jumbo - Suite per il Signor K (video 1972)
sergio60: n'do cazzarola hai trovato quel video?...è stupendo! visto che ci sei ...i pholas dactilus li hai acoltati?...a te che piacciono le cose fuori schemi come me dovrebbe piacere....postalo ..che vediamo in quanti lo portano fine alla fine
Battlegods: Ah, anche quelli sono impressionanti, li avrei voluti vedere dal vivo! I Jumbo li ascoltavo dieci anni fa, tempi del liceo...Ho letto che i Pholas fecero un concerto stratosferico di spalla agli Amon!
Battlegods: Hai visto che bell'assoletto di flauto dei Jumbo? Il cantante, Alvaro Fella, avrebbe meritato mooolto di più, per carisma e pathos...
sergio60: già...invece il successo arride agli zero zucchero ligabue rossi ....tze..zammammeri!
Battlegods: Ma no...ma è tutta gente colta questa oh...Ligabue ascoltava Genesis e Neil Young...quei tre sfigati de Il Volo pensi che non ascoltano Il Volo di Radius, per fregargli il nome?! ahahahah
Battlegods: Vasco pure ha detto che ascoltava i Genesis...ahahah
IlConte: Ogni volta leggo il balletto di Bonzo ahahahah, muoio!
Battlegods: Ahahah siii :D
sergio60: o il balletto d'o sbronzo?...sa dopo 'n goccetto....
IlConte: Non bevo più Prof, un anno e mezzo... Bonzo, Bonzo proprio, è la seconda volta che mi fregate... non so una mazza di progr in generale, quello italiano nulla proprio
sergio60: e fai male!...oggi c'è internet puoi toglierti tutti i dubbi e sfizi,ti dico solo che pur essendo gli inglesi i maestri del genere...i lavori più interessanti sono stati prodotti in italia ...ma ce ne siamo accorti con un trentennio di distanza.
IlConte: Eh lo so lo so ma non mi intrippa il genere salvo rare eccezioni e poi dovrei cominciare da zero. Farò qualcosa però dai...
Battlegods: Beh, "i più"...diciamo "altri lavori interessanti in Italia e Germania" (mettiamo anche la scena kraut alla pari con il prog...tanto, sperimentazione è sia "Pawn Hearts" che "Neu 2")
Battlegods: A @[il Conte] gli dedichiamo "East West" della Paul Butterfield Blues Band :D che pezzo...oppure "In memory of elizabeth reed" degli Allman...che assoli, il pezzo che preferisco ("Whipping post" e "Mountain Jam" mi hanno rotto...ahah)
IlConte: Allman, Butterfield, Blomfield, Electric Flag se non ho tutto poco ci manca...
sergio60: no aspetta....non facciamo tutta un erba un fascio...il kraut è prog ma ha un preciso indirizzo e aspetto,che si scosta dagli schemi propri del prog classico,ed è in questo ambito che faccio riferimento io...tolti gli americani che del prog ne hanno un 'idea propria resta l'europa continentale a sfornare cose prog strettamente entro schemi predefiniti,in questo ambito le cose più originali sono in gran parte italiane.in inghilterra se togli il movimento canterburiano, che si rivelò…
sergio60: @[il Conte] guarda che pur ricominciando da capo non è che ci voglia chissà quanto tempo....in fin dei conti pur essendo quello italico un grosso movimento a cospetto degli altri scenari rimane ristretto ..datte da fà...che trovi ..eccome..
Battlegods: Concordo con la tua analisi, Sergio ;) ma infatti bisogna apprezzare senza pregiudizi, sennò inutile sarebbe sentire Le Orme se nella testa ci fosse il pallino fisso per Emerson, o i King Crimson/EL&P per alcuni tratti della PFM.
hellraiser: Gruppo top con una tastiera che fa fuoco e fiamme
Battlegods: A Gianni piacevano molto i Quatermass!
sergio60: Ragazzi potete setacciare tutto il globo ma un disco così. ..prog ..gotico ..oscuro..onirico non lo si trova. ..è unico!
Battlegods: Ti attendevo!!
Kotatsu: Vero. Un disco unico, dark e sofferto. Un'interpretazione da brividi. C A P O L A V O R O
sergio60: considera che in giappone sono ritenuti dei maestri assoluti...tanto da essere il gruppo italiano più coverizzato ...
Kotatsu: Già, Leone sbanca il botteghino ad Oriente! Ma i Giapponesi hanno sempre apprezzato in modo particolare il nostro Prog :)
mrbluesky: mah io non l'ho capito tanto,è troppo diverso da Sirio
Battlegods: "Sirio" presenta il classico sound che ogni band italiana faceva alla fine dei Sessanta (i New Trolls erano i maestri del beat blues psichedelico), tipo "Neve calda", "Un posto" o "Ma ti aspetterò". Qui c'è un bel balzo di qualità insomma :D
mrbluesky: io credo che manchi un album di mezzo.secondo me questo è un tantino forzoso,il primo lo trovo piu spontaneo e genuino
Battlegods: Il classico album di passaggio (tipo "Benefit" dopo "Stand Up" e prima di "Aqualung")...bah, credo che facendo arrivare Gianni Leone in formazione si è voluto subito creare qualcosa di immaginifico, considerando i suoi stilemi. In Italia c'era quell'ansia di strafare e di dimostrare. "YS" è del 1971...se avessero concepito una roba simile nel 1973 si sarebbe subito usato il paragone con Emerson. Quindi credo abbiano fatto bene a virare subito ;)
Battlegods: Comunque nel primo c'è la titletrack a tirare in alto il livello, eh! Un bel break centrale blues psych.
sergio60: Del balletto originale rimasero in due , subentrarono Stringa e Leone ma nel frattempo lo scenario cambiò in modo repentino ...il tsrdo beat di sirio conteneva vari spunti non espressi appieno ,con ys invece si appropriarono del verbo prog in modo esemplare dando vita ad un concept album di rara bellezza e originalità .all epoca non fu capito appieno ricordo recensioni che lamentavano dello stile canoro di Leone ,non riuscendo a capire il particolare modo…
mrbluesky: comunque Meditazione è quella che preferisco di loro
hjhhjij: Be non è un disco facile, proprio a livello di suoni. Molto oscuro e peso come dicevano sotto. Sicuramente un salto molto ambizioso ma credo anche riuscito nel complesso.
Kotatsu: Ricordo ancora lo shock al primo ascolto... #zublime
Battlegods: Loro vi piacciono? Metamorfosi (Inferno) - Introduzione/Selva Oscura 1973 @[sergio60] @[zappp] @[mrbluesky]
sergio60: Azz!..c'è vita su marte!...ve sete accorti dei Metamorfosi. ..a proposito devo comprare "Purgatorio"..
hjhhjij: Se, ci siamo accorti dei Metamorfosi... Sono anni che conosco "Inferno". Sempre un bell'album.
Battlegods: OggI Sergio mi ha fatto rivenire in mente i Pholas! L'ascolto della sera.
mrbluesky: ho comprato il CD nel '91,ti dice niente....
Battlegods: Ammappa che coincidenza sulla coincidenza :D
mrbluesky: disco molto particolare,un po pesantino ma bello
Battlegods: Confesso che a parte in questa e "Spacciatore di droga" non è che mi facciano impazzire eh...
sergio60: Scherzi. ..dai. ..
Battlegods: Gli Alphataurus? Alphataurus - La mente vola (1973)
sergio60: Si...meno originali ma validi
zappp: ho preso il cd della presunta riunione degli Alphataurus proprio 1 mesetto fa, Live in Bloom, ma l'omonimo del 73 lo piazzo fra i primi 15/20 del prog italiano
zappp: rilancio con questo Osage Tribe : Arrow Head il cui chitarrista Marco Zoccheddu ancora rivendica la citazione su De Sarder ;-)
Battlegods: Ahahahah in questo disco collabora anche Battiato. Zoccheddu formerà pure i Duello Madre, band da jam blues. Gli Osage erano veramente grezzi, superando perfino Il Rovescio del primo album.
sergio60: sarà ..ma arrow head non mi è piaciuto,è uno dei pochi dischi del periodo d'oro del prog nostrano che non mi ha convinto...
Battlegods: Sono abbastanza caciaroni, a sto punto rispolveriamo Il Rovescio!
Battlegods: Alphataurus - Croma (1973) @[zappp] Questa fa quasi invidia a Il picchio dal pozzo.
sergio60: magari Sodoma e Gomorra.....
Battlegods: Una di quelle band che mi piace di più il bassista che il chitarrista (anche se li ascoltavo prima, poi mi hanno un pò stufato). Papà li vide a Viterbo al cinema e rimasero shockato dall'impianto che avevano (quando glielo rubarono si sciolsero, pensa un pò...)
zappp: @[Battlegods] e nelle parti piu' enfatiche ci risento qualcosa anche del concerto grosso dei New Trolls.. e rilancio con questi miei vicini di casa... Campo Di Marte : Primo Tempo , 1973 che ne pensate?
Battlegods: Ascoltati quando appena misi mano al prog italiano. Li ascoltai un'estate intera accoppiati con Jumbo, Cervello e Biglietto per l'inferno.
sergio60: Bellissimo disco quello dei campo di marte...
sergio60: @[Battlegods] ..erano rumorosi ma trascinanti.. e comunque sapevano suonare.
Battlegods: Il Rovescio dici? certo!
sergio60: Pensa ho conosciuto Vita a una serata organizzata dalla radio ...parlammo del Rovescio per psrecchio tempo e raccontò diversi aneddoti interessanti ...
Battlegods: Ce l'ho amico anche su Facebook, è un soggetto! "Contaminazione" è sempre bello.
sergio60: Devi vederlo di persona...
Kotatsu: Sergio, ogni volta che racconti questi aneddoti inerenti alla radio mi sento mancare pensando che al giorno d'oggi una realtà di tale genere non potrebbe sopravvivere... :(
Kotatsu: E con ciò, lancio spergiuri perché a Torino Radio Rock non prende x(
hjhhjij: Ah be Leone alle tastiere sapeva il fatto suo eh.
Kotatsu: Parliamone ampiamente. Quel ragazzo gestisce l'Hammond in un modo celestiale.
hjhhjij: Indubbiamente. So che ami molto questo disco. Un grande disco senza alcun dubbio poi, ci mancherebbe. Di tutti quelli citati in questa pagina non sfigurerebbe sul podio.
Battlegods

Battlegods : John Miles - Music •

| DeRango™: 0.00    Isola

John Miles - Music • TopPop Volevo metterla nel "Jukebox" ma beccatevi "Top Of The Pops" (anzi, qui si chiamva "Top Pop").

BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky: c'è c'è
dsalva: E dimmi cosa non c'è?
mrbluesky: tanta robba
Dislocation: Miusicuosmaiferstlovvvandiuillbimailestttttt...
Battlegods

Battlegods : Blues Project-Flute Thing (1966) HD

| DeRango™: 2.58    Isola


BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: Uno dei più bei dialoghi tra chitarra e flauto.
Battlegods

Battlegods : Klaus Schulze - "Ways of

| DeRango™: 1.12    Isola

Klaus Schulze - "Ways of Changes" - from "Blackdance" (1974) Meno colossale e spettacolare di "Cyborg" ed "Irrlicht", ma allo stesso tempo interessante per via dell'aggiunta di percussioni e chitarre. (Percussioni che avranno la consacrazione nel sound di Klaus con "Floating" di "Moondwan" e "Nietzsche" di "X").

BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

zappp: Schulze = Moloch!
Battlegods: Kubla Khan!
Battlegods

Battlegods : Anthony Phillips - Wich way

| DeRango™: 6.67    Isola


BËL ( 04 )
BRÜ ( 00 )

sergio60: Si...ottimo disco ,forse un po troppo acustico, ma forse è solo un impressione dettata dal pedigree dell artista....
Battlegods: E' vero, ma questa poteva stare benissimo su "Wind and wuthering". Da uno che ha suonato quel capolavoro di "Stagnation" che ti aspetti (anche "Looking for someone" eh...giusto su "The Knife" poteva fare di più ahah ma lì sono gli altri a fare i geni)
sergio60: Oh...quanto a questo. ..il solo di Phillips è nettamente superiore a wind...
Battlegods: A me di quel disco piace "Eleventh earl of mar" (hai presente il break acustico con quell'esplosione di tastiere, piatti e cori? Madre...) Invece mi hanno rotto quanto "Abacab" le varie "One for the vine" e "Blood on the rooftops". Del periodo Phil adoro "Ripples" ed "Entangled", in quanto ballad.
Battlegods: Anzi, "One for the vine" ha una melodia sublime, ma non mi ha mai esaltato troppo il solo di Banks.
Battlegods: No scherzo, mi piacciono tutte e due, anche se le avevo accantonate un pochino.
sergio60: Considero wind. .il grimaldello con cui hanno aperto le porte del successo....all inizio mi diede un impressione di superficialità che purtroppo non è mai svanita lo considero l ultimo lp degno del nome Genesis ma è anche il più debole ....poche idee ma ben sfruttate e qualche canzone ruffiana cone own special way...non brutto ma fondamentalmente inutile poiché nulla aggiunge e nulla toglie...
sergio60: Ragazzi. .faccio fatica a tenere il telefono in mano. ..ho un sonno...notte battle a domani
Battlegods: Le melodie si sposano perfette con questa stagione...ma anche con la primavera, sempre i Genesis :D credo che il successo in stile video inizia con "Many too many", quindi con "And then there..." (se confronti una "Undertow" con una "Blood on the rooftops" noterai che la prima ha una dose maggiore di pop, a discapito di quel lirismo, di quella poesia che "Wind" possiede)
mrbluesky: Certo che Ant è andato in palla quasi subito,2 album e via
Battlegods: Questo pezzo di Ant con Hackett di "Voyage of the alcolyte" sono gli episodi solistici migliori. Gli Yes giusto Squire con "Fish out the water" è riuscito a fare qualcosa di buono, Howe di meno. Pensando agli altri gruppi prog, direi la carriera eccelsa di Hammill e Fripp di "Exposure".
mrbluesky: si intendevo dire col gruppo,in pratica dovettero prendere Hackett quasi controvoglia
zappp: e per essere pignoli spero abbiate la versione con cd bonus pieno di outtakes, alcune veramente belle e struggenti (anche se un po' grezze, ma è il bello della cosa)
Battlegods: Si, su youtube ci sta! Ma forse mi basta questa di lui :) immagina questa sequenza: disco pieno di pezzi dei Genesis, poi passo a questa e infine a "Voyage..." di Hackett!
dsalva: questo e' un disco con i controcazzi, peccato per i Genesis, ma poi, come ci saremmo potuti godere quella meraviglia di Hackett?....
Battlegods: Hackett ha quel sustain pauroso...
dsalva: assolutamente si!
mrbluesky

mrbluesky : 04-Spirit Of The Water- moonmadness

| DeRango™: 9.97    Isola


BËL ( 06 )
BRÜ ( 00 )

zappp: quello che per il top del cammello
mrbluesky: tra i 10 migliori album di sempre,nella mia personale classifica.of course
Battlegods

Battlegods : Cat Stevens - Trouble Felice

| DeRango™: 2.92    Isola

Cat Stevens - Trouble Felice malinconia.

BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

rossana roma: stavo ripassando i chicago, che salto mi fai fare! l'unica che conosco di questo disco è Katmandu', puoi immaginare perche'...
Battlegods: E io che pensavo di essere l'unico hippy qua :P
rossana roma: forse sono hippy lo stesso (ma solo dentro di me) in Katmandu suona il flauto zio Gabriel. per quello.
rossana roma: Battle qual'è la tua preferita di Cat Stevens? Tenendo fuori Father e Son.
Battlegods: Lui, James Taylor, gli America e Nick Drake sono tutti ascolti di qualche anno fa, ma ora del cantautorato è rimasto nel cuore solo Tim Buckley (eh beh...). Di Cat sono belle anche "How Can I Tell You" e "Watch the children play" (sarebbe banale dire anche "Morning has broken")
Battlegods: Oltre Tim ovviamente amo anche Neil Young, Simon e Garfunkel di The Boxer e Bridge Over Troubled.
rossana roma: Where do the chiederne play, la mia 😊
rossana roma: Joe can i tel you e' molto bella, poi altre certo! Tutti quelli che nomini mi piacciono, flirt Jeff Bucley e Nick Drake. E tutti.
rossana roma: Scusa ma non riesco a bloccare il maledetto correttore. Me lo corregge, poi io lo riscrivo, e mi frega lo stesso!
rossana roma: Chiederne sarebbe children. 😄 C'è l'ha con l'inglese il maledetto.
Battlegods: Eh ma Tim è meglio del figlio dai ;D oggi stavo riascoltando "Starsailor" e "Lorca"...roba aliena!
Battlegods

Battlegods : Chicago - Introduction Lo eleggiamo

| DeRango™: 5.89    Isola

Chicago - Introduction Lo eleggiamo miglior pezzo della band? Senza far inutili classifiche da San Remo, possiamo serenamente constatare che si tratta di un brano dalle mille sfumature, dalle mille sensazioni. Quando li ascolto mi vengono in mente sempre i Blood, Sweat & Tears, altra bella realtà jazz rock del periodo. Terry Kath affermò di amare "Introduction" come nessun'altra canzone dei Chicago.

BËL ( 03 )
BRÜ ( 00 )

zappp: sicuramente un gran pezzo, ma ci aggiungo quello preferito da me ed in particolare da Sergio....;-) Chicago ~ I'm a Man [studio version]
Battlegods: Yes I am! ;)
Battlegods: Sarà banale dirlo ma è fantastico anche l'assolo di "25 or 6 to 4". Non voglio dire che Kath sia servo di qualche altro artista, ma il sound è fottutamente Zappa del primo periodo.
zappp: sinceramente non ci avevo mai pensato a 'sta cosa Zappa/Kath, mi aveva sempre piu' colpito l'assomiglianza Hendrixiana con l'uso del wah wah....pero' provero' a "vederlo" in funzione Zappofila per sentire l'effetto che fa'..
Battlegods: Mh, sarà che Hendrix lo considero talmente così "dentro tutti noi...artisti ed musicofili" che non lo considero mai, forse perchè mi sembra troppo banale paragonarlo alle chitarre di fine Sessanta inizio Settanta. Per esempio, come non pensare a Jimi quando senti "Maggot Brain"? :D comunque Zappa di "King Kong", "My guitar want to kill...", "Little housed I used to live in" o ""Burnt weeny sandwich".
zappp: Eddie Hazel era pane e Hendrix sicuramente, e visto siamo in tema "cloni di classe" del mancino di Seattle, prova a dare un ascolto a Ernie Isley, degli Isley Brothers, nello specifico, dischi 1° lustro anni 70...;-)
hjhhjij: Hazel un genio. Il pezzo dei Chicago ragazzi superbo, devo mettermi sotto con loro.
Battlegods: Saprai sicuro che si tratta di una band dalla doppia anima: quella pura e divina dura fino al 3 album, ma si tratta di lavori belli tosti, con varie suite e altre meraviglie ;)
hjhhjij: Proprio per colpa di quello che c'è stato dopo che non me li sono mai cagati.
dsalva: che disco, che disco, che disco!!!!!
Battlegods: Visto che quando leggi le notifiche non c'è l'anteprima del video commentato, pensavo ti riferissi a "Departure..." di Hoenig che ho appena messo, ma va bene uguale ;D
dsalva: ahahaha....altrimenti non ti piaceva il commento? quando spazzo e do lo straccio in casa la scopa diventa tutti gli strumenti dei chicago e il pesantissimo lavoro va che vola!!!
Battlegods: Ahahah mi piacerebbe avere un parere da voi su quel lavoro. So già che ad hj piace! C'è un intro sommesso fino al 2 minuto...dal 5 minuto inizia un pattern alla Tangerine periodo "Rubycon". Credo che negli Agitation Free non abbia fatto vedere tutti i suoi sperimenti, visto che "Malesch" ha soprattutto basso e chitarra in primo piano e "2nd" si mantiene su livelli "rock blues" (grande band assolutamente comunque).
zappp: Chicago ~ I'm a Man [studio version]
zappp: ops... a volta il tubo non parte mai, oggi lo fa in doppietta..
rossana roma: Io voto I'a Man.
Battlegods: Ma hai sentito la parte strumentale dal 3 minuto in poi? Apre scenari immaginari!
rossana roma: Chicago - A Hit by Varèse
Battlegods: La volevo mettere l'altra volta ma ho scelto "Sing a mean tune kid". Questa è l'ultima canzone "alta" in un album già troppo "easy", avente "Saturday in the park" del resto.
imasoulman: alla fin fine, come sono 'sti Chicago? Meritano?
Battlegods: Gli ho telefonato stamattina per un contratto discografico ;)
dsalva: sono gia sotto contratto con me, tardi!! @[imasoulman] era una battuta, vero?
Battlegods: Secondo te? ;D Ad imasoulman piace provocare e giocare gioiosamente con noi.
dsalva: ah ok, ci sono cascato!
Battlegods

Battlegods : China Crisis - Strength of

| DeRango™: 2.91    Isola

China Crisis - Strength of character Si chiude la serata con una malinconica eleganza. Album prodotto proprio da Walter Becker con un sound invidiabile.

BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

rossana roma: Grazie Battle. Bellissimo, non lo conoscevo. Certamente Isola!
sergio60: bho...che c'è di così bello?!...zammammeri! credo siamo circondati...
Battlegods: Sergio noioso :P
sergio60: a n'vidioso!
Battlegods: Schick VS Zapata!
sergio60: ????
Battlegods: Roma Samp sabato...te lo devo dire io? ;D
sergio60: perchè zapata è della samp?..io ero ancora ad Emiliano Zapata....rivoluzione messicana...
sergio60: a parte che ancora non "sento "il clima della tenzone agonistica..se non si entra nel vivo ,seguo ma non mi coinvolge più di tanto ma già dalla prossima si segue con più interesse e senza la rottura della nazionale che proprio non riesco a seguire sarà per il prete che la conduce ma...l'italia di bearzot dava altri stimoli ,pure non ammirando in modo viscerale bearzot..
Battlegods: Ahahah Ventura il prete...Zapata e Strinic sono gli ultimi acquisti dal Napoli. Beh sabato sarà una bella partita! Visto che è di Roma, speriamo Rossana non sia della Lazietta ahah
sergio60: No no ...non è una "peppina"...è romanista..
rossana roma: Non sono daccordo Sergio. Puo' non piacerti il genere ma zammamero mi pare un po' troppo .
sergio60: bada! il miei post stanno lì a fare caciara..non sono reali...li faccio per ridere..c'è mrblusky che mette apposta cose più o meno ignobili proprio per leggere cosa posto...poi posso pure esprimere un giudizio personale ma nel caso mi limito ad un non mi piace..punto..
rossana roma: Ricevuto Sergio.
mrbluesky: ebbene si maledetto Carter
sergio60: Ecco. ..lupus in fabula. ...
Battlegods

Battlegods : Chemistry - Jon Hassell /

| DeRango™: 1.76    Isola

Chemistry - Jon Hassell / Brian Eno — Possible Musics (1980) Domenica a Calcata. Ovviamente senza l'assenza di un sottofondo sonoro...

BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Battlegods: Stiamo a Calcata perchè Bagnoregio è vicina a Viterbo e la conosco a memoria. Bellissimi questi posti artistici.
rossana roma: celo
rossana roma: il volume due esiste?
Battlegods: Quello mi piace pure di più ;) jon hassell - DREAM THEORY
rossana roma: ah pensa te. Non li avevo legati, io aspettavo ancora il vol 2 :-) :-) chiedo umilmente perdono..
Battlegods: La titletrack "Vernal Equinox" mi manda in brodo di giuggiole. Questo anche però deve essere ascoltato ;)
rossana roma: metti su che poi passo..
Battlegods: Jon Hassell - Vernal Equinox
rossana roma: Ho superato i 5 minuti di ascolto di Vernal Equinox.. ho realizzato il perche' non lo avessi gia' ascoltato prima. Con B.Eno e' potabile, ma da solo.. io proprio non gliela posso fare. Sentitelo tu poi me lo racconti. 😜 Buonagiornata carissimo. (Un bassista sente sta roba?) 😳 Io mi fermerei ai Can. Anzi quel disco dei tre lo devo avere asssolutamente..
Battlegods: Buona giornata a te! ;) attualmente sperimentatore di basso, mentre la chitarra resta solo per qualche ghirigoro sopra qualche loop...il Gottsching homemade ahah
rossana roma: E questo Possible Music ora me lo ripasso..
rossana roma: Infatti L ho sentito una sola volta e non per intero. Come si cambia gusto a distanza di tempo! Can for ever!
Battlegods: Mi aspettavo qualcosa di più dal brano "Charm"...se hai "Vernal equinox" stai apposto...
rossana roma: sono a posto perche' non ce l'ho. la pratica è chiusa.
Battlegods

Battlegods : Holger Czukay & Rolf Dammers

| DeRango™: 1.13    Isola


BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

rossana roma: This is impossible... (fatte 'o nome e affuttidinne?) ottimo materiale per commento film... preferisco di gran lunga il canto gregoriano.. anzi quasi me ne ritorno dalle monache.. pero' all'altezza dei nomi questo è sicuro. Grazie
Battlegods: Questo è un mantra tremendamente sperimentale. E' forse l'opera più intrigante di Holger. Poi va beh, l'altro giorno ho messo quel lavoro dub funk con Wobble. La Third Ear Band ti piace? A me si ;) come anche i Popol Vuh
rossana roma: Guarda che ne ho sentito un bel pezzo.. e' stupendo se hai voglia di sentirlo. Per me è troppo cupo. Preferisco il disco di ieri.. ma è questione umorale nientealtro..
Battlegods: E' interessante, ma se conosci i Can va bene ugualmente! ;)
rossana roma: Non nominare invano il nome di dio. Popol a Vuh..
Battlegods: Ok Hosianna...mo mi sparo un pò "Affenstunde".
zappp: dico una cazzata, se definisco questo come il piu' bel lavoro solista di tutti i membri dei Tago Mago Boys?
Battlegods: Decisamente!