La lista d'ascolto



Battlegods
Battlegods |
The Durutti Column - Otis Tanta gente è accorsa su questo pezzo dopo averla sentita da Jamie XX in una delle sue jam chilometriche. Io ci sono capitato dopo avermi detto "Sicuro dopo "LC" non c'è nient'altro di bello?"
Ed ecco arrivato all'album "Vini Reilly" del 1989. Sentite che freschezza di suono. Che originalità. La voce che anticipa di vent'anni la chillout / house / indie e sto cavolo (chiamatela come vi pare insomma). Beh, oggi sono molto contento. Un pezzo magico in più nei miei ascolti.

BËL 02
BRÜ 00

zappp
zappp |

BËL 02
BRÜ 00

Dislocation: Se n'era parlato tempo fa, sul Deb, delle possibiltà che Hendrix stava aprendosi, a detta dei soliti ben informati: da un lato virare decisamente verso il jazz, con la collaborazione de Evans, dall'altro unirsi ad EL&P nella fantomatica sigla HELP.... in entrambi i casi ci è stata negata l'occasione di vederne delle belle.... Questo disco resta però una bella testimonianza di quanto versatile e pluridirezionale fosse la musica del Nostro, in ogni linguaggio in cui la si volesse tradurre...