Alan Clarke
The Firm (Ultimo Stadio)

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Tradizionale citazione iniziale (quasi) fuori luogo ma che piace molto a noi giovani:

"Che soddisfazione c'è a tifare Juventus, Milan, Inter...? Vincono sempre, finisci con l'annoiarti: meglio tifare la Cremonese, che è sempre una sofferenza" (E.V. Mio commilitone in quel di Trieste, Dicembre 1995)

"Sapessi tifare il West Ham..." (mia risposta)

Gente che non è più con noi:

Sia Alan Clarke (regista) che Al Ashton (sceneggiatore) ora seguono la Premier League da un'altra dimensione: questa recensione è dedicata a loro.

Piccolo Glossario for Dummies: 

Heysel e Hillsborough: per non dimenticare...e per chiarire che il sottoscritto non intende con questa recensione mitizzare nulla ma solo parlare di un film che, nel bene e nel male, lo ha emotivamente coinvolto.

Hooligan Firm od Hooliganism: Aggregazione/i organizzata/e di individui, accomunati dal tifo per lo stesso team, il cui unico interesse è creare scompiglio, disordini, incidenti, risse etc. etc. collegati (anche se spesso lontani sia nello spazio che nel tempo allo svolgimento dei match) al mondo del Calcio. L'Hooliganism inglese nasce apolitico, senza interessi economici e senza nessun scopo razziale ma solo con l'obiettivo del disordine sociale fine a se stesso. In Italia il discorso è sensibilmente diverso. 

I.C.F: L'Inter City Firm ("protagonista" del film in questione, anche se il nome viene cambiato in Inter City Crew) è tra le più famose "organizzazioni" di hooligan del Regno Unito: "legata" al West Ham Utd. ed operativa tra gli anni '70 ed i '90, in Italia è divenuta famosa soprattutto per il libro di Cass Pennant.

Parole:

Bex, un agente immobiliare sposato con un figlio, è a capo di un gruppo di hooligan (non credo che il plurale "hooligans" sia accettato in italiano): in previsione del Campionato d'Europa del 1988 (in Germania)  tenta di riunire gli altri più importanti gruppi inglesi in un Firm nazionale, così da poter affrontare più compatti  i "supporter" olandesi. Ovviamente si propone come leader ma la cosa non sarà accetatta dagli altri capi... 

"Ultimo Stadio" non è, dal punto di vista cinematografico, un grandissimo film: lo stile è un misto (inevitabile visto che fu prodotto, nel 1988, dalla e per la BBC) tra fiction televisiva (quella britannica però, non le brutture italiche) e documentario, la regia è asciutta (facilitata pure dalla breve durata: poco meno di 70 minuti), senza particolari tocchi stilistici, e la sceneggiatura essenziale (necessariamente volgare, a tratti, ma mai "sguaiata"), tra gli attori segnalo, giovane ma bravo come sempre, il mio idolo Gary Oldman.

Non un capolavoro, come detto, ma ha il merito di essere il (almeno a mia memoria e secondo le mie informazioni: se sbaglio mi picchierete...) primo e tutt'ora (sempre a mio gusto) miglior film a trattare il problema della violenza organizzata negli (ma anche fuori) stadi: migliore perchè lo fa mettendoci zero poesia (rischio sempre concreto) ma solo fredda e lucida cronaca, migliore perchè fu il primo a scoperchiare il vaso di Pandora e rivelare (pubblicamente) che gli hooligan, o la stragrande maggioranza di essi, non provenivano dalle classi disagiate della società ma da quella famosa middle class sempre croce e delizia di tutte le società occidentali. Più una denuncia che un film, quindi, e fortunatamente la scelta di mantenere uno stile sobrio (che comunque non lesina momenti di tensione violenta) finisce con esaltare solo i contenuti documentaristici senza il rischio di creare facili (e dannosi) miti.

Per concludere:

Io ho il film, doppiato in italiano, in un vhs registrato negli anni '80 (ero appena diventato tifoso del WHUFC guarda caso...) dall'allora Fininvest, credo che sia possibile trovarlo ancora solo in lingua originale sui vari siti di vendita diretta di dvd: se foste in possesso qualche informazione in più sull'esistenza di una versione italiana in dvd la mia riconoscenza per voi sarebbe eterna.

Mo.

Questa DeRecensione di The Firm (Ultimo Stadio) è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/alan-clarke/the-firm-ultimo-stadio/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiNove)

Caravan
Opera: | Recensione: |
Minchia! In questa estate fatta da raduni soporiferi, calciomercato italiano di basso profilo e porcate socetarie di varia natura, parlare di queste cose fa sempre bene allo spirito. Ne parlavamo propio in queste ore/giorni nella mia DeRece su Febbre a 90' di Hornby: "Congratulazioni..." di Pennant è molto bello, lo lessi un paio di anni fa. Belli in modo diverso, dato che hanno due "fini" opposti. Peccato che si ispirarono al libro per quella merda di film "Hooligans"... patetico. Ecco, invece in questa tua considerazione che andrò a citare, riconosco in pieno l'altro "Hooligans", del '95 se non ricordo male. Veramente un film con le palle e che affronta tutta la questione in modo inquietante, spietato e freddo! "miglior film a trattare il problema della violenza organizzata negli (ma anche fuori) stadi: migliore perchè lo fa mettendoci zero poesia (rischio sempre concreto) ma solo fredda e lucida cronaca, migliore perchè fu il primo a scoperchiare il vaso di Pandora e rivelare (pubblicamente) che gli hooligan, o la stragrande maggioranza di essi, non provenivano dalle classi disagiate della società ma da quella famosa middle class sempre croce e delizia di tutte le società occidentali."

Il botta e risposta con il tuo commilitone è sacrosanto, anche se io tifo una delle "grandi"; ma ci terrei a dire che anni fa avevo una forte passione per il Palermo. Quando in piena estate si sudava e si cagavano cazzi nei sparaggi play out di C1 con la Battipagliese, altrochè! Quando si scese nel baratro dopo la entusiasmante esperienza del Palermo dei picciotti di Arcoleo di metà anni '90; poi tra la Serie A (che tutti si aspettava comunque con ansia, soprattutto chi come me, non vide l'ultimo Palermo in Serie A negli anni '70), i "velini" alla Toni, la moda della FEBBRA per il Palermo quando prima invece non lo cagava nessuno, mi hanno spinto a mandare affanculo tutti. Non è il "mio" Palermo. Tra l'altro sul sito di Pennant c'erano (non so se ci sono ancora) propio delle sue foto scattate a Palermo in occasione di Palermo - West Ham di Coppa Uefa di qualche stagione fa. Grande doppio confronto... epico direi, sotto tutti i punti di vista (...) con un Caracciolo eroe di Upton Park!
BËL (00)
BRÜ (00)

tomgil
Opera: | Recensione: |
Comunque la Premier League è il campionato più bello del mondo e il calcio inglese il più intenso da sempre.
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Niente da aggiungere. Di questo film, che purtroppo non ho visto, parlavamo un po' di tempo fa in chat. Proprio leggendo la recensione di Caravan mi chiedevo quando lo avresti recensito - d'altra parte potevi farlo solo tu (dovevi!). La recensione è impeccabile. Il film devo vederlo, ché se la resa e il modo di trattare la materia è lo stesso di "Congratulazioni..." allora deve essere ottimo. Voto cinque sulla fiducia. Poi faccio mia buona parte delle dichiarazioni di Caravan. Ho amato il Napoli in modo viscerale. Lo ho visto finire sul tetto del mondo (perché vincere una Coppa Uefa giocando contro Paok, Lokomotiv Lipsia, Bordeaux, Juventus, Bayern Monaco e Stoccarda equivale a vincere una odierna Coppa dei Campioni) e all'inferno. Mi sono esaltato allo stesso modo (più o meno) vedendo volare Maradona e lottare nel fango il mitico Stefan Schwoch. Poi mi sono stancato e, quando il Napoli è fallito ed è poi finito nelle mani di mistercinepanettone, ho smesso di essere un tifoso. E' una squadra con giocatori di plastica (l'unico dignitoso, il "Pampa", lo hanno mandato in Argentina - ma spero in Campagnaro). Tutto quello che poteva darmi quella squadra me lo ha già dato. Il calcio resta un gioco meraviglioso, il più bello. Ma è diverso da quello che si giocava fino a dieci anni fa. Probabilmente è finito tutto con il Mondiale del 1998, l'ultimo degno di essere definito tale. Spendo inoltre volentieri due parole sul Palermo di mister Arcoleo. Quello dei "picciotti". Quello del mitico capitan Biffi. Me lo prendevo sempre a Sensible Soccer! - Però, Caravan, secondo me quest'anno il Palermo farà un buon campionato. Staremo a vedere.
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Dimenticavo, forza Liverpool!
BËL (00)
BRÜ (00)

il_losco
Opera: | Recensione: |
I'm forever blowin' bubbles..
nel frattempo speriamo ke behrami si ripigli
BËL (00)
BRÜ (00)

Caravan
Opera: | Recensione: |
@Carlo Cimmino: sì ne sono convinto anche io. Credo che Zenga sia l'uomo giusto per potere dare ulteriore valore al lavoro di Ballardini. Sono d'accordo anche su Sosa: Sosa merita di essere amato e rispettato sotto il profilo umano e sportivo da tutti i tifosi del Napoli. Piacevoli storie che danno un senso ancora a questo calcio adesso "un pò distratto". Capitan Biffi era il mio mito dell'epoca del Palermo! Ha lasciato un ricordo incredibile tra i tifosi rosanero. Anche se adesso le cose patinate dominano la piazza, di gente come Biffi non ci si potrebbe dimanticare! Lo accostavo all'altro mio mito, cioè Franco Baresi; dato che oltre ad essere leader della difesa e della squadra, Biffi era cresciuto nel Milan. A proposito della Coppa Uefa vinta dal Napoli: ricordo ancora Ferrara in ginocchio e in lacrime abbracciato a Maradona, mentre Maradona dice ai giornalisti che Ciro se la merita più di tutti la coppa essendo marcatore e napoletano. Storie di altri tempi... di prima del motore, aggiungerebbe De Gregori. :D
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ringrazio tutti per i bei commenti ed in ordine alle questioni poste (tralasciando il topic "hooligan" in cui mi sembra abbiamo la stessa visione): @Tomgil: da tifoso di una squadra inglese ma appassionato di calcio a tutte le latitudini devo dire che (almeno come la vedo io) dal punto di vista dell'equilibrio quello piu' bello è quello tedesco (non si sa mai chi potra' vincerlo mentre negli altri la lotta è sempre circoscritta a 2, al massimo 3, squadre), dal punto di vista tattico quello italiano rimane insuperabile mentre da quello puramente tecnico quello (anzi quelli visto che ne fanno 2 all'anno) argentino è un vero spettacolo (ed è pure un campionato equilibrato). Quelli inglese e spagnolo sono i piu' ricchi ma non i piu' belli ne tanto meno i piu' difficili (tanto è vero che nella gare internazionali i top team di quei tornei in genere cambiano schemi e giocano spesso se non all'italiana almeno molto avveduti...mi ricordo un certo Rooney terzino l'anno scorso in un paio di match importanti) @Il Losco: dopo un infortunio del genere non so se sara' piu' lo stesso, onestamente. Speriamo! @Carlo & Caravan: vedo che avete colto perfettamente quello che volevo dire! Aggiungo solo che son d'accordo sul '98 come "ultimo mondiale vero" e che secondo me quest'anno il Palermo puo' puntare allo scudetto ma solo se Ibrahimovic va all'estero (con lui l'Inter vince di nuovo): in questo caso ci sarebbe un livellamento verso il basso che darebbe spazio alle sorprese. Altro discorso il Napoli: (è sempre strano pensare che sia alla fine una societa' medio-piccola nonostante la storia ,Carlo fa bene a citare quella Coppa Uefa, io aggiungo che prima dello svilimento di quella competizione, e pure dell'abolizione della Coppa delle Coppe, in qualche anno era pure piu' difficile della Coppa dei Campion,) ed il bacino d'utenza che si ritrova) io sono tra quelli che ha trovato vergognoso il fatto che la Lega, anni fa, abbia costretto la societa' al fallimento (come anche quello della Fiorentina del resto, pure se detesto VCG) dandola in mano agli speculatori (nessuno mi toglie dall'idea che all'attuale proprieta' il calcio interessi pochino, e anche qui faccio il parallelo con la Fiorentina) mentre ha salvato almeno altre tre societa' che avevano ben piu' grossi motivi per essere mandate all'asta... Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Capitano e Caravan, Palermo da scudetto? Secondo me la partita ad oggi se la giocano Inter e Juventus. Con i nerazzurri in vantaggio anche senza Ibrahimovic, giacché Milito e Balotelli sono più forti dei vari Diego, Iaquinta, Amauri... Resta da vedere cosa farà il Milan. Ma non mi aspetto particolari sorprese. Zenga mi sembra uno con le spalle larghe. Ha sorpreso anche me negli ultimi due anni, dato che ero rimasto a quando faceva il postino a "C'è posta per te". Un tecnico interessante - ma lo era pure Ballardini. Molto più dei vari Ferrara, Leonardo, Spalletti e Prandelli. Il Palermo comunque ha una buona squadra, almeno due giovani in fase di esplosione (Cavani e Kjaer) e qualche scommessa interessante (Pastore su tutti). Capitano, dici bene. La Coppa UEFA era una competizione di primissimo livello. Affascinante quanto - e talvolta più difficile - della Coppa Campioni. Altri tempi. Caravan, circa l'epica finale con lo Stoccarda, permettimi di linkarti una bellissima intervista rilasciata dal (molto poco) "tedesco" Gaudino dopo la finale di andata: Capitolo Napoli. Il fallimento della società azzurra, capitano, ci stava tutto. Ma è chiaro che è stato incentivato per dare il Napoli nelle mani di De Laurentiis. Così come era accaduto per la Fiorentina, subito promossa in Champions League per meriti sportivi (?). Naturalmente sono d'accordo con te, poi, quando dici che anche altre tre società meritavano il fallimento... Ma le cose in questo paese funzionano così. Il sistema-calcio non è estraneo ad altri giochi di potere. Hai perfettamente ragione, poi, quando dici che De Laurentiis del calcio se ne frega. Credo non ci sia in tutto il campionato di serie A una società oscena come quella partenopea. Non esiste una struttura dirigenziale (il dirigente accompagnatore è il figlio di De Laurentiis, quel imbecille con la sciarpa da tifoso che si fa fotografare a mare con la Hunziker), non c'è un progetto nella costruzione della squadra né uno staff di preparatori all'altezza (oramai abbiamo perso anche il mitico Carmando), non ci sono giocatori con le palle (e questa è una scelta precisa della dirigenza), l'allenatore non conta un cazzo, non c'è una struttura a livello giovanile, non esiste un vivaio. La squadra si allena a Castel Volturno nelle mani della camorra. Amen. Ah, Caravan, comunque io preferisco capitan Biffi a Baresi per ovvia rivalità del Napoli degli anni d'oro con quel Milan! (ma molto meglio Baresi di Maldini Paolo per me)

BËL (00)
BRÜ (00)

Caravan
Opera: | Recensione: |
Carlo Cimmino@: io no ho parlato di Palermo da scudetto, con o senza Ibrahimovic tra le fila dell'Inter. :D Zenga postino nun se poteva vedà veramente. Pur non provando simpatina personale per lui (lui continua a negare, ma è stata colpa sua a Italia '90!), ritengo che dopo tanta gavetta in giro per i lidi calcistici più improbabili, meriti questi passi fruttuosi sportivamente; e sono orgoglioso che queste opportunità gli arrivino dala Sicilia. Spalletti e Prandelli resteranno delle incompiute secondo me, propio come Delneri e Zaccheroni prima. Ferrara e Leonardo sono delle belle sfide, vedremo; anche se su Leonardo nutro delle perplessità di carattere societario. In soldoni: se Carletto era filosocietario, lui è un vero servo; pur con i vari buoni propositi di calcio-bailado, 443 e terzini offensivi e agguerriti che promette. Vedrò con interesse Gaudino, grazie! :) Ricordo che era anche nella spedizione crucca ad USA 94 e, con mia grande sospresa, trovai una sua foto con un mio amico nella casa del mio amico a Stoccarda, dato che era andato da quelle parti nell'agosto del 2006 in occasione di un concerto dei Rolling Stones eheheh. Sul "calcio societario" non parlo, perchè sarebbe tutto da rifondare "eticamente" il "sistema-calcio"; e lo dico da tifoso di una grande il quale, oltre che essere tifoso, capisce l'andazzo insostenibile di certe dinamiche che coinvolgono tutti. Su Carmando non mi pronuncio... brucia ancora! Pergiunta, quel siparietto di qualche anno del Nano di Arcore assieme a lui , "l'ho trovato a dir poco nauseante e irrispettoso nei nostri confronti. Per quanto riguarda Baresi vs Maldini", pur essendo Franz ancora un mio mito assoluto, Paolo si è rivelato "totale".... è andato oltre in tutti i sensi rispetto a lui. Un calciatore, prima che un difensore, che ha fatto scuola negli anni. Si parla di anni e anni, ben 25, in cui ha passato indenne almeno 3 generazioni di modi diversi di concepire il calcio giocato, contribuento egli stesso a creare nuove coordinate di stile. Oltre oltre oltre secondo me. ;) @Cptgaio: prima era tutto molto più bello, parafrasando Pizzul: martedì Uefa, mercoledì Campioni/Champions, giovedì Coppe, domenica ore 15:00 tutti e sera posticipo. Già mal digerii la formula delle prime due in Champions, figuriamoci 4; e questo, appunto, ha tolto moltissimo del fascino della competzione che avevano Uefa e Coppe. La Coppe è spartita, e la Uefa è diventato un triste puttanaio senza nè capo nè coda, e poi si re-inventano formule improbabili per risolevarne le sorti. Tutto 'sto discorso è legato a doppio filo sempre a quelle "dinamiche societarie" che non condivido di questo calcio moderno!
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Insomma Caravan, tieni per il Milan. Questo è un brutto (scherzosamente) guaio, dato che io sono un napoletano simpatizzante dell'Inter. Comunque, in ordine... Ferrara preferisco ricordarlo in lacrime a Stoccarda. Il secondo scudetto. La Supercoppa. Fonseca che ne fa cinque contro il Valencia. Poi basta. Ferrara per me finisce lì. Come allenatore il giudizio è in sospeso. Magari farà strada, è bene ammanigliato. Il calcio-bailado, 433 e terzini offensivi e agguerriti che promette Leonardo è roba di Berlusconi, uno che di calcio non capisce un cazzo e che ora si è pure stancato di tirar fuori i soldi. E non è vero che la formazione ad Ancelotti la faceva lui... in tal caso il Milan non avrebbe vinto neanche una coppa del nonno. Tra le altre cose il calcio che ti (ci) fa tanto schifo alla fine se lo è inventato proprio lui. Poi all'estero sono andati oltre e ci hanno superato... ma questo non è mica una novità! A proposito, il siparietto con Carmando ha disgustato anche me. Ma è innegabile che Carmando era comunque un personaggio di riferimento all'interno della società. Sarà uno stronzo, ma certo è meglio del figlio di De Laurentiis. Non mi pronuncio sull'uscita di Zenga, giacché in quel tempo - ma anche in questo - tenevo per l'Argentina. Dico solo che Maradona se voleva veramente vincere vinceva. Paolo Maldini è stato oggettivamente un grandissimo difensore. Semplicemente non lo annovero tra i miei favoriti di tutti i tempi.
BËL (00)
BRÜ (00)

Caravan
Opera: | Recensione: |
Io milanista?!?! Questa è una calunnia bella e buona! :D Scherzi a parte, non parlo tanto di formazione (anche se lui vanta millantando miracoli con l'Edilnord... 'na tristezza...), anche se lui lanciava più o meno le "bottarelle delle due punte"; ma quanto delle scelte di mercato: era una vita ad esempio che Ancelotti chiedeva Adebayor (indipendentemente se il giocatore piace o no, deve essere funzionale all'idea dell'allenatore. E se l'allenatore lo richiede è dovevere del presidente accontentare le richieste. Poi l'allenatore si becca l'onere della non riuscita o l'onore della riuscita. Ma è un altro discorso), e poi, puntualmente, si ritrovava in squadra dei capricci presidenziali. Primo tra tutti Ronaldinho, il quale, sempre indipendentemente dalla questione tecnica, tatticamente non rientrava nei piani originari di Ancelotti. Che poi Ancelotti si ostinava in questi anni a far giocare quel cadavere di Seedorf, il quale gioca 3barra4 partite l'anno e il resto le passa a trotterellare e ad impallare la manovra, è un altro discorso... non so chi sia più carogna Ancelotti o Berlusconi guarda... Per quanto riguarda le porcate societarie, lui lo vedo propio come uno di quei scenziati da film horror i quali cadranno poi nelle ritorsioni delle loro creature. Il bello che dopo la paglicciata indegna dell'affeire-Kakà andava ripetendo com un vecchio pazzo: "devo fare qualcosa. Non è sostenibile un calcio così". Ok, ma ancora devo capire cosa vuole fare. Questo ha scambiato l'Italia (Stato) per il Milan e viceversa. Un testa di minchia mio amico aveva simpatie per l'Olanda ai temmp di.... KLUIVERT! Avesse detto Il Cigno di Utrecht. C'è una bella differenza tenere per l'Argentina grazie a Maradona simbolo di una città intera che per l'Olanda di Kluivert... che vita balorda! :D
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Discussione interessante, aggiungo altri miei pensieri (soggettivi) in merito: Sul discorso "prossimo campionato" io metto come ago della bilancia Ibrahimovic perchè dal mio punto di vista sembra palese che se non ci fosse stato nella rosa nerazzura molto probabilmente gli ultimi due scudetti sarebbero andati altrove (e chiarisco che non penso che sarebbero andati alle seconde classificate rispettivamente prima la Roma e poi una tra Juventus e Milan ma anche da qualche altra parte perche' uno come lui, in questo momento storico, sposta talmente tanto gli equilibri in un campionato come quello italiano da poter influire ad ampio spettro). Discorso "Milan": penso anch'io che Berlusconi non facesse le formazioni ad Ancelotti perche' semplicemente a farle era il duo Leonardo-Maldini (in pratica nel Milan non e' cambiato nulla solo hanno mandato via il figurante). Discorso "Kaka'": se non altro il ragazzo si e' comportato correttamente: poteva andar via prima e prender molti piu' soldi (vedi Manchester City) invece alla fine ha accettato un'offerta (che chiunque avrebbe accetato) da un altro Top Team europeo (che era l'unica alternativa: dopo esser stato in una societa' gloriosa e vincente come il Milan non è che si possa mirare a tanto piu' in alto). Discorso "Ferrara": la Juve ha fatto bene a guardarsi in casa e a cercar li l'alternativa poi tutto deve esser ancora scritto ma mi sembra che l'uomo un'occasione del genere se la meriti (al di la che e' comprensibile che per i tifosi napoletani la sua avventura sportiva finisca nel '94: io penso la stessa cosa di Rio Ferdinand per esempio...) . Discorso "Berlusconi": e' vero a dare inizio a questa nuova (pessima) era del calcio è stato proprio Silvietto nostro ma non è che i vari Tanzi, Cragnotti, Sensi,Abramovich, Calderon/Perez etc. etc in questi anni si sian tirati indietro (con la complicita' delle istituzioni sportive e non, ovvio)...da come la vedo io il miglior esempio di gestione negli ultimi venti anni viene dalla Catalogna (magliette Unicef comprese...io e Carlo di questo abbiam gia' parlato ;-D). Discorso "Maradona": che si puo' dire oltre di Maradona? Discorso "Maldini": tra i migliori 10 difensori di tutti i tempi ma non il primo per me (mi spiace ma io in queste classifiche metto sempre al primo posto qualcuno che provenga dalla miglior decade, sotto tutti i punti di vista, calcistica di sempre: i 70. Chi sara'? ;-) )
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ultime considerazioni. Poi ci sentiamo domani. Campionato: avrebbe comunque vinto l'Inter. E' vero che l'anno scorso fu necessario l'intervento del deus ex machina Ibrahimovic a Parma per vincere lo scudetto. Ma lo svedese era mancato per qualche mese e l'Inter era rimasta comunque al primo posto. Quest'anno ha vinto lo scudetto con una decina di punti sulle seconde. Ma è vero che non è una squadra imbattibile. E' evidente la mancanza di un fuoriclasse in mediana (e di almeno un giovane difensore centrale pronto a scalzare i malconci Samuel, Chivu e Cordoba). Si fa sentire in Europa. Motta a Barcellona era un grande giocatore. Non so se basterà. Milan: secondo me la formazione la faceva Ancelotti. Ma è vero che Berlusconi gli ha creato troppi problemi e pressioni in questi anni. Un altro allenatore lo avrebbe mandato a quel paese e si sarebbe dimesso. Ma Ancelotti evidentemente ha poca dignità. La prossima estate non mi stupirei di vederlo seduto sulla panchina della nazionale se fallisce a Londra (tanto oramai Abramovich i suoi soldi "sporchi" li ha spesi tutti) e Lippi torna bastonato dal Sudafrica. Kakà: l'offerta del City era sconveniente data la scarsa rilevanza internazionale del club di Manchester. E' un'operazione che gli sponsor non avrebbero mai voluto. A Madrid sarà tutta un'altra storia. Ingaggio+diritti di immagine porteranno nelle tasche del brasiliano più soldi di prima. Ferrara alla Juventus sta a significare che calciopoli è stato una farsa. Lippi e Moggi stanno al loro posto e continuano a fare i loro porci comodi. Possiamo ben capire a questo punto quanto sono inutili le dichiarazioni di Galliani sui vantaggi della fiscalità spagnola. I problemi in Italia sono strutturali. E nemmeno riguardano l'ambito strettamente calcistico. Il Barca ovviamente resta il modello da seguire. Grandi strutture e organizzazione. Compra campioni, ma allo stesso tempo mantiene un ottimo settore giovanile. Il miglior giocatore del mondo, Iniesta, se lo son costruiti in casa. Non a caso hanno rivinto la Coppa dopo soli tre anni di attesa e la cessione del loro, sulla carta, fuoriclasse. Miglior difensore: rumeno, classe 1964, dico Miodrag Belodedici (tu dicevi Beckenbauer, vero capitano?). Campione d'Europa con Steaua di Bucarest e Stella Rossa di Belgrado. Un eroe. Poi, sempre tra quelli che ho visto giocare, Ronald Koeman e Gheorge Popescu. Ora vado, che altrimenti non la finisco più!
BËL (00)
BRÜ (00)

omahaceleb
Opera: | Recensione: |
Carlo, a proposito di Popescu (core de lecce), stai attento, che a nominarlo si rischia grosso :))))
BËL (00)
BRÜ (00)

omahaceleb
Opera: | Recensione: |
cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Beh, Carlo, l'impressione che ho avuto io è che spesso se non ci fosse stato San Ibrahimovic molte partite l'Inter nell'ultimo campionato non le avrebbe risolte (almeno una decina per una ventina di punti che senza Zlatan non ci sarebbero stati). In quello precedente la cosa e'stata ancor piu' palese: sara' pure vero che l'Inter rimase prima senza di lui ma piano piano dilapidando tutto il vantaggio fino ad arrivare alle ultime due partite con tutto in gioco e gurada caso chi ha segnato i goal decisivi? ;-) Comunque si, dicevo il Kaiser Franz ma anche Belodedici (primo uomo a conquistare la CC con due squadre diverse e tra l'altro Steaua e Stellarossa non Real, Milan, Manchester etc. etc. ed in tempi moooolto diversi) rientra nella mia top ten. Per quel che riguarda Calciopoli ci sarebbe molto da dire ma appunto forse troppo e preferisco affrontare il discorso in altra sede magari in una tua prossima recensione "calcistica". Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

Caravan
Opera: | Recensione: |
Per calciopoli, rispolvero una frase di Tomasi di Lampedusiana memoria che racchiude un pò tutto: "cambiare tutto per non cambiare nulla".... poi era da mò che si volevano sbarazzare di Kakà per fare cassa. A gennaio non ci pensarono due volte a mollarlo al City, ma Kakà avrà detto: "volete vendermi? Allora vendetemi almeno al Real a giugno". Poi, quando sembra che le carte siano tutte scoperte, quando non è minimamente coì, i proclami di facciata sono quelli per tenere buoni i "fessi", facendo credere loro quello che vogliono; ma sono anche quei stessi proclami che fanno galoppare le ipotesi di quelli meno "fessi". In sostanza: se volesse, Kakà potrebbe sputtanare definitivamente Berlusconi, invece si è rivelato un signore non affondando il colpo decisivo sullo schifo del duo Galliani-Berlusconi. Poi se vogliamo dirla tutta, io sono milanista dalla nascita! Berlusconi voleva comprare l'Inter prima del Milan, la madre lavorava per i Moratti negli anni '50, e Galliani, juventino, è diventato milanista per via di Berlusconi... come Fede... ringraziandovi per questi anni pieni di vittorie ma anche di amarezze incredibili, meglio dividere le strade, perchè a voi ormai manca entusiasmo e voglia, e a noi girano le palle di stare in questo limbo! Capitolo giovani, vero tallone d'achille del Milan di questi anni: anche Maldini si era lamentato anni fa della poco propensione di contare sul vivaio. Ora si sono svegliati tutti, e dopo l'incetta di questi anni di pipponi onerosi sul viale del tramonto da rottamare, si svegliano dicendo che si deve puntare sui giovani e seminre nel vivaio... e nel frattempo il Parma si permette di avere il coltello dall parte del manico per Paloschi e pergiunta, si sono fatti fottere da Lotito cedendo un talento come Foggia per quella merda di Oddo, uno dei terzini più inutili della storia... accattato per i cross ma ne avesse azzeccato mezzo, mannaggia a lui. E quest anno ritorna pure... brrrr...
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ciao oma - a proposito (di nulla), è Django quello nella tua scheda personale? - Fantastica la notizia che mi hai linkato. Sarebbe davvero bello aver messo da parte materiale giornalistico dell'epoca, giacché storie come questa di Popescu sono davvero d'altri tempi. Si intreccia bene alla storia di Belodedici, che invece pare fosse in conflitto con Ceasescu (fu squalificato per un intero campionato dalla Uefa in seguito al suo passaggio alla Stella Rossa). Comunque fortissimo Popescu. Si è fatto valere anche a Lecce, per niente appagato e/o sfiancato da una gloriosa e grande carriera. Capitano, rinviamola pure la discussione su calciopoli. Ma penso che più o meno la vediamo tutti allo stesso modo circa lo stato pietoso in cui si trova il calcio italiano oggi. Nel frattempo Kakà decide bene di lasciare questo campionato e l'Inter fa di tutto per vendere Ibrahimovic. Alla prossima, ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Caravan, comunque Foggia non mi è mai sembrato un grande giocatore. Troppi limiti fisici e caratteriali. E' stupido quasi quanto Lavezzi. E ce ne vuole. Paloschi è giovanissimo. Vedremo cosa ne verrà fuori (nel frattempo avete preso il figlio del mitico Zigo Zigoni!). Naturalmente son d'accordo con te nel biasimare la politica del Milan negli ultimi anni.
BËL (00)
BRÜ (00)

L'ESPERTO.
Opera: | Recensione: |
HAI TOPPATO CPT! QUESTA RECENSIONE IO L'HO GIà VISTA SUL SITO "DEBASER.IT", ECCO IL LINK: link rotto
BËL (00)
BRÜ (00)

L'ESPERTO.
Opera: | Recensione: |
ma ORA SCOMMETTO CHE DIRAI CHE SEI LA STESSA PERSONA, una classica scusa alla quale non ABBOCCHERà NESSUNO!
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
In effetti mi era sfuggito che, in un'Altroverso, un'altro me stesso l'avesse gia' scritta... E' molto difficile essere ordinati gia' quando, in questa dimension,e si e' uno e plurimo, come il sottoscritto, figurati quando si mettono in mezzo anche i miei paralleli :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

L'ESPERTO.
Opera: | Recensione: |
Con questa CONFESSIONE SPONTANEA, hai diritto ad uno SCONTO DELLA PENA, e VISTO CHE NON HAI PRECEDENTI, LA Punizione sarà SCRIVERE UNA RECENSIONE SULL'ULTIMO DEI TAKE THAT, entro i prossimi 6 ANNI.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ma entro i sei anni si fa in tempo ad aspettare il disco dei loro figli! ;-)
BËL (01)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Per Carlo: West Ham-Napoli l'8 Agosto ad Upton Park. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Lo so, lo so. Ho qualche amico che ci va. Addirittura un amico attualmente di stanza a Londra disposto ad ospitarmi. Ma, causa impegni lavorativi (e storica pigrizia), dubito di intervenire. Mi piacerebbe vedere una partita di Premier però. Spero di riuscirci nel corso della prossima stagione. Tu ci sei mai stato a vedere il West Ham?
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ci vado almeno una volta a stagione (ad inizio anni "0" per 4 anni, quando avevo turni lavorativi ancora "umani",son riuscito a tener una media di 3 e, facendo letteralmente carte false, son riuscito a vedermi tre "trasferte": una a Liverpool (sponda blu pero'...) e due a Londra (Fulham e Chelsea ma quest'ultimi non erano ancora nell'era Abramovich). Di solito organizzo in modo d'aver qualcosa in concomitanza (concerti in genere: i Maiden per lo piu' ma una volta son riuscito ad abbinarci pura la Amos e quest'anno sto pensando seriamente agli Editors, non quelli di DeB pero' :-D) cosi' da prender dentro piu' cose con un viaggio (sia lodata la RyanAir) solo e due-tre notti in albergo. La mia dolce meta' per ora non ha avuto mai nulla da ridire ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Magari fammi un fischio alla prossima. Anche se preferirei andare ad Anfield a vedere il Liverpool. Il Chelsea pre-Abramovich, quello di Ranieri insomma, comunque non era tanto male.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Sara' fatto! Ps: no, non era male: sicuramente piu' affascinante di quello attuale.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: