Royksopp
The Understanding

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Allora, da dove iniziare...

Diciamo cosi'. quest'album ha gia' una recensione su DeB e io non faccio doppioni in genere ma mi si spezzava il cuore vedere questo disco recensito in questa maniera: clicca qui. Percio' ho deciso di farne una mia con le mie manine sante... si sono cptgaio quello dei Maiden e di Tori Amos e vi chiederete cosa centro con l'elettronica, bene ho due risposte:

A) in genere non mi precludo mondi meravigiosi per colpa di preconcetti .

B) in realta' l'elettronica copre quasi il 50% del mio mondo musicale e percio' vivo sempre in qualsiasi genere lo status (mentale) dell' infiltrato e questo mi piace!

Comunque ecco la Recensione:

Questo e' il secondo disco dei norvegesi Royksopp, duo che naviga nell'universo pop-elettronico con molti rimandi al drum & bass di stampo britannico e qualche strizzatina d'occhio alla trance di stampo teutonico.

Il primo "Melody A.M." a suo tempo fu un caso, infatti riusci' ad avere un buon successo di pubblico nonostante che fosse dominato da atmosfere Ambient (che a dire il vero si sentivano meno nei singoli), questo invece vede la coppia Berge-Brundtland affrontare tematiche molto meno convenzionali al loro carattere nordico concedendosi ampi sconfinamenti in un'elettronica ben piu' mainstream ma senza perdere l'eleganza tipica delle loro latitudini.

Bisogna dire che dopo l'avvento degli Air (soprattutto il primo album, che comunque e' molto bello) questa commercializzazione dell'elettronica ha portato un po' tutte le esperienze successive nell'ambito sintetico ad assomigliarsi, ma i nostri due in quest'album mettono talmente tanta carne al fuoco e giocano nel fragile equilibrio di rimanere fedeli a sonorita' tipicamente nordiche e percio' minimali (una sorta di House rivista alla moda del Mar del Nord) e al lasciarsi andare anche a "sofisticazioni" piu' francesi come nella bellissima "Circuit Breaker" e nell' insolita "Someone like Me" o ad evoluzioni nello stile Kraut come nella opener "Triumphant". Per poi concedersi ad un gusto veramente piacevolmente Pop che domina nei due singoli la sognante "Only this Moment" e l'emozionante "What else is There?" cantata da una freddissima Karin Dreijer (ascoltare per credere: e' il classico brivido caldo...).

Elettro-Pop con ampi riferimenti alla Dance, senza pero' mai eccedere con le banalita' tipiche di quest'ultimo genere, anzi trovando forse anche nuove vie sperimentali come nella finto-banale "Alpha-Male", che se anche inizialmente puo' far storcere il naso costringe chiunque (e dico chiunque!) ad un sfrenato head-banging...

Insomma ventate di freddo nordico che mai furono piu' calde accompagnano l'ascoltatore per tutto il disco ed una volta in piu' il mio consiglio e' "Ascoltate senza Pregiudizi...".

Questa DeRecensione di The Understanding è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/royksopp/the-understanding/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentaQuattro)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
dio bo', i Royksopp non li ho mai avvicinati. mi stanno un poco antipatici e gli ultimi singoli non mi piacevano, però Poor Leno la ricordo e mi piaceva un sacco. magari ascolto...
BËL (00)
BRÜ (00)

Orwell
Opera: | Recensione: |
non male.. ma davvero troppo fighetti..! ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
troppo fighetti per me
BËL (00)
BRÜ (00)

hugoniot
Opera: | Recensione: |
questi sono i casi in cui ci vogliono i doppioni..e che cazzo!!
BËL (00)
BRÜ (00)

lemuro
Opera: | Recensione: |
esiste musica fighetta ? quando la musica diventa fighetta ? piacevolissimi entrambi i dischi..........
BËL (00)
BRÜ (00)

Pi.Per.
Opera: | Recensione: |
Si in effetti è come se fosse la prima rece. Non dici che Karin Dreijer fa parte dei Knife, altro gruppo elettro nordico, autore l'anno scorso dello splendido Silent Shout, a mio parere migliore di questo.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Grazie a tutti per i commenti! sul discorso musica fighetta lascio alla sensibilita' di ciascuno valutare cos'e' e cosa non e' (io cerso di non pensar mai a sta definizione,mi limito ad ascoltar i dischi). @Pi: hai ragione ma volevo evitar di diventar troppo nozionistico e anche a me i Knife piacciono parecchio, sparo qui una curiosita' Royksopp in norvegese e' il vocabolo che si usa per indicare i funghi che spuntano improvvisamnete dalle fessure e per contiguita' si e' cominciato ad utilizzare sto termine per i Funghi Atomici.
BËL (00)
BRÜ (00)

trickykid
Opera: | Recensione: |
la musica è fighetta, quando la si ascolta in quegli osceni club, locali e pub à la page, finto alternitivi. Quando diventa tappezzeria sonora di quei (tristi) luoghi che si spacciano quali presidi della intelighentia illuminata e in realtà sono pieni di gentaglia: solo che ai piedi piuttosto che le TOD'S preferiscono i DOCTOR MARTINS o le scarpe da ginnastica trendy (dell'uguale prezzo, of course)...Sulla musica FIGHETTA, vedesi l'infinita serie dei CD BUDDHA BAR et similia. O l'elettronica di bieco consumo, quello da sottofondo ovunque...
questo disco non è male (ma forse il primo era + "fresco") e la recensione buona.
BËL (00)
BRÜ (00)

lemuro
Opera: | Recensione: |
caro trickykid (nickname importante !)......pensa che proprio giovedì ero in un locale à la page con tante scarpe da ginnastica trendy.....nell'aria risuonava Aphex Twin.....poi han passato qualche pezzo dei boards of canada e infine un pezzo di Amon Tobin.......pure loro fighetti ????
BËL (00)
BRÜ (00)

NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
ctpgaio mi piace la tua passione pero' un paio di errori grammaticali... il disco non mi piace, il primo mi piaceva (ci feci la mia prima recensione sette vite fa!) adesso neanche piu' quello...
BËL (00)
BRÜ (00)

NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
comunque ctpgaio, questa tua (bella) recensione e' la SESTA su questo dischetto...! :)
BËL (00)
BRÜ (00)

trickykid
Opera: | Recensione: |
LEMURO...la battaglia contro i fighetti è persa in partenza: perchè il loro vuoto "atteggiarsi" li impermeabilizza da una reale comprensione di ogni fenomeno e/o fatto diverso dal loro indigesto gintonic o bacardifitz, assaporato con l'immancabile sottofondo "alternative", "lounge", ecc.ecc.
Che poi questi luoghi spaccino roba ascoltabile, sovente buona, è altro discorso. Ma la loro proposta elitaria, fa girare le balle.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Sesta? e sotto che nome sarebbero le altre 4?
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Oddio, cercando con il titolo dell'album effettivamente ne saltano fuori altre 4 errore mio scusate, certo che anche la catalogazione lascia desiderare...
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
mmm, capito l'errore la "o"..colpa mia allora, staro' piu' attento in futuro...
BËL (00)
BRÜ (00)

NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
ctpgaio non preoccuparti, e' una bella recensione!
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Grazie...
BËL (00)
BRÜ (00)

ragno_a_7_zampe
Opera: | Recensione: |
bella... peccato che l'album nn l'ho digerito per niente. spunti interessanti ma gli "ampi riferimenti alla Dance", proprio non mi vanno giù... ^_^ mooolto meglio gli Ulver (si si, non sono paragonabili, lo so)
BËL (00)
BRÜ (00)

beso
Opera: | Recensione: |
"Baroni" dell'elettronica. Mr. Trentemoller mi piace un casino, anche nel suo album solista che è più dance ma altrettanto fico. Dò mezzo punto in più all'album precedente "MELODY AM" ma con questo hanno dimostrato di essere dei grandi.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Grazie ancora a tutti per i commenti!
BËL (00)
BRÜ (00)

poetarainer
Opera: | Recensione: |
..."Non mi precludo mondi meravigliosi per colpa di precocetti".....
Solo per questo intento(sano e positivo)caro capitano, meriti il massimo.Qualche tempo fa la malìa di questi norvegesi mi rapì.Ho avuto in "repeat" ,per ore, "Triumphant".Le note di quel piano possiedono un "quid" magico ed esoterico. Mi regalano pace e donano un che di lisergico alle mie sinapsi;son la scaturigine di un'iperproduzione di immagini dominate da colori tenui e soffusi..Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

poetarainer
Opera: | Recensione: |
Anche al disco, evidentemente,il massimo
BËL (00)
BRÜ (00)

giorgioladisa
Opera: | Recensione: |
La recensione è discreta ma hai usato alcune definizioni approssimative per descrivere il tipo di musica. Ad esempio, in questo disco non ascolto nulla che si rifaccia alla drum'n'bass e forse nemmeno alla trance. E' un buon disco di electro pop, a volte ballabile a volte più virato verso l'introspezione, ma comunque anni luce rispetto a Melody A.M. (secondo me bellissimo)
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Grazie per il commento! Rispetto le tue sensazioni, ma non condivido il fatto delle definizioni approssimative, secondo me e' molto piu' approssimativo definire sto disco come semplice elettro-pop come fai tu, le influenze trance sono evidenti ,a mio parere in tutta la prima parte del disco, mentre il drum & bass piu' che presente e' un substrato culturale del gruppo che si sente piu' nella costruzione della canzone che non nel uso delle campionature, poi se secondo te questi termini sono approssimativi mi spiace, ma comunque mi sembrache nella recensione ho parlato della svolta main-stream quasi dance rispetto al primo .Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

Daft85
Opera: | Recensione: |
Disco molto bello recensione mediocre i royksopp fanno downtempo/ambient, elettro,e qualche spruzzo di house e di techno
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Non in questo,le influenze sono quelle che cito nella recensione,magari parli del primo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Daft85
Opera: | Recensione: |
Che i royksopp facciano trance e drum and bass mi sorge nuova
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
e dagliela, chi dice che facciano trance? scrivo che questo album e' molto influenzato da quei generi ed e' obiettivamente vero, punto.
"Questo e' il secondo disco dei norvegesi Royksopp, duo che naviga nell'universo pop-elettronico con molti rimandi al drum & bass di stampo britannico e qualche strizzatina d'occhio alla trance di stampo teutonico." Non mi sembra che termini come molti rimandi o strizzatina d' occhi significano rifare un genere no? E comunque se leggeste tutta la recensione invece di rimanere alle due frasi in croce li vedreste che parlo anche d'altro.. Senza polemica. Aloha!
BËL (00)
BRÜ (00)

Core-a-core
Opera: | Recensione: |
Senza che se la prenda nessuno, ma con due recensioni ancora non si è detto quasi niente del disco. Il disco, appunto, è ottimo.
BËL (00)
BRÜ (00)

cacca
Opera: | Recensione: |
"A) in genere non mi precludo mondi meravigiosi per colpa di preconcetti ."

Verissimo.
COmlimenti per la scelta dell'album e per la recensione.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Areostatics96
Opera: | Recensione: |
Gran bel disco, buona recensione
BËL (00)
BRÜ (00)

geezer_butler
Opera: | Recensione: |
Ottimo disco.
BËL (00)
BRÜ (00)

Abraham
Opera: | Recensione: |
Only This Moment e Follow My Ruin non stancano mai. L'album è di livello, magari non imprescindibile come quello di debutto, ma pur sempre di livello.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: