Yo La Tengo & Yoko Ono
live glastonbury 2014

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


ECCO, mi è tornata in mente l'estate più brutta della mia vita. 2014!

O "5 seconds of summer" sarebbe il termine più corretto. Cioè, letteralmente 5 fottuti giorni di sole PIENO (non "leggermente nuvoloso, sticazzi), un giugno immerso nello studio (eeeh gli esami!), 85 giorni di delirio.

Potrebbe essere peggio di così?

Magari un gruppetto che si chiama "5 seconds of summer" che ti fa sentire ancora più triste con il mondo?

O forse un bel bagno nell'acqua radioattiva?

O i mondiali persi?

O il CocaCola summer festival?

O il suicidio di Robin Williams?

O la mancanza di -robapelosadelleragassine- scarseggiante?

Questo è solo il contorno ragazzi miei. Il vero delirio risponde al nome di "Yoko Ono", AKA "yes, i'm a bitch".

La donna più bastarda del pianeta terra dagli anni '60 ad oggi. Causa dello scioglimento dei Fab Four e delle dipendenze di John Lennon. Ma intanto la giapponesina ultraottantenne è riuscita nel suo intento: beccarsi tanti soldi facili senza lavorare in centrali nucleari o fare la cosplayer di yaoi. Sono le soddisfazioni della vita queste...

PERO' c'è un limite a tutto, anche alla follia umana, e la giapponesina è riuscita a superarlo con il piccolo contributo degli Yo La Tengo che dopo questa figuraccia venderanno ancora meno di prima; parlo ovviamente di quella che è considerata addirittura "la peggior performance di sempre": l'esibizione di 45 minuti al festival di Glastonbury!

Purtroppo su YouTube è stata rimossa ma io che ho avuto la fortuna (o la sfortuna, dipende dai punti di vista) di gustarmela in compagnia di alcuni interessati posso garantire che oggi non sarei qui se non avessimo stoppato quel video ogni 5 minuti per le troppe risate: aò ma che diavolo s'era fumata prima di salire sul palco?

Anche se l'accompagnamento sonoro degli Yo La Tengo non presenta nulla di anomalo, la voce di Yoko Ono con i suoi gargarismi degni di un....ottantenne (wow non l'avrei mai detto!), gli urli stonati e la voce fuori tempo riesce a trasportarci nuovamente nel maggico e strafatto mondo hippie! Quando la droga era sinonimo di sperimentazione, psichedelia e genialità; ma se al posto dell' LSD mettiamo delle pillole per il mal di gola, beh.... questo è il risultato. Mettici il pubblico delirante che applaude (cioè...applaude!) giusto per non sentirsi male di aver speso dei soldi per questo "coso", e l'effetto fattanza è perfetto.

Mi auguro che miss Lennon smetta di cantare e si goda i suoi bei soldini. E che non peggiori ulteriori estati future.

ECCO, mi sono sfogato!

Questa DeRecensione di live glastonbury 2014 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/yo-la-tengo-and-yoko-ono/live-glastonbury-2014/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Diciassette)

RIBALDO
Opera: | Recensione: |
enbar77
Opera: | Recensione: |
Aquarius27
Opera: | Recensione: |
5 solo per il genere MUSICA SACRA!

luludia
Opera: | Recensione: |
se davvero è la peggior performance di sempre mi dispiace non poterla ascoltare....

2000: Non ci posso far niente, su YouTube è sparita. Prova su dailymotion o clicca il link di approfondimento (occhio all'udito)
enbar77: Del video ne esiste uno stralcio su repubblica.it. Ho cliccato su "e cliccami dai!" e ho trovato il link. Ripeto. E' imbarazzante!
London
Opera: | Recensione: |
Mai sopportata, senza talento e ricca figlia di banchieri che ha potuto nella vita fare ciò che ha voluto: niente. Non ci trovo nulla di artistico nella sua arte e nella sua musica, canzoni orribili quando sono canzoni e latrati insopportabili in altre occasioni. John si è rovinato dietro a Yoko, mi spiace dirlo ma alla fine è stato così.

score_angel
Opera: | Recensione: |
Io La Tengo? ... No, non credo proprio ... Proooooooootttooooooooottttooottttt tttt!!!!!1

Lao Tze
Opera: | Recensione: |
e dire che già secoli fa si era candidata nella categoria 'peggior copertina di sempre'


2000: Amy winehouse meets san gennaro
London
Opera: | Recensione: |
C'è poi chi criticava Linda Eastman che come musicista era quello che era, dilettante anche meno, ma come fotografa era veramente brava. Prima donna ad avere la copertina di Rolling Stones

2000
Opera: | Recensione: |
A causa di questa zoccola otaku tante artiste DAVVERO brave e particolari non se le cagava nessuno...

Dan Erre
Opera: | Recensione: |
Ah ma è considerata una cantante? Non era una sorta di performer? Comunque i Beatles credo si siano sciolti per il mutamento del contesto musicale, con molto buon senso e realismo

2000
Opera: | Recensione: |
Tento l'impossibile: se facciamo un #roadto50comments vi offro a tutti dei biglietti per il suo concerto!!!

Dan Erre
Opera: | Recensione: |
Non vedo l'ora. Dopo la performance in cui simulava un orgasmo devastante e a78 anni, ci manca solo più un'ora e mezza di spettacolo da ospizio avanzato. Però forse l'orgasmo dal suo punto di vista era una canzone, e a Glastonbury invece la canzone era in realtà un orgasmo. Confrontate voi: Yoko Ono simula orgasmo - Video Dailymotion

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Non ho capito perché gli Yo La Tengo abbiano fatto ciò... I loro tre quarti d'ora di volontariato civile con gli anziani ?

2000: Per beccarsi due soldi
odesso
Opera: | Recensione: |
Alemisso
Opera: | Recensione: |
aleradio
Opera: | Recensione: |
BARRACUDA BLUE
Opera: | Recensione: |
Yoko adottami!!!!!!!

2000: Mi sa che hai invertito i voti
BARRACUDA BLUE: Amo questa donna, da anni mi alleno a cantare come una scrofa al macello. Ho tutti i suoi dischi e per lei lascerei alle spalle la mia famiglia di origine. Il mio sogno e' essere adottato da lei e cantare insieme, io sono molto meglio degli Yo La Tengo perche' Yo La Tengo.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: