Ti presto questo libro qui, che ha un titolo che basterebbe leggere il titolo poi uno il libro lo immagina e vien su un bel libro, ma se tu lo leggi poi magari è anche meglio, che alla fine il bello è anche quello, che ci son gli scrittori che lo fanno, lo immaginano e lo scrivono, e cosi tu puoi anche star lì e leggerlo soltanto, che con sto caldo anche immaginarlo fai fatica.

Se poi ti piace, quando finisci le scarpe ti mando anche gi altri, che io quando comincio ne ordino un bel po', che tanto Nori i suoi libri sono tutti uguali, se ti piace uno ti piaccion tutti, penso, e li ordino. Poi magari non ti piacciono tutti, che qualcuno non è proprio uguale, magari Paolo Nori cambia delle parole, ne mette qualcuna sbagliata, ma ormai li hai comperati e anche se a pagina diciotto ti viene il dubbio che lo lasceresti stare quel libro, che non è proprio uguale a quelli che ti erano piaciuti dici magari va anche bene, in fondo qualcosa doveva anche cambiarla, sai gli editori son gente con tante pretese.

E allora provi, vai avanti e magari dopo un po' ti piace, che leggendo ben bene è proprio uguale a tutti gli altri, quel libro che all'inizio ti sembrava che non era il caso di continuare perché non era uguale a tutti gli altri libri di Paolo Nori. Così poi lo finisci e non pensi che li ha proprio buttati via, i soldi. Comunque fino adesso "La vergogna delle scarpe nuove" è quello più uguale che ho letto, diciamo che è il mio preferito. Poi non so, che "Bassotuba non c'è"  l'ho letto troppo tempo fa e "Grandi ustionati" lo sto leggendo adesso, poi magari ne preferisco un altro, ma "Pancetta" no, non è proprio uguale, lì il Nori ha fatto dei cambiamenti, è un po' faticoso e tutti quei nomi russi, "Pancetta" difficile che diventa il mio preferito. Anche se. Per adesso questo qui delle scarpe, poi vediamo. 

A volte io mi affeziono. Adesso mi sono affezionato al Nori. Ah, guarda che non è mica un gran libro, ma meglio se te lo dice un altro, che io, adesso, in questo periodo, sono affezionato, critiche al Nori non ne faccio, anche se potrei farle meglio di questo qui che le fa,  ma se volessi, mica come affezzionato del Nori, ma proprio come lettore qualunque, io quelle critiche lì gliele smonterei in un battibaleno, ne farei di migliori, ma ho mica voglia.

Quando l'hai finito ridammelo, il libro.

Ciao.

Carico i commenti... con calma