Don't Believe The Truth

Recensione scritta da per DeBaser. ()

Voto:

Pubblicare questa recensione mi costerà molto... diciamo circa una ventina di commenti negativi; ma stavolta gli Oasis hanno colto nel segno partorendo un album in cui è racchiusa una sola cosa: il ROCK! Dopo aver licenziato il tranquillo Alan White chiamano Zak Starkey (molto più bravo del pur sempre mitico Ringo) per dare vita al loro migliore album.

Si parte in tromba con "Turn Up The Sun" una rock song scritta dal bassista Andy Bell interpretata da un Liam piuttosto dark; dopo gli arpeggi finali si continua senza sosta con la veloce e divertente "Mucky Fingers" firmata Noel Gallagher, ed è la cosa più vicina agli anni 70 mai scritta dai mancuniani; azzeccato l'inserimento dell'armonica a bocca.
La prima cosa che si nota di "Lyla" (a parte la somiglianza con "Street Fighting Man") è la potenza della chitarra acustica che praticamente offusca quella elettrica; ma è una peculiarità di quasi tutte le tracce. "Lyla" è un' ottima canzone rock in cui il buon Zak ci delizia delle sue capacità di batterista, soprattutto nella parte finale, e non ci fa rimpiangere il vecchio Alan.
Si arriva alla prima song firmata Liam Gallagher-Gem: "Love Like A Bomb" è un gradevole pop rock di tre accordi come lo fu "Songbird" tre anni fa; la voce tenta un approccio dolce nascondendosi dietro le chitarre acustiche e dietro la batteria, e ci riesce. "The Importance Of Being Idle" è un rock da far west assolutamente inusuale per la band, ma il risultato è eccezionale; non è difficile notare quanto sia semplice l'assolo e neanche è difficile accorgersi della quasi totale mancanza di essi in questo cd; le performance vocali di Noel sono impeccabili.
Si passa alle track 6 e 7, le uniche due composte dallo strafottente Liam; la prima "The Meaning Of Soul" è un rock veloce e rozzo di un minuto e mezzo. Al contrario "Guess God Thinks I' m Abel" è tappezzata di chitarre acustiche e condita da leggere percussioni e da deliziosi controcanti in falsetto nel finale; c'è un'esplosione di suoni solo negli ultimi dieci secondi. "Part Of The Queue" è un'altra traccia cantata da Noel sulla scia del sound anni 70 in cui è la chitarra acustica a trascinare gli altri strumenti.
Si arriva poi a una delle più belle canzoni dei Mancuniani: "Keep The Dream Alive"; fantastica sin dall' intro con la chitarra acustica che sembra voler sfidare quella elettrica e la batteria che entra in sincronia col basso dopo il primo verso; il ritornello è memorabile: la voce di Liam è dolce e acuta (...strano). "A Bell In The Ring" è puro rock! Il riff iniziale riporta ai primi Oasis e la voce arrogante di Liam è perfetta per l'armonia del brano. Si arriva alla perla dell' album: "Let There Be Love" che per i fan accaniti non suonerà nuova: in effetti (a parte la somiglianza con "Let It Be") è la rilettura di un demo di qualche anno fa, che allora si intitolava "It' s A Crime". Dopo aver riscritto la lirica Noel la fa cantare a Liam e il risultato è assolutamente fantastico! Le voci dei brothers che si alternano rendono tutto più magico...

"Don' T Believe The Truth" è un album che ci riporta indietro nel tempo, ricorda sonorità degli Who, dei Beatles e metterà a tacere tutte quelle band che stanno riesumando gli anni 70 (leggi Jet & Co.)

Vota la recensione:

Questa DeRecensione di Don't Believe The Truth è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser:
www.debaser.it/recensionidb/ID_4474/Oasis_Dont_Believe_The_Truth.htm

Ultimi Cinquanta commenti su CentoOtto

Anonimo
Opera: | Recensione: |
"...non ti curar di loro ma guarda e passa..." Mad fer it
    Anonimo
    Opera: | Recensione: |
    grande grande grande. bella recensione bello l'album. sta moda anti oasis ha rotto il cazzo...dite i vostri GRUPPONI... e vediamo...comunque il nuovo album è da ascoltare. ci va un attimo. ma è normale. comunque...grande noel! per l'heineken...pazienza...meglio 1 h e 20 di oasis che tutto il giorno prima dell'heineken
      Anonimo
      Opera: | Recensione: |
      Oasis sempre e comunque, più la gente li odia e più sono contento, grandi OASIS
        giuseppe
        Opera: | Recensione: |
        NN capisco, gli Oasis modificano, in parte il loro sound , rendendolo,"nuovO",parzialment e difforme rispetto al passato, creando canzoni apprezzabili, ma dal facile ascolrto(è forse un delitto?)..e vengono ancora una volta massacrati?= propongono un album molto britpop ,per la veritòà un pò scialbo come HC?massacrati.disorientano i fans con le timide sperimentazioni di Standing?massacrat, qualsiasi cosa facciano nn vi va bene, però ci sono anche loro sulla scena e un pò di rispetto per i loro…
          nitrors
          Opera: | Recensione: |
          anche che tu scriva in italiano potrebbe considerarsi il minimo..
            nello
            Opera: | Recensione: |
            IL DISCO è VERAMENTE MOLTO BELLO, COME LA RECENSIONE, A TUTTI QUELLI KE CRITICANO GLI OASIS... è SOLO INVIDIA SIETE SOLO DEI POVERETTI
              God Hogarth
              Opera: | Recensione: |
              "IL DISCO è VERAMENTE MOLTO BELLO, COME LA RECENSIONE, A TUTTI QUELLI KE CRITICANO GLI OASIS... è SOLO INVIDIA SIETE SOLO DEI POVERETTI" Invidia per un gruppo che fa pezzi tutti uguali, molto spesso plagi evidentissimi, da 10 anni, invidia per un gruppo che definisce i Pearl Jam come "merda", per un gruppo che da degli stronzi agli U2, per un gruppo il cui "leader" se ne sbatte dei fans che hanno pagato profumatamente il…
                giuseppe
                Opera: | Recensione: |
                Pezzi tutti uguali?Album tutti uguali?ah sì, e quali sarebbero?
                  Anonimo
                  Opera: | Recensione: |
                  come fate a parlare del concerto di imola se non ci siete stati?io sono stato sia all alcatraz sia all' heineken jammin.il primo un grande concerto con liam che lancia persino il suo inseparabile tamburello,il secondo putroppo se ne è andato.girano le palle prchè il ticket era di 40 euro e hanno fatto scontente molte persone accorse solo per loro;una sola cosa: non giustifico il gesto di liam,ma questo è il suo temperamento cazzone,non lo…
                    nitrors
                    Opera: | Recensione: |
                    lancia persino il suo inseparabile tamburello..CHE CULO!
                      Anonimo
                      Opera: | Recensione: |
                      ma ascolatevi gli U2, i Pearl Jam, i Nirvana, i Coldplay, i Radiohead...insomma fate quello che vi pare!!!!!...ma non rompete sugli Oasis, se non vi piacciono a me sinceramente non fa ne caldo ne freddo, se li considerate merde a me non fa ne caldo ne freddo,provo solo una strana sensazione di....di...Compassione per voi...mad fer it
                        God Hogarth
                        Opera: | Recensione: |
                        "provo solo una strana sensazione di....di...Compassione per voi..." Finalmente qualcosa su cui siamo d'accordo. Pensa che anch'io provo compassione per voi. In ogni modo io ascolto tutti i gruppi che hai citato a parte i Nirvana che non mi piacciono. In più ascolto Genesis, Peter Gabriel solista, Marillion, Elisa, Blur...insomma io ascolto M-U-S-I-C-A. Provaci anche tu, potrebbe essere un'esperienza nuova, per un fan degli Oasis sicuramente lo è...:-)
                          giuseppe
                          Opera: | Recensione: |
                          Ah,Elisa meglio degli Oasis è da arresto immediato.
                            nitrors
                            Opera: | Recensione: |
                            si io che odio gli oasis lo confermo..
                              Anonimo
                              Opera: | Recensione: |
                              Questo sito è stato fatto per scrivere recensioni musicali. Una recensione, e in generale qualsiasi giudizio, deve essere giustificata in maniera obiettiva e il più intelligente possibile. Nella maggior parte dei commenti che ho letto sinceramente non ho intravisto nè obiettività nè intelligenza. Mi sembra che molta (non tutta) della gente che ha scritto sia semplicemente ridicola perchè si sforza in tutti i modi o di esaltare a dismisura gli Oasis o di stroncarli in…
                                Anonimo
                                Opera: | Recensione: |
                                Dunque ora l'album! Carino. Niente di eccezionale secondo me, però ci sono alcune canzoni che lasciano il segno e che possono giustificare il fatto che gli Oasis sono una band a livello mondiale. La migliore,direi, è "Keep the dream alive". Mi sembra una canzone non stile Oasis, una novità nel loro repertorio. Affascinante e molto bello anche il testo. Carina anche "Part of the queue".Anche questa non in stile Oasis direi.Mi ha colpito molto "The…
                                  Anonimo
                                  Opera: | Recensione: |
                                  Don't believe the truth è da 8/10...non un capolavoro, ma un belissimo disco si, che riascolterò anche tra 10 anni.
                                  Fine.Grazie
                                    Anonimo
                                    Opera: | Recensione: |
                                    mio caro God Hogart non offenderti, ma non capisco l'accanimento contro gli oasis, hai scritto che non ti piacciono, che sono merde...ok hai avuto il tuo spazio, giusto che sia cosi, ma ora basta, abbiamo capito come la pensi, si puo' condividere oppure no, a me gli oasis piacciono considero quest'album molto molto bello, non capisco questo tuo venire nel forum e scrivere sempre la stessa identica cosa...sono sicuro che hai di meglio da fare…
                                      Anonimo
                                      Opera: | Recensione: |
                                      ma vi divertite veramente tanto a dire che gli oasis sono merde? veramente nella vostra testolina pensate"mmm...vado a scrivere qualche cattiveria sugli oasis..."(assurdo!!) ma veramente pensate che il vostro giudizio sia così importante, ma vi rendete conto che a noi fan degli oasis del vostro "giudizio critico" scritto con un lessico cosi vario(merde) non ce ne po frega de meno?? si continuate a scrivete,odiare, parlare, blaterate,insultare, sfogatevi...ma ricordatevi che come disse il marchese del grillo:…
                                        nitrors
                                        Opera: | Recensione: |
                                        gli oasis sono merde
                                          Anonimo
                                          Opera: | Recensione: |
                                          signor god...bel nome che c'hai...complimenti...o dovrei chiamarti onnipotente...vai ad ascoltarti elisa peter gabriel solista ecc. ecc. o non c'hai proprio un cazzo da fare nella vita che passare i giorni a scrivere commenti del cazzo su debaser...
                                            Anonimo
                                            Opera: | Recensione: |
                                            a quello che scrive "oasis sono merde" vorrei fare i miei complimenti più vivissimi, sei veramente una persona matura, no dico veramente, sei molto sveglio, si vede subito, salta subito all'occhio la tua capacità di elaborare e di esprimere un concetto...però dovresti smetterla di vivere nella caverna e disegnare sui muri immagini propiziatorie per la caccia e non dovresti avere paura del fuoco, sarà una scoperta molto importante per il tuo futuro...ciao salutami il tuo…
                                              Anonimo
                                              Opera: | Recensione: |
                                              alla mmmerda va dato il giusto valore...
                                                Anonimo
                                                Opera: | Recensione: |
                                                Caro Stefano, non ti curare dei commenti negativi, guai se la pensassimo tutti allo stesso modo. Comunque a me il disco è piaciuto, in alcuni punti mi hanno ricordato i cori dei fab four. Zak Starkey, contrariamente a quanto scrive qualcun'altro è un SIGNOR BATTERISTA, molto meglio del precedente, d'altra parte ha avuto come maestri il padre, il mitico ed indimenticato Keith MOON (lo zio Keith) che gli regalò la sua mitica batteria bianca a…
                                                  firegas
                                                  Opera: | Recensione: |
                                                  Si... si... tutto molto interessante... Oasis molto amati... per carità! Peccato che allo Slane Castle lo stavano quasi per lapidare...
                                                    Anonimo
                                                    Opera: | Recensione: |
                                                    spaccamascella, mi fai proprio pena. Te e wyatt o come cazzo si chiama. Ah, e anche il "vero rock bottom". Quando il tuo wyatt venderà 20 milioni di copie con un disco e segnerà un periodo come hanno fatto gli oasis con gli anni novanta, avrai le mie congratulazioni. Ma siccome questo non accadrà mai, accetta un consiglio:smetti di scrivere stronzate.
                                                      Anonimo
                                                      Opera: | Recensione: |
                                                      Certo che se peter gabriel solista è vera musica, i miei rutti potrebbero scalare l'hit parade
                                                        Peppe Weapon
                                                        Opera: | Recensione: |
                                                        almeno quella di gabriel da solista nn era musica immensa, ma cmq gradevole ricca di suoni provenienti da vari parti del mondo (nn per questo gabriel è definito il padre della world-music)... gli oasis invece sono scontati e noiosi... bleah
                                                          Anonimo
                                                          Opera: | Recensione: |
                                                          saranno anche scontati a noiosi, ma sono sui libri della storia della musica...
                                                            nitrors
                                                            Opera: | Recensione: |
                                                            Quali libri? la raccolta dei cioè?
                                                              Anonimo
                                                              Opera: | Recensione: |
                                                              nelle pagine che raccontano gli anni novanta, ci sono immagini di liam e noel...sai com'è, hanno segnato un decennio di musica...
                                                                nitrors
                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                quindi non i nin, non i massive attack, non i radiohead..ma gli oasis!guarda che hanno segnato la storia dei 14enni..
                                                                  YoullNeverWalkAlone
                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                  non ho detto che hanno segnato da soli gli anni novanta, ma semplicemente che, con la loro esplosione, hanno dato nuove speranze all'inghilterra portando il brit pop ad alti livelli. Magari non saranno innovatori, ma di sicuro si meritano un posto tra quelle pagine.Ah, io andrò al concerto il 30 ottobre a milano:voglio proprio vedere quanti quattordicenni ci saranno...
                                                                    nitrors
                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                    e infatti sarà pieno di 24enni..che allora ne avevano 14..e che già allora non capivano un cazzo e che dopo dieci anni continuano..lobomotizzati da mtv; ne conosco un bel pò, ti faranno compagnia al concerto! quando li vedi fai un po di domandine a trabocchetto, tipo che so, chi era Lou Reed, o chi sono i Jesus & Mary Chain ,o di che gruppo è l album kid a..così, a random, tanto per farti un idea di chi siano i lobomotizzati di mtv..
                                                                      YoullNeverWalkAlone
                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                      io credo invece che ci saranno persone che amano le canzoni degli oasis, persone alle quali la loro musica ha regalato belle sensazioni e che se ne fregano se gli oasis sono dei presuntuosi, e anzi preferiscono che siano così piuttosto che essere come gruppi come i blue che vendono soltanto perchè hanno folle di ragazzine che li adorano per il loro aspetto fisico. Almeno gli oasis fanno buona musica, come pochi di questi tempi sono capaci di fare
                                                                        nitrors
                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                        cazzate..ascoltati gli arcade fire..tanto per dirne uno..quello è un gran album, non sti lecchini da mtv che scopiazzano un po ovunque, e male.. ..e chi ti ha detto che il problema sia per il fatto che sono presuntuosi..fosse quello, non sarebbe un problema..
                                                                          Anonimo
                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                          Non rompete. gli oasis sono dei grandi e Noel ha una voce eccezionale ed è un grandissimo musicista. tutto qui.
                                                                            Anonimo
                                                                            Opera: | Recensione: |
                                                                            Boh, per me non sono degli idoli nè dei criminali. Erano però davvero carini e gradevoli, fino a "Be here now". Ma dopo, porca eva, quanto sono diventati stucchevoli? Cmq questo album è più accettabile dei due precedenti, senza dubbio.
                                                                              pino masterflash
                                                                              Opera: | Recensione: |
                                                                              Buongiorno a tutti, solo una precisazione sui commenti post Heineken Jemmin' Festival: Liam non ha abbandonato il palco per una delle sue solite bizze, bensì a causa della perdita di voce. Nel pomeriggio era stato sottoposto a diverse cure per permettegli di cantare purtroppo però, dopo aver suonato nella gelida notte tedesca la sera precedente il danno era fatto, insomma ci ha provato ma ha dovuto mollare e (supposizione mia per cui niente di ufficiale)…
                                                                                Anonimo
                                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                                Mamma mia che gruppone che sono gli Oasis, partiti da un rock accostabile (almeno per una leggerissima, ma pur sempre presente, componente) a quello dei Beatles, con risultati avvolte anche gradevoli, arrivano al loro ultimo lavoro con un disco che definire penoso è veramente voler essere gentili. Ascoltato per intero posso dire che non c'è una canzone e dico una che, Dio buono, sia suonata con un minimo di classe. Le voci (che come tutti…
                                                                                  Lordsandreik
                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                  musica di merda per un gruppo altrettanto di merda...chi li segue(e chi li prende a bottigliate)di musica capisce veramente poco
                                                                                    giuseppe
                                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                                    Nn c'è classe (tanto per citarne una)in "THe importance of being idle"?lo credi davvero,caro Emanuele?o parli per sentito dire?a me sembra un brano che trasuda classe da ogni poro...non so cosa tu abbia sentito.
                                                                                      Anonimo
                                                                                      Opera: | Recensione: |
                                                                                      sono pochi i gruppi che riescono a rimanere sulla cresta dell onda come gli oasis..gli altri gruppi sono solo invidiosi...l'album e' bellissimo..non sono risorti xke' non sono mai morti..w gli oasis
                                                                                        Gallagher87
                                                                                        Opera: | Recensione: |
                                                                                        Ciao stefano.......nn dar retta alle critike.
                                                                                          Anonimo
                                                                                          Opera: | Recensione: |
                                                                                          Come mai chi si accanisce su un gruppo come gli Oasis al 90% ascolta soltanto musica(anche buona,per carità..) fatta da gruppi che,come direbbe Luca Giurato,non se li incula più nessuno? Molto spesso sono anche persone frustrate..fateci caso se ne conoscete qualcuna. Come si può non pensare che sia l'invidia a cagar fuori certi commenti dai.. Quante canzoni dei Beatles sono arrivate sino ai nostri giorni...tantissime...vediamo se nel 2025 accadrà la stessa cosa per gli Oasis...io…
                                                                                            Kecco
                                                                                            Opera: | Recensione: |
                                                                                            Intanto è "A Bell Will Ring"...recensione noiosa e molto frettolosa per un album a mio parere carino
                                                                                              Anonimo
                                                                                              Opera: | Recensione: |
                                                                                              Merda allo stato puro
                                                                                                Anonimo
                                                                                                Opera: | Recensione: |
                                                                                                questa mitica opera è una figata la più bella che sia mai esistita da quando è stato creato il mondo!!!!!
                                                                                                w oasis per sempre yupppppppppyyyyyyyy!!!!!!!!
                                                                                                  Anonimo
                                                                                                  Opera: | Recensione: |
                                                                                                  viva la fica!!!!
                                                                                                    Anonimo
                                                                                                    Opera: | Recensione: |
                                                                                                    allora...mi sono letto tutto e...............devo dire che sono state dette tante cazzate a proposito degli Oasis. Grande album, canzoni stupende, melodie bellissime. Non fate caso a questi deficienti madferit!!

                                                                                                      Ocio che non sei mica loggato sul DeBasio!

                                                                                                      Se vuoi commentare:
                                                                                                      Accedi oppure Registrati

                                                                                                      Accedi usando un altro servizio


                                                                                                      DeBaser non è un giornale in linea ma una “bacheca” dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Hai dei Problemi? Leggi qui