The Lapse
Heaven Ain't Happenin'

()

Voto:

E' con grande piacere che vi presento questa rece di un gruppo al quale sono molto affezionato! Sono affezionato per due motivi! In primis perché li ho scoperti per la prima volta live nel 2000 in un club underground della mia città e mi hanno entusiasmato parecchio. Secondo perché scoprendoli ho notato subito l'affinità con alcuni dei miei gusti musicali. Affinità con Sonic Youth e Blonde Redhead. Ma attenzione, non voglio creare casini perché sono due spanne sotto. Ed ho detto tutto.

La band in questione è denominata The Lapse. Capitanata da un certo Chris Leo e da Toko Yatsuda. La signorina Toko è un ex membro dei Blonde Redhead. La scena musicale parte come sempre dagli Stati Uniti. Scena Boston. L'album in questione è "Heaven Ain't Happenin'". Successivo a "Betrayal". Chris Leo è a dir poco una figura fondamentale nella scena Indie Rock americana. Non dimentichiamoci che anni addietro, prima di fondare i Lapse, aveva dato vita ad una band denominata Native Nod e poi ai grandi Van Pelt. Davvero entusiasmanti. Oramai un cult. Sopratutto con l'album "Sultans Of Sentiment".

La musica di questo controverso artista è abbastanza scarna e viscerale, la voce esprime rabbia e manifesta le oscurità presenti in quel di Boston e dintorni. Chitarra seduttrice e acida, nervosa, senza particolari assoli di sorta. Non si tratta di technical rock band. Le influenze dei Sonic e dei Blonde si fanno sentire. Aggiungerei anche i mitici Karate. Dieci tracce da ascoltare con piacere se si è appassionati del genere. Su tutte "Buffet", "S.O.S.", "I Vow For Now", "Cell Yelding Cell" e "Aerial".

Ricordo come se fosse ieri il 18 aprile del 2000, quando li vidi dal vivo. Spaccarono di brutto. Tutto sommato posso dire che a parer mio e anche a detta della critica è un buon lavoro. Quando uscì, a differenza di Betrayal, sorprese parecchio per aver raggiunto la quadratura del cerchio, almeno per quelle sensazioni e quelle emozioni che cercò di trasmettere al pubblico. I Lapse tempo fa si sono sciolti e Chris Leo, tra varie vicissitudini, esperienze carcerarie, rotture sentimentali e prove di scrittura (White Pigeons) ha intrapreso un nuovo cammino con i Vague Angels.

Dopo tutto ciò è mezzanotte e quarantacinque, ho sonno e vado a nanna. Aspetto vostri commenti!!!

Questa DeRecensione di Heaven Ain't Happenin' è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-lapse/heaven-aint-happenin/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sei)

vortex
Opera: | Recensione: |
Bravo a recensire questa autentica perla, ma meritava di più. I testi, ad esempio. Facciamo UNA spanna sotto sonic youth e blonde redhead, che due mi sembrano troppe. Ma se consideri l'opera omnia di Chris Leo (Native Nod, Van Pelt e Lapse) direi che la qualità è rimasta sempre altissima. Non so, direi due dita sotto SY e BRhead. Secondo me Betrayal è pari a questo. Stasera lo riascolto e poi ti dico. Il mese scorso qui vicino c'è stato suo fratellom Ted Leo. Bravissimo. L'ho avvicinato dopo, ma per educazione non gli ho chiesto che fine ha fatto chris, sai com'è...
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Opera: | Recensione: |
Ho riascoltato Betrayal. Si, questo "Heaven Ain't Happenin'" è forse il migliore. Un pezzo come "Buffet" è superlativo, da brividi. Com'è che nessuno commenta questo disco? - che peraltro non è un lavoro sconosciuto, viene citato in diversi testi - Non so, ma non penso niente di buono.
BËL (00)
BRÜ (00)

hold
Opera: | Recensione: |
disco capolavoro ed ottima recensione, complimenti...
BËL (00)
BRÜ (00)

punkISdead
Opera: | Recensione: |
una novità.. beh se hanno affinità coi SY direi che meritano un pò di considerazione. da dove comincio?
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Opera: | Recensione: |
Puoi cominciare proprio da questo. La traccia d'apertura è mortale. Poi puoi sentire i Van Pelt, se trovi il singolo "the speedin' train" non te lo fare scappare. Oscar per il gruppo più sottovalutato della galassia.
BËL (00)
BRÜ (00)

punkISdead
Opera: | Recensione: |
ho sempre avuto un debole per i sottovalutati!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: