Sto caricando...

Michael Tollin
The Last Dance

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ho cominciato a guardarla senza grande entusiasmo e senza la minima aspettativa.

Mi aspettavo la classica celebrazione sportiva di un campione, di un vincente.

Se sono qui a scrivere due righe invece è perché ne consiglio la visione.

Non è necessario amare il basket o l’NBA (espressione errata perché il Basket è l’NBA), Michael Jordan o i Chicago Bulls per godersi questo serie-documentario... ed è proprio questo che mi ha convinto a vederla.

Per natura sono portato ad entusiasmarmi per persone e situazioni particolari, spesso perdenti o comunque coinvolte in mille traversie; vite al limite, talenti “sprecati” ed esistenze problematiche.

MJ e i Chicago Bulls sono la classica eccezione che conferma la regola.

Inutile che vi stia a spiegare la serie perché il bello è proprio scoprire che non si parla solo di sport ma soprattutto di rapporti interpersonali, storie di vita vissuta, di amici, nemici, compagni, rivali e queste molteplici personalità inserite nel contesto sono la cosa più nobile..

Certo è la storia di uno dei più grandi sportivi di sempre, del più decisivo Giocatore di basket di ogni epoca e della squadra più forte di sempre e non può essere normale. Però qui si tocca anche il suo lato umano ed ognuno si può fare la propria idea in merito.

Molte di quelle partite tra squadre leggendarie le ho viste in quegli anni di notte in diretta e rivedere alcuni pezzi conditi da retroscena che non conoscevo - o che conoscevo in modo limitato - è stato ciò che mi ha fatto finire la serie in due giorni.

In certi momenti ci si esalta e commuove... o forse sarà successo solo a me che, come sempre, non faccio testo.

La domanda che già mi facevo allora adesso è più reale che mai: “Ci rendiamo conto che quest’uomo oltre ad avere un talento sportivo ed un carisma inverosimili ... giocava psicologicamente per 10 persone?!”

“Bellissima ma un po’ agiografica” ho sentito dire... certo Michael Jordan e i Bulls con Pippen, Rodman e Jackson non è che abbiano subito molte sconfitte eh... fa molta fatica a non esserla. La squadra ed il giocatore più vincenti di sempre ma superando mille difficoltà... forse è per questo che sono l’eccezione che conferma la regola.

Molto belli gli interventi degli avversari di turno ed il legame di grande stima con i due vecchi Larry e Magic.

Che poi penso ai Golden Warriors ed ai suoi "campioni" di oggi. Tre grandissimi giocatori nella stessa fortissima squadra che perdono con Cleveland/LeBron sopra di tre a uno e che in estate convincono un quarto grandissimo come Durant a raggiungerli ... per non perdere di nuovo. Ridicolo è poco. MJ non sarebbe andato a chiamare nessuno; semplicemente dal giorno dopo avrebbe avuto mille motivazioni personali in più per rifarsi.

Questa è la vera differenza tra lui e gli altri grandi.

Non badate a questa mia fatta in dieci minuti ma guardatela se vi fidate di me.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiTre)

dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Lunedi sera ho visto le ultime 2 puntate. Fai bene a dire che va visto, indipendentemente dalla passione o meno per lo sport.....mi ricordo notti insonni ad aspettare la diretta da Chicago o le sveglie improbabili quando giocavano a Salt Lake city. Impressiona la determinazione e la competitività dell uomo, ciò che si direbbe un leader assoluto ed un esempio per il resto della squadra. Del resto come afferma, non ho mai chiesto a nessuno di fare cose che io per primo non avessi provato a fare. Grande.


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
A dire il vero mi mancano le ultime due puntate, che guarderò domani sera, ma posso già assegnare il massimo dei voti. Serie bellissima e lo dico da sportivo che non amava per niente i Bulls. Ma si capisce nel bene e nel male perché Jordan è diventato Jordan e quei Bulls la migliore squadra della NBA moderna.


IlConte: Esatto amico, il tifo qui non c’entra nulla...
fedezan76: Troppo bello quando si inventa le frasi degli avversari per motivarsi alla partita successiva...
IlConte: Ahahahahahahah, incredibile.
Quel poveretto non l’aveva mai detta.
Comunque è veramente oltre ogni limite e ripeto, non tanto - ovvio pure per quello - per lo smisurato talento e il carisma devastante ma per la tenuta e le motivazioni psicologiche per lui... e per i compagni.
algol
algol
Opera:
Recensione:
Troppo malato di marketing, troppo veicolo pubblicitario per eleggere MJ ad idolo assoluto.
Questa la mia personale percezione, fenomeno assoluto, poca empatia. Tipo CR7, anche se le qualità di Jordan sono pure superiori come carisma e capacità di trainare i compagni. Anche se confronti di questo genere lasciano il tempo che trovano.
Mi invogli a vederlo in ogni caso.


IlConte: Ecco io vedo invece una totale differenza.
IlConte: Ti dico la mia visione: Cr7 pensa a se stesso, alle vittorie personali e a vincere con la squadra solo per vincere il pallone d’oro... si incazza con i compagni perché non hanno la sua qualità...
Michael Jordan si incazza se non danno il 110 perché lui lo da... non si incazza se uno è scarso perché lo sa e farà di tutto per farlo migliorare
IlConte: Il malato di marketing è la cosa che ha sempre dato fastidio anche a me... ma è un campione troppo grande e ripeto, perché è questo che mi interessa, che da tutto per i compagni, per i tifosi e la squadra non solo per se stesso.
Ha vinto contro squadre più forti di loro solo per la sua forza e la sua empatia. Che non è simpatia.
Secondo me ti piace.
IlConte: Nessuno lo ha eletto ad idolo assoluto
Ahahahahahahah
IlConte: Ciao Doc, alla prossima
algol: La penso come te. Carisma superiore, traino assoluto.
Quella totale adesione agli sponsor, quasi identitaria, mi ha sempre dato fastidio.
algol: Per molti è l'idolo assoluto
IlConte: Ah no io non ho idoli assoluti, tranne mio papà il Che e Ali dai, via ahahahahahahah
IlConte: Però la serie a te piace ne sono sicuro
algol: Sono sicuro pure io.
Io l'idolo assoluto c'è l'ho. È Supermac.
Alla prossima nobile
omahaceleb
omahaceleb
Opera:
Recensione:
"Che poi penso ai Golden Warriors ed ai suoi "campioni" di oggi. Tre grandissimi giocatori nella stessa fortissima squadra che perdono con Cleveland/LeBron sopra di tre a uno e che in estate convincono un quarto grandissimo come Durant a raggiungerli ... per non perdere di nuovo. Ridicolo è poco." Avrebbero vinto di nuovo e tranquillamente perché erano i più forti. LeBron (e Irving) ha dovuto fare i miracoli per vincere 4-3. Ma, appunto, i miracoli avvengono una volta bene che vada. Per quello che hanno fatto quei tre giocatori negli anni- cioè rivoltare come un calzino uno sport che sembrava aver concluso la sua parabola evolutiva- non si può usare la parola "ridicolo" MAI.


omahaceleb: Poi se mi chiedi che basket ti piace, ti dico la verità: per me dovrebbe essere qualcosa di diverso dalla gara di tiri da tre, questa nba non mi piace e a tratti mi annoia da morire.
IlConte: Eh ma come te la prendi caro
Ognuno ha le sue opinioni
Certo andare a cercare Durant a tutti i costi io lo trovo ridicolo tutto qua
È la mia opinione
Sono talmente più forti che è ridicolo, appunto
Poi MAI manco mio padre me lo diceva Ahahahahahahah
E comunque Jordan da sopra 3 a 1 con quella squadra non avrebbe mai perso... mio parere eh non t’arrabbiare per nulla Ahahahahahah
IlConte: Quindi ti annoia questo .., non quello di Chicago, Detroit, Utah, Indiana, Boston, Lakers di allora?!
Siamo d’accordo vedi...
omahaceleb: No macchè arrabbiare, uno stiracchia le parole giusto per fare più effetto, tranquillo. Ti dico che non mi piace la piega che ha preso l'nba, io non ho mai tifato la baia. Però cazzo, hanno creato un meccanismo impossibile.
IlConte: Sono d’accordo.
Dai scherzavo anche io.
Come ti dicevo ho cominciato a guardarla così un po’ alla cazzo ma mi ha veramente sorpreso perché è fatta molto bene e ci sono tante storie. Lui è solo la figura centrale, ovvio.
omahaceleb: Sì sì mi annoia perché vedere la palla che scende dal cotone e tre giocatori che si ammazzano per marcare il nano malefico per tutti i quattro tempi non è il massimo dello spettacolo, dai. Però chi sfonda una porta dove c'è sempre stato un muro merita comunque tanto tanto rispetto. Alla fine Lewis e Sotomayor saranno i migliori di sempre, ma lo stile si chiama Fosbury!
omahaceleb: Duncan- Parker- Ginobili per sempre nel cuore, comunque. Scusa la banalità.
IlConte: Ahahahahahahah e perché?!
Grande squadra. Non ho una squadra del cuore. La Chicago del periodo mi dava emozioni ma anche S.Antonio, Utah di Stockton e Malone, Indiana di Miller. Poi non sono un esperto eh, sempre preferito andare a gnocca, Una menzione per quel piccolo Grande monello di Iverson
IlConte: E Lebron, ovvio
omahaceleb: Pur non essendo un esperto nemmeno io, preferisco le squadre che difendono e si organizzano all'europea (cioè alla slava). Cioè alla fin fine squadre che giocano da squadra. E quegli Spurs erano una gioia per gli occhi.
IlConte: Vero...
snes: Stephen Curry mi ha fatto tornarea guardare una serie di partite di basket in tv piu' di 20 anni (non ricordo di preciso quanto passi dall'ultimo titolo di jordan a gara 7 vinta dai warriors contro cleveland, probabilmente venti quattro, fate voi i calcoli che mi sembra lo abbiate seguito di piu' negli ultimi decenni. No: ridicolo non credo sia il terminep piu' calzante.
Ma oo ancora non ho letto la recensone e forse manco homcapito la citazione. Colgo l'occasione per sottolineare che Curry e' il talento piu' cristallino che ha calcato il parquet dal tempo del Signore qui recensito.
IlConte: Va a gusti, non mi metto...
Penso che Bryant e Lebron siano superiori ma le classifiche mi fanno ridere. Sono grandi giocatori poi ognuno ha i suoi gusti. La citazione è un mio pensiero che non c’entra nulla con la “bravura” nel gioco. È una cosa oggettiva di quel che è accaduto... pet come la vedo io, ovvio.
IlConte: Che Curry sia un fenomeno... ovvio
snes: Purtroppo, fidati, non andavo a gnocca:giocavo e allenavo, il talento non e' questione di gusti. Poi uno puo' preferire uno con meno talento. Ho empre preferito Zola a Baggio, per dirne una(tifo parma per zola...) O Meyers a Pozzecco (odiavo Pozzecco, ma quanto a talento, duole ancora ammetterlo, non c'era storia)
IlConte: Nes, di gusti in un ovvio talento.
In mezzo a sicuro talento mi sembra assurdo fare classifiche.
Come quei coglioni che fanno la classifica di chitarristi o batteristi. C’è ne sono tanti bravi, poi è il gusto. Che hanno fatto la Storia no c’è ne sono pochi e per ora come MJ nel Basket, nessuno.
Che poi mica sono suo tifoso ahahahahahahah
IlConte: Ahahahahahahah tifo parma per Zola è bellissimo
IlConte: Ahahahahahahah parlavi di talento sportivo proprio...
può essere. Ma Curry ha carisma, personalità e tutto perché col talento e basta non vai lontano
snes: E' bellissimo tifare Parma. E anche zola, in campo, era abbastanza un bel vedere. Felice sia andaato a Londra: ha vinto una coppa d'inghilterra che ho visto in diretta per puro culo e a ripensarci mi viene ancora la pelle d'oca. Fosse rimasto qui non avrebbe mai vinto nulla.
IlConte: Ahahahahahahah ad un reggiano dire “È bellissimo tifare parma” è peggio che dargli un pugno in faccia.
Però parma è sempre stata piena di gnocca e trombare una parmense era sempre una soddisfazione particolare,
A parte questo Zola piaceva tanto anche a me; talento puro, appunto.
Spero di crollare almeno per un paio d’ore.
Hasta
aleradio: Un c'è ne è battitura
Due c'è ne è cattiveria. Qui al massimo c'è nes.
snes: Eh? Ale, mi sono perso nelle ultime 18 parole, sorry.
aleradio: no era per conte
-C’è ne sono tanti bravi, poi è il gusto. Che hanno fatto la Storia no c’è ne sono pochi e per ora come MJ nel Basket, nessuno.-
Taddi: Pozzecco e myers ho avuto la fortuna di vederli entrambi a Bologna, due giganti indimenticabili
IlConte: Cattivo Ale, non si tratta così uno che non sa scrivere in generale, figurati dal telefono! Cattivo!!!
snes: E pensare che adesso le ho quasi capite. Scusa adesso l'è o cuasi capite.
snes: Pozzecco a bologna??? Non è stato tutta la vita morte e miracoli a Varese?
Ricordo un cazzo. Troppo tempo, e la palla camestro all'epoca preferivo sicuramente giocarla.
lector
lector
Opera:
Recensione:
Tutto lo sport è un pozzo di storie incredibili.....
Io amo sopratutto le storie di pugili, ma anche il basket ne regala delle belle.
Che so, prendi Derrick "Pooh" Rose, tanto per fare un esempio: infanzia da film neorealista, famiglia straordinaria con mamma Brenda (che metteva paura pure agli spacciatori), un talento cristallino, una carriera con qualche angolo buio, il successo e poi la caduta.....
Ci sarebbe materiale per un gran film!
Ma poi si parla sempre degli stessi nomi......


IlConte: Beh ovvio dai come in ogni campo. Ma in NBA ci sono veramente storie interessanti. Come dici però il pugilato è oltre. Ne parlammo nella mia di Ali se non erro, il pugilato ha storie di vita drammatiche e tragicomiche insieme.
GenitalGrinder: Derrick Rose se ben ricordo mvp Nba nel 2011; poi una carriera stroncata da una serie di infortuni pazzeschi e da una vita non certo idilliaca. Gioca ancora mi sembra.
snes
snes
Opera:
Recensione:
Per quanto mi riguarda e' Dio.
Me ne han parlato benissimo tutti quelli che l'han vista. Gurdero', e quindi leggero'. A dirla tutta, senza netflix, non so quando questo accadra', ma diamo tempo al tempo e sicuro succedera'.


IlConte: Ahahahahahahah
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Ah, a basket ho giocato pure io, ma non posso dire un cazzo a parte i "suicidi" quando sbagliavo il terzo tempo... Sembra una serie ben fatta, se la apprezzi tu, penso meriti...


snes: Sbagliavi un terzo tempome ti facevano fare un suicidio??? Ci credo che non ricordi niente...
IlConte: Sono “racconti”...
è bella, si
nangaparbat
nangaparbat
Opera:
Recensione:
L'unica cosa positiva della serie è che ha dato la giusta vetrina a quella meraviglia di "Present Tense" dei Pearl Jam, vedo che su yt ha racimolato centinaia di commenti in poche ore. Battute a parte, non ho intenzione di vederla, a quanto ho capito emergono due cose già lapalissiane a suo tempo: la grandezza incommensurabile di Jordan come atleta, e l'altrettanto immensa stronzaggine dell'uomo.


IlConte: Mi sa che non hai capito nullla ahahahahahahah
Ma convinto tu...
snes: Conte, si chiamam"tifo".
IlConte: si fa presto a etichettare
“È una Troia”
“È uno stronzo”
“È un coglione”
Poi oh ognuno pensa ciò che vuole.
Secondo me emerge che non è simpatico, che non poteva esserlo, che se non fosse stato così non avrebbe fatto ciò che ha fatto... questo gli riconoscono tutti. Se “stronzo” vuol dire smuovere gli altri con qualunque messo “si, è stronzo” e non per forza nell’accezione negativa del termine.
IlConte: Che poi io quando faccio uno stronzo bello grosso e compatto sono felice da dio ahahahahahahah
fedezan76: A me stavano antipatici Jordan e i Bulls. Dopo questa serie quasi quasi cambio idea. È fatta bene e dà un'immagine vera anche di Jordan, che alla fine apprezzo nei pregi e difetti.
IlConte: Mente attiva, elastica ed intelligenza ben sopra la media... parlo di te, ovvio
Ahahahahahahah
fedezan76: Ovvio che ho un'intelligenza sopra la media ... ho fatto le superiori, io ... Ahahah. Anche io ho i miei idoli, Baggio, Agassi, Duncan etc. ma c'entrano sempre fattori extra sportivi o di tifoseria. MJ va oltre le valutazioni soggettive. Lui è IL professionista, L'atleta, IL talento.
IlConte: Ahahahahahahah non cultura che ne hai a pacchi ma intelligenza e aggiungo “esser sveglio”. Qui si è espresso anche l’uomo e ciò mi è piaciuto. Poi stronzo o non stronzo è un catalogare molto banale.
snes: Gol piu' bello di Baggio (non è necessario sia quello che preferisco anche io, ma se mi dici quello "sbagliato" mi metto a piangere).
snes: Mancava il punto di domanda qui sopra. Era una domanda per fedezan.
fedezan76: Di Baggio ce ne sono a bizzeffe. C'è la cavalcata di Fiorentina - Napoli o il gol con i cechi a Italia 90. Ma io da ex calciatore ne ricordo uno fatto contro una squadretta praticamente sulla linea di fine campo in corsa nel senso opposto è riuscito a buttarla dentro.
IlConte: Fiorentina, ma soprattutto i due alla gobba ... quello in cui si mangia alcuni inutili e la insacca da vicino ... ma alla fine scelgo lo stop con il quale scarta il portiere col lancio che arriva da centrocampo.... tocco sublime ed efficace.
snes: Ti ringrazio tantissimo per non avermi citato il goal dalla bandierina contro il lecce. Odio quel goal perché oacura quello che per me è il suo migliore: il primo segnato in quella partita. Che non sarà spettacolare ma evidenzia una visione di gioco e velocità di reazione che superano l'"alieno".
fedezan76: Forse dal punto di vista spettacolare non rende, ma farlo è tutt'altra cosa ...
snes: "forse dal punto di vista..." Sisi, io parlo di un altro goal ma stiamo dicendo la stessa cosa.
snes: Roberto Baggio (Brescia) - 05/04/2001 - Lecce 0x3 Brescia - 3 gols quello che dico io è il primo di questa partita. Trovarlo è un calvario ogni volta, si trovano solo video del terzo goal. (Un video del lecce con una scritta a centro schermo che oscurantitta l'azione)
fedezan76: Fondamentalmente Baggio era più un'artista che un giocatore in senso stretto.
fedezan76: Il gol di nes ha più a vedere con il magnetismo che con il calcio.
snes: "due fortunose carambole" io non so chi fosse il disgraziato giornalista, ma la prima non è una carambola. È un auto passaggio che sfrutta un errore del difensore. Baggio mentre calcia a destra il pallone sta già dirigendosi a sinistra dove la palla arriverà. La palla non la butta contro il difensore, ma un filo dietro rispetto ad esso, così che questo nel tentativo di prenderla si sbilanci e non riesca a controllare il pallone(e se il difensore stesse fermo quella palla sarebbe persa per il brescia). Baggio ha letto l'errore che avrebbe fatto il difensore e gli ha costruito l'occasione per commetterlo. In una frazione di secondo, circondato da altri due.
Ripeto: quella non è una fortunosa carambola, quella cosa è costruita a "tavolino". Quella immediatamente dopo è una carambola, ma a centro area con la palla ai piedi Baggio ci si ritrova perché quel pallone se l'è costruito.
L'ho rivista centinaia di volte, probabilmente il giornalista, all'epoca, no. Ma "fortunose carambole" un paio di palle.
fedezan76: Si beh, la prima è cercata, ma che gli arrivasse lì è una questione di magnetismo. Solo gli Dei del pallone possono farlo.
IlConte: Ahahahahahahah il giornalaio inutile...
nangaparbat
nangaparbat
Opera:
Recensione:
preferisco ricordare quelli che sono stati grandissimi campioni e anche grandi signori, come Russell e Jabbar. caro Conte. @snes. il tifo non c'entra niente, non discuto certo la caratura di Jordan come giocatore .


IlConte: Bah secondo me ci sei troppo dentro... che ne sai tu di come è sta gente?! Li conosco?! No... sai quello che appare. Magari uno tutto impostato e “Signore” poi picchia moglie e figli. Non credo ai perfetti “Signori”... anzi mi fanno persino un po’ senso. Ma bueno ad ognuno la sua opinione.
snes: Ti ha detto tutto il conte.
nangaparbat: infatti mica giudico i comportamenti privati, parlo di cose pubbliche e solari. Jordan che crea un villain ad arte ( Jerry Krause, che non puo' neanche difendersi perchè è passato a miglior vita), che deride rivali come Drexler e Payton ( con l'intervistatore che gli offre l' ipad con le loro dichiarazioni e lui che ride) e mille altre cose. E' un personaggio che proprio non mi interessa, e non c'è nessun problema, milioni di adoranti aficionados pronti a glorificare le sue gesta non mancano di certo. @snes. si, il Conte dice tanto, quando gli toccano gli idoli soprattutto è un fiume in piena eheheheh
IlConte: Idoli??!! Vabbè capito un cazzo...
Fai apposta Ahahahahahahah
Il mio idolo è mio papà... il Che e Ali, punto
Di Jordan fotte un cazzo, però è il numero uno e non credo ai tuoi Signori
Devo farti un disegnino??!!
IlConte: Oh scherzo eh che poi dici sono aggressivo ...
Sia mai, ma non sono un Signore come te...
La vita
IlConte: Drexler l’ha deriso sul campo e Payton parlava “troppo” avrei fatto uguale. La diatriba con Drexler l’hanno inventata i giornalisti... confronto tanto assurdo da presa per il culo. Direi che per meritarsi la stima di Bird e Magic - da sempre - è molto di più di ciò che dici. Verso il GM il rapporto è sempre stato così, non è adesso perché è morto... direi che nella loro collaborazione il Ciccio ci ha leggermente guadagnato.
Devi essere preciso quando dici le cose e non solo quelle che ti fanno comodo, caro.
E comunque fotte un cazzo ma è per essere precisi... e arroganti Ahahahahahahah

Ti voglio bene
nangaparbat: beh Bird ci credo che lo stimava, gliene aveva messi 63 in faccia al Garden, ma non è questo il punto, non sono certo le doti cestistiche di Jordan a essere messe in discussione. ti voglio bene anche io, sopratuttto quando sei in modalità arringa dell'avvocato Conte eheheheh
snes: La madonna, quanto astio, meno male che non c'era tifo.
IlConte: Ahahahahahahah
E comunque avvocato Conte è una offesa (anche se potevi fare peggio ma non c’era il Nick)
Prendo nota
Ahahahahahahah
IlConte: Pero quando dicevo “ognuno può farsi la sua opinione” è proprio questo che intendevo...
Ora stop sono stanco...
nangaparbat: @snes. in realtà l'unico astioso qua dentro mi sembri tu, che lanci frecciatine sibilline non si sa a che scopo. con il conte ci stuzzichiamo bonariamente da tanto, e su cose serie tipo i led zeppelin o i love ( mica su cagatelle tipo l'agiografia di Jordan).
snes: Frecciatine? Constatavo il tono del commento (anche questa dei led zeppelin non è male). Pace amore e prosperita', ci manca solo che ci si metta alitigare parlando di gente che da decenni è solo un ricordo. Siano essi musicisti, sportivi o pornostar.
IlConte: Ahahahahahah booooooooniiiiiiii!!!
nangaparbat: ma io sto booono caro Conte, fossi astioso mi sarei arrabbiato perchè per due volte mi hai scritto "Non hai capito nulla" ahahahah
IlConte: Non hai capito nulla!!!!
Ahahahahahahah
In realtà lo dico a te ma sono incazzato con me stesso perché, ignorante come una capra (scusa nobile capra), non riesco a farmi capire ...
Bubi
Bubi
Opera:
Recensione:
Michael Jordan l'ho seguito anch'io perché si capiva che era grande anche senza sapere di basket.
Mi sembra che le telecronache le facesse Dan Peterson e, nello stesso periodo quello che aveva il suo personalissimo cartellino, Rino Tommasi. Si occupava di pugilato e tennis, mi ricordo anche che per il tennis lavorava con Gianni Clerici che mi stupì perché segnalò Sampras come grande giocatore quando non era ancora nessuno. Però aveva ragione.


IlConte: Tutto vero, il vecchio nano ghiacciato ahahahahahahah poi la coppia Buffa;Tranquillo.
Devo dire che il buon Rino mi piaceva più sul pugilato.
Nel tennis la coppia Tommasi/Clerici non mi ha mai fatto impazzire (eufemismo) ... ma son gusti.
Ciao Bubi
De...Marga...
De...Marga...
Opera:
Recensione:
Opera vota sulla fiducia; non credo di guadarla. Conservo dentro di me l'amore assoluto che provo per MJ il Basket!!! Come non ricordare quell'ultima partita con Utah (gara 6 delle Finals 1998) quando nell'ultimo minuto strappò letteralmente dalle mani di Karl Malone il pallone ed andò a segnare il canestro della vittoria e del suo sesto anello. Venendo ai nostri giorni mi hanno "trafitto" le lacrime di Michael durante il suo ricordo alla commemorazione di Kobe Bryant; e l'abbraccio a Vanessa e alla figlia maggiore del Balck Mamba...Per me il più grande di tutti in ambito sportivo, di un millimetro in più rispetto ad Ayrton e Roger. Grazie Robby per avermi fatto ricordare anni indimenticabili per noi. Adesso posto un video quanto mai necessario.


IlConte: No dai, Ali non l’hai citato ed è la più importante figura sportiva/e non di sempre per mille ragioni. Per il resto sono d’accordo. A quella palla rubata è dedicato un pezzo di una puntata... che dire?! Che avevi perso ed invece ti sei inventato in un secondo una cosa che non si aspettava nessuno, Malone in primi. Genio e poesia insieme. Grazie a te Brother, un abbraccio grande!
De...Marga...: Ali sta insieme ad Ayrton e Roger; a Marco e Kobe...
IlConte: Ali ha fatto roba che va al di là dello sport mille volte .... ma va bene ahahahahahahah
De...Marga...: Ma certamente Robby...lo so che per te è al di la di ogni classifica. Un po' come accade per me con MJ. Spesso vado a rivedermi i combattimenti leggendari di Cassius...Che personaggio, che carisma...quando prende per il culo e insulta Foreman per tutto il match, sostenendo che i suoi pugni sono carezze...demolito psicologicamente. Leggendario.
IlConte: Oltre alla faccenda Vietnam... rifiutarsi ed essere sospeso per anni al top della forma, rischiare la galera e tornare e rivincere due volte il titolo contro dei fenomeni (una generazione di pesi massimi pazzesca)
Vabbè ne avevaMo già parlato sotto la mia rece ...
TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:
Non posso leggere i commenti.. c'è troppo spoiler per me che non ne so nulla! La cercherò, mi fido ciecamente.


IlConte: Cazzo, questi monelli mi hanno fatto saltare la Nobile Fanciulla!!! Lei sai che la amo alla follia, vero??!!
TataOgg: ♥
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera:
Recensione:
Premessa. Penso di essere l'unico uomo sulla faccia della terra a non apprezzare il modo di raccontare le storie di Federico Buffa. So che in tanti si bagnano solo al'idea che BUffa gli possa raccontare anche solo di quella volta che c'ha dato troppo dentro con le lenticchie e poi sua moglie l'ha fatto dormire in balcone, ma per me anche no. Quel suo modo ellittico, di partire dalla protesi all'anca della madre del postino che un martedì pomeriggio, intorno alle 14:37 ha lasciato una cartolina dalle Hawaii nella cassetta delle lettere del vicino di casa dell'effettivo protagonista della storia e di aprire, ogni fottutissima volta delle parentesi enormi, infinite, spesso superflue se non inopportune, mi ha sempre fatto cagarissimo.


IlConte: Ahahahahahahah
IlConte: Però qui... che c’entra Buffa??!!
Bartleboom: Cosa centra Buffa con The Last Dance? Non tantissimo, in effetti, però era per dire che all'inizio mi stava facendo un po' girare i coglioni la scansione temporale "a salti" e le continue parentesi dedicate ai singoli giocatori, che mi sembravano spezzare troppo la narrazione. Poi, col trascorrere delle puntate, ho "capito" che in realtà non era il solito pasticcio inutilmente ingarbugliato alla Michael Moore, ma c'era un "piano dell'opera", una sceneggiatura molto coerente, ma soprattutto molto funzionale a farti arrivare all'ultima puntata con una consapevolezza ben costruita e ben dosata nel corso delle 10 puntate.
Bartleboom: (eh! dammi il tempo di scrivere!!! :D)
IlConte: Tutto “giusto”. Non so se sia un bene - per il tuo pensiero - che io la pensi uguale
Ahahahahahah
IlConte: Sono nevrotico non ci badare ed ero già “dentro”...
sfascia carrozze: Buffa andrebbe radiato dalla tivvù per eccesso di manifesta pallosità ampolloseggiante tendente al mongolfieramento occipitale dei gioielli di famiglia.
Ti siedi sul divano che porti una M.
A fine puntata hai una XXXXXXL.
Di mutanda dico.
IlConte: Ahahahahahahah
Leggermente pesantino eh, Nobil Signore??!!
sfascia carrozze: Ricordo di aver guardato per curiosità la doppia puntata speciale dedicata a Giggi Rivva.
Me l'ha fatto diventare antipatico.
Eh!
Bartleboom: Ma poi c'ha sta aneddottica surreale... carriolate infinite di particolari che uno pensa "O eri lì anche tu, nascosto in un cespuglio a filmare tutto col cellulare e sono 10 anni che ti riguardi il filmato per ricordarti anche del colore del calzino del vigile urbano che ha messo la multa alla macchina del massaggiatore di Jordan oppure mi stai perculando e la stai solo tirando infinitamente per le lunghe". Sto tono melodrammatico costante per cui "Sono le 09:36 di un sabato mattina qualunque, quando Jordan... (pausa) che la sera prima aveva avuto una cena leggera a base di petto di pollo, cavolfiore e giusto un paio di bicchieri d'acqua tiepida del rubinetto... (pausa) sente un leggero movimento intestinale... (pausa) subito, un pensiero, chiaro come l'abbagliante di un TIR lanciato su di una autostrada polacca e tagliente come la spada di Tsu Ken Chuen, il samurai vissuto nel 1367, gli appare nel cervello: "Devo cagare".
IlConte: Cercando di essere “seri”, si fa per dire savansadir, penso che il Buffa potrebbe essere un bravissimo “commentatore” perché conosce le materie trattate e parla bene. Il problema è questo voler essere a sua volta personaggio... non so se lo faccia apposta o è innato (voto la seconda) ma fa diventare insopportabile qualcosa che sarebbe ottimo.
IlConte: Come lui e il trottolino Ciccio la, tranquillo, che ogni giocatore che menzionano è nei “primi cinque della Lega” magari nella classifica di chi piscina più lontano ma ognuno è in un quintetto
Ahahahahahahah, zio bestia, che delirio
sfascia carrozze: Il trottolino Ciccio non so chi sia.
Sembra uno interessante.
Il suo nomenclativo mi ricorda uno dei miei miti da giovioncello.
Al femminile.
Bartleboom: Io me lo ricordo ai tempi delle telecronache su Tele + 2, con Flavio Tranquillo. E il vizietto ce l'aveva già. Intendiamoci: quelle telecronache erano dei capolavori e hanno il loro angolino nella storia della televisione (soprattutto, cristo, se l'alternativa deve essere Guido Bagatta). Ma il vizietto dell'anedotto ad mentula canis tirato per le lunghe e della "romanticizzazione" ce l'ha sempre avuto.
IlConte: Tranquillo Flavio...
IlConte: Vero...
algol: Modalità narrativa alla David Foster Wallace. Senza essere DFW.
Sinceramente ha sempre rotto il cazzo anche a me.
È autocompiacimento sterile.
sfascia carrozze: E qvindi con Lei, caro @[algol] siamo già (almeno) in tre a sostenere la tési espressionista dell'esimio ConFratello Bartolomeo Pestalozzi da Pinerolo.
Dateci il mondo: lo distruggeremo!
Ma con classe.
Eneathedevil: Credo sia la prima volta in 15 anni di storia debaseriota che sono d'accordo con Bartle e Sfascia c o n t e m p o r a n e a m e n t e: Buffa cura immediata al criptorchidismo terminale. E rincaro: il suo stile mi ricorda anche il Salvo Sottile dei tempi di Quarto Grado, col suo prurito sensazionalista per le vicende a sfondo psicotico-maniacale della brulla provincia brianzola. Stessa enfasi di Buffa nel descrivere una schizzatina di piscio sul muro come un indecifrabile messaggio in codice di una civiltà aliena con problemi di incontinenza. Immondizia.
IlConte: Ahahahahahahah... purtroppo il pelato sfregiato ora è peggio di Sottile.
Fa te...
Eneathedevil: No, vabbè, quello è un castigo divino. Una sorta di memento mori di Silvio B. con cui vorrebbe ricordarci che se per le reti Mediaset non paghi il canone, un motivo ci deve essere.
IlConte: Vero?! Improponibile...
sfascia carrozze: @[Eneathedevil]
Bifolco!
Lei fa finta di dimenticare quanto ci amava entrambi in tempi non sospetti:
mi riferisco segnatamente al recente triennio accavallo tra 2005-e-2007.
algol: A.C.
Eneathedevil: Ah! Ho controllato ed effettivamente risulta che io L'amo. Ma le ragioni che mi portarono a codesto gesto devono essere state di puro interesse. Quell'altro però mai lo amai, ci tengo a precisarlo.
Alfredo: Buffa fa cagare anche a me, sembra papà castoro che racconta storie, latte alle ginocchia assicurato
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera:
Recensione:
Alla recensione non darò un voto bellissimo. Perchè secondo me non dice la roba più importante. Sì, okkei, Jordan, Pippen, i Bulls, documentario, l'agiografia che tutte le feste porta via etc etc etc... Io, francamente, l'ho vista soprattutto come una lunga seduta psichiatrica dei suoi compagni di squadra: stiamo parlando di uno dei casi più clamorosi di Sindrome di Stoccolma della storia dell'umanità. Jordan ha letteralmente BULLizzato (solo coincidenza? non credo proprio...) i suoi compagni di squadra per anni, li ha insultati, umiliati, spaventati, al solo scopo di appagare un agonismo clinicamente patologico. Poi loro dicono: "Ohhh, ma che bello che era quando ci prendeva di mira e non ci lasciava in pace nemmeno un secondo! Ed era bellissimo quando contava i tiri sbagliati di ciascuno di noi e poi ce li rinfacciava incazzato negli spogliatoi, quando ci insultava e ci dava nomignoli di merda, quando ci costringeva ad allenarci 18 ore al giorno...", ma la sensazione che ho avuto è che ognuno di loro avrebbe volentieri vinto qualcosina in meno in cambio di una vita anche solo un cicinin meno di merda. Ma soprattutto, la sensazione è che abbiano ANCORA paura di lui! Ci sono alcuni compagni di squadra che ancora oggi sembrano misurare le parole e a cui preme precisare "Sì, è vero un paio di volte mi ha detto che si sarebbe scopato il cadavere di mia madre perché non avevo preso un rimbalzo, ecco sì magari al tempo un pochino me la sono presa, però MIchael era una bravissima persona".


Bartleboom: Alla fine, quello che mi è sembrato più psicologicamente "a posto" mi è sembrato Rodman, il che è tutto dire. Ah, beh, ovvio e anche Kukoc, che da buon "spako botillia" non gliene frega un cazzo di niente fino a che non gli rubi l'autoradio. Kerr, invece, secondo me ancora oggi non riesce a scopare come si deve sua moglie perché ha paura che Jordan gli compaia dietro le spalle all'improvviso per fargli provare il suo quarto tempo.
snes: Stavo giusto per scrivere "non l'ho vista, ma sendicono che Jordan bullizzasse Rodman, è probabile stiano dicendo palle".
IlConte: Non mi interessa del voto... quello che dici tu è tutto nella frase che dico verso la fine è che ho sempre pensato. Se mi è piaciuta, anzi, è proprio per quello che dici tu altrimenti avrei smesso subito di guardarla.
Non so scrivere, in questo periodo poi... l’ho fatta in dieci minuti, corta, per me, che di solito scrivo papiri pure sul pelo li nel buco del culo... porta pazienza
Ahahahahahahah
IlConte: Essere Jordan in quel periodo era possibile solo per lui. Ripeto, vinceva o perdeva, nella testa di 10/12 persone... poi che ne sappiamo davvero. Sono impressioni che avevo e che sono state “confermate”.
Probabilmente ci sarà chi avrebbe voluto vivere diversamente come dici tu come invece chi è “felice” di averla vissuta cosi. Normale...
IlConte: Ma chi dice che Jordan bullizzasse Rodman?!
Semplicemente lui è jackson hanno saputo prenderlo nel giusto modo per farlo essere felice e rendere al meglio insieme. E lui ha ripagato con gusto. Rodman mi sembra il più tranquillo e scazzato verso MJ.
fedezan76: Con il suo Bullismo poteva rendere grandi giocatori anche delle schiappe. E secondo me insultava anche se stesso allo specchio. Peccato non l'abbiano fatto vedere.
Bartleboom: Ma Rodman dal documentario viene fuori cucciolosissimo. Un tipo a posto, molto sensibile, che non fa niente per nascondere il suo amore per la sciambola e la fica. Fare il bullo con Rodman non avrebbe reso, quindi Jordan e Jackson gli hanno fatto da papà severo, ma benevolo, che se fai il bravone per un po' di partite, poi ti lasciano 48 ore di libertà assoluta per sfasciarti la faccia e il cazzo con Carmen Electra.
IlConte: Si appunto. Ciò che trovo diverso da altri con la sindrome da vittoria compulsiva è che lui non voleva vicino a se altri giocatori fortissimi per vincere facile... lui, volendo essere il più grande sempre e comunque, voleva gente che rendesse sempre al massimo delle sue possibilità, anche con giocatori solo discreti... of raga il secondo quintetto di Chicago non è mai stato super, anzi. Non voleva i più forti ma quelli di cui si poteva fidare ... per me questo è super. Poi stronzo o non stronzo, ripeto, è troppo banale.
IlConte: Ma la fama di Rodman cattivo è falsissima da sempre.
Fino a Detroit Rodman era uno sfigato totale che poi si è lasciato andare alla sua “follia”... che poi follia per modo di dire. Se Rodman è “cattivo” io sono un prete.
snes: Mmm... Ok... "Dicono che Jordan bullizzasse Rodman???"
"No ma..."

"Sssst: no, punto. E Ma un cazzo: ho detto che se ti dicevano il contrario ti dicono palle. Tutto il resto ce lo stai aggiungendo tu."

IlConte: nes?????
Non penso tu creda ad un Rodman Cattivo
Ahahahahahahah solo la plebaglia può credere a queste false trovate dei giornalai del tempo
IlConte: Rodman è un sensibilissimo disadattato di questo mondo. E... un difensore fenomenale, uno che si studiava tutti i movimenti di ogni azione dei rivali per recuperare i minimo 10 cm che aveva di svantaggio... per sapere prima dove poteva andare la palla. Un pacioccone basket, figa e goliardia.
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Diciamolo senza remore:
la pallacanstro è uno sport classista e fondamentalmente razzista.
Tutti quelli al di sotto dell'uno-e-sessanta non possono giuocarvi.
E io essendo (molto) al di sotto mi sento stigmatizzato intellettualmente et agiograficamente.
Ecco.


IlConte: Ahahahahahahah
Ma Lei col suo Fizico può fare di ogni... al limite passa sotto le loro gambe.
Troppo alti... si ricordi cosa diceva mio papà!!!
sfascia carrozze: Suo Padre era un uomo Saggio!
Ecco.
fedezan76: Mitico Gigi Sullivan! Forse il mio cartone animato preferito di sempre ...
TataOgg: Dove c'è un Monello c'è Fedezan, ormai si sa!
Però Gigi era davvero figo ... :D
fedezan76: Eh, modestamente! Ne ho sempre combinate di tutti i colori ... come Gigi! Ho tutte le puntate registrate ... in videocassetta. Le puntate con Joe Crocket il surfista sono fenomenali ...
algol: Con quelle gambe esplosive avresti potuto prodigarti in dislivelli rapportabili a quelli di una cavalletta.
È che hai preferito inseguire ruminanti lungo scoscesi pendii. Tutto qui.
TataOgg: AHAHA Fede questo è davvero il massimo.. te lo guardi ancora? AHAHA
MITO!
fedezan76: No, purtroppo non lo guardo più (anche se lo farei) perché non ho più il videolettore...
Mr Funk
Mr Funk
Opera:
Recensione:
Sicuramente è ben fatto, è molto paraculo e, soprattutto, è smaccatamente agiografico.
Jordan ne esce immacolato, anche negli aspetti più controversi della sua vita (di come trattasse la moglie non se ne parla proprio).
E' un prodotto ben confezionato, come gli americani sanno fare, con momenti di commozione (la storia del padre di Kerr) alternati ad altri più leggeri. E poi l'effetto nostalgia, per quelli che hanno vissuto quei momenti, ha fatto il resto.


fedezan76: Beh, però MJ ammette da sempre e pure nella serie di non voler parlare del suo privato. Il gioco d'azzardo viene affrontato, per l'impatto mediatico, e lì restano le ombre che a tutti gli effetti MJ evita di affrontare.
IlConte: Tutto giusto ma ... cosa “pretendevi” la messa in piazza dei fatti privati di ognuno?! A me è proprio piaciuta perché sicuramente me l’aspettavo mooooolto più Yankee. La storia parte dall’ultimo anno di un gruppo che a ritroso era iniziata con il suo arrivo. L’Americata che io mi aspettavo era focalizzata solo sul campo, statistiche, incenso, mvp di là e di qua ed invece hanno raccontato di tutti, delle loro vicende legate alla squadra e al rapporto tra loro. Sulle “mogli” di gente ricchissima poi andare a capire chi dice e quanto ed in che modo la verità (vedi il disgraziato Tyson) è sempre arduo, a mio parere. Insomma me l’ aspettavo molto più paracula e agiografica per usare i tuoi termini.
Mr Funk: Beh se non volevano toccare gli aspetti personali avrebbero dovuto farlo tout court, non selezionandoli e, comunque, dandone una visione sempre pro Jordan. A mio parere, invece, è molto americano, è intriso in ogni fotogramma del mito del self made man che agli americani piace tanto.
IlConte: Vabbè hai ragione...
Posso almeno dire che me lo aspettavo molto più americano??!!
È americano e la roba americana sul più Grande e VinceNte giocatore di basket e alla squadra anch’essa più vincente di sempre me lo aspettavo ben peggio.
Ma probabilmente odio così tanto gli yankee che mi aspetto sempre la merda assoluta
Ahahahahahah
Buona Mr Funk
Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Non guardo serie TV.
Non studio e non lavoro.
Non vado al cinema e non faccio sport.


IlConte: Notevole!!!
fedezan76: Seee, magari neanche ti droghi...
Taddi
Taddi
Opera:
Recensione:
Dai un occhio a questa serie li darò sicuramente, anche se MJ come uomo ho sempre pensato fosse stronzissimo. Chissà, probabilmente mi sbaglio, vedremo


IlConte: Eh ma pure gli stronzi vanno conosciuti... sennò come fai a dire che uno è stronzo ?!
A pelle?! Vero, ma qui la pelle è molto distante...
E comunque mica c’è solo lui... è la storia del loro ciclo/gruppo
Ma poi mica sei obbligata
Ahahahahahahah
Taddi: Guarda conte, sono una fine intenditrice di stronzi... Per cui vedrò la serie per sapere come starne alla larga...
Ahahahah
IlConte: Le donne si innamorano sempre degli stronzi e delle facce da cazzo... ecco perché sono stato amatissimo, cara.
JonatanCoe
JonatanCoe
Opera:
Recensione:
Una gara di tiri da tre?!


IlConte: Meglio la gnocca.
JonatanCoe: AHAHAHHAHAH e te pareva!
IlConte: Sono in “pensione”, troppa fatica... ma la fantasia viaggia ancora!!!
JonatanCoe: Beato te che l'hai raggiunta, io sono allo stretto di Gibilterra e dovrei raggiungere le Americhe e non so se, arrivato lì, trovo ancora qualcosa! Ah, dimenticavo, a nuoto!
JonatanCoe: Scherzo, le ho viste le virgolette sai!
JonatanCoe: e poi , il sol fatto che pensi tuttora sempre a ciullare dimostra il fatto che non ti accompagni con un bastone e il tempo dei cantieri è ancora lontano!
IlConte: Sono un guardone ormai
Ahahahahahahah
luludia
luludia
Opera:
Recensione:
"diavolo rosso dimentica la strada, vieni qui con noi a bere un'aranciata" diceva paolo conte al ciclista-...eccp, la stessa cosa la direi a MJ....però nonostante abbia un figlio che è un mezzo fuoriclasse, e nonostante giocassi anch'io, il basket non lo seguo troppo...il mio giocatore preferito comunque era Iverson


IlConte: Uhhhh il piccolo, grande Uomo...
Io e te, caro Poeta, in queste cose ci becchiamo.
Da sempre ho un debole per quel ragazzo.
Ogni tanto riguardo il suo documentario.
Ti chiedo scusa ancora per quella volta o quelle volte... questi così qui in cui non ci si vede in faccia mi fregano.
luludia: concordo, guardandosi in faccia non accadrebbe...
HOPELESS
HOPELESS
Opera:
Recensione:
Count von Cavriago mi stai trascurando! Aspetto ancora di sapere che ne pensi di A Sordid Evening! Scherzo. Dopo aver letto questa pagina feci partire il documentario ma dopo venti minuti della prima puntata saltò la corrente e interruppi la visione. Lo riprenderò e ti farò sapere perché mi sembra interessante. Per il momento sospendo il giudizio quindi. Hula Dear!


IlConte: Cavolo hai ragione ma sono disorientato è perso all’inverosimile ahahahahahahah
Ti confermo ciò che penso ti avevo detto. Disco pregevole di un tizio, l’Adam, “peggio/meglio” di Fowley. Musicalmente in alcuni pezzi la mia ignoranza non arriva in altri mi sento molto a mio agio.
Roba che senza Te e Debaser e la mia fuga dalla società non avrei mai ascoltato.
Un abbraccio
HOPELESS: Hugs to you.
HOPELESS: Kim Fowley. Ok.
Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Ho sentito di questa serie, ma non so nemmeno dove la trasmettano. Fatto sta che di Michele Giordano non me ne frega molto, facessero quella di Larry Legend (o di Doctor J) il discorso cambierebbe assai.


CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
"Per natura sono portato ad entusiasmarmi per persone e situazioni particolari, spesso perdenti o comunque coinvolte in mille traversie; vite al limite, talenti “sprecati” ed esistenze problematiche"..
Ecco sì, tu non sai (ma probabilmente mi sbaglio: lo sai eccome) quanto ti capisco..


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di The Last Dance è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link