Tori Amos
Strange Little Girls

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Corre l'anno 2001, una delle piu' importanti cantautrici dei '90 decide di uscire con un album di cover… Perche'?

Boh, probabilmente non lo sapremo mai, a mio modo di vedere passate le turbulenze affettivo-intimiste della precedente decade Tori neomoglie, neo mamma si trova appagata e le idee scarseggiano, gli anni successivi in un certo senso daranno corpo a quest' ipotesi non tanto per la qualita' tecniche, che rimarranno indiscutibili, ma in un certo senso per un'incapacita' nel ritrovare un filo conduttore tra le proprie idee e la scrittura vera e propria, bisogna ammettere comunque che album come "Scarlet's Walk" e "The Beekeeper" fossero stati scritti da qualche pianista patinata di moda adesso sarebbero stati accolti come capolavori, ma si sa da gente come Tori si pretende di piu'…

Comunque a meta' 2001 esce questo "Strange Little Girls": 12 tracce, 12 canzoni scritte da uomini, 12 tematiche care alle donne, questo essenzialmente il filo conduttore che caratterizza l'opera… Opera che a dire la verita' e' difficile anche classificare come Cover Album perche' Tori non solo ripropone le canzoni ma spesso le smonta e poi le rimonta secondo parametri puramente soggettivi, e questa e' la forza e anche la debolezza di quest'album: perche' come spesso accade la soggettivita' porta sia cose positive che inevitabili critiche, ma come al solito la rossa riga dritta per la sua strada.

Cosi' capita di sentire canzoni di Eminem o degli Slayer riproposte come struggenti nenie per pianoforte o altre, come nel caso dei Depeche riproposte nude e crude, ma questa e' Tori.. prendere o lasciare, un'operazione abbastanza insolita spesso talmente minimale da risultare opprimente e in cui i vari fans dei citati possono anche essere scontentati, qualche anno dopo un' opera simile (parlando di destrutturazione\ricostruzione e non ovviamente di tecnica e uso dei strumenti) verra' proposta dai A Perfect Circle in "Emotive" ma questa e' un'altra storia..

Purtroppo parlando di Cover e' inevitabile una track by track, portate pazienza, provero' ad essere sintetico:

New Age, Velvet Underground: una delle poche abbastanza fedeli all' originale, pianoforte e arrangiamento minimale e la voce di Tori a riempire esemplarmente i vuoti.

97' Bonnie and Clyde, Eminem: La Amos stravolge completamente la ritmica e trasforma un rap violento e misogino in una ossessiva nenia per pianoforte in cui la sua voce e' solo di sottofondo, Eminem non apprezzera'

Strange Little Girl, The Stranglers: una ballata rock trasformata in un dolce pop per pianoforte, una delle meno cupe dell' album, molto riuscita.

Enjoy the Silence, Depeche Mode: un simbolo dell' elettronica dei '90 riproposta nel suo canovaccio per pianoforte, Tori nuota qui nel suo ambiente naturale.

I'm not in Love, 10 cc. : discorso simile alla title track, qui pero' un' amarezza di fondo e' presente nell' arrangiamento decisamente spartano.

Rattlesnakes, Lloyd Cole: a mio avviso una delle piu' riuscite , pianoforte in evidenza ma la rossa non rinuncia al blues di fondo.

Time, Tom Waits: Tori qui compie un atto d'amore, non vorrei dire nulla da ascoltare senza pregiudizi.

Heart of Gold, Neil Young: la piu' fedele, riproposta pero' in chiave piu' drammatica.

I don't like Mondays, Boomtown Rats: La Amos qui gioca semplicemente con la melodia e non lascia spazio a troppi fronzoli.

Happiness is a Warm Gun, The Beatles: Citare i fab four e' sempre un rischio ma la nostra non ha paura e devia completamente la struttura del pezzo, ad arricchire le polemiche le voci dei due Bush e quelle della notizia della morte di Lennon nella fase centrale, ogni riferimento non e' casuale.

Raining Blood, Slayer: Tori riscrive tutto da capo ed era inevitabile, i Slayer la ringraziarono personalmente mandandole una shirt di "God Hates us All"…

Real Men, Joe Jackson: entrambi gli artisti hanno il piano come strumento principe, la cantautrice americana quindi non cambia molto, solo un paio di versi, Jackson lo noto' ed in un concerto in Europa ripropose il pezzo cosi' come reinterpretato dalla Amos., chiedendosi prima se Tori avesse cambiato le parole di proposito (domanda retorica?)

Come conclusione, nessuna conclusione e nessun voto a chi vuol ascoltare la parola definitiva.

Questa DeRecensione di Strange Little Girls è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/tori-amos/strange-little-girls/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (QuarantOtto)

sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
La Slayeristiqa "Raining Blood"(addirittura)"pianifiqata" ?!? O Mon Dieu ! Non v'è davvero plùs de-religiuonem.
BËL (00)
BRÜ (00)

ilpanes
Opera: | Recensione: |
bello bello bello. brava brava brava. 'enjoy the silence', 'i'm not in love' e 'i don't like mondays' le più belle. ma complessivamente è un album interessantissimo, per tutti gli amanti della musica a 360°.
BËL (00)
BRÜ (00)

hugoniot
Opera: | Recensione: |
che voce!!!credo proprio che il mulo debba caricarlo in dorso
BËL (00)
BRÜ (00)

pataweb
Opera: | Recensione: |
Mi incuriosisce. Di lei di cover ho sentito rifatta dal vivo "Whole lotta love" . strana.
BËL (00)
BRÜ (00)

JohnWinston
Opera: | Recensione: |
Non ho mai sentito nulla di lei, dovrei cominciare... oltretutto che rifà Happiness Is A Warm Gun...
BËL (00)
BRÜ (00)

JohnWinston
Opera: | Recensione: |
La copertina mi sa un po di "Hai Paura del Buio?" degli Afterhours :)

BËL (00)
BRÜ (00)

sadeyedpocahontas
Opera: | Recensione: |
album suadente e piacevole
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Opera: | Recensione: |
Album davvero interessante: la versione di Raining Blood non so se definirla "splendida ed inquietante" o "interminabile spremuta di balle".. Bella rece! Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Opera: | Recensione: |
Un CD di “cover” m’hai fatto venire la voglia d’ascoltarlo.

BËL (00)
BRÜ (00)

47
47
Opera: | Recensione: |
sto iniziando a prenderla in considerazione ora, dopo il duetto con Maynard James Keenan, e devo dire che ne sono rimasto piacevolmente sorpreso... bella rece
BËL (00)
BRÜ (00)

KingOfAsd
Opera: | Recensione: |
GLI Slayer. Non I Slayer. Buona recensione, comunque. Certo che Raining Blood rifatta da Tori... :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Mio Dio King! hai ragione, scusami mi e' proprio scappato, perdonami! ;-)
Grazie a tutti per i commenti!
BËL (00)
BRÜ (00)

geek_the_boy
Opera: | Recensione: |
Scusa se m permetto cpt, ma secondo me la track by track era evitabilissima:P... recensione ottima comunque, come sempre. Personalmente questo è l'unico disco della Amos che non ho mai capito nè (credo) capirò mai: mi sembra moscio, "facile", raffazzonato, frutto di una riflessione spicciola e semplicistica che dal mio idolo non m sarei mai aspettato. Ed anche musicalmente non mi ha mai preso molto, soprattutto la seconda metà (se si esclude Heart of Gold). Sarà un mio limite? qualcuno ha anticipazioni sul suo nuovo lavoro? Tipo quante tracce conterrà (considerando le ultime sue uscite, temo che stavolta possa superare la ventina...)
BËL (00)
BRÜ (00)

geek_the_boy
Opera: | Recensione: |
geek_the_boy
Opera: | Recensione: |
Scusa se m permetto cpt, ma secondo me la track by track era evitabilissima:P... recensione ottima comunque, come sempre. Personalmente questo è l'unico disco della Amos che non ho mai capito nè (credo) capirò mai: mi sembra moscio, "facile", raffazzonato, frutto di una riflessione spicciola e semplicistica che dal mio idolo non m sarei mai aspettato. Ed anche musicalmente non mi ha mai preso molto, soprattutto la seconda metà (se si esclude Heart of Gold). Sarà un mio limite? qualcuno ha anticipazioni sul suo nuovo lavoro? Tipo quante tracce conterrà (considerando le ultime sue uscite, temo che stavolta possa superare la ventina...)
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Caro Geek, grazie per il tuo commento! il prossimo album si chiamera' "American Doll Posse" e sara' in uscita ai primi di Maggio, se vuoi saperne di piu' www.everythingtori.com. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

geek_the_boy
Opera: | Recensione: |
grazie per il link, anke se le info che ho trovato non erano quelle che cercavo...ero curioso di leggere la track list:( evidentemente dovrò pazientare ancora un po'! ciao a presto...e scusa se ho postato il commento due volte...non so come sia potuto succedere...
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
I titoli delle canzoni non son ancora disponibili, comunque oltre a questo link se ti interessa questo e' quello del mio blog: www.timeanddistance.splinder.com appena so qualcosa lo posto qui. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Sono stato appena avvisato della Track list! Sono 23 canzoni,visita il mio blog per i titoli. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

bjork68
Opera: | Recensione: |
che bravo! ti piace proprio tori eh! che bella che è , qualsiasi colore e pettinatura di capelli abbia! io adoro una sua cover di Smells like a teen spirit, tra le altre .
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Cosa vuoi la seguo dal primo album(avevo 18 anni zob!) e fa parte della mia vita, anche se gli ultimi lavori non li ho apprezzati tantissimo ma lei e' lei e non so farci a meno...
Comunque dal vivo e' ancora splendida, ho gia' il biglietto per milano!
BËL (00)
BRÜ (00)

geek_the_boy
Opera: | Recensione: |
grazie cptgaio...sei un grande! quindi i miei timori erano fondati: ha superato la ventina. 23 canzoni!!!!! non starà esagerando? Vogliamo parlarne? è vero che ancora non abbiamo l'album tra le mani, ma, con tutta la buona volontà, dubito che il disco possa mantenere gli stessi (spero alti) livelli di qualità nell'arco di 23 brani... L'unico disco "lungo" di Tori che non è ridondante a mio parere è boys for pele; già scarlet walk era un po' troppo lungo (ma validissimo), e the beekeeper, beh...lì di canzoni ne bastavano la metà. Non so in questo caso particolare, ma almeno per quelli precedenti forse avrebbe dovuto essere un po' più selettiva...tu che ne pensi?
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Ti diro' io considero capolavoro anche "From the Choirgirl Hotel" molto bello "To Venus and back" (sia quello in studio ma soprattutto quello dal vivo) e il resto sono buoni album (da tre stelle e mezzo per intenderci) ma e' chiaro he recupera con la sua comunque grande capacita' di fondo tecnica e compositiva un empasse creativo piu' che evidente e da qui l'incapacita' di selezionare, comunque lo ripeto se gli ultimi due fossero stati scritti da una Norah Jones qualunque la gente parlerebbe di capolavori invece da Tori ci si aspetta un po' di piu', ti invio alla mia recensione sul cofanetto"A Piano" dove io e il buon Ilpanes abbiamo discusso su questo tema e cosi' vedrai anche la sua opinione che e' interessante. Per quel che riguarda il nuovo album, lo aspetto senza troppi pregiudizi, infondo si tratta di una Dea. Ciao caro! ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

geek_the_boy
Opera: | Recensione: |
si anke per me Hotel è un capolavoro, la mia era una riflessione unicamente sugli album, ehm, come dire, meno "sintetici" e "compatti". Tori è evidentemente una grande artista, su questo non ci sono dubbi, ha regalato alla storia del cantautorato femminile opere a mio parere fondamentali (le prime quattro), e ora semplicemente ha meno da dire, anche se lo dice ancora con una indubbia classe. Proprio per questo non comprendo la lungaggine degli ultimi dischi, ma magari mi ricrederò ascoltando questo. Aspetto... Intanto...la foto con la gallina è davvero indecente !!!! :D
BËL (00)
BRÜ (00)

Alex84
Opera: | Recensione: |
"Heart of gold" la più fedele? Ma se l'originale è una canzone pesantemente country e polleggiata? La cover di Tori sembra un incrocio tra il main theme di James Bond e una folla di fantasmi invasati. Bellissima, la mia preferita di un album molto dotto, ma sostanzialmente inutile.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
E' la piu' fedele rispetto lalle altre che sono completamente stravolte in ritmo e spesso anche armonia, prova a farci caso ;-) Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

adp
adp
Opera: | Recensione: |
Questo è stato il mio primo disco di Tori...diciamo che mi ci sono voluti sette mesi per capirlo a fondo ed apprezzarlo: non è sicuramente un disco facile!
Sono del parere che questo sia un lavoro o che si ama o che non si riesce a sopportare.
Io sono arrivata alla conclusione di amare questo album: lo trovo profondo, sensuale, raffinato e concettuale. Quasi tutti i dischi della Amos non sono molto facili da digerire subito, ci vuole sempre un pò ed infatti mi ci è voluto tempo prima di comprendere ed analizzare bene Strange Little Girls.
Alcune canzoni come Heart of Gold, Happiness is a warm gun e Raining Blood non mi fanno decisamente impazzire, mentre pezzi come Real Men, Time, Rattle Snakes prima di tutti, I don't like Mondays, New Age, Strange Little girl, Enjoy the silence, e persino la cover di Eminem penso siano assolutamente impeccabili sia negli arrangimenti (essenzailmente scarni) che nell'interpretazione e non lo trovo affatto un lavoro inutile ma anzi coraggioso.
Il voto che darei a quest'album è 8
BËL (00)
BRÜ (00)

Joe Vanny 78
Opera: | Recensione: |
La mia preferita è (ovviamente :-))) ) Raining blood ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Ciao cap. Ho provato ad ascoltarlo e non mi è piaciuto per niente. La signora si è messa al piano ed ha risuonato i pezzi con arrangiamenti minimali ed un po' tristanzuoli. Ed allora? Non c'è una cover, una, meglio degli originali (ovviamente non conosco il pezzo di Eminem, ma basta ed avanza la noia dell' interpretazione). "Rattlesnakes" ed "I don't like mondays" sono pezzi che mi hanno sempre dato gioia, qui me li si incupiscono inutilmente. "Time" e "Real Men", identiche agli originali, non hanno l'interpretazione intensa di Tom e Joe. "Happiness" ha un arrangiamento un po'interessante, ma le viene tolta la cosa migliore, cioè l'esplosione di "Mother Superior" (ascolta la cover che ne hanno fatto le Breeders, che ne colgono appieno il senso) "Enjoy the silence" è una delle più belle canzoni d'amore degli ultimi vent'anni, sono sicuro che David Sylvian l' avrebbe fatta meglio, qui passa via come una canzoncina qualsiasi. Unico arrangiamento notevole è quello di "Heart of gold", sicuramente non fatto dalla Amos, con quella chitarra distorta in loop che non entra nelle sue corde. Insomma un vero e puro disastro. Spero che Tu non ne abbia a male per il giudizio sulla Tua adorata:-)
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Son Gusti e come detto nella recensione il giudizio lo sospendevo pure io e non si tratta sicuramente del lavoro per cui la Amos verra' ricordata! Comunque in ordine: A)la "tristazizzione"dei pezzi fa parte di uno schema preordinato dunque e' voluta ma ci sta che non piaccia. B)e' ovvio che quando si parla di cover le originali di solito vincono C)tutti gli arrangiamenti son tutti curati dalla Amos in persona se non nell' esecuzione sicuramente nelle idee (son anni che non si fa piu' guidare,ed e' tra le poche), prova ad ascoltare "Boys for Pele" e "From the Choirgirl Hotel" e ti accorgerai che gli arrangiamenti insoliti e non propriamenti pianistici son nelle sue corde eccome, nei '90 Tori e' stata la cantautrice che piu' ha trasformato il suo stile sfornando 5 Album diversissimi l'uno dall' altro,certo che se si ferma a "Little Earthquakes" (il primo) e' facile associarla ad un certo tipo di stile (e da qui a fare certi paragoni con la Bush per esempio) ma la realta' e' ben piu' varia e ampia. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

ilPeggio
Opera: | Recensione: |
cioè sta gran figa che canta raining blood? cazzo è una grande!!!!! credo di essermi innamorato di lei!

BËL (00)
BRÜ (00)

psychopatha
Opera: | Recensione: |
le cover hanno sempre fatto parte della storia della dolce Tori. da sempre interprta anche cover. sinceramente spero che faccia un altro disco così... quando canta new age mi vengono letteralmente i brividi... secondo me è uno dei suoi dischi migliori (i primi 4 non si battono, ovviamente) e l'ultimo veramente grande
sono d'accordo con la rece, però dò il massimo al disco perchè mi piace troppo. bravo
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Ringrazio entrambi per esser passati in questa mia umile pagina. @IlPeggio: a chi lo dici ;-) @Psychopatha: sul discorso cover dici giusto la sua carriera e' in un certo senso iniziata suonando pezzi altrui (quando adolescente si esibiva nei locali gay di Washington) invece sul valore intrinseco di questo disco li son discorsi di gusti,personalmente preferisco la Amos autrice che non interprete va da se che non ho messo il massimo al lavoro in questione, ma e' solo la mia opinione. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

giovanniA
Opera: | Recensione: |
« Corre l'anno 2001, una delle piu' importanti cantautrici dei '90 decide di uscire con un album di cover… Perche'? » Semplice, perché è stata costretta dalla sua casa discografica, che all'epoca stava per lasciare. I primi cinque album erano usciti tutti per la Atlantic/East West, e anche questo, sul finire del 2001. Tori però stava facendo le valigie, ma prima di mollarla la Atlantic ha preteso, immagino per ragioni contrattuali, un altro disco. Avrai notato che da "Scarlet's Walk" in avanti, gli album escono per la Epic/Sony. A me questo disco non è mai andato giù, la voce di Tori è sempre splendida in Rattlesnakes, I don't like Mondays, o nella potente cover di Real Men, ma l'operazione commerciale in sé non sono mai riuscito a sopportarla. Inoltre Tori ha di per sé un repertorio sterminato di cover songs che esegue nei concerti, credo che in tutto saranno un duecento canzoni, e anzi proprio così aveva iniziato la sua carriera di "cantante di pianobar". Quindi di questo album non c'era proprio bisogno, secondo me. Ma si sa... le star a volte devono sottostare agli obblighi/ricatti contrattuali, quindi anche lei si è dovuta piegare.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Si, son cose che si leggono nella sua autobiografia "Piece by Piece" (in Italia uscita con il titolo "La Danza dell' Anima") che al tempo della recensione non avevo ancora letto (forse non era nemmeno uscita) e quindi ,nonostante quella che poni fosse l'ipotesi piu' plausibile, non mi son azzardato a riferirla lasciando in sospeso (ai posteri?) la sentenza. Comunque ti ringrazio per la precisazione (doverosa) e per il bel voto. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

il giustiziere
Opera: | Recensione: |
cptgaio ma tu e captainhowdy siete la stessa persona o sbaglio? no perchè se è cosi devo citarti in giudizio per truffa aggravata ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Nessuna truffa ;-) Ho sempre reso noto le mie molteplici personalita'.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
P.S: sono anche emofiliaco, girlanachronism e morenob
BËL (00)
BRÜ (00)

alia76
Opera: | Recensione: |
adoro tori ma...brutto ma veramente brutto disco. non lo ascolto mai.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
sicuramente non il suo apice ma non direi brutto.
BËL (00)
BRÜ (00)

pi-airot
Opera: | Recensione: |
Magari un omaggino anche a Kate Bush poteva anche inserirlo nella scaletta, visto quanto (pur continuando a negare) le si ispiri (si sentano i coretti nella cover di "Strange Little Girl", uguali a quelli che usava Kate ai tempi di Hounds of Love).
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Questione annosa quella delle supposte influenza bushiane sulla Amos io di solito risolvo consigliando di ascoltare (se non lo si e' gia' fatto) l'esordio omonimo di Elton John per vedere dove sono realmente le radici della Amos (e probabilmente anche della Bush). Per quel che riguarda i cori credo che di quel tipo non siano di certo stati "inventati" dalla mitica Kate ma abbiano radici ben piu' antiche. Comunque il fil rouge che lega l'album in questione e' che sono tutte composizioni scritte da uomini e la Bush e' femminuccia ;-) tutto qui! Ti ringrazio per esser passato!
BËL (00)
BRÜ (00)

alia76
Opera: | Recensione: |
io la adoro ma questo disco è stato davvero un passo falso. meglio le cover dei suoi live
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Certo alla luce della sua opera (e delle sue performance live) questo appare il suo lavoro piu' "sfortunato" e capisco benissimo cio' che vuoi dire, pero' io trovo che ci siano delle cose buone (il tentativo di rifare da capo quasi tutto per esempio ed il coraggio di imbattersi in canzoni per un modo o l'altro sempre impegnative) ma si, sicuramente la Rossa sara' ricordata per ben altro. Ti ringrazio per esser passato. Ciao. P.S.: ho visto che tu e Yosif vi siete scatenati nelle ultime ore sulla Tori ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Alex84
Opera: | Recensione: |
Heart of gold fedele all'originale? Ma se ha praticamente trasformato una ballata folk in un caos (perfettamente riuscito) di chitarre vorticanti e cori di invasate?
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ti avevo gia' risposto al 26 ;-) Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

Alex84
Opera: | Recensione: |
Mi ero completamente dimenticato di avere già commentato. Ieri ho riascoltato l'album allora e ho voluto vedere cosa se ne diceva...Sorry.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Don't worry.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: