Sto caricando...

Miharu Koshi & Harry Hosono Jr.
Swing Slow

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


È l’ordine delle tracce ad ammaliare, ad ipnotizzare.

È l’ordine delle tracce a trasformare un album in una colonna sonora: questo Haruomi Hosono lo sa bene.

Tirati fuori da un armadio dimenticato i panni di Harry Hosono — il bel gagà ’50s che aveva prodotto svariati lavori tropical-kitsch negli anni immediatamente precedenti alla pubblicazione di “Magica Orchestrina Gialla” (1978)— e rimessosi a sognare un mondo che non esiste più, e che forse non è mai esistito, Hosono mette in musica questo sogno.

Questo è uno di quei sogni ovattati, tiepidi, ma non privi di ombre, che Hosono deve aver assorbito dall’immaginario lynchiano, ma che deve anche aver vissuto sulla propria pelle.

Un sogno nebuloso, di quella gioconda nebulosità così caratteristica dell’arcana fantasia di Hosono, che la voce di Miharu Koshi riesce, palesandosi e nascondendosi, a portare sino ai più soavi lidi di nembi, alle più evanescenti dipartenze notturne.

Un sogno che ha bisogno di sedimentare.

Riascoltandolo a distanza di tempo, ridando forma a questo ammasso di nembi opalini, le parole infine diradano.

Il vento posa, i fiori caduti si ammucchiano

Oltre le tende, masse rosate, cumuli di neve.

Perdura il ricordo dei meli fioriti

Ora che la primavera si consuma.

Il vino agli sgoccioli i canti alla fine le coppe di giada vuotate

La fiamma vacilla ora opaca ora chiara.

L'animo anche nel sogno non sopporta l'angoscia

Mentre incombe lo strido dell’averla.

风定落花深,

帘外拥红堆雪。

长记海棠开后,

正是伤春时节。

酒阑歌罢玉尊空,

青缸暗明灭。

魂梦不堪幽怨,

更一声鶗鴂。

(Li Qingzhao [李 清照] (1084-1155), trad. it. A. Bujatti)

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dieci)

123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Questo, miei cari, è un addio. O, per esser meno tragici, un arrivederci ad indefinitum.
Ringrazio chi mi ha voluto bene sin da subito, chi mi ha disprezzato e i tanti che mi hanno ignorato.

Tornerò.


ALFAMA
ALFAMA
Opera:
Recensione:
Bello questo lavoro, raffinato con sostanza.
Quante volte l'ho sentito a spezzoni su Y.T. Quante volte l'ho proposto e quante volte deciso di scaricarlo ho rimandato.
Gran bella proposta


Flame
Flame
Opera:
Recensione:
Quel poco che ho sentito sul tubo di questo disco mi garba parecchio. Bello il tuo stile.


luludia
luludia
Opera:
Recensione:
altra bella zot...e bellissimi i versi...


odradek
odradek
Opera:
Recensione:
Bel commiato, ti saluto con due dita di Lagavulin e 'sta ovatta nei padiglioni.
Si iu leta.


123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Vi segnalo (prodotto da Hosono in veste MIDI).

Adieu.


Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Sempre avuta l'impressione che tu fossi già da tempo frequentatore di questi lidi. Ci rivedremo. A presto e buona musica.


Sullenboy
Sullenboy
Opera:
Recensione:
Daje. Inserito tra i miei ascolti.


Lao Tze
Lao Tze
Opera:
Recensione:
intanto grazie a te, poi grazie all'algoritmo di Youtube per aver divulgato certi nomi e continuare a farlo
- ovviamente non mi riferisco ad Hosono ma a Koshi Miharu, che ha una carriera chilometrica iniziata all'insegna di un easy listening molto vicino al City Pop, e che ad un certo punto (più o meno in prossimità col cambio di parrucchiere, credo) è virata su quell'elettronica tipica dell'album che hai postato qua sopra. Sempre sotto la supervisione di Harry.
Non penso per moda, ma per sperimentare altro. Lei fra l'altro è un'ottima polistrumentista. Qui siamo in una fase ulteriore.
Inoltre penso sia l'unico progetto in cui Hosono si firma Harry Hosono "JR.", ma potrei anche ricordar male.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Swing Slow è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link