Sto caricando...

Abecedarians
AB-CD: Greatest Hits

()

Voto:

Questo fu il primo CD che acquistai, era verso la fine degli anni '80 e di lì a poco avrei comprato anche il lettore laser che ancora non avevo. I compact disc costavano sulle 22.000 lire ma questo lo pagai 15 perché era in offerta.

Già avevo Eureka e Resin in vinile e mi solleticava sverginarmi digitalmente con questa compilation edita dalla Caroline che comprendeva tutti e due i sopramenzionati lavori meno un paio di pezzi, più un pezzo del primo EP stampato dalla Factory. Mi saltò all'occhio nella vaschetta dei dischetti perché necessariamente messo per primo in ordine alfabetico. Fu il primo, ecco tutto.

E così, imperterrito, continuavo a collezionare roba di Los Angeles, inaugurando nuovi supporti musicali, di quella trance californiana che mi ha stregato gli ascolti finora. E tornando al nostro terzetto della west coast non credo che quell'abbecedario faccia mai la fine di quello che conosciamo da favole nostrane di nasi che si allungano. Ce lo teniamo stretto stretto con tutta quell'energia che ad ogni ascolto offre, che ad ogni passaggio stimola, che ad ogni frequentazione ci fa gongolare per la sua immediatezza, che a ogni lasciata è veramente persa.

Ma è sicuro che con Chris Manecke, John Blake & Kevin Dolan non perdiamo la strada, i ragazzi col loro suono pulito e deciso ci offrono un incontro con il rock che rinfranca il dubbio di frequentare balocchi musicali. Rarefazione ritmica, basso imbambolante, ipnotiche spirali chitarristiche, voce distaccata, apparecchiano un gustoso consommé di rock sofisticato ma efficace nella sua limpidezza.

Aloni western morriconiani appaiono come miraggi in mezzo ai cactus e la polvere è la spezia principale. Cinetico è il risultato e cavalcate di dejá vu scorrono su una pellicola invisibile ingarellando l'ascolto. Troviamo nella grezza corsa alla frontiera la raffinatezza nascosta del dolore, distaccata la presentazione della sofferenza cosciente cercata, che si monda automaticamente aiutata dagli zoccoli ferrati che fortunano la diligenza mistica.

E l'ascolto è cruento e pacifico e va a braccetto con lo spirito pionieristico che accetta il cinismo delle situazioni del viaggio. Dinamitarde implosioni rock: "Giù la testa!", direbbe Sergio. Un superbo "spaghetti western" è servito anche qui.

Commenti (Quindici)

Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Qui "Eureka" & "Resin", si fanno sentire con gusto.


Caspasian: @[macmaranza] ⭐ grazie.
BobAccioReview: A te, Maestro! ;) (Y)
Caspasian: No teacher here. 🌹
Caspasian: @[ThufirTheCat] ⭐ grazie.
Caspasian: @[masturbatio] ⭐ grazie.
MrDaveBoy73
MrDaveBoy73
Opera:
Recensione:
DeRece perfetta, non li conosco ma provvedo sei ingrado di... te lho già detto...portarmi altrove... le cose che vorrei dire oil modo in cui ... ad un certo punto le vedo De-scritte da te che; un giorno oserò recensire qualcosina. questi me li ascolto subito.
Oggi è stato un risveglio , una presa di posizione nei confronti della vita per cui anche della morte, ho re-imparato e risvegliato tante cose. ciao Caspy. bnotted. sono stanchissimo ma ho come una luce in mezzo agli occhi. e no ho né fumato né altro .
ho solo aperto una finestra ,
ma l'ho spalancata....


Caspasian: È bello che senti questa affinità, la comunicazione animica è l'unica che ci avvicina alla realtà, coltiviamola senza paura di essere inquisiti. Grazie.
MrDaveBoy73: vai tra, "senza paura di essere inquisiti" pefetto. hai già colto il sistema per nulla creativo e solo giudicante dell' assurdo ma purtroppo radicato immaginario collettivo. e dico immaginario riferendomi alla realtà coinquisita ma in opposizione con la logica della comunicazione,
Caspasian: Il problema è che tanta gente è "tutta d'un pezzo", ci vuole tolleranza...
macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Non avevano gli Abba me Aaron Coplan? Ti è andata bene.


Caspasian: Erano nella vachetta indie-new wave, perciò nessuna contaminazione "svedese". Grazie.
macaco: Ahhhhh, adesso è tutto chiaro.
Marcorock
Marcorock
Opera:
Recensione:
io ho anche 2 cassette autoprodotte....copertina colorata a mano da una fotocopia ...


Caspasian: Chris Manecke aveva fatto pure questo nel '95:
First Men On The Sun - First Men On The Sun(1995)(Alt.Rock)(Indie)
Caspasian: E il pezzo live sulla compilation "Ultraviolet" è molto bello:
Abecedarians - Laugh At Yourself (Live)
Marcorock: Ultraviolet a lungo cercato e mai trovato
Caspasian: C'è il pezzo dei Drowning Pool su quella compilation che è da paura:
1980's Drowning Pool 4-Track Demo "Edith, Hold Out Your Hand"
lector
lector
Opera:
Recensione:
Gli Abecedarians!
Amarcord...


Caspasian: Son passati più di trent'anni... Grazie.
imasoulman
imasoulman
Opera:
Recensione:
che ripescaggio...


Caspasian: Si sentono sempre con piacere. Grazie.
JonatanCoe
JonatanCoe
Opera:
Recensione:
Altra grande band della golden age della new wave, colpevolmente dimenticata qui sul Deb e in ogni dove. Lacuna colmata, bravo.


Caspasian: Insisterò ancora su quella scena. Grazie.
ZiorPlus
ZiorPlus
Opera:
Recensione:
Se su una bancarella vedi un paio di jeans Levis ed uno di Roy Rogers quasi sicuramente la scelta andrà sui primi.
E' un poco quello che succede quando scegli di leggere una recensione, certi utenti che già conosci vengono per primi almeno nel senso di priorità di lettura. Ed anche per un senso di fraintesa confidenza che ti senti di prenderti come se il fatto di conoscerli meglio, di aver interagito con loro in passato in qualche modo ti autorizzasse maggiormente a sfancularli o a lodarli, a secondo dei casi.
Per dire che personalmente ci sono periodi che si fà fatica a stare dietro a tutte le varie recensioni (Più sono meglio sono) ma ogni tanto bisogna fare una scelta per cui non se la abbia a male, se cosi fosse, chi dovesse vedere le proprie recensioni senza commenti perchè salvo casi particolari leggerle è una cosa mentre interagire con le stesse un'altra.
E veniamo agli Abecedarians, trio post punk fine anni '80 mai sentiti prima come tanta altra roba degli anni '80 forse perchè in quegli anni avevo altri cazzi pesanti per la testa a cui pensare.
Ma li ho ascoltati adesso come si può ascoltare in mezzoretta e rispecchiano quel particolare periodo nel senso che se uscissero adesso non se li cagherebbe nessuno o quasi ma ai tempi probabilmente avevano il loro perchè, come succede per tante cose che riguardano la musica più in generale e non solo.


Caspasian: Se ti andrà di risentirli, crescono ad ogni ascolto. Grazie.
ZiorPlus: Si effettivamente mezzoretta a random non gli rende giustizia, stò ascoltando il loro LP Resin e Spaghetti Western per es. è un bel pezzo, poi con calma cerco di mettermi in pari.
ZiorPlus: La faccio fuori dal vasetto se dico che hanno un qualcosa che ricorda gli Psychedelic Furs (?)
Caspasian: Per me son pseudo wave, la California si sente molto.
TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:
"Il lettore laser" !!!
É stranissimo ormai leggerlo.


Caspasian: Il gesto manuale di mettere su il CD è "rinfrescante". Grazie.
HOPELESS
HOPELESS
Opera:
Recensione:
Panic In Needle Park & Spaghetti Western. Near Mint.


Caspasian: Ho un debole per "Soil". Grazie
CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
Non conosco, ma mi hai stuzzicato..
Scrittura sempre al top..


CosmicJocker: La copertina mi ricorda un videogioco a-la space invaders del comnodore 64
Caspasian: Son molto puliti, distaccati e precisi. Lo sfondo sgranato della copertina è un pezzetto della copertina di "Eureka" (versione Caroline). Grazie.
Abecedarians – Eureka (1987, Vinyl) - Discogs
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Krásná stránka, Caspe!


Caspasian: Tato kapela je vynikající. Děkuji.
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Mica male dai...


Caspasian: Viaggiano bene. Grazie.
Conteverde
Conteverde
Opera:
Recensione:
Non avevo mai pensato che una monarchia, potesse avere una sfumatura sorridente, e invece dopo qualche ascolto quasi quasi resto sedotto da quel titolo...il brano che hai postato è bellissimo, sto cercando da stamattina di cercare quel film, ma le mie conoscenze di retrocinema sono insufficienti, se dovessi trovarlo ti dico.👍


Caspasian: Almeno in monarchia ti si inchiappetta solo il Re e non "democraticamente" svariati individui. Io sono un simpatizzante del "Principato"... Del film non so il titolo. Grazie.
Martello
Martello
Opera:
Recensione:
e


Caspasian: E... facci sapere qualcosa all'ascolto.
Martello: Effe
Flame: soprattutto effe, sempre comunque prima di tutto EFFE !!! 👅

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di AB-CD: Greatest Hits è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link